Graffiti non viola il brevetto di Xerox

Lo ha stabilito un tribunale dopo aver verificato l'invalidità del brevetto che, secondo Xerox, Palm avrebbe violato con il proprio software per il riconoscimento della scrittura Graffiti. Ultimo round?

New York (USA) - PalmOne ha vinto l'ultimo round di un contenzioso legale con Xerox che la vede difendersi dall'accusa di violare un brevetto di quest'ultima relativo alla tecnologia di riconoscimento della scrittura. La causa, che va avanti da anni, ha visto Xerox vincere i primi due appelli.

Il tribunale ha ora stabilito che il brevetto di Xerox, depositato nel 1995, non è valido perché la tecnologia per il riconoscimento della scrittura sarebbe stata sviluppata da altri in tempi antecedenti: in particolare, il giudice ha preso in considerazione un brevetto giapponese datato 1983 e un prodotto Microsoft, Pen Windows, risalente ai primi anni '80. Sebbene tale sentenza suoni decisiva, Xerox ha detto che si tratta solo di "una sconfitta fra molte vittorie", lasciando dunque intendere che la battaglia legale non finisce qui.

Xerox sostiene che PalmOne ha violato la propria tecnologia, chiamata "Unistroke", all'interno di Graffiti, un software che quest'ultima tuttavia non utilizza più da tempo. Dall'inizio dello scorso anno, infatti, PalmOne (all'epoca ancora Palm) ha progressivamente rimpiazzato il suo vecchio programma di scrittura con un software, chiamato Graffiti 2, sviluppato da Communication Intelligence Corporation.
TAG: mercato
10 Commenti alla Notizia Graffiti non viola il brevetto di Xerox
Ordina
  • come vi sembra?

    io sto impratichendomi con la filosofia microsozz, all'inizio ero piuttosto scettico, ma adesso riesco a raggiungere un'affidabilità elevata, non ci avrei scommesso un soldo (ho pure l'os in inglese, quindi non si può aiutare con vocabolari)

    mi piacérebbe approfondire le tematiche relative agli algoritmi dei sistemi di riconoscimento della grafia..

    avvelenato che si rende conto come l'unico capace di apprezzare la sua scrittura sia il suo palmare

  • - Scritto da: avvelenato
    > come vi sembra?
    >
    > io sto impratichendomi con la filosofia
    > microsozz,
    Scusa non ti capisco. Graffiti è della PAlm, cosa centra M$?


    > mi piacérebbe approfondire le
    > tematiche relative agli algoritmi dei
    > sistemi di riconoscimento della grafia..
    mi sanno tanto di quei temi tipo intelligenza artificiale, 20 anni
    fa (!!!) all'università si discuteva delle stesse cose di cui si parla ancora adesso e non funzionano mai (comprensione del parlato etc)
    > avvelenato che si rende conto come
    > l'unico capace di apprezzare la sua
    > scrittura sia il suo palmare

    veramente a me non sembra che il mio palm apprezzi molti la MIA scrittura, faccio una media di un errore ogni due caratteri !
    non+autenticato
  • Avvelenato wrote:
    > avvelenato che si rende conto come l'unico capace di
    > apprezzare la sua scrittura sia il suo palmare


    ROTF!!!A bocca aperta

    Guarda il lato positivo: alcuni non hanno nemmeno il plamare... ^^''

  • - Scritto da: avvelenato
    > come vi sembra?

    poco utile. lo uso solo quando devo scrivere poche lettere. se devo scrivere qualche parola uso la tastiera, che secondo me è molto molto più veloce.
    non+autenticato
  • Oramai come ti muovi o pensi qualcosa vai a pestare qualcosa di brevettato.. Cominciate a svendere la vostra fantasia.
    sh4d
    455

  • - Scritto da: sh4d
    > Oramai come ti muovi o pensi qualcosa vai a
    > pestare qualcosa di brevettato.. Cominciate
    > a svendere la vostra fantasia.

    occhio che non ti denunci il detentore del brevetto sulla svendita di facoltà mentali per violazione di brevettoOcchiolino
  • considerando poi che le multinazionali ci amrciano!
    Vi racocnto un episodio:

    un tipo di trifoglio nasce spontaneamente in sardegna, e i pastori sardi lo fanno mangiare alle pecore...

    una multinazionale australaina p arrivata, si è fregata qualche piantina, se l'è portata a casa, e l'ha brevettata!!!!

    Sapete cosa succedere oa? che i pastori sardi, epr far mangiare quel trifoglio alle loro pecore, devono pagare i diritti alla multinazionale australiana!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    .....
    > Sapete cosa succedere oa? che i pastori
    > sardi, epr far mangiare quel trifoglio alle
    > loro pecore, devono pagare i diritti alla
    > multinazionale australiana!!!!!!!


    Questa meriterebbe una bella indagine antibufala... anche se si parla di pecore e non di bufale....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > .....
    > > Sapete cosa succedere oa? che i pastori
    > > sardi, epr far mangiare quel trifoglio
    > alle
    > > loro pecore, devono pagare i diritti
    > alla
    > > multinazionale australiana!!!!!!!
    >
    >
    > Questa meriterebbe una bella indagine
    > antibufala... anche se si parla di pecore e
    > non di bufale....

    No.no| confermo tutto: questa storia risale a parecchi anni fa (non meno di 5 credo) e fu presa ad esempio dai vari movimenti ecologisti anti OGM per far capire al pubblico "di strada" la gravita' di questa globalizzazione capitalistoco-selvaggia.
    Non vorrei sbagliarmi ma credo che fu anche aperta un'inchiesta della magistratura di cui ovviamente non se ne e' saputo piu' nulla .

    Se poi oggi mi dite che e' una bufala allora puo' essre che sia io a non essere aggiornato, ma fino a prova contraria......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    .....
    > > Questa meriterebbe una bella indagine
    > > antibufala... anche se si parla di
    > pecore e
    > > non di bufale....
    >
    > No.no| confermo tutto: questa storia risale
    > a parecchi anni fa (non meno di 5 credo) e
    > fu presa ad esempio dai vari movimenti
    > ecologisti anti OGM per far capire al
    > pubblico "di strada" la gravita' di questa
    > globalizzazione capitalistoco-selvaggia.
    > Non vorrei sbagliarmi ma credo che fu anche
    > aperta un'inchiesta della magistratura di
    > cui ovviamente non se ne e' saputo piu'
    > nulla .
    >
    > Se poi oggi mi dite che e' una bufala
    > allora puo' essre che sia io a non essere
    > aggiornato, ma fino a prova contraria......

    Il fatto è che questa storia l'ho sentita anche io diverse volte. Al di la della palese assurdità (vorrei vedere questa vicenda portata in un qualsiasi tribunale....) e al di la del fatto che mi sarebbe piaciuto vedere i finanzieri sardi multare le pecore, mi ha sempre stupito il fatto che tutte le volte che la sentivo la vicenda era la stessa, ma i protagonisti cambiavano.... cambiava la nazionalità della multinazionale e cambiava la nazionalità dei poveri contadini o pastori tartassati.... Insomma l'aspetto è quello di una bufala in piena regola, per questo ho scritto che meriterebbe un'indagine...
    non+autenticato