USA, computer federali divenuti zombie

Centinaia le macchine governative che i cracker controllavano da remoto. Un passo falso per le autorità federali che, però, ora programmano nuovi blitz contro il cybercrime

Washington (USA) - Spam, truffe online, attacchi distribuiti: c'era veramente di tutto nel calderone dei 150 e più spammer finiti nel mirino dei cybercop americani in questi giorni. L'ultima novità emersa dall'inchiesta è che anche molti computer federali erano finiti nelle mani di cracker senza scrupoli.

Stando alle autorità federali che stanno collaborando con il Dipartimento della Giustizia per dare una forma definitiva ad un blitz operativo al quale presto potrebbero seguirne altri, ad essere stati colpiti dai cracker non erano soltanto computer del Senato ma persino computer del Dipartimento della Difesa.

La presenza di cavalli di troia su quei sistemi consentiva ai cracker, da remoto, di impartire ordini a quelle macchine, a trarne informazioni e via dicendo. Backdoor di accesso che, essendo presenti su computer federali, rappresentano in linea generale un pericolo per la sicurezza nazionale. E non ci fanno certo una bella figura gli esperti della Difesa o dell'Homeland Security, che ogni anno investono non poche risorse nella sicurezza informatica delle reti informative federali.
Trasformati nei cosiddetti zombie, agli attacchi DDoS di questi mesi potrebbero dunque aver partecipato anche computer governativi. E si parla, spiegano i cybercop del Dipartimento della Giustizia, di centinaia di computer federali, pochi rispetto alle molte migliaia in mano ai cracker ma davvero troppi per l'immagine della sicurezza informatica di stato.

A quanto pare, comunque, il lavoro che viene condotto proprio in queste ore su quei computer, e più in generale sulle prove raccolte nel corso dell'inchiesta, è foriero di nuove azioni di polizia informatica su larga scala. Una dichiarazione di Dan Larkin, uno dei boss dell'Internet Crime Complaint Center, va in questa direzione, perché parla di una serie di "suggerimenti" per l'apertura di nuovi filoni di indagine.
TAG: cybercops
31 Commenti alla Notizia USA, computer federali divenuti zombie
Ordina
  • Siamo sicuri che quegli attacchi provenissero realmente da server governativi?
    Esiste una tecnica battezzata "SYN reflection attack" che permette come dice il nome di inviare pacchetti SYN spoofati (con sorgente argibtrario) a host qualsiasi, anche governativi, siti web importanti o altro ancora. Tali server rispondono al SYN con un ACK verso l'indirizzo specificato dalla sorgente.
    Cosa succede se migliaia di computer infettati, Zombie, inviano queste syn "spoofate" a host governativi utilizzando come sorgente quello di un ipotetica vittima?
    La vittima si vedrà arrivare un enorme flusso di SYN/ACK proveniente da questi host governativi credendo che l'attacco provenga da loro.
    Non è solo teoria, potete documentarvi su grc.com ed in ogni caso ho anche provato personalmente con un amico e il giochetto funziona veramente.
    non+autenticato
  • Ecco cosa significa affidarsi ad un pinguino! Alla fine prendi un granchio!


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco cosa significa affidarsi ad un
    > pinguino! Alla fine prendi un granchio!
    >
    >
    Infatti, è meglio affidarsi allo zio bill....così lo prendi nel c**o!!!
    Ma se questi sono i tuoi gusti......
    non+autenticato
  • > Ecco cosa significa affidarsi ad un
    > pinguino! Alla fine prendi un granchio!

    8)
    non+autenticato
  • Anche fossero stati veramente degli student sicuramente farebbero parte dei gruppi terroristici o dei servizi segreti di paesi ostili agli USA.
    La gente al giorno d'oggi si lascia abbindolare dalla balla per rendere meno importante la gravità dei fatti e nascondere la verità. Queste cose non succedono come se nulla fosse, i sistemi militari non si violano con tanta facilità come vogliono far credere e come tanti purtroppo credono davvero.
    Dietro questi fatti c'è sempre una verità molto peggiore, sono azioni progettate a regola d'arte, spesso con collaborazionisti, spie all'interno che permettono di conoscere eventuali falle o crearne di opportune...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche fossero stati veramente degli student
    > sicuramente farebbero parte dei gruppi
    > terroristici o dei servizi segreti di paesi
    > ostili agli USA.
    > La gente al giorno d'oggi si lascia
    > abbindolare dalla balla per rendere meno
    > importante la gravità dei fatti e
    > nascondere la verità. Queste cose non
    > succedono come se nulla fosse, i sistemi
    > militari non si violano con tanta
    > facilità come vogliono far credere e
    > come tanti purtroppo credono davvero.
    > Dietro questi fatti c'è sempre una
    > verità molto peggiore, sono azioni
    > progettate a regola d'arte, spesso con
    > collaborazionisti, spie all'interno che
    > permettono di conoscere eventuali falle o
    > crearne di opportune...

