Mandrakesoft compra e s'allarga

Scampato il pericolo della bancarotta, la mamma di Mandrakelinux mette mano al portafogli per acquisire una piccola società francese che potrebbe aiutarla a penetrare sul mercato corporate

Parigi (Francia) - Risanati i propri conti, e forte del recente ritorno al profitto, MandrakeSoft prosegue la sua nuova strategia di mercato con l'acquisizione di una piccola società francese, Edge-IT, specializzata nel fornire alle aziende servizi di supporto e consulenza per Linux.

L'acquisizione, che deve ancora essere approvata dagli azionisti, proietterà Mandrakesoft sul mercato aziendale, lo stesso a cui la start-up parigina si è di recente avvicinata con lo sviluppo di versioni server della propria distribuzione Mandrakelinux. Seppure molto piccola - conta 6 dipendenti -, Edge-IT annovera fra i propri clienti la World Economic Organization (WOE), alcuni enti pubblici francesi e diverse società di media dimensione.

"Sono assai lieto che Edge-IT abbia deciso di unirsi alla nostra famiglia", ha commentato François Bancilhon, CEO di Mandrakesoft. "Questa società rappresenta un ottimo complemento alla nostra divisione servizi, poiché potrà fornirci la sua estesa conoscenza del mercato aziendale e la sua solida esperienza nella vendita di supporto e servizi".
L'accordo di acquisto, che dovrebbe essere approvato in via definitiva entro la fine dell'estate, rafforzerà Mandrakesoft in un settore chiave del mercato open source quale quello dei servizi. Sebbene l'azienda francese abbia dichiarato che continuerà a fornire supporto a tutti gli attuali clienti di Edge-IT, alcuni analisti sostengono che in futuro potrebbe restringere la propria offerta unicamente ai propri sistemi operativi.
36 Commenti alla Notizia Mandrakesoft compra e s'allarga
Ordina
  • Io come altri penso , devo ringraziare la Mandrake , che permette a chiunque di usufruire dei suoi prodotti , che si avranno i loro difetti , ma man mano che il tempo passa migliorano sempre di piu` .
    Guardando dall'ottica di un utente normale , secondo me usare la Mandrake o windows e` uguale e mi spiego , perche` ormai tale distro    e` diventata talmente facile da usare , con i suoi innumerevoli tool grafici di configurazione e i suoi numerosi software , che qualsiasi utente ha la possibilita` di imparare ad usarla nello stesso tempo in cui impara ad usare windows . Senza contare oltretutto che stiamo parlando di LINUX , quindi in fondo in fondo il problema non sussiste .
    Per che vuole smanettare...bhe....ctrl+alt+f1 ed eccovi il vostro terminale.... .Direi che la Mandrake e` in grado di accontentare tutti allo stesso modo , esperti e meno esperti . Certo che cmq alla fine ognuno ha la sua distro preferita , io ad esempio usa sia la Slackware che la Fedora , la prima perche` forse non so , sono masochista , la seconda la paragonerei alla Mandrake come facilita` d'uso e come possibilita` di accontentare un po tutti .
    Alla fine mi e` anche venuta voglia di comprare la distro direttamente dalla casa madre , penso che non sarebbe un cattivo investimento , visto il supporto che danno e i prezzi piuttosto modici.
    Per questo dico ...LUNGA VITA ALLA MANDRAKE!!!
    :)
    non+autenticato
  • Prendendo come riferimento la Mandrake qual'è la distribuzione (o le distribuzioni) più user friendly (escludendo Lindows- che consideriamo cosa a parte)per un'installazione domestica su pc stand alone, intendendo con user friendly:
    1- Più intuitiva nell'installazione e nell'uso e che necessiti il minimo di studio di n pagine di manuali
    2- che abbia la più alta probabilità di riconoscere le periferiche (scanner - stampanti- webcam- HD esterni su firewire-magari anche cellulare gprs) con il minimo di smanettamenti
    3- che abbia la max probabilità di riconoscere l'hardware al primo colpo su PC recenti ma anche su PC leggermente meno recenti
    4- che abbia il max di procedure (volendo) guidate
    5- che minimizzi il rischio di casini irreversibili (per il povero comune mortale) causa errori in sede di installazione?:)
    non+autenticato
  • Io uso Suse9.0 a casa ed e' favolosa.

    La installi e hai la pappa pronta: vedi perfino le cartelle windows degli altri pc in rete.

    Se hai paura di fare casini prova la Knoppix: parte da CDROM e non tocca l'HD.
    Ti puoi salvare le tue configurazioni su dischetto, e se fai casino spegni il pc e riaccendi..


    Permettini pero' un'osservazione: se parti gia' con l'idea che non vuoi leggerti un manuale, o smanettare prima o poi sbatti sicuramente la faccia contro un muro, e allora cercherai un'altra distribuzione che ti risolve il problema (senza capirlo), troverai altri problemi e sarai un perenne utente Linux insoddisfatto alla ricerca della distribuzione ideale, che NON c'e'.

    Se per te smanettare e' cosi' penoso passa subito a prendere in considerazione un Apple. O resta su windows
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io uso Suse9.0 a casa ed e' favolosa.
    >
    > La installi e hai la pappa pronta: vedi
    > perfino le cartelle windows degli altri pc
    > in rete.
    >
    > Se hai paura di fare casini prova la
    > Knoppix: parte da CDROM e non tocca l'HD.
    > Ti puoi salvare le tue configurazioni su
    > dischetto, e se fai casino spegni il pc e
    > riaccendi..
    >
    >
    > Permettini pero' un'osservazione: se parti
    > gia' con l'idea che non vuoi leggerti un
    > manuale, o smanettare prima o poi sbatti
    > sicuramente la faccia contro un muro, e
    > allora cercherai un'altra distribuzione che
    > ti risolve il problema (senza capirlo),
    > troverai altri problemi e sarai un perenne
    > utente Linux insoddisfatto alla ricerca
    > della distribuzione ideale, che NON c'e'.
    >
    > Se per te smanettare e' cosi' penoso passa
    > subito a prendere in considerazione un
    > Apple. O resta su windows

    non ho capito molto con questo cosa intendi dire????
    che con apple e windows non ho bisogno di leggere manualioni per fare le cose e non ho bisogno di essere uno smanettone??
    Allora proprio non lo considero il tuo linux!!!
    Il pc è al servizio dell'uomo, non l'uomo al servizio del pc!!

    oppure intendi dire che esistono due fasce d'utenza a e b
    a) quelli seri gli smanettoni, quelli che leggono manuali su manuali e dedicano ore ai newgroup e forum per sapere tutto (o per riuscire a fare quello che altri fanno con un click)
    b) quelli celebrolesi, quelli che non dedicano la loro vita ad imparare ad usare il pc e le varie distro, quelli per cui navigare in rete significa aprire un browser e fare ricerche nei motori e non scoprire e miglirare il protoccolo http....ovviamente essendo questi una categoria inferiore devono restare su sistemi inferiori come apple e windows....

