Il virus è rimasto in provetta

di A. Massucci. Una maggiore consapevolezza anti-virus tra gli utenti rende la vita difficile ai worm che infettano via email. Ci sono virus visti solo dagli esperti. Con l'inevitabile eccezione di Hybris

Roma - Qualcosa di nuovo sta accadendo nel modo in cui i virus si diffondono in Rete. C'era un tempo in cui i virus-worm che si riproducono via email l'avevano vinta facilmente. Fu il caso di ILoveYou-LoveLetter o di Melissa ma anche di innumerevoli altri che da allora hanno fatto il diavolo a quattro in giro per la Rete intasando le connessioni. Oggi qualcosa sta cambiando, come dimostrano gli ultimi due worm, circolati così poco da rappresentare delle rarità per specialisti.

L'unica eccezione è il caso Hybris, un virus mutante capace di cambiare qualcosa nel modo in cui si propaga per la Rete attraverso plug-in autoinstallanti e per questo in grado, ancora oggi, a più di sette mesi dal suo arrivo, di propagarsi online.

A parte questo caso, i worm che stanno "uscendo" in queste settimane sembrano aver perso la capacità di infettare un grande numero di computer.
Così è accaduto con il virus noto come "Jennifer Lopez", che utilizzava il nome e l'immagine della celebre popstar per invogliare gli utenti di sistemi Windows con Outlook a cliccare sul file infetto diffuso via email. Ma è anche il caso, in queste ore, di un altro virus, "Miss World" che, come "Lopez", fa leva sugli istinti primordiali per cercare di farsi attivare dagli utenti che lo ricevono per posta elettronica, presentandosi con fotografie delle candidate a "Miss World" (i dettagli in una news di oggi su Punto Informatico).

Chi diffonde virus - e che spesso non coincide con chi li scrive (virus writer) -si trova oggi a fare i conti, a quanto pare, con una utenza Internet che nel suo complesso sembra aver appreso che non tutto quello che arriva per posta elettronica va cliccato subito senza pensarci nemmeno un attimo. Accanto ad una maggiore consapevolezza, dovuta peraltro proprio al successo delle invasioni di virus di questi mesi, c'è sicuramente il duro lavoro di amministratori di sistema che nelle grandi corporation possono fare la differenza tra una epidemia ed un episodio passeggero. Poi ci sono anche le novità che provengono da Microsoft che, pur rendendo più macchinoso l'utilizzo di Outlook, forse hanno reso più sicuri alcuni ambienti di lavoro nei quali Windows è il sistema operativo largamente prevalente.

Forse per cercare di superare questi crescenti ostacoli al successo delle epidemie, gli untori digitali in questi ultimi mesi hanno cercato di cambiare strategia, arrivando a usare Anna Kournikova come involontaria "testimonial" di un virus che si spacciava come file "osé" della bella tennista. Dopo Anna.worm, che ha creato una certa dose di allarme, ci hanno provato con la Lopez, ma agli untori è andata male. Qualcosa si era già inceppato nel "meccanismo epidemico" e quel virus lo hanno visto in quattro gatti. Ora ci stanno riprovando con "Miss World", un virus che non sembra avere alcuna capacità di diffusione ma che dimostra una certa cattiveria da parte di chi l'ha scritto, perché chi dovesse finirne infettato rischia grosso.

Forse è presto per cantare vittoria, e l'ultimo Hybris che mi è giunto or ora nella mailbox me lo ricorda, ma per i virus via Internet sembra finita l'era della diffusione facile facile via posta elettronica. Da oggi essere untori digitali è più difficile.

Alberigo Massucci
9 Commenti alla Notizia Il virus è rimasto in provetta
Ordina
  • oggi ho ricevuto un email da microsoft in cui mi si diceva che era disponibile un nuovo aggiornamento di windows 98 che eliminava dei problemi critici con alcuni hardware e mi invitata a fare l'aggiornamento con un certo file allegato "aggiorna.exe" da parte dello staff di windows update!!!!!!!
    ho fate il check con un antivirus aggiorantissimo ma non mi ha rilevato nessuna infezione.
    potrebbe essere un file pericolosissimo?
    non+autenticato
  • >Altro che prigione, chi invia virus compie una >importantissima funzione sociale

    Ragazzi, non diciamo c****te!
    Perchè altrimenti dobbiamo dire che se vi aspettano sotto casa, e dopo le 8 di sera vi danno una mazzata in testa e vi si inchiappettano, hanno svolto una funzione sociale perchè vi hanno insegnato che di notte si possono fare brutti incontri.
    Abbiamo faticato per imparare ad usare correttamente il computer, ma non per questo chi ha faticato di meno non deve essere libero di starsene in pace.

    Ergo, chi invia virus è un TESTA DI PAZZO.
    non+autenticato

  • - Scritto da: GIROLIMONI

    > Perchè altrimenti dobbiamo dire che se vi
    > aspettano sotto casa, e dopo le 8 di sera vi
    > danno una mazzata in testa e vi si
    > inchiappettano, hanno svolto una funzione
    > sociale perchè vi hanno insegnato che di
    > notte si possono fare brutti incontri.

    shahahahahahahahaha....mi hai fatto morire dal ridere...hihihihi...*inchiappettano* A bocca aperta:D:D
    non+autenticato
  • "[...] una maggiore consapevolezza, dovuta peraltro proprio al successo delle invasioni di virus di questi mesi[...]"

    ----------------------------
    che si stia creando la famosa cultura informatica?
    ----------------------------

    "[...] c'è sicuramente il duro lavoro di amministratori di sistema che nelle grandi corporation possono fare la differenza tra una epidemia ed un episodio passeggero[...]"

