Cemento per l'autostrada digitale europea

Fibre ottiche in un sistema di sviluppo intelligente che connette infrastruttura fisica e infrastruttura digitale, tagliando in due l'Europa. Corridoio5 viene visto come una chiave per l'e-Italia. Tappa: 2006 -Traguardo: 2015

Cemento per l'autostrada digitale europeaRoma - Un canale telematico in fibra ottica che affiancherà il collegamento stradale e ferroviario tra Budapest e Barcellona, passando da Milano. Un flusso di dati che apre nuove prospettive strategiche nel settore dei servizi, fornendo un'infrastruttura per imprese e singoli cittadini. Basterà per aumentare la cooperazione tra paesi europei?

Il ministro per l'Innovazione tecnologica, Lucio Stanca, ha oggi approvato un memorandum d'intesa: un accordo quadrilaterale tra Italia, Ungheria, Croazia e Slovenia per la nascita di una rete informatica all'interno di Corridoio 5.

Il progetto, nato nel 1994, mira alla creazione di un'asse intermodale per l'uso combinato di diverse tipologie di trasporto, dalle reti di telecomunicazione agli oleodotti. Una svolta comunicativa europea, che unisce media "fisici" a media "digitali", mezzi di trasporto a mezzi informatici. Molti i paesi interessati: Portogallo, Spagna, Francia, Ucraina, con effetti importanti anche per Bosnia-Erzegovina e Slovacchia. L'asse taglia longitudinalmente il continente europeo per oltre 5000 km.
Si tratta del primo passo verso la nascita di una "autostrada digitale", sostiene Stanca, utilizzabile "parallelamente alle infrastrutture materiali, stradali e ferroviarie" per un'Europa più unita sotto il segno dello sviluppo tecnologico. Ci sarà da aspettare fino al 2015 affinchè il progetto sia completo. Tuttavia, il segmento italiano sarà completato entro il 2006. A questo proposito persino il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha paragonato l'attuazione del "Corridoio 5" all'ingresso dell'Italia nella zona Euro: "Per noi Italiani restare ai margini del Corridoio 5 significherebbe restare ai margini dell'Europa".

"La dimensione digitale del Corridoio 5 - si legge in una nota del Ministero all'Innovazione - non solo ci appare oggi come un aspetto irrinunciabile di questa importante infrastruttura, ma si presenta anche come una componente di cui costi e tempi di realizzazione sono nei fatti più contenuti di quelli necessari alla realizzazione delle reti autostradali e ferroviarie".

È un progetto ambizioso che prevede l'utilizzazione di reti a fibre ottiche, spesso già esistenti sul percorso, per rendere il nuovo asse comunicativo uno snodo importante per il commercio, la formazione ed i servizi al cittadino. Una mossa per contrastare l'altra grande direttrice paneuropea, l'asse Mosca-Berlino-Parigi. Il "Corridoio 5" potrebbe essere la leva per riequilibrare il divario tra Europa settentrionale e meridionale.

La nuova autostrada telematica può diventare la piattaforma di lancio per progetti che potrebbero migliorare la qualità della vita dei cittadini: Stanca intravede l'occasione d'oro per la nascita di nuovi servizi di e-Gov avanzati, multilingua ed europei. Proprio mentre la strada verso la governance elettronica made in Italy si rivela in salita.

Sono previsti "Public Internet Access Point" lungo tutta la dorsale, reti di collaborazione per ricercatori universitari ed una potente architettura di sostegno per numerose attività imprenditoriali basate sull'interoperabilità dei servizi di dogana. La speranza è che l'autostrada digitale possa servire ad aumentare complessivamente le capacità telematiche del nostro paese. L'Italia è sicuramente indietro rispetto agli standard tecnologici europei e anche per questo Stanca fiuta l'affare: annuncia così che "la realizzazione di questa dimensione digitale del Corridoio 5 può precedere la completa realizzazione della dimensione stradale e ferroviaria".

C'è chi spera che questa sia davvero la volta che le autostrade digitali potranno essere chiamate tali, proprio come quelle autostrade che, riasfaltate, permettono di muoversi con maggiore sicurezza. E velocità.
(Tommaso Lombardi)
TAG: italia
22 Commenti alla Notizia Cemento per l'autostrada digitale europea
Ordina
  • Qualche settimana fa, i Verdi italiani spinsero al parlamento europeo una mozione contro il ponte sullo stretto. Questo rischiò di farci perdere un sacco di contributi europei. Inoltre i verdi tedeschi "infilarono" nella mozione una clausola per annullare pure i contributi al corridoio5 (quello stradale) italiano.
    Infatti non è sicuro che il corridoio5 (sempre di quello stradale e feroviario parlo) passi a sud delle alpi: i tedeschi vorrebbero farlo passare a nord delle alpi.
    Ora, a parte il fatto che non si è mai visto un partito che per ideologia e demagogia vota contro il su stesso paese (e infatti i tedeschi hanno colto la palla al balzo, perchè sanno bene che una arteria del genere, favorendo il trasporto ferroviario e combinato oltre ad essere una manna per lo sviluppo economico fa diminuire l'inquinamento), quel provvedimento fu annullato per il rotto della cuffia, ma ci è costato un bel po'. Infatti per far rientrare i progetti tra quelli finanziati, i francesi hanno preteso che il nuovo traforo tra Francia e Italia venisse pagato per due terzi dall'Italia e per un terzo da loro.
    Grazie verdi, francesi e tedeschi vi comandano a bacchetta e per colpa vostra ci rimettiamo un bel po'.
    Ma cosa non si fa per la demagogia...
    non+autenticato
  • Questa è una buona iniziativa, anche se nel 2004 mi sarei stupito non avessero previsto una rete in fibra ottica lungo una linea ferroviaria (anche solo per il comando di scambi e semafori).
    Per l'Italia il problema è più sull'ultimo miglio, dove non ci sono per ora iniziative significative per incrementare la copertura e incentivare infrastrutture in competizione.
    non+autenticato
  • Da una parte aumentano banda, aprono interminabili 'autostrade dell'informazione', dall'altra mandano in galera chi si scarica un mp3.

