Zoppica il digitale terrestre italiano

Gli incentivi previsti dal Governo favorirebbero solo i grandi colossi dei media e in particolare Mediaset e RAI. L'Antitrust europeo vuole capire il perché di quei 110 milioni di euro

Roma - Chi ritiene che l'avvio della televisione digitale terrestre in Italia non sia stato solo molto costoso per i contribuenti ma neppure molto trasparente, da qualche ora può contare sul fatto che l'Unione Europea è propensa a pensarla allo stesso modo.

In una lettera che è stata trasmessa al Governo italiano, con richiesta di chiarimenti, la UE afferma di ritenere che gli incentivi per l'acquisto dei decoder potrebbero aver turbato il mercato e rafforzato le posizioni dominanti, in particolare quelle di RAI e Mediaset.

Il richiamo della UE rappresenta una risposta all'azione di denuncia portata avanti dal Movimento Difesa del Cittadino che, come già Adiconsum, aveva protestato contro le modalità di sostegno alla diffusione della Tv digitale. Denunce rafforzate anche dagli esposti dell'emittente Europa7, secondo cui gli aiuti di Stato previsti dalla Finanziaria per il digitale terrestre rappresentano una violazione delle norme comunitarie.
Proprio il Movimento, per bocca del suo responsabile TLC Francesco Luongo, ha fatto sapere di non essere in alcun modo sorpreso per l'intervento della UE visto che "al danno di aver acquistato dei decoder su cui non si vede nulla o al più qualche sparuto canale, si potrebbe aggiungere la beffa, soprattutto per i commercianti che li hanno messi in vendita, di dover pure restituire o di non ricevere mai i 150 euro del contributo statale".

La richiesta di chiarimenti della UE arriva in un momento piuttosto delicato per il settore, nonostante le buone cifre di vendita pubblicizzate dal consorzio DGTVi e le ottimistiche previsioni di certi esperti. Nel recente passato, infatti, l'Autorità per le TLC aveva sottolineato come a fine aprile si vedessero ancora solo pochi canali e per giunta ben poco interattivi.

Sul tutto pesano poi i lavori dell'Antitrust italiano che, come noto, ha recentemente aperto una indagine sulle modalità di pubblicizzazione degli acquisti del decoder. A questo proposito il Movimento Difesa del Cittadino ha predisposto un'area del proprio sito dal titolo emblematico, SOS Decoder, per tutti coloro che hanno comprato un decoder e vogliono denunciarne la sostanziale inutilità.

Va detto comunque che il Governo proprio recentemente ha difeso le scelte fatte. A questo proposito il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri ha risposto alle critiche affermando, dopo gli accordi sui diritti del calcio, che il digitale terrestre "non è una scatola vuota".
TAG: italia
81 Commenti alla Notizia Zoppica il digitale terrestre italiano
Ordina
  • Il progetto dtt italiano è stato pensato in modo tale da favorire l'affermazione della tecnologia perchè rispetta un benchmarck preciso, ossia : standard MHP, incentivi statali , servizi interattivi( soprattutto di valore sociale, su cui vedere i progetti in via di definizione), scarsa concorrenza con le altre piattaforme, modello di business (principalmente free to air).
    Prima di sparare giudizi affrettati sul digitale terrestre andate ad informarvi sulle esperienze di Quiero tv e On digital e soprattutto di Freeview. Bisogna smetterla di credere che la DTT sia stata lanciata per favorire Berlusconi! La legge 66/2001 è stata approvata trasformando un decreto legge (il n.5 di gennaio 2001) del governo di centro sinistra.
    L'introduzione del digitale terrestre serve a consentire allo Stato ( e quindi a tutti noi!) di razionalizzare le risorse dello spettro elettromagnetico e vendere le frequenze liberatesi al mercato della telefonia mobile di terza generazione che è molto più remunerativo!!!!
    mettetevelo bene in testa tutti!!!!!!!!!!!!!!!
    che poi Berlusconi, così come la Rai, se ne sia avvantaggiato
    è un altro discorso, ma andate a parlare con i signori che hanno approvato quel famoso decreto!
    Il fatto che oggi non tutti vedano bene i canali in digitale terrestre dipende dalla sperimentazione in corso.
    questo significa che è NORMALE che oggi si possa non ricevere bene il servizio dtt; solo quando ci sara lo switch off tutti saranno tenuti a vedere bene.
    Perchè allora comprare adesso il set-top-box?
    Per sfruttare gli incentivi e per fare un pò di pratica.
    Da ultimo, molti dicono che i servizi interattivi sono una fregatura perchè a pagamento! nessuno vi obbliga a usare quei servizi a pagamento di valore commerciale se non vi interessano, ma la vera killer application sono i servizi di t-government e tutti gli altri di utilita sociale che sono prossimi ad essere avviati.
    Il digitale terrestre è un vantaggio per tutti noi!
    E ringraziate lo Stato per il contributo di 150 euro.
    Spero di esservi stato utile.
    CIAO
    Checchia dott. Roberto