    ...be se intendi questo allo hai capito davvero poco del mondo dell'informatica!

    se non intendevi nessuna delle 2 ipotesi da me formulate sarei felice di sapere allora cosa ***zo volevi dire....

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    Sono un altro, ma penso di potermi fare interprete del pensiero di chi mi ha preceduto....

    ...
    > non ho capito molto con questo cosa intendi
    > dire????

    Che l'obiettivo principale di Linux non è quello di essere un sistema operativo facile, ma di essere un sistema operativo potente, sicuro e configurabile.

    Il che non vuol dire che non sia utilizzabile da chiunque abbia voglia di mettersi con un po' di impegno per ottenere qualche cosa di più. Vuol solo dire che chi non ha voglia di leggersi qualche howto e qualche manpage non otterrà di certo molto...

    > che con apple e windows non ho bisogno di
    > leggere manualioni per fare le cose e non ho
    > bisogno di essere uno smanettone??

    Così dicono.....

    Se poi permetti, almeno per quanto riguarda Windows, visto che OS-X non lo conosco, io ho qualche dubbio. Visto che il prezzo della inettitudine dell'utenza è sotto l'occhio di tutti.
    Windows infatti potrebbe essere reso molto più sicuro di quel che è. Basterebbe configurarlo correttamente. Peccato che l'utenza che non vuole leggere nessun manuale non saprebbe muoversi su un sistema Windows ben configurato.

    > Allora proprio non lo considero il tuo
    > linux!!!

    Beh... mica è obbligatorio usarlo...

    ...e penso che mettersi ad usare Linux solo "perchè fà figo" sia una cosa alquanto stupida...

    > Il pc è al servizio dell'uomo, non
    > l'uomo al servizio del pc!!

    Frase trita e ritrita.... alla quale si potrebbe rispondere che l'uomo non è neppure al servizio dei virus e dei dialer....

    > oppure intendi dire che esistono due fasce
    > d'utenza a e b
    > a) quelli seri gli smanettoni, quelli che
    > leggono manuali su manuali e dedicano ore ai
    > newgroup e forum per sapere tutto (o per
    > riuscire a fare quello che altri fanno con
    > un click)
    > b) quelli celebrolesi, quelli che non
    > dedicano la loro vita ad imparare ad usare
    > il pc e le varie distro, quelli per cui
    > navigare in rete significa aprire un browser
    > e fare ricerche nei motori e non scoprire e
    > miglirare il protoccolo http....ovviamente
    > essendo questi una categoria inferiore
    > devono restare su sistemi inferiori come
    > apple e windows....

    Si. Bravo. Vedo che ci sei arrivato. Lasciando perdere gli insulti nel giusto oblio, l'utenza è proprio divisa in due categorie:

    a) chi è disposto ad investire in istruzione per ottenere qualche cosa in più.

    b) chi non vuole assolutamente imparare nulla, ma vuole comunque accedere a ciò che viene messo a disposizione da un PC.

    Ovviamente non è detto che ciò che vada bene per una categoria vada bene anche per l'altra e viceversa.

    Ancora più ovviamente si può utilizzare sia Linux, sia Windows e sia OS-X con entrambi gli approcci. Ma gli utenti della categoria a) si metteranno a studiare con qualsiasi sistema, così come con qualsiasi sistema gli utenti della categoria b) non avranno voglia di leggersi mezza pagina di manuale.

    Il risultato è che esistono utenti Windows che conoscono approfonditamente il sistema che usano, così come esistono persone che provano Linux "perchè fà figo" e generalmente arrivano ad eliminarlo del tutto dopo aver provato 3 o 4 distribuzioni diverse.... e probabilmente dopo aver sputtanato una volta o due la partizione Windows....

    > ...be se intendi questo allo hai capito
    > davvero poco del mondo dell'informatica!

    Dipende cosa intendi te per 'informatica'. Se intendi la televisione del 2000 allora potresti anche aver ragione. Io però penso che, visto che esiste già la televisione, di un'informatica di questo tipo si possa tranquillamente fare a meno... ma a questo punto si ripropone il concetto delle due categorie di utenza.

    Visto però che il Mondo è vario e tutte le opinioni sono rispettabili allora accetto benissimo anche chi pensa all'informatica cash&carry.

    Allo stesso modo però non accetto il discorso di chi vorrebbe livellare l'informatica allo stesso livello per tutti, e quindi necessariamente al livello di chi vorrebbe fare tutto con un click.

    In questo contesto non vedo proprio nulla di male che alcuni sistemi privilegino l'utenza di un tipo e altri l'utenza di un altro tipo. Si chiama 'diversificazione dell'offerta' ed è alla base del libero mercato.





    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sono un altro, ma penso di potermi fare
    > interprete del pensiero di chi mi ha
    > preceduto....
    >
    > ...
    > > non ho capito molto con questo cosa
    > intendi
    > > dire????
    >
    > Che l'obiettivo principale di Linux non
    > è quello di essere un sistema
    > operativo facile, ma di essere un sistema
    > operativo potente, sicuro e configurabile.
    >
    > Il che non vuol dire che non sia
    > utilizzabile da chiunque abbia voglia di
    > mettersi con un po' di impegno per ottenere
    > qualche cosa di più. Vuol solo dire
    > che chi non ha voglia di leggersi qualche
    > howto e qualche manpage non otterrà
    > di certo molto...
    >
    > > che con apple e windows non ho bisogno
    > di
    > > leggere manualioni per fare le cose e
    > non ho
    > > bisogno di essere uno smanettone??
    >
    > Così dicono.....
    >
    > Se poi permetti, almeno per quanto riguarda
    > Windows, visto che OS-X non lo conosco, io
    > ho qualche dubbio. Visto che il prezzo della
    > inettitudine dell'utenza è sotto
    > l'occhio di tutti.
    > Windows infatti potrebbe essere reso molto
    > più sicuro di quel che è.
    > Basterebbe configurarlo correttamente.
    > Peccato che l'utenza che non vuole leggere
    > nessun manuale non saprebbe muoversi su un
    > sistema Windows ben configurato.