    Io spero che sia solo questione di maggioranza di governo sbagliata, di inetti incapaci e dilettanti della politica (non mi va di fare sempre di tutta un'erba un fascio), e che quindi il Diritto venga ristabilito al piu' presto.

    ZB
    ***NON votate Berlusconi***
    non+autenticato
  • Secondo te la larga banda serve solo per scaricare meglio mp3 e film?????????????????
    Certo che l'ignoranza è una brutta bestia
    non+autenticato
  • La 'largabbbbanda' (come la chiama il ministro) serve ANCHE a diffondere la cultura, senza se e senza ma.
    Questi qua la vogliono solo come un'opportunita' per creare nuove forme di business. Ecco: io sono profondamente contro allo snaturamento di internet.
    Chiamala pure ignoranza: io la chiamo difendere un diritto contro le lobby e il mercato (che si vuole mangiare tutto).

    ZB
    ***contro il mercato***

    - Scritto da: Anonimo
    > Secondo te la larga banda serve solo per
    > scaricare meglio mp3 e film?????????????????
    > Certo che l'ignoranza è una brutta
    > bestia
    non+autenticato
  • che palle!!!
    ma lo sapete cos'è la paranoia? no?
    beh.. datevi una guardata...
    non+autenticato
  • Giusto, non serve a un cazzo, se poi ti impediscono di scaricare, scambiarsi qualunque cosa che non costi e molto
    non+autenticato
  • Con la "cultura" della solidarietà (LOL) che stiamo creando sono più preoccupato che non si vada a costruire un Single Point Of Failure... quando (e/o se) buona parte del traffico europeo (e non) girerà su questa nuova arteria basterà poco per sabotare molto.Triste
    880
  • Sky wrote:
    > Single Point Of Failure...

    Se si kiama "Corridoio 5" si presume ke ce ne siano almeno altri 4, ai quali andrebbero comuqnue aggiunte le dorsali "tradizionali".

    Ok, e' certo ke sabotandolo (ma mi pare pressoke' impossibile buttarlo giu' del tutto con un unico attacco) si posano creare disagi non trascurabili, ma e' questa una prerogativa di qualunque dorsale (oserei dire -sbagliando- "per definizione") e non e' certo concepibile fare a meno di esse.Occhiolino
  • - Scritto da: DKDIB
    > Sky wrote:
    >> Single Point Of
    > Failure...
    > Se si kiama "Corridoio 5" si presume ke ce
    > ne siano almeno altri 4,

    Certo, ma non ho sentito parlare di "Corridoio 1 a fibra ottica" (idem per 2, 3 e 4): solo il 5 per ora.Occhiolino

    > ai quali andrebbero
    > comuqnue aggiunte le dorsali "tradizionali".

    Vero, vero...

    > Ok, e' certo ke sabotandolo (ma mi pare
    > pressoke' impossibile buttarlo giu' del
    > tutto con un unico attacco)

    Non pensavo a disagi "autostradali" ma solo digitali: credo che "tagliare" una tratta in fibra sia più semplice che tirar giù un tratto di autostrada, anche se di questi tempi....

    > si posano creare
    > disagi non trascurabili, ma e' questa una
    > prerogativa di qualunque dorsale (oserei
    > dire -sbagliando- "per definizione")

    Infatti: è da qui che viene la mia preoccupazione.
    Ogni volta che una "rete" (diciamo, idealmente, una struttura "completamente interconnessa") tende a diventare "a stella" la cosa è preoccupante, IMHO.

    Chiaramente è parecchio antieconomico (e non credo sia mai stato fatto) mettere in piedi una rete "completamente interconnessa" (fisicamente intendo): lo fanno solo con i Grid, credo.

    Però ogni "concentrazione" e/o "strettoia" e/o "collo di bottiglia" in questo stato di cose mi preoccupa un pò... anche se posso assicurarti che dormo egualmente.Occhiolino

    > e non
    > e' certo concepibile fare a meno di esse.Occhiolino

    Già... diciamo che mi piacerebbe sentire annunci anche per gli altri quattro "corridoi digitali" mancanti all'appello: meno potenza/banda sulla singola tratta ma distribuita su più canali (in fondo è l'idea di base che ci ha portato dalle vecchie reti gerarchiche all'attuale rete paritaria TCP/IP).
    880
  • ce ne sono 10
    http://www1.oecd.org/cem/topics/paneurop/corridors...


    - Scritto da: DKDIB
    > Sky wrote:
    > > Single Point Of
    > Failure...
    >
    > Se si kiama "Corridoio 5" si presume ke ce
    > ne siano almeno altri 4

    (snip)
    non+autenticato
  • E poi si lascia la salerno-reggioC impercorribile

    che pubblicitari del cavolo!

    ps. che bello !!! tra un po ridurranno le tasse (tanto le stanno recuperando con gli aumenti sui supporti informatici e affini)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)