Win Media Player 10, primo assaggio

Microsoft ha reso disponibile sul proprio sito la prima beta pubblica del prossimo Media Player, che promette di abbattere ogni barriera fra PC e player portatili. Al cuore del player vi sarà anche il DRM

Redmond (USA) - Mancano ancora diversi mesi al rilascio della versione finale, ma Microsoft già offre la possibilità ai più impazienti di provare la prima beta pubblica del nuovo Windows Media Player (WMP) 10.

Il player, scaricabile qui in lingua inglese, è disponibile unicamente per Windows XP e ha una dimensione complessiva di circa 11 MB.

Accanto ad un'interfaccia grafica in buona parte rivista e all'integrazione di un nuovo servizio per l'acquisto della musica, le maggiori novità che il WMP 10 porterà con sé riguardano il supporto dei player portatili e la gestione dei file multimediali: l'obiettivo di Microsoft è quello di facilitare al massimo la connessione e la sincronizzazione fra player e computer nello stesso modo in cui Apple è riuscita a semplificare quella fra iPod e Mac.
Il WMP 10 sarà ad esempio capace di aggiornare automaticamente l'archivio di file media di un dispositivo USB con quello presente sul PC, generando in automatico indici, playlist e cartelle contenenti i file che rispondo a determinati criteri (ad esempio, dimensione, autore, bit-rate, genere, ecc.). I device gestiti dalla nuova versione del WMP spaziano dai drive flash ai player MP3 basati su hard disk.

Microsoft ha tuttavia spiegato che le piene potenzialità del suo nuovo media player potranno essere saggiate solo con l'arrivo, verso la fine dell'anno, dei primi modelli di Portable Media Center (PMC) basati su di una speciale versione di Windows Mobile. Sia il WMP che i PMC supporteranno un nuovo protocollo, chiamato Media Transfer Protocol (MTP), che si occuperà di automatizzare lo scambio di file e informazioni fra PC e player hardware senza la necessità di installare alcun driver.

Sviluppato dal big di Redmond, l'MTP si basa sullo standard open source Picture Transfer Protocol, con cui è pienamente compatibile, e la sua specifica è liberamente implementabile dai vendor di dispositivi portatili: almeno in teoria, questo significa che il supporto all'MTP potrebbe essere integrato anche in dispositivi che utilizzano un sistema operativo embedded differente da Windows.

Il WMP 10 migliora anche la navigazione fra i file e l'organizzazione degli stessi in cataloghi multimediali. A tale proposito, Microsoft ha detto di contare molto sul feedback degli utenti per migliorare queste caratteristiche durante la fase di beta testing del suo nuovo software.

Nel legare in modo più stretto i dispositivi multimediali portatili con Windows XP, Microsoft spera di dare una bella spinta sul mercato anche alla sua rinnovata tecnologia di digital rights management, la stessa che è stata annunciata lo scorso mese[http://punto-informatico.it/p.asp?i=48041]] e che si trova alla base del WMP 10. Come si ricorderà, la novità più importante di questa tecnologia è il supporto a modelli di vendita di musica e film basati su canoni forfettari e download illimitati.

L'ultima versione del Windows Media Player, la 9, venne rilasciata insieme alla piattaforma Windows Media 9 Series all'inizio dello scorso anno.
TAG: microsoft
157 Commenti alla Notizia Win Media Player 10, primo assaggio
Ordina
  • Salve volevo solo domandare se la versione nuova di window media player e' pericolosa agli occhi per gli effetti di luce che da se si sta' a una distanza da kaybord al monitor per esempio.Oppure bisogna quardarlo da lontano?
    non+autenticato
  • facciamo capire che i DRM se li devono piazzare dove dico io..
    Non scaricate e installate qualsiasi programma con dentro quei cosi, cosi' prima o poi la smettereanno.
    Riduciamoli a "lavavetri" tutti quanti discografici e multinazionali varie
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ......
    > Riduciamoli a "lavavetri" tutti quanti
    > discografici e multinazionali varie


    Per carità no !!!!

    Altrimenti vorranno mettere una tassa sui vetri sporchi...
    non+autenticato
  • mesi di sofferenza, finalmente faccio con linux quello che facevo con winz, d`ora in avanti e` tutta in discesa addio Bill non ti ho mai amato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mesi di sofferenza, finalmente faccio con
    > linux quello che facevo con winz

    cioé, tieni il pc spento?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mesi di sofferenza, finalmente faccio con
    > linux quello che facevo con winz, d`ora in
    > avanti e` tutta in discesa addio Bill non ti
    > ho mai amato.