    Vinci il premio "complottista dell'anno", congratulazioni!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche fossero stati veramente degli student
    > sicuramente farebbero parte dei gruppi
    > terroristici o dei servizi segreti di paesi
    > ostili agli USA.

    ... che spedivano SPAM del tipo "buy Vi@gra NOW" oppure "Low mortg@ges" ?

    Ma va' la', tu vedi terroristi dietro ad ogni angolo, non e' che ti sei fatto contagiare dall'isteria made in USASorride ?
    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Anche fossero stati veramente degli
    > student
    > > sicuramente farebbero parte dei gruppi
    > > terroristici o dei servizi segreti di
    > paesi
    > > ostili agli USA.
    >
    > ... che spedivano SPAM del tipo "buy Vi@gra
    > NOW" oppure "Low mortg@ges" ?
    >
    > Ma va' la', tu vedi terroristi dietro ad
    > ogni angolo, non e' che ti sei fatto
    > contagiare dall'isteria made in USASorride ?

    Sei tu che sei puerile se credi alle favolette che raccontano per celare la verità ben più grave e pericolosa di fatti come questi.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Ma va' la', tu vedi terroristi dietro ad
    > > ogni angolo, non e' che ti sei fatto
    > > contagiare dall'isteria made in USASorride ?
    >
    > Sei tu che sei puerile se credi alle
    > favolette che raccontano per celare la
    > verità ben più grave e
    > pericolosa di fatti come questi.

    Gli alieni grigi. Lo sapevo. Sono venuti a riprendersi i rottami di Roosvelt. In cambio ci doneranno petrolio e un cervello nuovo per un presidente, scelto democraticamente dall'ONUSorride
    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Anche fossero stati veramente degli
    > student
    > > sicuramente farebbero parte dei gruppi
    > > terroristici o dei servizi segreti di
    > paesi
    > > ostili agli USA.
    >
    > ... che spedivano SPAM del tipo "buy Vi@gra
    > NOW" oppure "Low mortg@ges" ?
    >
    > Ma va' la', tu vedi terroristi dietro ad
    > ogni angolo, non e' che ti sei fatto
    > contagiare dall'isteria made in USASorride ?

    credoche il tuo pensiero è ed e condiviso da moltissime persone ed il peggio da una buona parte della politica italiana pseudo rossa.
    Peccato che fra queste vi erano baldoni quattrocchi e i 12 poveri emigranti sterminati ieri.

    il pacifismo ad ogni costo è come il nazionalismo sempre foriero di guerre e sventure

    by
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Giambo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Anche fossero stati veramente degli
    > > student
    > > > sicuramente farebbero parte dei
    > gruppi
    > > > terroristici o dei servizi segreti
    > di
    > > paesi
    > > > ostili agli USA.
    > >
    > > ... che spedivano SPAM del tipo "buy
    > Vi@gra
    > > NOW" oppure "Low mortg@ges" ?
    > >
    > > Ma va' la', tu vedi terroristi dietro ad
    > > ogni angolo, non e' che ti sei fatto
    > > contagiare dall'isteria made in USASorride ?
    >
    > credoche il tuo pensiero è ed e
    > condiviso da moltissime persone ed il peggio
    > da una buona parte della politica italiana
    > pseudo rossa.
    > Peccato che fra queste vi erano baldoni
    > quattrocchi e i 12 poveri emigranti
    > sterminati ieri.
    >
    > il pacifismo ad ogni costo è come il
    > nazionalismo sempre foriero di guerre e
    > sventure
    >

    Beh, seguendo il tuo ragionamento sembra che bisogni dichiarare guerra ad un qualche stato ricco di una qualche materia prima casuale perchè protegge i terroristi che bucano i siti delle agenzie governative americane. Altrimenti quello che ci attende è sventura.

    Non credo che si tratti di pacifismo o nazionalismo, la questione è piuttosto il controllo dei pensieri e il veicolamento dell'opinione pubblica quando si parla dell'isteria made in USA: se la classe dirigente di una nazione decide di fare la guerra contro un'altra nazione (a dispetto dell'opinione pubblica), quest'ultima non può opporre il terrorismo come metodo di battaglia perchè non colpisce chi decide per la guerra; mentre, se l'opinione pubblica è daccordo il terrorismo è legittimato.

    Io non sono daccordo con le operazioni militari perchè non ci guadagno niente, e se potessi fare qualcosa a favore degli "stati canaglia", lo farei, ma ovviamente devo guadagnarci qualcosa.

