Sony paga l'inventore del walkman

Dopo una disputa durata oltre vent'anni, Sony ha scritto la parola fine su di una vicenda che la vedeva contrapposta all'inventore del primo player audio portatile. Che ora minaccia nuove cause

Tokyo (Giappone) - Dopo vent'anni di battaglie legali, Sony ha finalmente accomodato una disputa incentrata sul suo dispositivo più celebre, il walkman.

Andreas Pavel, che dal 1980 rivendica l'invenzione dei player di musica portatili, ha infatti accettato un accordo extragiudiziale con Sony che porterà nelle sue tasche un'imprecisata somma di denaro in cambio del ritiro di ogni denuncia contro la ben nota multinazionale. Sebbene i termini dell'accordo siano strettamente confidenziali, alcune fonti riportano che Pavel dovrebbe incassare diversi milioni di euro.

L'inventore, che da molti anni lavora in Italia, reclama la proprietà del walkman dal 1980, ovvero un anno dopo il lancio, da parte di Sony, del suo primo modello di walkman. Pavel voleva che il gigante giapponese gli riconoscesse la paternità di alcune idee brevettate nel 1977 e relative ad un dispositivo audio portatile a cassette chiamato Stereobelt (il cui significato letterale è "stereo da cintola"). Secondo il Washington Times, la prima versione del brevetto di Pavel fu pubblicata proprio in Italia nel lontano 1978.
Sebbene inizialmente Sony avesse accettato di pagare a Pavel alcune royalty, l'azienda si è sempre rifiutata di riconoscere a quest'ultimo la paternità del walkman: nella propria biografia, il fondatore di Sony Akio Morita afferma senza mezzi termini di essere il primo e unico ideatore della "musica da passeggio". Questo ha portato l'inglese e il gigante di Tokyo ad una lunghissima guerra legale che negli anni si estesa a più paesi, inclusa Gran Bretagna, Italia e Canada.

Pavel è riuscito a mandare avanti la propria battaglia anche dopo che nel 1989 una sentenza a lui sfavorevole lo obbligò a sborsare quasi 3 milioni di euro di spese legali, portandolo vicino alla bancarotta. La perseveranza di Pavel, che in seguito aprì nuove cause in altri paesi, spinse Sony ad avviare, nel 2001, quella fase di negoziazione poi sfociata nell'attuale accordo.

Forte della recente vittoria, Pavel si è ora detto pronto a far valere la propria invenzione anche nei confronti dei maggiori produttori di player portatili digitali, tra cui Apple. Al momento non è tuttavia chiaro in quali paesi il suo brevetto sia ancora valido visto che, in genere, questi hanno una validità di 20 anni.

Nel 2002 Sony dovette incassare un'altra sconfitta, questa volta relativa al marchio "Walkman", definito da una corte austriaca "termine generico".
TAG: mercato
13 Commenti alla Notizia Sony paga l'inventore del walkman
Ordina
  • E non sto parlando di "quel" ventennio.
    Ma dei 20 anni passati da sto qua.
    Ne valeva la pena ?
    Poi, come al solito, per un'idea che chiunque puo' avere.
    Quando i componenti permettono di costruire qualcosa di minutarizzato che prima era grandicello, la prima ovvia idea e' di renderlo portabile.

    Quindi, capirai, un registratore (anzi, solo player) che ti puoi portare comodamente in giro. Che genialata. Impensabile.

    Burp.
    non+autenticato
  • poi i ladri veri sono loro, che mentono pure sapendo di mentireDeluso

    condividete.....
    sempre....
    non+autenticato
  • "Forte della recente vittoria, Pavel si è ora detto pronto a far valere la propria invenzione anche nei confronti dei maggiori produttori di player portatili digitali, tra cui Apple"

    .. Bene..A bocca aperta come godo.!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Forte della recente vittoria, Pavel si
    > è ora detto pronto a far valere la
    > propria invenzione anche nei confronti dei
    > maggiori produttori di player portatili
    > digitali, tra cui Apple"
    >
    > .. Bene..A bocca aperta come godo.!

    prima di godere (accidenti, stai messo male!) leggiti la frase immediatamente successiva alla tua "incollatura":

    "Al momento non è tuttavia chiaro in quali paesi il suo brevetto sia ancora valido visto che, in genere, questi hanno una validità di 20 anni."

    trollallero trollalla'...

    bah
    non+autenticato
  • > Nel 2002 Sony dovette incassare un'altra sconfitta,
    > questa volta relativa al marchio "Walkman", definito
    > da una corte austriaca "termine generico".

