La vera pirateria è di strada

Il danno per l'industria della musica è di 4,5 miliardi di dollari e arriva dal mercato nero, dallo spaccio illegale di CD. Le cifre in uno studio della IFPI. Dietro i pirati la grande criminalità internazionale

La vera pirateria è di stradaLondra - Il 15 per cento del volume d'affari complessivo legato alla musica nel mondo è generato dal mercato nero della musica, dalla vendita di CD contraffatti. Lo ha reso noto uno studio dell'associazione internazionale dell'industria di settore, IFPI, secondo cui l'anno scorso in tutto il mondo sono stati venduti più di un miliardo di CD copiati illecitamente.

Ciò che più allarma i produttori è che questo mercato, il cui valore è giunto a 4,5 miliardi di dollari, continua ad aumentare su tutte le piazze. Ed è anche per questo che viene salutato come un segnale positivo il rallentamento della crescita della diffusione di CD illegali. Rispetto al 2002 le vendite illegali nel mondo nel 2003 sono aumentate "solo" del 3 per cento. Se nel 2000 uno su cinque CD venduto era piratato, nel 2003 si è passati ad uno su tre.

Le chiavi delle perdite per il settore, secondo il rapporto Commercial Piracy Report 2004, dunque, sono prima di tutto crimine organizzato, misure di contrasto insufficienti e corruzione. In generale, però, IFPI segnala un aumento, considerato di buon auspicio, nei sequestri e nelle operazioni contro la criminalità organizzata che nella contraffazione dei CD vede una importante fonte di guadagno.
IFPI, a cui aderiscono in vario modo 1400 realtà musicali di più di 120 paesi, allega al suo studio un accorato appello ai governi affinché accelerino ulteriormente nella battaglia contro la pirateria dilagante, in particolare in dieci paesi, tre dei quali europei (Russia, Ucraina e Spagna), dove il fenomeno è particolarmente insidioso per il settore. In queste nazioni, infatti, si ritiene che la grande pirateria organizzata sia legata a doppio filo con apparati dello stato.

Alle istituzioni di tutti i paesi, invece, si chiede un aggiornamento delle leggi sul diritto d'autore, sanzioni più severe, una più rigida regolamentazione della produzione di dischi e in generale un approccio più determinato contro la pirateria.
TAG: mondo
148 Commenti alla Notizia La vera pirateria è di strada
Ordina
  • L'articolo di P.I.. in questo momento mette in risalto come le major pensino al problema della pirateria di strada ... il vero e unico problema ... che ha un'impatto sui loro conti .... ma intanto 4 nuovi siti sono sotto sequestro dalla GdF .. pare per colpa di una denuncia di un gruppo musicale .. questi grandi uomini che hanno denunciato i suddetti siti .... andassero a lavorare sul serio farebbero un grande favore all'umanita !!!!
    Oppure perche' non denunciano chi sta' dietro alla pirateria di strada ???? Hanno paura??? Molto piu' semplice prendersela con della povera gente.
    Bravi
    http://theblackdragon.italiazip.com/
    http://emulemusic.italiazip.com/
    http://overnet-italia.italiazip.com/
    http://theblackdragon.italiazip.com/

    SIMBA
    non+autenticato
  • Vogliamo combattere la pirateria cercando di evitare che i ragazzi Senegalesi vendano per strada cd e dvd contraffatti? Beh aiutiamoli dando loro un lavoro più dignitoso oppure riservando le percentuali dell'iva sui cd e dvd originali alle fondazioni per lo sviluppo in Africa e nei paesi sottosviluppati.
    Preferisco comprare un cd pirata da uno di questi ragazzi piuttosto che far arricchire le major discografiche. Preferisco veder mangiare famiglie intere senegalesi piuttosto che pagare le vacanze sugli yacht a pochi miliardari.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Vogliamo combattere la pirateria cercando di
    > evitare che i ragazzi Senegalesi vendano per
    > strada cd e dvd contraffatti? Beh aiutiamoli
    > dando loro un lavoro più dignitoso
    > oppure riservando le percentuali dell'iva
    > sui cd e dvd originali alle fondazioni per
    > lo sviluppo in Africa e nei paesi
    > sottosviluppati.
    > Preferisco comprare un cd pirata da uno di
    > questi ragazzi piuttosto che far arricchire
    > le major discografiche. Preferisco veder
    > mangiare famiglie intere senegalesi
    > piuttosto che pagare le vacanze sugli yacht
    > a pochi miliardari.

    peccato che insieme a loro mangi anche la malavita...
    e la mafia dove la metti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Vogliamo combattere la pirateria
    > cercando di
    > > evitare che i ragazzi Senegalesi
    > vendano per
    > > strada cd e dvd contraffatti? Beh
    > aiutiamoli
    > > dando loro un lavoro più
    > dignitoso
    > > oppure riservando le percentuali
    > dell'iva
    > > sui cd e dvd originali alle fondazioni
    > per
    > > lo sviluppo in Africa e nei paesi
    > > sottosviluppati.
    > > Preferisco comprare un cd pirata da uno
    > di
    > > questi ragazzi piuttosto che far
    > arricchire
    > > le major discografiche. Preferisco veder
    > > mangiare famiglie intere senegalesi
    > > piuttosto che pagare le vacanze sugli
    > yacht
    > > a pochi miliardari.
    >
    > peccato che insieme a loro mangi anche la
    > malavita...
    > e la mafia dove la metti?


    Il P2P non foraggia ne' mafia ne' terroristi, ma vedrai che tra poco cercheranno di darci a bere pure questa.
    non+autenticato
  • Io mi chiedo ancora: il caro Cortiana che fine ha fatto?
    Che fine hanno fatto le promesse pre-elettorali?
    Alla fine sono tutti uguali... proprio tutti ahimé...
    non+autenticato
  • di massa è iniziato.
    In questa portale di informazioni sui giochi elettronici...uno dei piu grossi e frequentati di internet
    http://psx.ign.com/reviews_l.html   compare un banner da angoscia orwelliana...:"You leave a trail...you can click but YOU CAN'T HIDE"... daccordo spaventare la gente ma i bimbi che diavolo c'entrano...quelli il banner se lo sogneranno pure di notte...
    non+autenticato
  • ..che a questa marmaglia infame......

    Per me i veri criminali, protetti da politici collusi e da governi proni e succubi, SONO LORO.....

    Viva i CD a 5 ? sulle bancarelle........e che i padroni delle major crepino pure di fame: andrò a sputare sulla loro tomba...!
    non+autenticato

  • Perche' continuate a dire il P2P e' innocente,
    e' colpa dei pirati di strada, etc.

    Ci mancherebbe che il P2P e' innocente!
    Il P2P non e' solo lo sharing di programmi pirata!!!!

    Ci sono applicazioni del P2P perfettamente
    legali, usate da milioni di persone,
    in tecnologie che stanno cambiando il mondo,
    come ad esempio questa:
    http://www.theinquirer.net/?article=17396

    Inoltre il P2P e' il futuro del web: permettera' di eliminare
    totalmente il problema del traffico sui siti web,
    perche' grazie a torrent piu' utenti avranno, meno
    (e non piu') traffico dovranno sostenere.
    E non parlo solo del web. Per esempio anche cose
    come questa:
    http://www.gnewsgroups.com/

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)