Una pallottola spuntata... wireless

Alcuni ricercatori americani hanno creato un proiettile di gomma che, una volta sul bersaglio, può trasmettere informazioni via radio. Progettato per fiutare le bombe

Gainesville (USA) - Un artificiere spara contro un possibile pacco bomba, dà un'occhiata al suo PDA da polso e fa un cenno di diniego o di assenso ai suoi colleghi. Potrebbe essere questo, in futuro, uno dei metodi per sventare un attentato dinamitardo.

Alcuni ricercatori dell'University of Florida, a Gainesville, hanno infatti sviluppato una pallottola in gomma che, una volta sparata contro un bersaglio posto ad una settantina di metri di distanza, è in grado di stabilire una comunicazione wireless e trasmettere l'analisi del contenuto di un involucro, come un pacco, una valigia o una scatola.

Il proiettile si attacca alla superficie dell'oggetto colpito grazie ad una speciale resina adesiva che lo riveste, resina capace di fare presa su una grande varietà di materiali e resistere a temperature anche molto elevate.
All'interno della pallottola hi-tech c'è, oltre alla micro-trasmittente radio, un accelerometro ed un sensore: il primo ha il compito di percepire la brusca decelarazione dovuta all'impatto con un oggetto, così da attivare la comunicazione radio; il secondo ha invece il compito di effettuare le necessarie analisi chimiche. Per il momento questo sensore è in grado di verificare la presenza dei gas emessi dal tritolo (TNT), uno degli esplosivi più utilizzati negli attentati terroristici.

Il team di ricercatori americano ha spiegato che attualmente i dispositivi in grado di rilevare la presenza di tritolo hanno le dimensioni di un PDA e possono essere utilizzati solo in prossimità dell'esplosivo.

Alcuni hanno tuttavia fatto notare com il lancio di un oggetto verso un possibile pacco bomba infranga tutti i codici di condotta del buon artificiere: l'impatto del proiettile contro il contenitore dell'esplosivo potrebbe infatti causarne la detonazione.

Il radio-proiettile, il cui progetto è stato finanziato dal colosso Lockheed Martin, potrebbe tuttavia trovare applicazione in diversi altri campi dell'intelligence e del settore aerospaziale, per fare due esempi.
15 Commenti alla Notizia Una pallottola spuntata... wireless
Ordina
  • non facevano prima a montare il rilevatore sui robottini che hanno già?
    non+autenticato
  • gli americani non vanno manco al cesso senza un arma
    vedi il "secondo emendamento" della loro costituzione
    (sono dei folli)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > gli americani non vanno manco al cesso senza
    > un arma
    > vedi il "secondo emendamento" della loro
    > costituzione
    > (sono dei folli)

    il secondo emendamento della loro costituzione è nato ed è stato necessario (e lo è tuttora) per via della grandissima estensione terriera nelle piane americane.

    Cioè, se permetti è un po' diverso pretendere che un cittadino di una città affollata si senta al sicuro in casa senza un arma, consapevole che esistono pattuglie di polizia che sorvegliano, nonché altri cittadini onesti ai quali affidarsi in caso di bisogno, e una fattoria circondata da ettari di nulla, dove senza il timore di ricevere un'impallinata, qualsiasi pazzo potrebbe entrare armato stuprandosi moglie figli mucche e maiali (e galline magari), reso sicuro dall'impunità e l'impossibilità materiale per un corpo di forze dell'ordine di gestire un territorio così vasto abbastanza efficacemente da rendere inutili le armi al cittadino.
  • ...che il terrorismo venga sconfitto e scompai...che farebbero poi sti poveri americani ? senza un capro espiatorio su cui sfogare le loro paure e paranoie si ammazzerebbero tra loro probabilmente.
    poracci
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > ...che il terrorismo venga sconfitto e
    > scompai...che farebbero poi sti poveri
    > americani ? senza un capro espiatorio su cui
    > sfogare le loro paure e paranoie si
    > ammazzerebbero tra loro probabilmente.
    > poracci

    ok l'hai detta anche oggi, adesso torna a zappare che prima ti cercavano

    non+autenticato
  • ... sarà anche di gomma,
    ma voi sparereste ad un pacco bomba con una pallottola di gomma??

    mah..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... sarà anche di gomma,
    > ma voi sparereste ad un pacco bomba con una
    > pallottola di gomma??
    >
    > mah..
    beh, magari a 70 metri di distanza sei un minimo al sicuro =)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ... sarà anche di gomma,
    > > ma voi sparereste ad un pacco bomba con
    > una
    > > pallottola di gomma??
    > >
    > > mah..
    > beh, magari a 70 metri di distanza sei un
    > minimo al sicuro =)

    si' ma allora tanto vale usare un proiettile veroA bocca aperta

    non+autenticato

  • Sparare a un pacco bomba con un proiettile di gomma? Naaa molto più sicuro e discreto usare un radio detonatore per farla esplodere no? Mehehehe!

