Software/ I santi protettori del PC

Una breve panoramica sui principali software di firewall personale e di monitoring, strumenti utili non solo a chi dispone di connessioni dedicate, ma anche a chi trascorre molto tempo su Internet dal proprio PC di casa

La crescente diffusione di Internet nelle case degli italiani ha contribuito alla nascita e all?aumento dei problemi riguardanti la sicurezza dei PC di casa: la crescente diffusione delle connessioni dedicate, di ADSL e non per ultimo degli abbonamenti flat-rate, sta facendo sorgere l'esigenza di proteggere anche il PC di casa da eventuali attacchi esterni, visto che al contrario delle aziende, nelle case generalmente non si hanno a disposizione strumenti che possano limitare in qualche modo accessi indesiderati provenienti dall'esterno.

Le tecniche utilizzate contro i PC di casa sono di norma più semplici di quelle utilizzate per gli attacchi alle aziende, in quanto spesso è sufficiente saturare la banda per ottenere un denial of service o sfruttare uno dei tanti buchi di Windows 9x (che non è fatto per stare in rete) per prendere possesso di una macchina o farla crashare. Ad esempio, alcune delle tecniche di hacking più utilizzate sfruttano la presenza sui PC di porte aperte su cui inviare pacchetti non standard o utilizzando protocolli che non sono sottoposti ad alcun controllo.

La soluzione a questi problemi è l?utilizzo di un firewall, ovvero di un software che si frapponga fra il PC ed Internet e controlli tutti i pacchetti che vengono inviati/ricevuti. Di software che svolgono questa funzione per Windows 9.x ce ne sono parecchi, ognuno con la sua ?filosofia? ed i suoi particolari approcci al problema, noi ne abbiamo preso in esame i più interessanti. Il problema nella scelta di quale applicazione utilizzare, è trovare il giusto compromesso tra facilità d?uso e sicurezza in base alle richieste e alle conoscenze dell?utente.
TAG: sicurezza