IIP, la chat anonima collassa?

Strumento di libertà di espressione e simbolo di una rete che consente un vero progresso, la chat invisibile incontra notevoli difficoltà

Napoli - Cara redazione di Punto Informatico, leggo soltanto oggi, al link
invisiblenet.com/iip/index.php, che IIP (un sistema di chat decentralizzato, crittografato e completamente anonimo, similarmente a quanto lo è Freenet per il web) ha "finito la sua vita" a causa della mancanza di risorse hardware. Vorrei porre l'attenzione attraverso la Vostra testata su questa "mancanza di risorse hardware".

Al giorno d'oggi, la stessa Freenet è lenta, ciò nonostante l'attenzione sul mantenerla ancora viva esiste, anche nel nostro Paese, mentre per quanto riguarda IIP la cosa è passata sotto silenzio. Forse perché l'anonimato in chat non è importante come sul web?
L'esistenza di servizi del genere è fondamentale soprattutto tenendo conto che esistono Paesi in cui l'accesso alla rete è sotto stretta sorveglianza. La libertà di parola è uno dei principali (forse il più importante) diritti riconosciuti all'uomo moderno, da molte Costituzioni dei Paesi democratici, dalla Convenzione Europea dei diritti dell'Uomo (art.10) e soprattutto dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (art.19).

Peraltro la chat di IIP non permetteva né trasferimenti di file né altri contenuti che non fossero di solo testo, mettendo quindi maggiormente al riparo da contenuti "pericolosi" legalmente per chi hostasse il server, proprio perché manca la possibilità di far circolare qualcosa diverso dal semplice testo ASCII.
Quello che chiedo è quindi di pubblicare, se non tutta questa mia e-mail, almeno il vostro pensiero sulla vicenda; so che a leggere la Vostra testata ci sono molte persone, come me e come Voi della redazione, sensibili a questo tema; a Voi e a loro faccio notare che un altro pezzo di libertà nella rete potrebbe andare perduto per sempre.

La cosa peggiore è che finora da quello che ho potuto vedere la notizia è passata completamente sotto silenzio. Non si tratterà di Freenet, d'accordo, ma personalmente lo ritengo altrettanto importante. Sono l'unico?

Massi cadenti

Ciao
vi sono paesi in cui il solo testo è motivo sufficiente per arresti e condanne ad anni di carcere ed è questo il miglior stimolo, evidentemente, per tenere in vita un apparato di questo tipo, che consenta di bypassare censure che offendono la dignità dell'uomo. L'anonimato in rete è sotto assedio eppure rappresenta una delle grandi opportunità offerte da Internet. Non è una novità ma se ne parla pochissimo.
Spero che la tua segnalazione spinga chi può a dare una mano all'Invisible IRC Project.
A presto, Lamberto Assenti
29 Commenti alla Notizia IIP, la chat anonima collassa?
Ordina
  • Ciao, vorrei sapere se esiste qualche buon'anima che mi possa indirizzare su una buona guida per freenet e tool vari.
    Grazie
    non+autenticato
  • Alcuni server IRC sono utilizzati dai crackers per poter dare il via ad un attacco del tipo DDOS.
    (Alla fine di questo posto spiego come.)

    Alcuni script permettono di inviare piccoli e fastidiosissimi messaggi pubblicitari a chi si logga in una room.

    L'anonimato non permette di difendere i minorenni da persone pericolose.

    Le chat sono una gran cosa soprattuto attraverso irc ma ce' sempre piu' gente che pensa a sfruttare e distruggere piuttosto che utilizzare.

    Il metodo per utilizzare un virus per un DDOS e' semplice:
    Il virus infetta un pc qualsiasi della rete Internet e continua ad infettare altri pc.
    Una volta preso il controllo del pc infettato, il virus si logga in un server di chat in una determinata room protetta da password.
    Di quella room e' a conoscenza solo il cracker che, appena giudica che ci siano abbastanza copie del suo virus connesse a quella stanza, digita un ordine e tutti i pc infetti "attaccano" la vittima specificata in quell'ordine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alcuni server IRC sono utilizzati dai
    > crackers per poter dare il via ad un attacco
    > del tipo DDOS.
    > (Alla fine di questo posto spiego come.)