    condivido

    >
    > > Allora proprio non lo considero il tuo
    > > linux!!!
    >
    > Beh... mica è obbligatorio usarlo...

    ci mancherebbe! quello che volevo dire e che un sistema oper. che richiede tanto apprendimento per fare cose semplici su altri o.s. sarà poco appetibile per chi il pc lo usa per diletto e che non ha voglia di imparare ne a compilere ne a settare firewall ne quant'altro, il fatto è che stiamo parlando della maggioranza degli utenti consumer, che con il pc magari ci ascoltano musica ci chattano e navigano e non vogliono dover sentire il peso/bisogno di mettersi a studiare per configuare l'os per cose tanto banali (è un discorso un pò sul generico non prenderlo tanto alla lettera, non conosco mandrake ma su redhat ad es. ci navighi senza configurare niente)

    >
    > ...e penso che mettersi ad usare Linux solo
    > "perchè fà figo" sia una cosa
    > alquanto stupida...
    >

    però pare sia un pò la moda del momento, su questo coverrai con me

    > > Il pc è al servizio dell'uomo,
    > non
    > > l'uomo al servizio del pc!!
    >
    > Frase trita e ritrita.... alla quale si
    > potrebbe rispondere che l'uomo non è
    > neppure al servizio dei virus e dei
    > dialer....

    sono due cose diverse, i dialer basta non scaricarli e per i virus basta un pò di attenzione ed un anti virus; invece un os complicato è complicato e basta

    >
    > > oppure intendi dire che esistono due
    > fasce
    > > d'utenza a e b
    > > a) quelli seri gli smanettoni, quelli
    > che
    > > leggono manuali su manuali e dedicano
    > ore ai
    > > newgroup e forum per sapere tutto (o per
    > > riuscire a fare quello che altri fanno
    > con
    > > un click)
    > > b) quelli celebrolesi, quelli che non
    > > dedicano la loro vita ad imparare ad
    > usare
    > > il pc e le varie distro, quelli per cui
    > > navigare in rete significa aprire un
    > browser
    > > e fare ricerche nei motori e non
    > scoprire e
    > > miglirare il protoccolo
    > http....ovviamente
    > > essendo questi una categoria inferiore
    > > devono restare su sistemi inferiori come
    > > apple e windows....
    >
    > Si. Bravo. Vedo che ci sei arrivato.
    > Lasciando perdere gli insulti nel giusto
    > oblio, l'utenza è proprio divisa in
    > due categorie:
    >
    > a) chi è disposto ad investire in
    > istruzione per ottenere qualche cosa in
    > più.

    una minoranza credimi

    >
    > b) chi non vuole assolutamente imparare
    > nulla, ma vuole comunque accedere a
    > ciò che viene messo a disposizione da
    > un PC.

    la maggioranza soprattutto in fascia consumer, e non vedo perchè gli dovrebbe essere preclusa tale tecnologia..

    >
    > Ovviamente non è detto che ciò
    > che vada bene per una categoria vada bene
    > anche per l'altra e viceversa.
    >
    > Ancora più ovviamente si può
    > utilizzare sia Linux, sia Windows e sia OS-X
    > con entrambi gli approcci. Ma gli utenti
    > della categoria a) si metteranno a studiare
    > con qualsiasi sistema, così come con
    > qualsiasi sistema gli utenti della categoria
    > b) non avranno voglia di leggersi mezza
    > pagina di manuale.
    >
    > Il risultato è che esistono utenti
    > Windows che conoscono approfonditamente il
    > sistema che usano, così come esistono
    > persone che provano Linux "perchè
    > fà figo" e generalmente arrivano ad
    > eliminarlo del tutto dopo aver provato 3 o 4
    > distribuzioni diverse.... e probabilmente
    > dopo aver sputtanato una volta o due la
    > partizione Windows....
    >
    > > ...be se intendi questo allo hai capito
    > > davvero poco del mondo dell'informatica!
    >
    > Dipende cosa intendi te per 'informatica'.
    > Se intendi la televisione del 2000 allora
    > potresti anche aver ragione.

    nooo, perchè?
    solo perchè uno non ha voglia di leggersi manualoni non significa che usi il pc in modo passivo come la tv..anzi..
    internet è un chiaro esempio:
    ricco di contenuti e spunti ma alla portata di tutti senza bisogno di esssere ne smanettoni ne ingegnieri informatici

    Io però
    > penso che, visto che esiste già la
    > televisione, di un'informatica di questo
    > tipo si possa tranquillamente fare a meno...

    significherebbe tagliare fuori tantissima gente (la maggioranza) dai vantaggi offerti dal pc

    > ma a questo punto si ripropone il concetto
    > delle due categorie di utenza.
    >
    > Visto però che il Mondo è
    > vario e tutte le opinioni sono rispettabili
    > allora accetto benissimo anche chi pensa
    > all'informatica cash&carry.
    >
    > Allo stesso modo però non accetto il
    > discorso di chi vorrebbe livellare
    > l'informatica allo stesso livello per tutti,
    > e quindi necessariamente al livello di chi
    > vorrebbe fare tutto con un click.

    il livello tutto con un click è giusto che esista perchè consente a tutti di accedere ai contenuti offerti...poi chi vuole imparare qualche cosa può benissimo farlo..il discorso è l'opposto che partire dall'idea se prima non impari non riesci a fare proprio niente.....

