Linux si balocca con le DirectX 9

Una nuova versione del noto software di emulazione WineX, ora chiamato Cedega, porta sotto Linux altri giochi per Windows, tra cui alcuni recenti titoli basati sulle DirectX 9

Toronto (Canada) - TransGaming Technologies, una società canadese ormai nota a molti utenti di Linux appassionati di videogiochi, ha rilasciato una nuova major release del proprio "emulatore" (definito così anche se tecnicamente non si tratta proprio di un emulatore), la 4.0, capace di far girare sotto Linux un gran numero di giochi per Windows.

Il software, denominato WineX, si basa su di un insieme di estensioni per Wine, un celebre ambiente per far girare applicazioni Windows sotto Linux, che permettono agli utenti del Pinguino di giocare ai videogame scritti per Windows. Fra queste estensioni la più importante è costituita da un'implementazione per Linux delle API Direct X, un componente che rende Wine compatibile con le librerie multimediali di Microsoft senza sacrificare le prestazioni.

Il nuovo WineX 4.0, ribattezzato per l'occasione Cedega, ha come maggiore novità il supporto alle DirectX 9.0: tale caratteristica gli permette di far girare una serie di titoli di recente uscita, tra cui Battlefield: Vietnam, Hitman: Contracts, Star Wars Galaxies, il massive multiplayer online game City of Heroes e l'imminente Worlds of WarCraft. Il numero totale di giochi supportati da Cedega supera ora i 300.
"Il nuovo nome di WineX, lo stesso di una delle più apprezzate varietà di grappa, rappresenta il raggiungimento della maturità, della complessità, della raffinatezza e dell'eleganza del nostro prodotto", ha proclamato senza falsa modestia Vikas Gupta, co-CEO e president di TransGaming Technologies.

La società canadese sostiene che la nuova release del proprio software contiene "più innovazioni tecnologiche di qualsiasi altra release", riferendosi in particolare al supporto delle più recenti API DirectX e alle tecnologie Pixel e Vertex Shaders. Cedega promette inoltre di spingere significativamente le prestazioni di alcuni giochi per Windows grazie ad un rinnovato sistema di comunicazione fra processi.

Con il rilascio della nuova versione di WineX, TransGaming ha anche lanciato un'edizione europea del proprio software che, oltre a poter essere acquistata in euro, supporta alcune lingue locali: fra queste manca però ancora l'italiano.
157 Commenti alla Notizia Linux si balocca con le DirectX 9
Ordina
  • La versione che ho trovato in SuSe 9 pro, pare di no.
    Si tratta di quei messaggi che vengono spediti alla procedura callback di controllo di una finestra per segnalare che un tasto e` stato premuto o rilasciato a un dato istante, in real-time insomma, invece di passare dal buffer circolare della tastiera...

    insomma cercavo di capire se val la pena scaricarlo...
    non+autenticato
  • ne vale la pena
    non+autenticato
  • in tutto e per tutto.
    Pensate alla frustrazione di migliaia di utonti che hanno speso fior di soldini per avere quello che alcuni bravi programmatori hanno sfornato in un tempo relativamente breve.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > in tutto e per tutto.
    > Pensate alla frustrazione di migliaia di
    > utonti che hanno speso fior di soldini per
    > avere quello che alcuni bravi programmatori
    > hanno sfornato in un tempo relativamente
    > breve.

    Troll

    Inutile il tuo post...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > in tutto e per tutto.
    > > Pensate alla frustrazione di migliaia di
    > > utonti che hanno speso fior di soldini
    > per
    > > avere quello che alcuni bravi
    > programmatori
    > > hanno sfornato in un tempo relativamente
    > > breve.
    >
    > Troll
    >
    > Inutile il tuo post...

