Beagle: il worm presenta il suo codice

Alcune nuove varianti di uno dei worm più prolifici del momento, Beagle, depositano una copia del codice sorgente del virus sui PC infettati. L'obiettivo, secondo gli esperti, è depistare le forze dell'ordine

Roma - Molti lo hanno definito, più o meno scherzosamente, un worm "open source". Si tratta di Beagle.AD, nuova variante di un noto vermicello delle e-mail che negli scorsi giorni ha iniziato a diffondere sui PC infettati il proprio codice sorgente.

Il codice è contenuto all'interno di un file, sources.zip, incluso a sua volta in un allegato di posta elettronica protetto da password (la password viene fornita nel corpo della e-mail).

Secondo alcuni esperti, questa nuova tattica ha lo scopo di complicare le indagini della polizia e, nello stesso tempo, fornire un alibi all'autore o agli autori del worm: nel momento in cui migliaia di PC conterranno questo codice, per le forze dell'ordine sarà infatti più difficile accusare una o più persone di esserne i creatori, soprattutto se nel frattempo la disponibilità dei sorgenti avrà favorito l'emergere di una nuova selva di varianti.
"L'aspetto davvero inquietante della cosa è che chiunque disponga di alcuni concetti di programmazione può facilmente modificare il codice e creare nuove varianti", ha affermato Joe Telafici, director of operations di McAfee Avert.

Beagle.AD non è il primo worm a diffondere i propri sorgenti. Lo scorso febbraio ha fatto la sua comparsa una variante di MyDoom, la "C", che lasciava sui PC infettati una o più copie del proprio codice.

Sull'ultimo numero di SalvaPC è possibile trovare maggiori informazioni su Bagle e le sue più recenti varianti.
TAG: sicurezza
12 Commenti alla Notizia Beagle: il worm presenta il suo codice
Ordina
  • ..merda in arrivo sui miei MTA (sempre sia stramaledetto chi usa windows)
    non+autenticato
  • e chi li scrive, i viruses?
    non+autenticato
  • Qualcuno sospetta che siano le stesse società produttrici di antivirus (come disse Andreotti a pensare male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca), comunque al di là di questo i virus hanno una grande diffusione grazie alla micidiale combinazione win + utonti. Se in microsoft invece di pensare a far volare foglietti deficienti verso il cestino impegnassero i programmatori in cose serie...

    - Scritto da: Anonimo
    > e chi li scrive, i viruses?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ..merda in arrivo sui miei MTA (sempre sia
    > stramaledetto chi usa windows)

    maledetti linari cantinari nerd brufolosi, che non hanno altro di meglio da fare che scrivere worm...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > maledetti linari cantinari nerd brufolosi,
    > che non hanno altro di meglio da fare che
    > scrivere worm...
    Macchè vuoi wormare, chi sa programmare sviluppa buon software, non perde certo tempo a fare uno stupido worm. Per quale motivo un programmatore che utilizza linux dovrebbe buttare nel cestino il suo tempo per scrivere uno stupido worm per windows quando ha a disposizione il codice sorgente del 99,9% dei programmi che utilizza e nessuno gli vieta di contribuire? Almeno se vuoi trollare fallo in maniera ragionata
    non+autenticato
  • > Per quale motivo un programmatore che
    > utilizza linux dovrebbe buttare nel cestino
    > il suo tempo per scrivere uno stupido worm
    > per windows quando ha a disposizione il
    > codice sorgente del 99,9% dei programmi che
    > utilizza e nessuno gli vieta di contribuire?
    > Almeno se vuoi trollare fallo in maniera
    > ragionata
    Già è vero qui avete i rootkitSorride
    non+autenticato
  • cerrrrto un utente GNU/Linux non ha nulla di meglio da fare che studiarsi come creare un worm per windows, sei veramente una volpe
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ..merda in arrivo sui miei MTA (sempre
    > sia
    > > stramaledetto chi usa windows)
    >
    > maledetti linari cantinari nerd brufolosi,
    > che non hanno altro di meglio da fare che
    > scrivere worm...

    Se non ci fosse la merda .. la mosca non s'attacca

  • ahahah pivellazzi.
    non+autenticato
  • pivellazzi cosa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ..merda in arrivo sui miei MTA (sempre sia
    > stramaledetto chi usa windows)

    I linari sono buoni "Virus Writers". Mi preoccuperei della tua incolumitàA bocca aperta
    non+autenticato