    Non ho mai capito i discorsi contorti. Non ho paura di quello che non vedo perchè dal mio punto di vista non esiste.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > credoche il tuo pensiero è ed e
    > condiviso da moltissime persone ed il peggio
    > da una buona parte della politica italiana
    > pseudo rossa.
    > Peccato che fra queste vi erano baldoni
    > quattrocchi e i 12 poveri emigranti
    > sterminati ieri.

    Booh-booh piangiamo tutti e insceniamo una tragedia greca.
    Se vado a lavorare in un paese in guerra allora devo mettere in conto il fatto che posso lasciarci le penne.
    Come del resto metto in conto che potrei ammazzarmi se guido ubriaco e con i farsi spenti a 150Km/h in una stradina di campagna dopo una serata in discoteca.
    Ma se finisco ammazzato in automobile (O con il cancro ai polmoni perche' fumo 4 pacchetti al giorno o per un colpo al cuore perche' peso 200Kg) non faccio notizia, non mobilito tutti i TG del giorno, nessuno espone la croce bianca in campo rosso (O il tricolore nel tuo caso) a mezz'asta.

    11237

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche fossero stati veramente degli student
    > sicuramente farebbero parte dei gruppi
    > terroristici o dei servizi segreti di paesi
    > ostili agli USA.
    > La gente al giorno d'oggi si lascia
    > abbindolare dalla balla per rendere meno
    > importante la gravità dei fatti e
    > nascondere la verità. Queste cose non
    > succedono come se nulla fosse, i sistemi
    > militari non si violano con tanta
    > facilità come vogliono far credere e
    > come tanti purtroppo credono davvero.
    > Dietro questi fatti c'è sempre una
    > verità molto peggiore, sono azioni
    > progettate a regola d'arte, spesso con
    > collaborazionisti, spie all'interno che
    > permettono di conoscere eventuali falle o
    > crearne di opportune...

    Si, ma sicuramente ci devono essere dietro anche gli extraterrestri della zona 51, perchè altrimenti non si spiega con quali tecniche abbiano superato i firewall militari. Dev'essere stata un'azione combinata Bin Laden + Extraterrestri che hanno usato la telepatia per accedere direttamente ai sistemi sicurizzati dell'amministrazione Bush.

    Ma vaaaaaa.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si, ma sicuramente ci devono essere dietro
    > anche gli extraterrestri della zona 51

    sarebbe "area" 51.
    noi alieni ci teniamo alla forma.
  • > Si, ma sicuramente ci devono essere dietro
    > anche gli extraterrestri della zona 51,
    > perchè altrimenti non si spiega con
    > quali tecniche abbiano superato i firewall
    > militari. Dev'essere stata un'azione
    > combinata Bin Laden + Extraterrestri che
    > hanno usato la telepatia per accedere
    > direttamente ai sistemi sicurizzati
    > dell'amministrazione Bush.
    >
    > Ma vaaaaaa.....

    Sono gli "illuminati" amico mio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sempre windows naturalmente

    ovviamente ne sai quanto io ne capisco di organismi geospaziali, niente!

    freeBSD. Il baco usato e' stato una vecchia falla di Apache e di sendmail. Una volta nella rete hanno creato una sottorete e non sono stati mai trappati dagli scanner interni.

    In questo caso non e' l'OS il responsabile, ma la stupidita' di chi gestiva un infrastruttura tanto delicata.

    windrago
    non+autenticato
  • :s Ma perchè DEVE essere sempre colpa di windows?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >Perplesso Ma perchè DEVE essere sempre colpa
    > di windows?

    Non e' sempre colpa di windows anche se a dir la verita' fa un po schifo come OS, invece appena decente come Playstation.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >Perplesso Ma perchè DEVE essere sempre
    > colpa
    > > di windows?
    >
    > Non e' sempre colpa di windows anche se a
    > dir la verita' fa un po schifo come OS,
    > invece appena decente come Playstation.
    >

    dipende da chi lo usa e su cosa lo fai girare.
    In fin dei conti esclusi gli utonti installa cacca, il maggior numero di problemi letali per un win2000/xp paccato, e causato dall'hardware.
    non+autenticato
  • leggendo...

    Giro di vite contro gli hackers
    di Bruce Sterling
  • E' un gran libroOcchiolino

    Poi ti consiglio Italian Crackdown della Apogeo

    CoD
    non+autenticato

  • - Scritto da: Elwood_
    > leggendo...
    >
    > Giro di vite contro gli hackers
    > di Bruce Sterling

    Lo sto leggendo anch'io.
    Piacevole.

    Anonymous