    Ciao, hai nomi di server o sono solo ipotesi?

    > Alcuni script permettono di inviare piccoli
    > e fastidiosissimi messaggi pubblicitari a
    > chi si logga in una room.

    Giusto, gli operatori del canale (RFC 1459) devono occuparsene, se a loro sta' bene, io cambio canale e sto' meglio di loroSorride

    > L'anonimato non permette di difendere i
    > minorenni da persone pericolose.

    Le persone minorenni non sono minorate, quindi, IMHO, sanno dove andare e sanno cosa fare (ho 16 anni, parlo per quanto mi riguarda). Se qualcuno le importuna (penso in IRC) vai pure di /ignore o /silenceSorride

    > Le chat sono una gran cosa soprattuto
    > attraverso irc ma ce' sempre piu' gente che
    > pensa a sfruttare e distruggere piuttosto
    > che utilizzare.

    Giusto, se vieni in chat con un'amministrazione decente ti assicuro che nessuno ti disturbera' nelle tue sessioni di chat!

    > Il metodo per utilizzare un virus per un
    > DDOS e' semplice:
    > Il virus infetta un pc qualsiasi della rete
    > Internet e continua ad infettare altri pc.
    > Una volta preso il controllo del pc
    > infettato, il virus si logga in un server di
    > chat in una determinata room protetta da
    > password.
    > Di quella room e' a conoscenza solo il
    > cracker che, appena giudica che ci siano
    > abbastanza copie del suo virus connesse a
    > quella stanza, digita un ordine e tutti i pc
    > infetti "attaccano" la vittima specificata
    > in quell'ordine.

    Bello, ma come si infetta il PC? Devi dare la colpa ad IRC per questo?Sorride
    PS: Per evitare flame preferirei che mi rispondessi in privato a pinevrhgorg

    - PiNe -
    non+autenticato
  • hai futuro come story editor, proponi un racconto su quest'argomento
    non+autenticato
  • Io provai a suo tempo freenet (10 mesi fa) ma purtroppo ebbi la lentezza delle pagine.
    Poi (ho xp, prestissimo di nuovo anche linuxOcchiolino ) da xp non riuscivo a fargli capire che ero nattato, e funzionava male, anche se di banda ne transitava da me.
    Ora ho anche un ipv6 (però non lo posso usare sempre), datomi da fastwebnet.org
    Il pc non lo riesco a lasciare on 24/24, ma da mattina a sera sì

    Posso essere utile a freenet?
    Come la devo configurare?
    Le guide che ho trovato per fw si riferiscono tutte a versioni vecchieA bocca stortaImbarazzato

    Grazie
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Posso essere utile a freenet?
    > Come la devo configurare?
    > Le guide che ho trovato per fw si
    > riferiscono tutte a versioni vecchieA bocca stortaImbarazzato

    Boh gran bella domanda. Magari c'è bisogno di uno che può accedere sia a fastweb con l'ip privato che alla rete esterna con ip pubblico, un po' come avviene per i server di adunanza
    non+autenticato
  • perche' nessuno si prende la briga di dire che freenet _non_va_?
    ieri l'ho installato e usato 10/15 minuti. ho banda. tanta.
    Non sono riuscito a scaricare _niente_ di niente. macche' mp3... nemmeno le iconcine delle pagine iniziali che ti presenta il freenet proxy. sempre introvabili nonostante i 300 hop.

    freenet non funziona. e' inutile. e' solo una bandiera da sventolare al giorno d'oggi, per evitare di piangere.
    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro

    > freenet non funziona. e' inutile. e' solo
    > una bandiera da sventolare al giorno d'oggi,
    > per evitare di piangere.

    Anch'io l'ho provato con tanta banda e sulle prime ho avuto la stessa impressione. Poi non ho killato il processo e dopo circa un'oretta ha cominciato a funzionare... lento, ma le pagine si vedevano.