    >
    > In questo contesto non vedo proprio nulla di
    > male che alcuni sistemi privilegino l'utenza
    > di un tipo e altri l'utenza di un altro
    > tipo.

    neanche io, quello che mi irrita è poi girare intorno a certe scelte come tante oche nel tantativo di dimostare chissàchè

    Si chiama 'diversificazione
    > dell'offerta' ed è alla base del
    > libero mercato.
    >
    >
    >
    >
    >
    non+autenticato
  • guarda io non sono uno smanettone e utilizzo linux(mandrake) da molti anni e non ho mai visto tutta questa difficoltà

    naturalmente all'inizio ti trovi un pò spaesato ma quando impari ad apprezzare urpmi(software di mandrake per la gestione del software) e il centro ci controllo i tuoi problemi sono finiti

    c'è una tonnellata di software precompilato per tutte le + disparate esigenze di un utente home(e non solo)

    poi installi il winex per i giochi (peccato che attualmente non tutti i giochi puramente directx9 funzionino decentemente) e windows rimmarà solo un ricordo e senza tutta quella fatica che ti vogliono far credere

    anzi se provi ad installare mandrake e windowsxp sullo stesso computer ti accorgerai che è + semplice mdk che a differenza di xp ha la "cattiva" abitudine di configurare tutto prima del primo avvio, tra l'altro trovando già tutto il software che ti serve(forse anche troppo)

    ciao
    Andrea
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > guarda io non sono uno smanettone e utilizzo
    > linux(mandrake) da molti anni e non ho mai
    > visto tutta questa difficoltà
    >
    > naturalmente all'inizio ti trovi un
    > pò spaesato ma quando impari ad
    > apprezzare urpmi(software di mandrake per la
    > gestione del software) e il centro ci
    > controllo i tuoi problemi sono finiti
    >
    > c'è una tonnellata di software
    > precompilato per tutte le + disparate
    > esigenze di un utente home(e non solo)
    >
    > poi installi il winex per i giochi (peccato
    > che attualmente non tutti i giochi puramente
    > directx9 funzionino decentemente) e windows
    > rimmarà solo un ricordo e senza tutta
    > quella fatica che ti vogliono far credere
    >
    > anzi se provi ad installare mandrake e
    > windowsxp sullo stesso computer ti
    > accorgerai che è + semplice mdk che a
    > differenza di xp ha la "cattiva" abitudine
    > di configurare tutto prima del primo avvio,
    > tra l'altro trovando già tutto il
    > software che ti serve(forse anche troppo)
    >
    > ciao
    > Andrea

    io avevo solo chiesto chiarimenti su questo
    > Se per te smanettare e' cosi' penoso passa
    > subito a prendere in considerazione un
    > Apple. O resta su windows
    che mi sembrava ambiguo e fuori luogo!
    fine, tutto qui..non intendevo affatto aprire l'ennesima diatriba linux vs microsoft...

    credo che entrambi gli os se usati da incompetenti sia instabili e insicuri mentre se usati da persone competenti oltre che sicurezza offrono tante altre cose...
    quindi per le persone competenti gli os sono uguali, per quelle che cercano un pc da usare e non da capire, invece, distro linux sono davvero sconsigliate..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    .....
    > ci mancherebbe! quello che volevo dire e che
    > un sistema oper. che richiede tanto
    > apprendimento per fare cose semplici su
    > altri o.s. sarà poco appetibile per
    > chi il pc lo usa per diletto e che non ha
    ....
    > (è un discorso un pò sul
    > generico non prenderlo tanto alla lettera,
    > non conosco mandrake ma su redhat ad es. ci
    > navighi senza configurare niente)

    Lo stesso con la Mandrake.... mica ho detto che con queste distribuzioni devi prenderti una laurea solo per fare il login...

    Non richiede tanto apprendimento. Richiede un po' di apprendimento. E in cambio offre qualche cosa in più. Ovvio che quindi nascano delle preferenze in un senso o nell'altro.


    > > ...e penso che mettersi ad usare Linux
    > solo
    > > "perchè fà figo" sia una
    > cosa
    > > alquanto stupida...
    > >
    >
    > però pare sia un pò la moda
    > del momento, su questo coverrai con me

    Non ho detto che non sia di moda. Ho detto che è stupido.

    > > > Il pc è al servizio
    > dell'uomo,
    > > non
    > > > l'uomo al servizio del pc!!
    > >
    > > Frase trita e ritrita.... alla quale si
    > > potrebbe rispondere che l'uomo non
    > è
    > > neppure al servizio dei virus e dei
    > > dialer....
    >
    > sono due cose diverse, i dialer basta non
    > scaricarli e per i virus basta un pò
    > di attenzione ed un anti virus; invece un os
    > complicato è complicato e basta

    Un momento.... prima hai parlato di firewall (anche e soprattutto con Windows conviene averlo..), adesso parli di avere attenzione, saper configurare un antivirus e non scaricare i dialer (ovvero saper non farsi fregare....).

    Vedi quindi che anche in Windows è necessario imparare qualche cosa ?

    La differenza fra Linux e Windows è che con Linux devi imparare prima di usare il sistema, mentre con Windows il sistema credi di poter iniziare ad usarlo senza imparare nulla, ma poi devi imparare a risolvere le magagne.

    Questo è uno dei motivi della mia scelta/preferenza per Linux. Però allo stesso modo se qualcuno mi dice che vuole usare a tutti i costi un computer senza legge nulla io gli rispondo di usare Windows (ovviamente a suo rischio e pericolo).

    .....
    > > due categorie:
    > >
    > > a) chi è disposto ad investire in
    > > istruzione per ottenere qualche cosa in
    > > più.
    >
    > una minoranza credimi

    Credo fermamente nel rispetto delle minoranze....

    > > b) chi non vuole assolutamente imparare
    > > nulla, ma vuole comunque accedere a
    > > ciò che viene messo a
    > disposizione da
    > > un PC.
    >
    > la maggioranza soprattutto in fascia
    > consumer, e non vedo perchè gli
    > dovrebbe essere preclusa tale tecnologia..

    Per carità.... basta che qualcuno fornisca gli strumenti opportuni. C'è chi dice che in questo caso lo strumento opportuno si chiami Windows.... anche se io non sono del tutto d'accordo.... Altri dicono che lo strumento invece si chiama Apple. Io semplicemente dico che lo strumento non si chiama Linux. Almeno non ancora, e non solo per colpa di Linux. Magari la situazione in futuro potrà cambiare, ma spero non a scapito dei punti di forza di Linux e neppure dello sviluppo di altri punti nei quali Linux ancora pecca e che ritengo più interessanti che non la facilità d'uso estrema.