    p.s.
    se qualche studente ha bisogno di informazioni in materia può contattarmi anche su asdfg80@supereva.it
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo

    > E ringraziate lo Stato per il contributo di
    > 150 euro.

    ti sei scordato che 150 euro sono soldi nostri.
    questo contributo a chi favorisce? molti produttori di console per dtt tra cui *caso* berlusconi.....


    > Spero di esservi stato utile.
    > CIAO
    > Checchia dott. Roberto
    >
    >
    > p.s.
    > se qualche studente ha bisogno di
    > informazioni in materia può
    > contattarmi anche su asdfg80@supereva.it
    non+autenticato
  • Allora forse non hai letto tutto il mio intervento!!!
    hai capito, caro signor anonimo, chi c'era al governo quando è stata promulgata la legge sulla televisione digitale terrestre??
    hai capito sì o no?
    il vantaggio di berlusconi è stato solo una conseguenza!
    hai capito sì o no?
    vai a studiare!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora forse non hai letto tutto il mio
    > intervento!!!
    > hai capito, caro signor anonimo, chi c'era
    > al governo quando è stata promulgata
    > la legge sulla televisione digitale
    > terrestre??
    > hai capito sì o no?
    > il vantaggio di berlusconi è stato
    > solo una conseguenza!
    > hai capito sì o no?


    primo. non mi sono inca//ato con te. ho fatto una affermazione.
    secondo. se devi essere offensivo, tanto vale che non scrivi niente.

    quello che voglio (e volevo) dire
    1-ok la sinitra ha fatto il decreto
    2-ok berl ne ha approfittato
    3- dai punti 1 e 2: scarichi colpe di berl sulla sx?? [*1]

    [*1]: nel senso che ognuno si deve prendere SEMPRE le sue colpe

    ma:
    1-la sx ha fatto il decreto (150€) già nel 2001???
    2-secondo te, berl non ne ha approfittato???
    3-secondo te, 150€ sono un regalo???

    per il punto 3, come ho detto nel post sopra non cambia niente.
    E' UN REGALO DEL GOV FATTO A NOI (ma più alle industrie) CON I NOSTRI (N-O-S-T-R-I) SOLDI

    spero che se devi ribattere ribatterai punto per punto

    ps: io non ho mai detto di essere favorevole/contrario al decreto, dico solo che ALCUNE cose non vanno bene...



    > vai a studiare!
    illuminami rispondendo a cose che non so e che non si trovano sui libri..
    non+autenticato
  • studi della BIPE, non di un pinco pallino qualsiasi, ha dimostrato che gli incentivi statali per la DTT sono fondamentali o "a valle" (agli utenti) o " a monte" (ai broadcsters)
    Ti invito ad informarti sui casi inglese e spagnolo
    OnDigital e Quiero Tv -senza incentivi= fallimento
    Freeview con incentivi alla BBC (membro del consorzio Freeview) = 2milioni e mezzo di utenti in pochi mesi!

    Se tu parli di Berlusconi come approfittatore ( e non ti sforzi nemmeno di scrivere per intero il suo nome) dimostri tre cose:
    1. ne fai una questione di antipatia e opposizione personale nei confronti di Berlusconi.
    2. non te ne intendi di economia: Berlusconi è un impreditore e non se approfitta ma tutt'alpiù se ne avvantaggia. se tu fossi nella sua posizione faresti la stessa cosa! e che ci sarebbe di male?!?!
    3. che voti a sinistra e fai del digitale terrestre una questione politica quanto invece il digitale terrestre è una questione economica e tecnologica.