    E allora come la mettiamo con "windows"?A bocca aperta

    Saluti

  • - Scritto da: MaurizioB
    > > Nel 2002 Sony dovette incassare
    > un'altra sconfitta,
    > > questa volta relativa al marchio
    > "Walkman", definito
    > > da una corte austriaca "termine
    > generico".
    >
    > E allora come la mettiamo con "windows"?A bocca aperta
    >
    > Saluti

    e con apple?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: MaurizioB
    > > > Nel 2002 Sony dovette incassare
    > > un'altra sconfitta,
    > > > questa volta relativa al marchio
    > > "Walkman", definito
    > > > da una corte austriaca "termine
    > > generico".
    > >
    > > E allora come la mettiamo con
    > "windows"?A bocca aperta
    > >
    > > Saluti
    >
    > e con apple?

    Apple è il nome di una società non di un prodotto sul quale si richieda il brevetto.....se non capisci la differenza è inutile che sto a spiegartela.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: MaurizioB
    > > > > Nel 2002 Sony dovette
    > incassare
    > > > un'altra sconfitta,
    > > > > questa volta relativa al
    > marchio
    > > > "Walkman", definito
    > > > > da una corte austriaca
    > "termine
    > > > generico".
    > > >
    > > > E allora come la mettiamo con
    > > "windows"?A bocca aperta
    > > >
    > > > Saluti
    > >
    > > e con apple?
    >
    > Apple è il nome di una società
    > non di un prodotto sul quale si richieda il
    > brevetto.....se non capisci la differenza
    > è inutile che sto a spiegartela.....

    Hai ragione, ho detto 1 trollata...almeno è quando mi viene da replicare in un primo momento...poi ripenso a quel videogame ms che aveva lo stesso nome di una software-house e mi dico che hai torto, di questo avviso era ovviamente anche il giudice che si occupò del caso..
    Comunque vista l'ora tarda puo anche essere che prenda fischi per fiaschi.
    non+autenticato


  • > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: MaurizioB
    > > > > > Nel 2002 Sony dovette
    > > incassare
    > > > > un'altra sconfitta,
    > > > > > questa volta relativa al
    > > marchio
    > > > > "Walkman", definito
    > > > > > da una corte austriaca
    > > "termine
    > > > > generico".
    > > > >
    > > > > E allora come la mettiamo con
    > > > "windows"?A bocca aperta
    > > > >
    > > > > Saluti
    > > >
    > > > e con apple?
    > >
    > > Apple è il nome di una
    > società
    > > non di un prodotto sul quale si
    > richieda il
    > > brevetto.....se non capisci la
    > differenza
    > > è inutile che sto a
    > spiegartela.....
    >
    > Hai ragione, ho detto 1 trollata...almeno
    > è quando mi viene da replicare in un
    > primo momento...poi ripenso a quel videogame
    > ms che aveva lo stesso nome di una
    > software-house e mi dico che hai torto, di
    > questo avviso era ovviamente anche il
    > giudice che si occupò del caso..
    > Comunque vista l'ora tarda puo anche essere
    > che prenda fischi per fiaschi.