    Su questo punto voglio essere chiaro: non sto difendendo un s.o. complicatissimo per guru, ma semplicemente un s.o. un po' più complesso di altri e che richiede un approccio un po' più consapevole. Tu stesso mi dici che usare basilarmente una Red Hat non è poi così difficile...

    .....
    > > Dipende cosa intendi te per
    > 'informatica'.
    > > Se intendi la televisione del 2000
    > allora
    > > potresti anche aver ragione.
    >
    > nooo, perchè?
    > solo perchè uno non ha voglia di
    > leggersi manualoni non significa che usi il
    > pc in modo passivo come la tv..anzi..
    > internet è un chiaro esempio:
    > ricco di contenuti e spunti ma alla portata
    > di tutti senza bisogno di esssere ne
    > smanettoni ne ingegnieri informatici

    Anche la tv è ricca (si fa per dire...) di contenuti e di spunti.... e puoi anche cambiare canale....
    Il problema è che se non sai nulla allora non sai, ad esempio, neppure cosa è un motore di ricerca.... e alla fine internet si riduce a navigare fra i canali del portale del provider (che ti viene messo come homepage...).

    > Io però
    > > penso che, visto che esiste già
    > la
    > > televisione, di un'informatica di questo
    > > tipo si possa tranquillamente fare a
    > meno...
    >
    > significherebbe tagliare fuori tantissima
    > gente (la maggioranza) dai vantaggi offerti
    > dal pc

    No. E' esattamente il contrario. Vorrebbe dire permettere alla gente che ne ha voglia di di fruire meglio dei vantaggi offerti dal PC. La gente che non ne ha voglia usufruirà comunque solo in maniera limitata di tali vantaggi...

    > > ma a questo punto si ripropone il
    > concetto
    > > delle due categorie di utenza.
    > >
    > > Visto però che il Mondo è
    > > vario e tutte le opinioni sono
    > rispettabili
    > > allora accetto benissimo anche chi pensa
    > > all'informatica cash&carry.
    > >
    > > Allo stesso modo però non
    > accetto il
    > > discorso di chi vorrebbe livellare
    > > l'informatica allo stesso livello per
    > tutti,
    > > e quindi necessariamente al livello di
    > chi
    > > vorrebbe fare tutto con un click.
    >
    > il livello tutto con un click è
    > giusto che esista perchè consente a
    > tutti di accedere ai contenuti offerti...poi
    > chi vuole imparare qualche cosa può
    > benissimo farlo..il discorso è
    > l'opposto che partire dall'idea se prima non
    > impari non riesci a fare proprio niente.....

    Mai detto che debba esistere solo Linux....

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > .....
    > > ci mancherebbe! quello che volevo dire
    > e che
    > > un sistema oper. che richiede tanto
    > > apprendimento per fare cose semplici su
    > > altri o.s. sarà poco appetibile
    > per
    > > chi il pc lo usa per diletto e che non
    > ha
    > ....
    > > (è un discorso un pò sul
    > > generico non prenderlo tanto alla
    > lettera,
    > > non conosco mandrake ma su redhat ad
    > es. ci
    > > navighi senza configurare niente)
    >
    > Lo stesso con la Mandrake.... mica ho detto
    > che con queste distribuzioni devi prenderti
    > una laurea solo per fare il login...

    no, certo lo sapevo questo...solo che installare un software con un clik su setup e più alla portata della massa che non compilarlo

    >
    > Non richiede tanto apprendimento. Richiede
    > un po' di apprendimento. E in cambio offre
    > qualche cosa in più. Ovvio che quindi
    > nascano delle preferenze in un senso o
    > nell'altro.
    >
    >
    > > > ...e penso che mettersi ad usare
    > Linux
    > > solo
    > > > "perchè fà figo" sia
    > una
    > > cosa
    > > > alquanto stupida...
    > > >
    > >
    > > però pare sia un pò la
    > moda
    > > del momento, su questo coverrai con me
    >
    > Non ho detto che non sia di moda. Ho detto
    > che è stupido.
    >
    > > > > Il pc è al servizio
    > > dell'uomo,
    > > > non
    > > > > l'uomo al servizio del pc!!
    > > >
    > > > Frase trita e ritrita.... alla
    > quale si
    > > > potrebbe rispondere che l'uomo non
    > > è
    > > > neppure al servizio dei virus e dei
    > > > dialer....
    > >
    > > sono due cose diverse, i dialer basta
    > non
    > > scaricarli e per i virus basta un
    > pò
    > > di attenzione ed un anti virus; invece
    > un os
    > > complicato è complicato e basta
    >
    > Un momento.... prima hai parlato di firewall
    > (anche e soprattutto con Windows conviene
    > averlo..), adesso parli di avere attenzione,
    > saper configurare un antivirus e non
    > scaricare i dialer (ovvero saper non farsi
    > fregare....).

    antivirus come norton gli installi e sono già configurati (almeno lo sono per le esigenze medie che sono appunto quelle di chi non ha voglia di leggere/impare una cippa di pc)
    non scaricare i dialer significa solo fare click su annulla ogni volta che ti viene chiesto di scaricare qualchecosa

    >
    > Vedi quindi che anche in Windows è
    > necessario imparare qualche cosa ?
    >

    si! e se vuoi usare bene windows c'è tantissimo da imparare..ma se lo vuoi usare è basta le poche cose da imparare possono essere imparate a memoria (in maniera meccanica stile patentino dell'informatica)

    > La differenza fra Linux e Windows è
    > che con Linux devi imparare prima di usare
    > il sistema, mentre con Windows il sistema
    > credi di poter iniziare ad usarlo senza
    > imparare nulla, ma poi devi imparare a
    > risolvere le magagne.
    >
    > Questo è uno dei motivi della mia
    > scelta/preferenza per Linux. Però
    > allo stesso modo se qualcuno mi dice che
    > vuole usare a tutti i costi un computer
    > senza legge nulla io gli rispondo di usare
    > Windows (ovviamente a suo rischio e
    > pericolo).
    >
    > .....
    > > > due categorie:
    > > >
    > > > a) chi è disposto ad
    > investire in
    > > > istruzione per ottenere qualche
    > cosa in
    > > > più.
    > >
    > > una minoranza credimi
    >
    > Credo fermamente nel rispetto delle
    > minoranze....

    anche io, assolutamente, non volevo dire il contrario..