    Capito adesso?
    i libri ci sono, ma vanno letti a prescindere da ogni forma di sterile partitismo!
  • > OnDigital e Quiero Tv -senza incentivi=
    > fallimento
    > Freeview con incentivi alla BBC (membro del
    > consorzio Freeview) = 2milioni e mezzo di
    > utenti in pochi mesi!

    [2]mi sono informato leggendo (quasi) tutti i post di PI sull'argomento.
    per la storia incentivi fai riferimento a [1]

    >
    > Se tu parli di Berlusconi come
    > approfottittato ( e non ti sforzi nemmeno di
    > scrivere per intero il suo nome)
    "Scannavo" a scrivere. pensavo che avresti capito..Triste, ma purtroppo no.

    > dimostri
    > tre cose:
    > 1. ne fai una questione di antipatia e
    > opposizione personale nei confronti di
    > Berlusconi.

    [3]Si, un pò mi sta antipatico (non ti sto a spiegare il perchè), ma non è su questo che punto i miei discorsi. Mai.
    Però, ti faccio notare che non è neanche giusto -come fanno sempre quelli di FI- dire che chi non la pensa come loro la mette su posizione personale. per la questione antipatia: se uno è antipatico mica prenderà il mio voto.
    è come quando agli israeliani dici che una cosa che fanno non va bene e loro ti danno del razzista. non è un ragionamento costruttivo.

    > 2. non te ne intendi di economia: Berlusconi
    > è un impreditore e non se approfitta
    > ma tutt'alpiù se ne avvantaggia.
    Infatti (riferimento [1]): chi produce i decoder ddt?? (oltre agli altri??, non ci sarà dentro anche lui, noo?)

    se
    > tu fossi nella tua posizione faresti la
    > stessa cosa! e che ci sarebbe di male?!?!

    [4]Che pensando così il Mondo va a PUTTANE!!! (scusate redazione e tutti quelli che leggono)

    Tutti a dire "si avresti fatto così, etc e ca//ate varie".
    Mai a pensare che C'E' qualcuno di giusto a questo mondo, sempre a dire "Tutti mandano in malora il mondo, chi sono IO per tirarmene indietro.???" e mai a fare un ragionamento un pò altruista!!
    Chiunque fa questo ragionamento merita tutti i mali del mondo su se stesso!

    > 3. che voti a sinistra e fai del digitale
    > terrestre una questione politica quanto
    > invece il digitale terrestre è una
    > questione economica e tecnologica.
    [5]
    -NON VOTO A SX (alcuni -da non leggersi fassino, rutelli, prodi, etc- pensano bene, ma non tanto da meritarsi il mio voto)
    -COME LA VEDO IO: solo un paio di punti:
    1-fatto male. il perchè leggilo tra i vari post, non è fatto completamente male, ma tra alcune cose negative:
    2-hai presente la storia dei contenuti interattivi?? perchè pensi che non ci sia una presa ethernet ma c'è solo quella del doppino telefonico normale?? -ti dò un aiutino: 899, 166, 144, 892, 709)
    -Questino economica. Una a caso??: perchè (per fare il bravo) Berlusconi (questa la ho scritta intera: non sto scannando!) non sposta rete4 sul satellite? perchè occupa ABUSIVAMENTE le frequenze date dal gestore??
    Probabilmente perchè cosa di meno mettere a posto tutto con il dtt.

    >
    > Capito adesso?
    > i libri ci sono, ma vanno letti a
    > prescindere da ogni forma di sterile
    > partitismo!
    fai riferimento sopra..

    visto che sei in vena altruistica a consigliarmi di leggermi i libri: consigliami un bel libro da leggere (però inerente questo argomento!, atrimenti cosa dovrei leggere??)

    ps: non tutti quelli che non la pensano come te sono fascisti, comunisti, di sinistra/destra, etc
    pps: voti FI?
    saluti.
    non+autenticato
  • penso che siano problemi di PI, ha tagliato un pezzo.
    comunque:




    - Scritto da: RobertoChecchia
    > studi della BIPE, non di un pinco pallino
    > qualsiasi, ha dimostrato che gli incentivi
    > statali per la DTT sono fondamentali o "a
    > valle" (agli utenti) o " a monte" /ai
    > broadcsters)