    Io con windows faccio tutto quello che facevi tu con windows più altre cose, faccio tutto quello che farai con linux e non devo prima passare per mesi di sofferenze...che poi questo (come il tuo post) sia completamente OT non importa vero?
    non+autenticato
  • L'unica cosa da fare è dire alla gente di boicottare questi prodotti sperando di evitare che il potere di mercato di Microsoft continui a crescere e così il controllo Orwelliano che eserciterà sempre di più sui loro pc e sul loro portafogli.

    Usiamo linux e il software libero e cerchiamo di salvare il software libero dai brevetti scegliendo bene chi votare!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'unica cosa da fare è dire alla
    > gente di boicottare questi prodotti sperando
    > di evitare che il potere di mercato di
    > Microsoft continui a crescere e così
    > il controllo Orwelliano che
    > eserciterà sempre di più sui
    > loro pc e sul loro portafogli.

    Sono d'accordo.

    > Usiamo linux e il software libero e
    > cerchiamo di salvare il software libero dai
    > brevetti scegliendo bene chi votare!

    Bleah, preferisco usare un Apple; la maggior parte del sw libero che ho trovato su tutte le distribuzioni di linux che ho provato non funziona, c'è sempre qualcosa che non va, se tu usi un motorino e ogni giorno devi metterci le mani dentro per farlo funzionare perchè fa figo non è detto che qualcun'altro abbia altrettanto tempo da buttare.

    Senza contare la blasonata versione RH per desktop appiedata dalla stessa casa madre ah ah ah!!! L'unica distribuzione che funziona mi risulta essere la SuSe, o anche loro sono già diventati demoni capitalisti? ehhh.. qua mi sa che è un problema di politica piuttosto che un problema tecnico.

    Linux va bene per smanettare con la shell ( anche perchè, per esempio, dopo tentativi falliti di usare le varie interfacce a cdrecord uno impara a usarlo dalla shell e scopre la sua potenzialità, con una jobline si possono fare cose incredibili che su win nativamente te lo scordi ), per mettere su un sito web, tutto il resto lo puoi fare pagando (e ricarichi sui clienti) e senza perdere una marea di tempo su altre piattaforme, è un ottimo sistema operativo per lavorare in rete e usare la potenza pura dell'hw, sul desktop credo sia proprio meglio lasciar perdere.

    Per me, purtroppo, il software libero non è per niente libero, è solo propaganda politica ( quindi fuori luogo ) alla faccia di gravi problemi che minacciano il nostro futuro non tanto lontano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > L'unica cosa da fare è dire alla
    > > gente di boicottare questi prodotti
    > sperando
    > > di evitare che il potere di mercato di
    > > Microsoft continui a crescere e
    > così
    > > il controllo Orwelliano che
    > > eserciterà sempre di più
    > sui
    > > loro pc e sul loro portafogli.
    >
    > Sono d'accordo.
    >
    > > Usiamo linux e il software libero e
    > > cerchiamo di salvare il software libero
    > dai
    > > brevetti scegliendo bene chi votare!
    >
    > Bleah, preferisco usare un Apple; la maggior
    > parte del sw libero che ho trovato su tutte
    > le distribuzioni di linux che ho provato non
    > funziona, c'è sempre qualcosa che non
    > va, se tu usi un motorino e ogni giorno devi
    > metterci le mani dentro per farlo funzionare
    > perchè fa figo non è detto che
    > qualcun'altro abbia altrettanto tempo da
    > buttare.
    >
    > Senza contare la blasonata versione RH per
    > desktop appiedata dalla stessa casa madre ah
    > ah ah!!! L'unica distribuzione che funziona
    > mi risulta essere la SuSe, o anche loro sono
    > già diventati demoni capitalisti?
    > ehhh.. qua mi sa che è un problema di
    > politica piuttosto che un problema tecnico.
    >
    > Linux va bene per smanettare con la shell (
    > anche perchè, per esempio, dopo
    > tentativi falliti di usare le varie
    > interfacce a cdrecord uno impara a usarlo
    > dalla shell e scopre la sua
    > potenzialità, con una jobline si
    > possono fare cose incredibili che su win
    > nativamente te lo scordi ), per mettere su
    > un sito web, tutto il resto lo puoi fare
    > pagando (e ricarichi sui clienti) e senza
    > perdere una marea di tempo su altre
    > piattaforme, è un ottimo sistema
    > operativo per lavorare in rete e usare la
    > potenza pura dell'hw, sul desktop credo sia
    > proprio meglio lasciar perdere.
    >
    > Per me, purtroppo, il software libero non
    > è per niente libero, è solo
    > propaganda politica ( quindi fuori luogo )
    > alla faccia di gravi problemi che minacciano
    > il nostro futuro non tanto lontano.