    >
    > > > b) chi non vuole assolutamente
    > imparare
    > > > nulla, ma vuole comunque accedere a
    > > > ciò che viene messo a
    > > disposizione da
    > > > un PC.
    > >
    > > la maggioranza soprattutto in fascia
    > > consumer, e non vedo perchè gli
    > > dovrebbe essere preclusa tale
    > tecnologia..
    >
    > Per carità.... basta che qualcuno
    > fornisca gli strumenti opportuni. C'è
    > chi dice che in questo caso lo strumento
    > opportuno si chiami Windows.... anche se io
    > non sono del tutto d'accordo.... Altri
    > dicono che lo strumento invece si chiama
    > Apple. Io semplicemente dico che lo
    > strumento non si chiama Linux. Almeno non
    > ancora, e non solo per colpa di Linux.
    > Magari la situazione in futuro potrà
    > cambiare, ma spero non a scapito dei punti
    > di forza di Linux e neppure dello sviluppo
    > di altri punti nei quali Linux ancora pecca
    > e che ritengo più interessanti che
    > non la facilità d'uso estrema.
    >
    > Su questo punto voglio essere chiaro: non
    > sto difendendo un s.o. complicatissimo per
    > guru, ma semplicemente un s.o. un po'
    > più complesso di altri e che richiede
    > un approccio un po' più consapevole.
    > Tu stesso mi dici che usare basilarmente una
    > Red Hat non è poi così
    > difficile...

    cerchero di spiegarmi meglio..
    quando tico che tanta gente non ha voglia di imparare l'informatica e dico che però anche loro hanno diritto di fruire di tale tecnologia penso a persone come mio zio:
    mio zio è quel tipo di persona (ormai oltre i 60) che non ha mai imparato neanche ad usare il telecomando della tv e si limita a cambiare canali e modificare il volume..
    ..questo intendo per uso medio, funzioni sul blocco di canali o calibrazione del suono direzionale sono cose che non tutti usano..
    ..lo stesso per il pc, mio zio usa il pc, lo usa per leggere la posta, per partecipare a newgroup e forum di suo interesse, per navigare, per sentire i cd di mina e per scrivere/stampare le sue scartofie.
    basta, per nient'altro, in questa situazione non gli frega niente di saper impostare firewall, connessioni di rete, settare schede, livelli di protezione, mount e unmount di unità etc..
    quello che gli frega è avere un word-proccesing che si apra faccia scrivere testo e lo faccia stampare, avere un brower di posta che gli scarica la posta e via dicendo....
    quello che sa è solo lo stretto indispensabile per fare queste cose e lo ha imparato pure a fatica, tutto il resto è fuori luogo (anche se concordo con te che dia più padronanza e sicurezza) e servirebbe solo ad allontanarlo dal pc invece che avvicinarlo...
    per questo tipo d'uso è stato sufficente spiegarli come fare un'installazione (che nel caso di windows si limita ad una serie di click su ok o accetta), farli vedere dove clickare per aprire outlook (posta letta in modalità testo e non html che tanto neanche gli servirebbe e allegati scansiti da norton) farli vedere dove clickare per lanciare il browser, salvare in preferiti duo o tre motori di ricerca e poco altro...
    ..così mio zio usa il pc (almeno lo usa per quelle che sono le sue esigenze)..su os anche solo un pò più complessi non avrebbe mai potuto/voluto...

    ovviamente mio zio non è un caso unico (al contrario) ..ecco perchè ti dico che considerare il pc come un'elettrodomestico è giusto (in quei casi che l'uso è proprio simile a quello di un elletrodomestico)...

    >   
    > .....
    > > > Dipende cosa intendi te per
    > > 'informatica'.
    > > > Se intendi la televisione del 2000
    > > allora
    > > > potresti anche aver ragione.
    > >
    > > nooo, perchè?
    > > solo perchè uno non ha voglia di
    > > leggersi manualoni non significa che
    > usi il
    > > pc
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo

    > > > Il pc è al servizio
    > dell'uomo,
    > > non
    > > > l'uomo al servizio del pc!!
    > >
    > > Frase trita e ritrita.... alla quale si
    > > potrebbe rispondere che l'uomo non
    > è
    > > neppure al servizio dei virus e dei
    > > dialer....
    >
    > sono due cose diverse, i dialer basta non
    > scaricarli e per i virus basta un pò
    > di attenzione ed un anti virus; invece un os
    > complicato è complicato e basta
    >

    Se permetti i virus sono un concetto abbastanza avanzato in informatica, molto piu' di cio' che puo' essere configurare un sistema.

    Certo e' che se l'utente vede il pc come un aggeggio magico che fa cose inspiegabili senza un'apparente ragione allora i virus sono una cosa naturale: si considera il pc come un essere vivente.

    Non voglio dire che e' meglio un sistema da configurare di un sistema che si configura da solo, ma se si configura da solo che se la veda lui con i virus. Quello che deve esporre il sistema sono solo funzionalita' effettive e intuitive, non richiedere l'istallazione di questo o quel programma. In questo il vecchio mac OS 9 era il massimo.

    Ma poi, ultimamente c'e' una diffusione della cultura informatica, quindi un utente vuole lanciare regedit su win, installare programmini per far andare il pc piu' velocemente, etc.

    C'e' chi poi col pc ci lavora, e magari vuole fornire servizi, e forse non fa parte della microsoft.

    Il problema non sta nella necessita' di leggere i manuali per usare Linux al meglio, il problema e' l'impossibilita' di leggere della documentazione seria riguardande windows (a meno che non la si paghi profumatamente).

    Ho usato mandrake parecchi anni fa', ma quello che ricordo e' che, rispetto a Debian (che continuo ad usare tutt'ora), non tutto aveva un manuale, l'architettura del sistema non era documentata (non c'e' solo il kernel) e bisognava andare a leggere il codice per capire come aggiungere un demone di propria scrittura e lanciarlo in maniera coerente col resto.

    Tra Debian, RedHat/Fedora, SuSE e Mandrake quella meglio documentata e' sicuramente Debian.

    Per quello che riguarda la facilita' di utilizzo, e' piuttosto difficile creare un sistema facile e rispettoso della pluralita' dell'open source: ci sono dozine di alternative per ogni tipo di applicazione, e ce ne sono altrettante per i tool di riconoscimento hardware.