    [1] ok! quanto dovrebbe essere un incentivo??
    non ti viene in mente che se lo stato dice 150€ di incentivo i produttori alzano il prezzo (se volevano venderlo a 200€ lo vendono a 250€ per politica: 200€-150€=50€ spesi dall'utente; 250€-150€=100€ spendibili dall'utente)

    > Ti invito ad informarti sui casi inglese e
    > spagnolo
    > OnDigital e Quiero Tv -senza incentivi=
    > fallimento
    > Freeview con incentivi alla BBC (membro del
    > consorzio Freeview) = 2milioni e mezzo di
    > utenti in pochi mesi!

    [2]mi sono informato leggendo (quasi) tutti i post di PI sull'argomento.
    per la storia incentivi fai riferimento a [1]

    >
    > Se tu parli di Berlusconi come
    > approfottittato ( e non ti sforzi nemmeno di
    > scrivere per intero il suo nome)
    "Scannavo" a scrivere. pensavo che avresti capito..Triste, ma purtroppo no.

    > dimostri
    > tre cose:
    > 1. ne fai una questione di antipatia e
    > opposizione personale nei confronti di
    > Berlusconi.

    [3]Si, un pò mi sta antipatico (non ti sto a spiegare il perchè), ma non è su questo che punto i miei discorsi. Mai.
    Però, ti faccio notare che non è neanche giusto -come fanno sempre quelli di FI- dire che chi non la pensa come loro la mette su posizione personale. per la questione antipatia: se uno è antipatico mica prenderà il mio voto.
    è come quando agli israeliani dici che una cosa che fanno non va bene e loro ti danno del razzista. non è un ragionamento costruttivo.

    > 2. non te ne intendi di economia: Berlusconi
    > è un impreditore e non se approfitta
    > ma tutt'alpiù se ne avvantaggia.
    Infatti (riferimento [1]): chi produce i decoder ddt?? (oltre agli altri??, non ci sarà dentro anche lui, noo?)

    se
    > tu fossi nella tua posizione faresti la
    > stessa cosa! e che ci sarebbe di male?!?!

    [4]Che pensando così il Mondo va a PUTTANE!!! (scusate redazione e tutti quelli che leggono)

    Tutti a dire "si avresti fatto così, etc e ca//ate varie".
    Mai a pensare che C'E' qualcuno di giusto a questo mondo, sempre a dire "Tutti mandano in malora il mondo, chi sono IO per tirarmene indietro.???" e mai a fare un ragionamento un pò altruista!!
    Chiunque fa questo ragionamento merita tutti i mali del mondo su se stesso!

    > 3. che voti a sinistra e fai del digitale
    > terrestre una questione politica quanto
    > invece il digitale terrestre è una
    > questione economica e tecnologica.
    [5]
    -NON VOTO A SX (alcuni -da non leggersi fassino, rutelli, prodi, etc- pensano bene, ma non tanto da meritarsi il mio voto)
    -COME LA VEDO IO: solo un paio di punti:
    1-fatto male. il perchè leggilo tra i vari post, non è fatto completamente male, ma tra alcune cose negative:
    2-hai presente la storia dei contenuti interattivi?? perchè pensi che non ci sia una presa ethernet ma c'è solo quella del doppino telefonico normale?? -ti dò un aiutino: 899, 166, 144, 892, 709)
    -Questino economica. Una a caso??: perchè (per fare il bravo) Berlusconi (questa la ho scritta intera: non sto scannando!) non sposta rete4 sul satellite? perchè occupa ABUSIVAMENTE le frequenze date dal gestore??
    Probabilmente perchè cosa di meno mettere a posto tutto con il dtt.

    >
    > Capito adesso?
    > i libri ci sono, ma vanno letti a
    > prescindere da ogni forma di sterile
    > partitismo!
    fai riferimento sopra..

    visto che sei in vena altruistica a consigliarmi di leggermi i libri: consigliami un bel libro da leggere (però inerente questo argomento!, atrimenti cosa dovrei leggere??)

    ps: non tutti quelli che non la pensano come te sono fascisti, comunisti, di sinistra/destra, etc
    pps: voti FI?
    saluti.
    non+autenticato
  • non voto come pensi tu.
    leggi "La tv diventa digitale" di Fleischner e Somalvico. Franco Angeli editore
    e poi è in uscita "La disciplina della televisione digitale terrestre nell'ottica della convergenza" di Roberto Checchia.