    No, io non credo che sia tanto inutile.
    Fa capire quanto puo' aver lucrato il caro Bill su un software che puo' essere sviluppato in tempi relativamente brevi a basso costo.Deluso
    Certo se vendi o use Win, queste cose non le vuoi sentire, non ti fanno dormire la notteA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > No, io non credo che sia tanto inutile.
    > Fa capire quanto puo' aver lucrato il caro
    > Bill su un software che puo' essere
    > sviluppato in tempi relativamente brevi a
    > basso costo.Deluso
    > Certo se vendi o use Win, queste cose non le
    > vuoi sentire, non ti fanno dormire la notte
    >A bocca apertaA bocca aperta

    Ma lo sai di cosa stai parlando? Il progetto Wine è cominciato nel 1993, sono ben 11 anni che va avanti e tu parli di tempi relativamente brevi?
    :s

    http://www.winehq.com/site/about

  • - Scritto da: Pulsar
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > No, io non credo che sia tanto inutile.
    > > Fa capire quanto puo' aver lucrato il
    > caro
    > > Bill su un software che puo' essere
    > > sviluppato in tempi relativamente brevi
    > a
    > > basso costo.Deluso
    > > Certo se vendi o use Win, queste cose
    > non le
    > > vuoi sentire, non ti fanno dormire la
    > notte
    > >A bocca apertaA bocca aperta
    >
    > Ma lo sai di cosa stai parlando? Il progetto
    > Wine è cominciato nel 1993, sono ben
    > 11 anni che va avanti e tu parli di tempi
    > relativamente brevi?
    >Perplesso
    >
    > www.winehq.com/site/about

    pur di dire l'ennessima idiozia... la gente non ha più ritegno..che vuoi farci quanto criticare ms diviene un sport arrivano sportivi da strappazzo! Fan Windows
    non+autenticato
  • > pur di dire l'ennessima idiozia... la gente
    > non ha più ritegno..che vuoi farci
    > quanto criticare ms diviene un sport
    > arrivano sportivi da strappazzo! Fan Windows

    Mentre molti altri si accontentano dei luoghi comuni e non intendono allontanarsi dalle proprie posizioni, forse per paura di vedere la realta' (oppure perche' proprio non ci arrivano).
    Fa paura rendersi conto di aver speso una fortuna in un software che poterva costare molto meno, non per nulla il caro Bill e' diventato straricco.
    Non importa, non pensarci troppo che ti viene il mal di testa in fondo ce' bisogno nel mondo di gente come te altrimenti come si riuscirebbe a realizzare così tanto con così poco.
    non+autenticato
  • io tutto questo scandalo proprio non ce lo vedo...
    ti piace la comodita di windows, avere mille mila programmi che si installano con solo due click e sapere che prima o poi apparira la famosa schermata blu ma con un paio d'ore tra formattazione e reinstallazione tutto torna ammodo? allora metti mano al portafoglio e paghi una copia originale di windows...

    non ti piace tutto cio? pazienza.. installi il ciuko e ti scarichi una copia di windows tarocca...A bocca aperta

    dove sta il problema? mha!
    non+autenticato
  • cosa c'è di sbagliato in te?

    cosa hai fatto nella tua vita che funziona alla perfezione?

  • - Scritto da: Anonimo
    > downloads.transgaming.com/files/cedega-4.0_re
    >

    ...neanche in windows

    a parità di efficacia, almeno con Linux+Wine sono un onesto risparmiatore
    non+autenticato
  • Si tratta solo di un'emulazione, sotto Linux già i driver fanno sufficientemente schifo, oltretutto non c'è alcun accesso diretto all'hardware e quindi le prestazioni di tale emulatore si baseranno solo su elaborazione software.
    Neanche in VMWare e VirtualPC è possibile ancora accedere alle funzionalità DirectX hardware delle schede video ed audio, quindi...
    non+autenticato
  • Wine= wine is not an emulator

    WineX= wine + supporto directx.

    Naturalmente si tratta di fare un layer che interfacci i giochi che richiedono le directx e l'infrastruttura 3d accelerata tipica dei sistemi unix, cioè le opengl. Quel che manca a opengl che c'è nelle directx, viene riscritto.
    Come vedi, non si tratta di emulare un bel niente. Casomai reimplementare.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Wine= wine is not an emulator
    >
    > WineX= wine + supporto directx.

    E' inutile che per supportare Linux ad ogni costo vi attacchiate agli acronimi. Non tutti gli acronimi dicono la verità ed in questo caso sono una trovata di marketing con poca sostanza e poca verità.