    Se ti può servire l'avevo lanciato su un server con una Debian Woody.

    Ciao,
    Enzo.


  • - Scritto da: munehiro
    > perche' nessuno si prende la briga di dire
    > che freenet _non_va_?
    > ieri l'ho installato e usato 10/15 minuti.
    > ho banda. tanta.
    > Non sono riuscito a scaricare _niente_ di
    > niente. macche' mp3... nemmeno le iconcine
    > delle pagine iniziali che ti presenta il
    > freenet proxy. sempre introvabili nonostante
    > i 300 hop.
    >
    > freenet non funziona. e' inutile. e' solo
    > una bandiera da sventolare al giorno d'oggi,
    > per evitare di piangere.

    Non so se la tua e voglia di trollare o effettivamente hai
    avuto problemi nel funzionamento, comunque di certo
    freenet non è facile come usare winmx o emule, ma
    d'altronde non è propriamente nata come unico scopo
    di sostituire il p2p ma con quello di di creare un'alternativa
    anonima alla rete stessa, io ho provato personalmente
    diverse versioni di freenet fin dalle prime, e devo dire
    che il funzionamento è migliorato e non poco, e se vogliamo
    parlare di download, grazie a fquid sono riuscito a scaricare
    file immessi più di un anno fà e non mi sono serviti 300 hop.

    saluti.Occhiolino

  • - Scritto da: CoreDump
    > Non so se la tua e voglia di trollare o

    non trollo.

    > effettivamente hai
    > avuto problemi nel funzionamento, comunque
    > di certo
    > freenet non è facile come usare winmx
    > o emule, ma

    mai usati.

    > d'altronde non è propriamente nata
    > come unico scopo
    > di sostituire il p2p ma con quello di di
    > creare un'alternativa

    non me ne frega niente del p2p

    > anonima alla rete stessa, io ho provato
    > personalmente
    > diverse versioni di freenet fin dalle prime,
    > e devo dire
    > che il funzionamento è migliorato e
    > non poco, e se vogliamo
    > parlare di download, grazie a fquid sono
    > riuscito a scaricare
    > file immessi più di un anno fà
    > e non mi sono serviti 300 hop.

    non so... non vedo molte manopole da usare. sh start-freenet.sh
    una serie di parametri per i quali non ho molto metro di giudizio. confermo i valori di default e lancio il browser a 127.0.0.1:8888

    da li' in poi spererei di non dover aspettare una vita per ricevere una (su quattro) png 100x100 sulla prima pagina..



    >
    > saluti.Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro
    >
    > - Scritto da: CoreDump
    > > Non so se la tua e voglia di trollare o
    >
    > non trollo.

    OK A bocca aperta

    >
    > > effettivamente hai
    > > avuto problemi nel funzionamento,
    > comunque
    > > di certo
    > > freenet non è facile come usare
    > winmx
    > > o emule, ma
    >
    > mai usati.

    OKA bocca aperta

    >
    > > d'altronde non è propriamente
    > nata
    > > come unico scopo
    > > di sostituire il p2p ma con quello di di
    > > creare un'alternativa
    >
    > non me ne frega niente del p2p

    OKA bocca aperta

    >
    > > anonima alla rete stessa, io ho provato
    > > personalmente
    > > diverse versioni di freenet fin dalle
    > prime,
    > > e devo dire
    > > che il funzionamento è
    > migliorato e
    > > non poco, e se vogliamo
    > > parlare di download, grazie a fquid sono
    > > riuscito a scaricare
    > > file immessi più di un anno
    > fà
    > > e non mi sono serviti 300 hop.
    >
    > non so... non vedo molte manopole da usare.
    > sh start-freenet.sh
    > una serie di parametri per i quali non ho
    > molto metro di giudizio. confermo i valori
    > di default e lancio il browser a
    > 127.0.0.1:8888
    >
    > da li' in poi spererei di non dover
    > aspettare una vita per ricevere una (su
    > quattro) png 100x100 sulla prima pagina..
    >
    >
    >
    > >
    > > saluti.Occhiolino