    E' invece piuttosto facile fornire pc con linux installato e assistenza: una volta configurato l'hardware le pcmcia, i device usb e bluetooth sono riconosciuti automaticamente, l'aggiunta l'installazione di nuovo software e' alla portata di tutti. E nel caso di sostituzione di hardware tutto e' fatto dall'assistenza.

    E' molto strano: nessuno si lamenta del software dei telefonini, eppure esso non e' capace di riconoscere nuovo hardware da solo, semplicemente nessuno apre il cellulare per sostituire i pezzi, quando invece si parla di computer tutti vogliono essere dei tecnici, ma tecnici comodi, oziosi, quelli che non devono leggere i manuali e robe del genere....

    Daniele.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > > Il pc è al servizio
    > > dell'uomo,
    > > > non
    > > > > l'uomo al servizio del pc!!
    > > >
    > > > Frase trita e ritrita.... alla
    > quale si
    > > > potrebbe rispondere che l'uomo non
    > > è
    > > > neppure al servizio dei virus e dei
    > > > dialer....
    > >
    > > sono due cose diverse, i dialer basta
    > non
    > > scaricarli e per i virus basta un
    > pò
    > > di attenzione ed un anti virus; invece
    > un os
    > > complicato è complicato e basta
    > >
    >
    > Se permetti i virus sono un concetto
    > abbastanza avanzato in informatica, molto
    > piu' di cio' che puo' essere configurare un
    > sistema.

    ????
    installare un antivirus richiede un click...mica li deve fare i virus...

    >
    > Certo e' che se l'utente vede il pc come un
    > aggeggio magico che fa cose inspiegabili
    > senza un'apparente ragione allora i virus
    > sono una cosa naturale: si considera il pc
    > come un essere vivente.
    >
    > Non voglio dire che e' meglio un sistema da
    > configurare di un sistema che si configura
    > da solo, ma se si configura da solo che se
    > la veda lui con i virus. Quello che deve
    > esporre il sistema sono solo funzionalita'
    > effettive e intuitive, non richiedere
    > l'istallazione di questo o quel programma.
    > In questo il vecchio mac OS 9 era il
    > massimo.

    boooo, mai visto..cmq a giudicare dai post che vedo in giro il vecchio max os 9 crashava ogni 2 secondi

    >
    > Ma poi, ultimamente c'e' una diffusione
    > della cultura informatica, quindi un utente
    > vuole lanciare regedit su win, installare
    > programmini per far andare il pc piu'
    > velocemente, etc.
    >
    > C'e' chi poi col pc ci lavora, e magari
    > vuole fornire servizi, e forse non fa parte
    > della microsoft.

    che c'entra se faccia parte o no di ms????
    proprio non capisco quando iniziate a prendere questa piega!
    chi con il pc ci lavora deve conoscere l'informatica altrimenti vada a fare altro..chi vuole navigarci e basta non è costretto a dover conoscere niente neanche come si configura un os...altrimenti ti assicuro che torneremo ad una rete fatta di 4 gatti...

    >
    > Il problema non sta nella necessita' di
    > leggere i manuali per usare Linux al meglio,
    > il problema e' l'impossibilita' di leggere
    > della documentazione seria riguardande
    > windows (a meno che non la si paghi
    > profumatamente).

    aaaa..o capito..qui si faceva un discorso serio e tu te ne vieni fuori con le solite castrate...linux c'è l'ha più lungo di windows.......
    dovrei terminare, cmq vediamo di risponderti:
    inizia a leggere anche solo l'help di xp che di info ne da un bel pò..certo se poi vuoi fare il sistemista...te lo immagini un mondo fatto di soli sysadmin?

    >
    > Ho usato mandrake parecchi anni fa', ma
    > quello che ricordo e' che, rispetto a Debian
    > (che continuo ad usare tutt'ora), non tutto
    > aveva un manuale, l'architettura del sistema
    > non era documentata (non c'e' solo il
    > kernel) e bisognava andare a leggere il
    > codice per capire come aggiungere un demone
    > di propria scrittura e lanciarlo in maniera
    > coerente col resto.

    ?????vediamo un pò, e secondo te quanti degli utilizzatori di pc non professionisti nel settore sarebbero capaci di fare ciò???


    >
    > Tra Debian, RedHat/Fedora, SuSE e Mandrake
    > quella meglio documentata e' sicuramente
    > Debian.
    >
    > Per quello che riguarda la facilita' di
    > utilizzo, e' piuttosto difficile creare un
    > sistema facile e rispettoso della pluralita'
    > dell'open source: ci sono dozine di
    > alternative per ogni tipo di applicazione, e
    > ce ne sono altrettante per i tool di
    > riconoscimento hardware.

    troppi casini....una delle cose che manca al mondo linux sono gli standard!!

    >
    > E' invece piuttosto facile fornire pc con
    > linux installato e assistenza: una volta
    > configurato l'hardware le pcmcia, i device
    > usb e bluetooth sono riconosciuti
    > automaticamente, l'aggiunta l'installazione
    > di nuovo software e' alla portata di tutti.

    e con la compilazione come la mettiamo?

    > E nel caso di sostituzione di hardware tutto
    > e' fatto dall'assistenza.

    devo pagare dei tizi per installare l'hardware????
    siamo impazziti!!!
    deve essere l'os a riconoscerlo e renderne facile l'installazione

    >
    > E' molto strano: nessuno si lamenta del
    > software dei telefonini, eppure esso non e'
    > capace di riconoscere nuovo hardware da
    > solo,

    mio diooooo............ma tu su cellulare installi stampanti,tavolette grafiche, joypad, joystick, monitor, scanner, volanti, pedaliere, tastiere programmabili, mouse ottici, masterizzatori etc etc
    che razza di discorsi sono

    semplicemente nessuno apre il
    > cellulare per sostituire i pezzi, quando
    > invece si parla di computer tutti vogliono
    > essere dei tecnici,

    tecnici??????
    attaccare un cavo delle stampante e essre tecnico....smettila ti sei già reso ridicolo oltre ogni limite

    ma tecnici comodi,
    > oziosi, quelli che non devono leggere i
    > manuali e robe del genere....
    >
    > Daniele.
    non+autenticato
  • ... se non fosse stato per questa distro semplice da usare non avrei forse mai iniziato ad usare Linux, ora uso una Slackware, ma sul mio disco fisso c'è sempre un posticino per la mandrake...
    non+autenticato
  • la mandrake era buona fino a qualche anno fa (prima dei prob. economici), poi è rimasta un po' indietro! sia nell'hardware che nel software!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la mandrake era buona fino a qualche anno fa
    > (prima dei prob. economici), poi è
    > rimasta un po' indietro! sia nell'hardware
    > che nel software!
    Argomenta in che senso a me pare alquanto all'avanguardia, anche se personalmente non mi è mai piaciuta.Occhiolino

  • - Scritto da: Anonimo
    > la mandrake era buona fino a qualche anno fa
    > (prima dei prob. economici), poi è
    > rimasta un po' indietro! sia nell'hardware
    > che nel software!

