Intel: problemi anche con lo Xeon

I potenti processori dell'azienda non sembrano interessare granché il mercato. Anche perché costano decisamente più dei Pentium III ma non offrono molto di più

Palo Alto (USA) - I Pentium III non sono abbastanza per compensare la forte domanda e gli Xeon, processori ancora più potenti, sono troppi rispetto alla domanda sempre più tiepida per questi processori. Hewlett-Packard ha affermato che farà a meno dello Xeon per la propria gamma di workstation perché la domanda non cresce mentre Dell ha già annunciato che il processore Xeon entrerà nei suoi prodotti soltanto nelle versioni più innovative che Intel ha finora soltanto preventivato.

Secondo gli analisti consultati dal SF Mercury News il problema degli Xeon risiede nella commercializzazione dei Pentium III, processori più economici che, allo stato, offrono prestazioni in qualche modo simili agli Xeon. Rimangono intanto tutti gli ostacoli alla diffusione dei nuovi Pentium III da parte di Intel che non appare ancora in grado di fornire una risposta industriale sufficiente alla crescente richiesta dei processori.