Webmasterpoint.org/ Le professioni per il Web

Dal sito dei webmaster una rassegna delle figure professionali ricercate dalle net-companies. Come diventare Web Content Manager o Web Designer? Quali sono i requisiti? Quali le aspettative?

Web - Sono almeno 174 le nuove professioni per il web classificate da un'indagine condotta negli ultimi 4 mesi da wbt.it, società attiva nel settore della formazione.

Negli annunci sui vari siti di cercalavoro o sui giornali, numerose e, assolutamente particolari, sono le competenze ricercate: Infobroker, Web Account, Surfer, ICT Manager, DB Administrator... solo per citarne alcune.

E ognuna di queste nuove professioni richiede competenze specifiche e ben determinate, il più delle volte da creare quasi da zero all'interno delle società del settore che assume, anche se attualmente iniziano a nascere alcuni serie iniziative didattiche per la formazione a questi nuovi mestieri della new economy.

Abbiamo deciso di iniziare da oggi la pubblicazione, con cadenza settimanale, anche su richiesta di alcuni lettori, di una ricerca all'interno di queste nuove professioni, per definirle meglio, capire le reali attitudini e conoscenze richieste, e le possibili carriere professionali che si prospettano.

Competenze necessarie per quasi tutte le nuove professioni

Prima di iniziare la descrizione delle singole tipologie di occupazioni, è meglio chiarire da subito quali competenze e attitudini per quasi tutte queste nuove professioni è necessario possedere.

Dalle statistiche, ma anche dal lavoro quotidiano che facciamo, sembra risultare indispensabile la lingua inglese, anche se non occorre essere al 100% "madrelingua": occorre soprattutto saper leggere l'inglese, sia che ci si occupi di contenuti che di programmazione.

Non è indispensabile essere laureati, anche se è preferibile: ma, per molte competenze tecniche e non solo, assolutamente fondamentale è avere un diploma accompagnato da significative esperienze lavorative. Sono comunque numerose le società che ricercano giovani diplomati in materie tecniche da formare nella propria sede, facendoli specializzare nelle aree strategicamente e tecnologicamente più importanti del proprio business.
Esempi sono le società di advertising online, per le quali la formazione sul campo è assolutamente indispensabile, non esistendo nessuna scuola che insegni cosa sia una impression o un clicktrough o come gestire un adserver. Rimane comunque importante avere una preparazione tradizionale solida, come base per arricchire le proprie conoscenze.

Ancora oggi, le richieste maggiori di nuova forza lavoro provengono dalla aree tecnologiche, ma stanno aumentando le richieste dai settori che si concentrano sui contenuti e sulle strategie di marketing.

Un fatto è certo: diverse ricerche rivelano che circa il 45%-55% dei lavoratori saranno impegnati in professioni che mutano continuamente e circa il 6% tra di essi in attività del tutto nuove.

Ma passiamo alle prime tre professioni: Webmaster, Web Developer, Web Content Manager.
TAG: 
7 Commenti alla Notizia Webmasterpoint.org/ Le professioni per il Web
Ordina