    "Hardware" ?!?!? La Mandrake non fà hardware.... suppongo tu intendessi dire 'supporto all'hardware'..... però il supporto all'hardware non dipende dalla distribuzione ma è all'incirca lo stesso per tutte le distribuzioni.... al massimo è necessario procurarsi il driver. O forse intendevi dire 'riconoscimento dell'hardware' ? Mah... io sono prevenuto perccè sono sempre partito dalla considerazione che il sistema operativo non ha bisogno più di tanto di riconoscere quello che io conosco già benissimo....

    Per quanto riguarda il software non mi pare che la Mandrake sia così indietro, e poi trovo sia meglio fornire le penultime versioni dei programmi ed avere una distro stabile piuttosto che fornire le ultimissime versioni ed avere continui crash degli applicativi. In effetti la Mandrake una volta puntava molto di più alle ultimissime versioni... e i risultati si vedevano.... Ora è molto migliorata come stabilità.

    In generale non sono un grande estimatore della Mandrake, ma devo riconoscere che è una delle migliori per un principiante o per uno che ha poca voglia di 'sbattersi'...
    TeX
    957
  • > In generale non sono un grande estimatore
    > della Mandrake, ma devo riconoscere che
    > è una delle migliori per un
    > principiante o per uno che ha poca voglia di
    > 'sbattersi'...

    Oppure se la si vuol mettere nel PC aziendale al posto di Win. E' perfetta. Mio zio la usa quotidianamente. So di altre ditte che vorrebbero metterla al posto di Win su alcuni PC (non su tutti perche' i gestionali e altre amenita' in quasi tutti i casi vanno solo su win).

    C'a' solo un problema: PURTROPPO se non si ha win e IE (o forse mac e IE) certi servizi su internet NON funzionano e non vale a nulla cambiare l' useragent che in certi casi funziona ma in altri no.
  • La Mandrake è una delle migliori distribuzioni sul mercato, non vedo proprio come tu possa affermare quello che hai affermato.
    È certamente una delle distro più usabili e ha certamente molte più chaces di prendersi un importante fetta di mercato sui desktop (ossia sui pc della gente comune grazie alla sua facilità d'uso e installazione) che altre distro famose che tutti lodano senza nemmeno sapere perché.
    La sua stabilità inoltre è molto buona e il nuovo kernel, incluso nelle ultime versioni, è decisamente ottimo e le da quella spinta in più che le mancava.

    Bye,
    Luca
    non+autenticato
  • prima dei problemi economici c'era la mdk 8.x, che di sicuro non brillava in sicurezza e stabilità(rispetto alle precedenti versioni), poi con la 9.0 e succesive questi problemi se li sono lasciati alle spalle

    e mi spieghi dove è rimasta indietro con il software?

    lol ..... la mdk 10 ha tutto software superaggiornato .....
    ho mollato la gloriosa 9.1 per quello(dopo 3 anni di utilizzo e un record di 7 mesi di uptime con il mulo a manetta prima che un temporale bloccase la sua inesorabile corsa .....)

    se mdk 10 è rimasta indietro con il software allora debian woody è rimasta alla preistoria(anche se cmq funziona benissimo pure lei)
    non+autenticato
  • Spesso snobbata da tanti a mio parere per il desktop è ottima
    non+autenticato
  • Hai ragione, la uso da parechio tempo e mi sono accorto che è da molto che non uso più la password di root: segno che la configurazione è quasi perfetta.
    Purtroppo la mancanza di ADSL mi impedisce di sfrutare gli update del cooker per restare sempre sulla cresta dell'onda.

  • - Scritto da: paulatz
    > Hai ragione, la uso da parechio tempo e mi
    > sono accorto che è da molto che non
    > uso più la password di root: segno
    > che la configurazione è quasi
    > perfetta.
    > Purtroppo la mancanza di ADSL mi impedisce
    > di sfrutare gli update del cooker per
    > restare sempre sulla cresta dell'onda.

    questo è un problema, almeno per gli aggiornamenti, però se acquisti il power-pack hai un sacco di software su cd...
    non+autenticato
  • Si non come la Micosoft che se vuoi gli aggiornamenti e non hai l'ads t'attachi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si non come la Micosoft che se vuoi gli
    > aggiornamenti e non hai l'ads t'attachi


    E cosa c'entra la MS?

    Comunque se hai windows originale puoi richiedere che l'invio degli aggiornamenti su CD, mi sono arrivati gratis per corriere.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Si non come la Micosoft che se vuoi gli
    > > aggiornamenti e non hai l'ads t'attachi
    >
    >
    > E cosa c'entra la MS?
    >
    > Comunque se hai windows originale puoi
    > richiedere che l'invio degli aggiornamenti
    > su CD, mi sono arrivati gratis per corriere.

    ehm ... dopo un paio di mesi.

    Utile, magari nel frattempo ce ne sono altri e devi richiederli ...

    Pero' questo fa muovere l'economia.

    Gratis!!!! Addirittura!
    non+autenticato
  • beh invece di usare internet per scrivere ste cacchiate potresti usarlo per scaricare gli aggiornamenti, così non hai problemi, o no?
    non+autenticato
  • >
    > ehm ... dopo un paio di mesi.
    >

    con me hanno impiegato circa 1 settimana.

    non+autenticato

  • > Gratis!!!! Addirittura!

    non è gratis, è incluso nel prezzo dell'OS
    non+autenticato
  • Per certi aspetti è migliore di altre anche blasonate per l'aspetto server!
    non+autenticato
  • Concoredo pienamente, anche secondo me sotto l'aspetto desktop è ottima