    - Scritto da: Anonimo
    > ... sarà anche di gomma,
    > ma voi sparereste ad un pacco bomba con una
    > pallottola di gomma??
    >
    > mah..
    non+autenticato
  • Eh sì all'estero l'utilizzo dell wireless e in specialmodo del wifi continua ad essere usato e sviluppato e noi in italia abbiamo il "magikke number".
    Maurizio Gasparri, emani il regolamento che consente l'uso del wifi anche in luoghi pubblici.
    Mi viene in mente il putiferio per l'umts, PERO' GUARDA CASO ANCORA IN ITALIA UN REGOLAMENTO PER IL WIRELESS PER I LUOGHI PUBBLICI NON C'E...


    chistooo è u paese du sooleeeeeeeee chisto è u paesse du mareeeeeeeee
  • - Scritto da: Elwood_
    > Eh sì all'estero l'utilizzo dell
    > wireless e in specialmodo del wifi continua
    > ad essere usato e sviluppato e noi in italia
    > abbiamo il "magikke number".
    > Maurizio Gasparri, emani il regolamento che
    > consente l'uso del wifi anche in luoghi
    > pubblici.
    > Mi viene in mente il putiferio per l'umts,
    > PERO' GUARDA CASO ANCORA IN ITALIA UN
    > REGOLAMENTO PER IL WIRELESS PER I LUOGHI
    > PUBBLICI NON C'E...
    >
    >
    > chistooo è u paese du sooleeeeeeeee
    > chisto è u paesse du mareeeeeeeee

    il wifi pubblico metticelo te aumme aumme, e se c'è qualcuno che ti rompe le palle se lo puoi sopraffarre (in qualsiasi modo compreso legalmente o fisicamente), lo sopraffai, altrimenti ti ritiri.

  • - Scritto da: avvelenato

    > il wifi pubblico metticelo te aumme aumme, e
    > se c'è qualcuno che ti rompe le palle
    > se lo puoi sopraffarre (in qualsiasi modo
    > compreso legalmente o fisicamente), lo
    > sopraffai, altrimenti ti ritiri.

    Se si capisse, ti potrei rispondere.........
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    >
    > > il wifi pubblico metticelo te aumme
    > aumme, e
    > > se c'è qualcuno che ti rompe le
    > palle
    > > se lo puoi sopraffarre (in qualsiasi
    > modo
    > > compreso legalmente o fisicamente), lo
    > > sopraffai, altrimenti ti ritiri.
    >
    > Se si capisse, ti potrei rispondere.........

    non ci vuole molto:
    vuoi il wi-fi pubblico? fattelo.
    metti un access-point da qualche parte e convinci amici a fare altrettanto.
    ci sono delle leggi che "regolamentano"? Siamo in italia.
    Le leggi valgono per chi le rispetta.


  • - Scritto da: Elwood_
    > Eh sì all'estero l'utilizzo dell
    > wireless e in specialmodo del wifi continua
    > ad essere usato e sviluppato e noi in italia
    > abbiamo il "magikke number".
    > Maurizio Gasparri, emani il regolamento che
    > consente l'uso del wifi anche in luoghi
    > pubblici.

    ma tu dove abiti al nord? LOL
    Qui al sud , il mio paesello e' interamente servito dal wifi, in modo sperimentale , ma funge bene
    ping da 2 ms a 2km di distanza dal ap e download di 200KBp/s

    ciaooooo

    non+autenticato

  • Giusto! Le crociate anti EM per le antenne dei telefonini stanno perdendo un po' lo smalto! È ora di riempirci di access point così ne può partire una nuova contro quelli!


    - Scritto da: Elwood_
    > Eh sì all'estero l'utilizzo dell
    > wireless e in specialmodo del wifi continua
    > ad essere usato e sviluppato e noi in italia
    > abbiamo il "magikke number".
    > Maurizio Gasparri, emani il regolamento che
    > consente l'uso del wifi anche in luoghi
    > pubblici.
    > Mi viene in mente il putiferio per l'umts,
    > PERO' GUARDA CASO ANCORA IN ITALIA UN
    > REGOLAMENTO PER IL WIRELESS PER I LUOGHI
    > PUBBLICI NON C'E...
    >
    >
    > chistooo è u paese du sooleeeeeeeee
    > chisto è u paesse du mareeeeeeeee
    non+autenticato