    ----------------------------
    non in Italia....
    ----------------------------


    "Poi ci sono anche le novità che provengono da Microsoft che, pur rendendo più macchinoso l'utilizzo di Outlook, forse hanno reso più sicuri alcuni ambienti di lavoro nei quali Windows è il sistema operativo largamente prevalente."

    ----------------------------
    1 anno per una patch macchinosa. Intanto il suo amico Norton ha guadagnato quattrini sui virus...
    dai, non scherziamo...
    ----------------------------

    krivoj@tiscalinet.it (vierika)



    non+autenticato


  • >
    > "[...] c'è sicuramente il duro lavoro di
    > amministratori di sistema che nelle grandi
    > corporation possono fare la differenza tra
    > una epidemia ed un episodio passeggero[...]"
    >
    > ----------------------------
    > non in Italia....
    > ----------------------------

    Anche negli altri paesi non scherzano !

    > "Poi ci sono anche le novità che provengono
    > da Microsoft che, pur rendendo più
    > macchinoso l'utilizzo di Outlook, forse
    > hanno reso più sicuri alcuni ambienti di
    > lavoro nei quali Windows è il sistema
    > operativo largamente prevalente."

    Certo per chi crede ancora alle favole!
    Windows è il sistema prevalente ancora per poco : la concorrenza open source sta sbancando organizzazioni statali con un minimo di coscienza.
    Microsoft ha fatto ( e farà per molto )il fegato giallo per la rabbia.

    La Norton per ora si salva, anche senza Windows farà i quattrini finchè c'è gente come krivoj che gira Sorride)
    non+autenticato
  • Grazie ai virus, la cultura informatica di base, almeno riguardo alla sicurezza minima, cresce un po' piu' velocemente... se un utente impara un minimo di nozioni di base, lo deve soprattutto al virus che gli ha formattato l'hard disk! Altro che prigione, chi invia virus compie una importantissima funzione sociale, ovvero quella di insegnare agli utenti che un PC e' una macchina che bisogna (almeno nelle cose fondamentali) saper usare. Chi usa un PC senza sapere le nozioni base, e' un po' come uno che gira in auto senza aver fatto scuola guida e senza patente... se poi si fa male, e' solo colpa suaSorride)
    non+autenticato
  • E' verissimo, i virus sono un'ottimo rimedio contro quella fetta di utenza che pretende (con un po' di arroganza) di usare un pc senza avere le conoscenze minime ed un po' di buon senso, e anche contro chi si fida ciecamente delle email che arrivano da oltreoceano e clicca tutto ciò che trova...


    - Scritto da: Micio2
    > Grazie ai virus, la cultura informatica di
    > base, almeno riguardo alla sicurezza minima,
    > cresce un po' piu' velocemente... se un
    > utente impara un minimo di nozioni di base,
    > lo deve soprattutto al virus che gli ha
    > formattato l'hard disk! Altro che prigione,
    > chi invia virus compie una importantissima
    > funzione sociale, ovvero quella di insegnare
    > agli utenti che un PC e' una macchina che
    > bisogna (almeno nelle cose fondamentali)
    > saper usare. Chi usa un PC senza sapere le
    > nozioni base, e' un po' come uno che gira in
    > auto senza aver fatto scuola guida e senza
    > patente... se poi si fa male, e' solo colpa
    > suaSorride)
    non+autenticato


  • - Scritto da: F
    > E' verissimo, i virus sono un'ottimo rimedio
    > contro quella fetta di utenza che pretende
    > (con un po' di arroganza) di usare un pc
    > senza avere le conoscenze minime ed un po'
    > di buon senso, e anche contro chi si fida
    > ciecamente delle email che arrivano da
    > oltreoceano e clicca tutto ciò che trova...
    >
    >
    > - Scritto da: Micio2
    > > Grazie ai virus, la cultura informatica di
    > > base, almeno riguardo alla sicurezza
    > minima,
    > > cresce un po' piu' velocemente... se un
    > > utente impara un minimo di nozioni di
    > base,
    > > lo deve soprattutto al virus che gli ha
    > > formattato l'hard disk! Altro che
    > prigione,
    > > chi invia virus compie una importantissima
    > > funzione sociale, ovvero quella di
    > insegnare
    > > agli utenti che un PC e' una macchina che
    > > bisogna (almeno nelle cose fondamentali)
    > > saper usare. Chi usa un PC senza sapere le
    > > nozioni base, e' un po' come uno che gira
    > in
    > > auto senza aver fatto scuola guida e senza
    > > patente... se poi si fa male, e' solo
    > colpa
    > > suaSorride)
    ........"mi è arrivata una mail di uno che non conosco con un allegato, che facio?", "NON aprire","aaaa, tu non lo apriresti? ma io voglio vedere cosa è!!!" clikkkkk puuuuuffff
    non+autenticato
  • >Chi usa un PC senza sapere le
    >nozioni base, e' un po' come uno che gira
    > in
    >auto senza aver fatto scuola guida e senza
    >patente... se poi si fa male, e' solo
    >colpa suaSorride)

    Certo,ma se l'utente è così fesso ( e ce ne sono, ve lo assicuro ) che per paura di riprendere il virus che la settimana scorsa gli ha formattato il PC, tiene quest'ultimo sempre spento o lo accende solo se non ne può fare a meno ?
    Si sfocierebbe nella Tecnofobia ( vi piace questo nuovo termine ? )!
    non+autenticato