    Quoto 100%
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    [MEGACUT]
    >
    > Quoto 100%

    Più che altro quoti alla CDC....
    non+autenticato
  • > Bleah, preferisco usare un Apple; la maggior
    > parte del sw libero che ho trovato su tutte
    > le distribuzioni di linux che ho provato non
    > funziona, c'è sempre qualcosa che non
    > va, se tu usi un motorino e ogni giorno devi
    > metterci le mani dentro per farlo funzionare
    > perchè fa figo non è detto che
    > qualcun'altro abbia altrettanto tempo da
    > buttare.

    Sono d'accordo. Non consiglierei di usare linux ne a mia nonna nè a mio padre nè a una ragazzina di 16 anni, etc..... Ma c'è a chi piace metterci le mani! E ti assicuro che se hai tempo e passione poter adattare un sistema operativo alle tue esigenze non è cosa da poco.


    > Senza contare la blasonata versione RH per
    > desktop appiedata dalla stessa casa madre ah
    > ah ah!!! L'unica distribuzione che funziona
    > mi risulta essere la SuSe, o anche loro sono
    > già diventati demoni capitalisti?

    Redhat ha preso un'ottima strada a mio avviso: ha lasciato lo sviluppo della versione "desktop-che-desktop-non-è" alla community e ha creato una versione "enterprise" per le imprese con la quale offre stabilità e assistenza.

    > ehhh.. qua mi sa che è un problema di
    > politica piuttosto che un problema tecnico.

    Si sono pienamente d'accordo.

    > Linux va bene per smanettare con la shell (
    > anche perchè, per esempio, dopo
    > tentativi falliti di usare le varie
    > interfacce a cdrecord uno impara a usarlo
    > dalla shell e scopre la sua
    > potenzialità, con una jobline si
    > possono fare cose incredibili che su win
    > nativamente te lo scordi ), per mettere su
    > un sito web, tutto il resto lo puoi fare
    > pagando (e ricarichi sui clienti) e senza
    > perdere una marea di tempo su altre
    > piattaforme, è un ottimo sistema
    > operativo per lavorare in rete e usare la
    > potenza pura dell'hw, sul desktop credo sia
    > proprio meglio lasciar perdere.

    Assolutamente d'accordo. Consiglierei linux solo a chi è appassionato di informatica e agli usi che hai citato tu stesso (primo tra tutti come server web).

    Un'altro aspetto interessante è che ti permette di uscire da quella legge insulsa che tanto spinge il mercato della tecnologia secondo la quale devi comprare un pc più potente ogni anno e mezzo o giù di li. Tanto che mia madre usa dalla sua camera un pentium 133 con 32mb di ram trasformato in un "thin client" (senza hd e ventole) con cui usa OpenOffice sulla mia macchina linux che va come una skeggia.


    > Per me, purtroppo, il software libero non
    > è per niente libero, è solo
    > propaganda politica ( quindi fuori luogo )
    > alla faccia di gravi problemi che minacciano
    > il nostro futuro non tanto lontano.

    Questo proprio non lo capisco... "per niente libero" ? Propaganda di chi e per chi?
    non+autenticato
  • Non FATELO!

    e' una schifezza, l'ho installato e siccome non ho trovato la radio e non mi piaceva ho provato a disinstallarlo.

    Non l'avessi mai fatto, e' peggio di un WORM o di un VIRUS, non si disinstalla piu' e ora non mi va piu' media player, ne' il nuovo ne' il vecchio.

    Non mi lascia nemmeno piu' reinstallare nessuna versine.

    VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAa!
    non+autenticato
  • .. te l'hanno detto che e' un beta vero ?Occhiolino

    io, sapendo che mi avrebbe impestato il pc, ho preferito provarlo su una virtuale e devo dire che non l'ho trovato tanto malaccio.

    Fan LinuxFan Windows
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 26 discussioni)