    NO.. niente fiaschi.. infatti i Beatles e la casa della Mela sono andati avanti a litigare legalmente per lustri....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: MaurizioB
    > > > > Nel 2002 Sony dovette
    > incassare
    > > > un'altra sconfitta,
    > > > > questa volta relativa al
    > marchio
    > > > "Walkman", definito
    > > > > da una corte austriaca
    > "termine
    > > > generico".
    > > >
    > > > E allora come la mettiamo con
    > > "windows"?A bocca aperta
    > > >
    > > > Saluti
    > >
    > > e con apple?
    >
    > Apple è il nome di una società
    > non di un prodotto sul quale si richieda il
    > brevetto.....se non capisci la differenza
    > è inutile che sto a spiegartela.....

    Secondo me sbagliate ambedue!
    Paragoniamo due prodotti:

    Walkman sony ax-54 es (nome di fantasia)
    o.s. Microsoft win 98

    oggetto: walkman; prodotto da società: Sony; nome: ax-54; Modello: es
    oggetto: o.s.; prodotto da società: Microsoft; nome: windows; modello: 98

    Ms non ha mai preteso di rivendicare il nome system operative ma il nome(marchio se vuoi perchè tramite esso viene identificato) di un suo prodotto!
    Un po come se la colgate pretendesse di essere detentrice sul nome 'spazzolino'
    Che poi apple o windows siano nomi generici non importa, il copyright copre solo l'uso di tali nomi relativi alla produzione di un prodotto specifico (sistemi operativi winodws) e a quelli della stessa famiglia (altri o.s. non possono chiamrsi windows) ma non vieta di continuare a chiamere le finestre con il loro nome inglese così come apple non vieta di chiamare le mele.
    Sony prentendeva di rivendicare il copyright sul nome di un oggetto è questo secondo me è fuori luogo.

    Saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: MaurizioB
    > > > > > Nel 2002 Sony dovette
    > > incassare
    > > > > un'altra sconfitta,
    > > > > > questa volta relativa al
    > > marchio
    > > > > "Walkman", definito
    > > > > > da una corte austriaca
    > > "termine
    > > > > generico".
    > > > >
    > > > > E allora come la mettiamo con
    > > > "windows"?A bocca aperta
    > > > >
    > > > > Saluti
    > > >
    > > > e con apple?
    > >
    > > Apple è il nome di una
    > società
    > > non di un prodotto sul quale si
    > richieda il
    > > brevetto.....se non capisci la
    > differenza
    > > è inutile che sto a
    > spiegartela.....
    >
    > Secondo me sbagliate ambedue!
    > Paragoniamo due prodotti:
    >
    > Walkman sony ax-54 es (nome di fantasia)
    > o.s. Microsoft win 98
    >
    > oggetto: walkman; prodotto da
    > società: Sony; nome: ax-54; Modello:
    > es
    > oggetto: o.s.; prodotto da società:
    > Microsoft; nome: windows; modello: 98
    >
    > Ms non ha mai preteso di rivendicare il nome
    > system operative ma il nome(marchio se vuoi
    > perchè tramite esso viene
    > identificato) di un suo prodotto!
    > Un po come se la colgate pretendesse di
    > essere detentrice sul nome 'spazzolino'

    Guarda che walkman come termine, anche se generico venne introdotto da sony, poi nel linguaggio comune noi li chiamiamo tutti walkman (anche quelli technics per esempio) per semplicità, è un pò come se la IBM avesse registrato il termine Personal Computer e che poi tutti riferendosi ai vari tipi di PC, compaq, dell, assemblati e così via avessero iniziato a chiamarli PC, però il termine rimane coniato da IBM.

    Quindi se sony avesse coniato un termine meno generico avrebbe ragione a difendere il marchio ed in più il merito di avere introdotto un neologismo.
    non+autenticato
  • finestra
    mela

    sono marchi ?

    windows
    apple


    lindows e' marchio windows no
    non+autenticato

  • - Scritto da: MaurizioB
    > > Nel 2002 Sony dovette incassare
    > un'altra sconfitta,
    > > questa volta relativa al marchio
    > "Walkman", definito
    > > da una corte austriaca "termine
    > generico".
    >
    > E allora come la mettiamo con "windows"?A bocca aperta
    >
    > Saluti

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=48334 Ficoso