    > Naturalmente si tratta di fare un layer che
    > interfacci i giochi che richiedono le
    > directx e l'infrastruttura 3d accelerata
    > tipica dei sistemi unix, cioè le
    > opengl. Quel che manca a opengl che
    > c'è nelle directx, viene riscritto.
    > Come vedi, non si tratta di emulare un bel
    > niente. Casomai reimplementare.

    In Unix manca l'accesso diretto all'hardware, o meglio in Linux manca. In Unix commerciali di alto livello dedicati ed ottimizzati per workstation grafiche l'accesso all'hardware diretto è possibile e lo era prima che DirectX esistesse. Non è che DirectX è nato come idea da zero, però ha il supporto dell'industria che ha permesso di svilupparlo.

    E secondo te come "reimplementi" ? Anche il solo tradurre le chiamate da OpenGL a DirectX o viceversa è un'emulazione, implementare ciò che manca in una o nell'altra API deve essere fatto in software o deve essere creata un'API di supporto che possa accedere all'hardware del modo giusto per passare da una chiamata all'altra, deve avvenire una conversione fra le due API per arrivare all'hardware video ed audio MA comunque non serve a nulla perchè in Linux l'accesso diretto all'hardware non esiste. OpenGL è veloce e funziona bene ma è molto limitato rispetto a DirectX e nacque per il solo 3D.

    non+autenticato
  • > E' inutile che per supportare Linux ad ogni
    > costo vi attacchiate agli acronimi.

    Non si tratta affatto si attaccarsi agli acronimi, ma di dire le cose come stanno. Il codice dei programmi per l'architettura x86 può funzionare senza alcun problema. Non è necessario emulare alcun tipo di hardware o altro. Quello che Wine fa, semplicemente, è fornire le api di Windows che, ovviamente, i programmi usano. Questa non è emulazione, e non c'è nessuna riduzione nelle prestazioni.

    > In Unix manca l'accesso diretto
    > all'hardware, o meglio in Linux manca.

    NVIDIA fornisce un proprio driver ufficiale per le proprie schede video, che consente di usufruire di tutte le funzionalità offerte, e con le medesime prestazioni dei driver per Windows. Per ATI non so. Comunque si tratta solo di scegliere bene l'hardware.

  • >Per ATI non so.

    Anche ATI ha driver accelerati per linux. E in un certo senso sono migliori di quelli nvidia che non utlizzano correttamente il DRI. Oddio, come prestazioni non soA bocca aperta
    non+autenticato
  • Hei ciccio bello, prima di dire che a linux mancano driver e accesso diretto all' hardware informati.... monta una scheda geforge Nvidia e installa i driver stessi forniti da nvidia e poi vedi... UT per Linux gira + veloce sotto linux che lo stesso gioco sotto Windows sullo stesso PC, quindi dovresti stare zitto invece che venire a sparare cazzate...
    non+autenticato
  • > E' inutile che per supportare Linux ad ogni
    > costo vi attacchiate agli acronimi. Non
    > tutti gli acronimi dicono la verità
    > ed in questo caso sono una trovata di
    > marketing con poca sostanza e poca
    > verità.
    >

    Gli acronimi nascono per un motivo ben preciso: per fare capire subito cosa è e cosa non è un determinato sw. Naturalmente ci saranno sempre i soliti pronti a negare sempre e comunque, non avendo un minimo di cognizione di causa. Wine non è un emulatore: punto e basta. Un emulatore, per definizione emula l'hardware a basso livello. Wine semplicemente offre le interfaccie sw (ABI, application binary interface, e API, application programmin interface) al software windows per farlo girare su altri sistemi operativi. Leggi bene cosa ho detto: altri sistemi operativi. Infatti WIne, a meno di una emulazione (questa sì..) x86, non funziona su altre architetture (tipo mips, sparc, arm...).

    > In Unix manca l'accesso diretto
    > all'hardware, o meglio in Linux manca. In
    > Unix commerciali di alto livello dedicati ed
    > ottimizzati per workstation grafiche
    > l'accesso all'hardware diretto è
    > possibile e lo era prima che DirectX
    > esistesse.