  • - Scritto da: RobertoChecchia
    > non voto come pensi tu.
    > leggi "La tv diventa digitale" di
    > Fleischner e Somalvico. Franco Angeli
    > editore
    > e poi è in uscita "La disciplina
    > della televisione digitale terrestre
    > nell'ottica della convergenza" di Roberto
    > Checchia.

    ok, ho capito, ma rispondi alle cose che ho detto io, per smentirmi.

    grazie per i libri.Sorride

    ciao
    non+autenticato
  • > studi della BIPE, non di un pinco pallino
    > qualsiasi, ha dimostrato che gli incentivi
    > statali per la DTT sono fondamentali o "a
    > valle" (agli utenti) o " a monte" (ai
    > broadcsters)
    Gli incentivi statali sono pagati dallo stato, quindi dai soldi dei cittadini o delle tasse delle aziende che li ricaricheranno sui loro prodotti e saranno sempre e comunque soldi dei cittadini.
    Quindi ciascuno paga 150 euro per avere uno sconto di 150 euro sul prezzo (e qualcuno li controlla?) del box... bella m1nch14t4!
    Questi studi li può fare anche pincopallino, tanto la moltiplicazione dei pani e dei pesci, o degli euri, non esiste, li tiri fuori con una manoe li restituisci con l'altra, puoi chiamarlo come vuoi, ma il totale in tasca al cittadino fa sempre 150-150=0...
    ...al massimo questi qua sono bravi nelle spar(t)izioni.
    non+autenticato
  • decoder pagato 49 euro, impianto condominiale di 20 anni fa. Ricevo perfettamente tutti i mux disponibili, per un totale di 23 canali diurni più altri 3 notturni. Città di Roma zona Fidene.
    Non ho l'impianto sat e ricevere RaisportSatellite senza mettere altri cavi o decoder mi fa comodo.
    Capisco le lamentele di chi non è coperto, ma potrebbe anche avere pazienza, così come qualche anno fa l'abbiamo avuta per l'ADSL (dove è arrivata...)
    non+autenticato
  • Scusate, ma gli italiani sono tutti allocchi e non fanno nessuna domanda al negoziante da cui volevano comprare il decoder?

    Io prima di prenderlo (raga, da me la rai si vede da schifo, ora col DT è una favola) mi sono informato sulla copertura del DT nella mia zona presso un antennista. Prima di spendere i soldini che ho speso SAPEVO benissimo a cosa andavo incontro, e nel mio caso la spesa era giustificata da una pessima ricezione via analogico.

    E' logico che se mi fosse stato detto "niente copertura, 0 canali" non compravo un bel nulla.

    Utonti alla riscossa, svegliatevi prima di prendere mano al portafogli!
    non+autenticato
  • Per chi non lo sapesse la codifica MPEG4 è assolutamente prevista per il digitale terrestre, anzi pure qualcosa di meglio per la ricezione su mezzi mobili. Gli studi italiani su queste problematiche sono all'indirizzo
    http://www.crit.rai.it/
    una punta di eccellenza per la ricerca mondiale.

    PS sempre per chi non lo sapesse... gli inventori dell'MPEG4 stavano proprio li a torino...
    non+autenticato
  • Si, infatti è per premiarli che hanno spostato l'autority per le telecomunicazioni a Napoli.
    non+autenticato
  • Per chi non lo sapesse il cosiddetto "fallimento" inglese è legato a due fattori: la scelta del sistema MHEG5 invece del MHP per quanto riguarda la piattaforma interattiva e la scelta di fornire soltanto contenuti a pagamento.
    Avendo fatto esperienza, e stante che RAI non è l'ultima arrivata, noi abbiamo scelto un sistema operativo migliore e open e abbiamo scelto di offrire i primi canali senza ulteriori costi oltre il canone RAI. Ora, non è detto che altri canali saranno gratuti, qualcuno sarà a pagamento ma c'è spazio per tutti: 6 canali per ogni frequenza. Le frequenze sono una cinquantina, fate voi la moltiplicazione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)