    In primis dovresti vedere in che modalità parte freenet
    se transiente o permanente ( consigliata la seconda ),
    poi che non hai qualche firewall / router che ti blocca la
    porta in ascolto, poi tieni conto che quando lo avvi
    la prima volta è piuttosto lento perchè il tuo nodo ha bisogno
    di tempo per farsi conoscere agli altri nodi sulla rete, infatti
    io tipicamente ho freenet sempre attivo su un server 24h su 24h.

    ciao.
    ;)
  • - Scritto da: munehiro
    > da li' in poi spererei di non dover
    > aspettare una vita per ricevere una (su
    > quattro) png 100x100 sulla prima pagina..

    Hai letto un po' la guida? Anch'io m'ero trovato spaesato, ma dopo qualche giorno di studi ho capito che se una immaginina-link no si carica, non vuol dire che non arriva, ma che semplicemente non c'e' quella pagina e quindi non c'e' proprio l'immaginina!

    Io provai freenet l'anno scorso se non ricordo male, e sono rimasto un po' cosi'...
    Freenet _funziona_, il problema e' la latenza... ci sono tempi biblici per certe pagine... Magari non saro' mol;to generoso dicendo questo, ma ho deciso che io aspettero' la versione 1.0 prima di riprovarla...

    Saluti!

    P.S. per chi interessa c'e' anche un programmino simil-p2p anche in freenet! Si chiama Frost se non sbaglio...

  • - Scritto da: munehiro

    > ieri l'ho installato e usato 10/15 minuti.

    Troppo pochi. Se vuoi usare qualcosa, RTFM!
    non+autenticato
  • Penso che Freenet potrebbe diffondersi maggiormente se ci fosse una guida comprensibile al "popolo" che spieghi dettagliatamente passo passo dove scaricare, e come installare e configurare Freenet e le principali applicazioni dedicate.

    Avevo pensato di scriverne una, ma non ne ho mai avuto il tempo né la voglia. Ma prima o poi, chissà...
  • confesso che FreeNet e di IIP non ne avevo sentito parlare.
    Evidentemente la rivista di informatica che compro io è molto conservatrice [PC World Italia].
    Per avere maggiore varietà di notizie cosa potrei comprare?
    Grazie.
  • > Per avere maggiore varietà di notizie
    > cosa potrei comprare?

    Se non compri non leggi? Fammi capire
    no, perche' basta una ricerca su Google o nell'archivio di PI per trovare una marea di roba
    Senno' invece spendi i tuoi soldi, magari un articolo qualcuno lo ha pubblicato qualche volta da qualche parte

    non+autenticato
  • Non comprare giornali, fatti un po' di ricerche su google o su altri motori di ricerca, oppure gira un po' nei forum o nei newsgroup.
    Credo che le spiegazioni alle "cose della rete" si trovino soprattutto in rete.
    Oltretutto su questi argomenti (e su tanti altri argomenti informatici) noto che moltissime riviste non fanno altro che fare copia e incolla (o poco meno) di materiale trovato in rete...e parlano di cose che girano in rete da mesi come se fossero novità.
    Non è vero per tutti gli articoli di tutte le riviste di informatica, soprattutto se parliamo di recensioni di sw o hw, ma che cos'è internet (e quali sono le sue opportunità) su una rivista non lo troverai mai.
    non+autenticato
  • per installarla nn credo ci siano molti problemi...
    il fatto (imho) e' che le guide migliore su freenet sono proprio DENTRO freenet!!! E in inglese, quindi magari non tutti han voglia di star li'...
  • - Scritto da: Stephan
    > per installarla nn credo ci siano molti
    > problemi...
    > il fatto (imho) e' che le guide migliore su
    > freenet sono proprio DENTRO freenet!!! E in
    > inglese, quindi magari non tutti han voglia
    > di star li'...

    Appunto!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)