    Ma sì! Spariamo una cagata dietro l'altra:

    http://dri.sourceforge.net/cgi-bin/moin.cgi /
    http://mesa3d.sourceforge.net /

    "The Direct Rendering Infrastructure, also known as the DRI, is a framework for allowing direct access to graphics hardware in a safe and efficient manner. It includes changes to the X server, to several client libraries, and to the kernel. The first major use for the DRI is to create fast OpenGL implementations."

    >Non è che DirectX è
    > nato come idea da zero, però ha il
    > supporto dell'industria che ha permesso di
    > svilupparlo.

    Non sarà con queste tautologie che mi stupirai.

    > E secondo te come "reimplementi" ? Anche il
    > solo tradurre le chiamate da OpenGL a
    > DirectX o viceversa è un'emulazione,

    No, no, no e ancora no! Si chiama binding.

    "In computer science, binding is associating objects and implementations with names in programming language so that those objects and implementaions can be accessed by the names."
    fonte en.wikipedia.org

    > implementare ciò che manca in una o
    > nell'altra API deve essere fatto in software
    > o deve essere creata un'API di supporto che
    > possa accedere all'hardware del modo giusto
    > per passare da una chiamata all'altra, deve
    > avvenire una conversione fra le due API per
    > arrivare all'hardware video ed audio

    eh? Riordina le idee. Posso essere d'accordo con te con il fatto che se su directx si va a sfruttare una caratteristica hw che non viene sfruttata da opengl, questa deve venire necessariamente riscritta a livello sw o addirittura disabilitata. Pensare di accedere direttamente all'hw per farlo invece è semplicemente impossibile, ma lo sarebbe anche se tu usassi le directx e volessi sfruttare caratteristiche hw supportate solo da opengl. Cosa si può fare o non si può fare a livello hw lo stabiliscono 2 fattori:
    - il fatto che una certa feature sia presente o meno nell'hw;
    - il fatto che i driver del produttore permettono o meno l'acesso a questa caratteristica;
    - il fatto che la api di alto livello preveda o meno l'accesso a tale caratteristica.

    Come vedi, ci sono ben 2 step prima di arrivare al livello API. Visto che le api devono fornire un sufficiente livello di standardizzazione, ci si regola che se la feature è presente nel driver (ancora prima che nel hw), si usa e si sfrutta l'accelerazione. Se non è presente, semplicemente si utilizza la versione sw o si disabilitano del tutto gli effetti (per esempio si potrebbe disattivare l'antialiasing, se non presente nell'hw). Ma questo è vero DA SEMPRE, e soprattuto è vero anche per le tue amatissime directx. Per questo, ad esempio, puoi ancora usare giochi pensati per geforce3 su delle vecchie geforce 2.
    Pensare che sia possibile accedere GENERICAMENTE all'hw per implementare caratteristiche specifiche è una cosa che ti sei sognato solo te. Questo è semplicemente impossibile, sia nel mondo unix, sia nel mondo windows. Per un semplice motivo: l'hw non è generico. Per questo esistono delle cose che si chiamano "interfacce". Per questo non c'è proprio niente di strano di implementare certe funzioni via sw.

    > MA comunque non serve a nulla perchè in
    > Linux l'accesso diretto all'hardware non
    > esiste.

    Qui ti ho già corretto.

    >OpenGL è veloce e funziona
    > bene ma è molto limitato rispetto a
    > DirectX

    Questa è solo una affermazione generalista e qualunquista.

    > e nacque per il solo 3D.

    E va beh? Guarda che chi programma per directx non programma mica in modo diverso... Non è che sta super-integrazione di api sia sempre così utile ed efficace.

    Ragazzo, ne hai sparate veramente tante. Vedi di ravvederti e abituati a esprimere giudizi solo quando conosci bene un argomento. Ci sono già tanti sparaminchiate nel mondo dell'informatica. Non ti ci mettere anche tu.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/06/2004 14.52.45
  • grande, ottima risposta allo sbruffone, che ora sta usando il mouse per scavarsi la fossaSorride

  • - Scritto da: sathia
    > grande, ottima risposta allo sbruffone, che
    > ora sta usando il mouse per scavarsi la
    > fossaSorride

    Concordo, ottimo responso a uno qualunque che parla da esperto... Saluti
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)