Cina, scoperte le parole della censura

Sono 30mila i termini che alcuni smanettoni cinesi hanno scoperto: una lista di parole chiave con cui i proxy di Stato filtrano siti web. I cybercop cinesi vanno a caccia di chi le digita. Un raggio di luce?

Cina, scoperte le parole della censuraRoma - L'elenco completo non è ancora disponibile ai media occidentali ma è ghiotta la notizia dell'emergere di una fornitissima lista di parole chiave usate dalla censura cinese per mettere il bavaglio al web.

Pochi giorni fa un gruppetto di smanettoni cinesi si è messo a giocare con un programmillo di instant messaging approvato dai tecnici censori dell'oligarchia pechinese. Nella programmazione del softwarino qualcuno però si era dimenticato di dare adeguata copertura informatica alla presenza del meccanismo principe del filtraggio della rete da parte del governo di Pechino: l'uso massiccio di "parole chiave" che consentono di individuare più rapidamente discussioni sgradite al regime, email dissidenti o filodemocratiche, siti che devono essere bloccati per impedire che trasmettano i valori sbagliati ai numerosi cittadini del fu celeste impero.

Associato al listone, un meccanismo di filtraggio pensato come una sorta di firewall di censura preventiva, capace di impedire la navigazione verso certi siti o la spedizione di certi messaggi non appena installato sul computer della vittima, cioè del cittadino semplice.
L'assenza di una schermatura appropriata a questo gingillo ha consentito a quegli smanettoni di mettere le mani sul "listone", 30mila parole chiave che da un lato gettano un raggio di luce sul funzionamento dei, fin qui, oscuri sistemi di filtering made in China, dall'altro segnano un ulteriore potenziale danno d'immagine, una crepa nella granitica leadership pechinese che da lunghi decenni si spende per manipolare il pensiero del ?popolo?.

Ma quali parole sono contenute nella lista? Le parole che fin qui sono arrivate comprendono tematiche da sempre invise all'inossidabile nomenklatura, cose come "diritti civili" o "democrazia", per non citare il grande rimosso: "piazza Tienanmen". Altre, meno prevedibili, riguardano il nome del presidente cinese Hu Jintato ma anche "cristiano", "sesso", "brasserie". Quelle senz'altro più rivelatrici sono invece "libertà" e "verità", concetti tanto sconosciuti ai cinesi quanto ben gestiti dal regime.

Il listone segna un importante passo avanti nella comprensione del senso e del ruolo che viene attribuito dagli oligarchi ai sistemi di filtraggio, un ruolo evidentemente di primo piano. Senza dimenticare, peraltro, che la censura cinese non è soltanto un fatto tecnologico ma è completata dalle pressioni politiche e dai blitz della polizia conditi da sequestri e arresti.

Sull'argomento vedi anche:
Il Grande Drago sputa fuoco sulla rete
La Cina verso l'autarchia digitale
Cina, guerra del Popolo contro il porno
TAG: censura
150 Commenti alla Notizia Cina, scoperte le parole della censura
Ordina
  • Se siete coerenti con le vostre idee non comprate piu' niente Made in China.
    .
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se siete coerenti con le vostre idee non
    > comprate piu' niente Made in China.

    Vero...
    come i tanti contrari all' inquinamento che continuano ad usare l' auto per spostarsi, ad usare gli elettrodomestici, a farsi curare in ospedale ecc. ecc.. IO per primo.

    Alessandrox che onestamente non ha il coraggio di tornare a vivere nelle caverne o nelle capanne
  • Cifre alla mano e' quello che garantisce maggior prosperita' economica, infatti la Cina vanta il piu' alto tasso di crescita economica al mondo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cifre alla mano e' quello che garantisce
    > maggior prosperita' economica, infatti la
    > Cina vanta il piu' alto tasso di crescita
    > economica al mondo.

    Perche' non ti trasferisci la' e non chiedi la cittadinanza?

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cifre alla mano e' quello che garantisce
    > maggior prosperita' economica, infatti la
    > Cina vanta il piu' alto tasso di crescita
    > economica al mondo.

    ROTFL. Il tasso di crescita non indica un bel nulla... Se prima non avevi nulla ed adesso hai un televisore ed una lavatrice hai un elevato tasso di crescita, io invece che ho già tutto (casa auto miliardi piscine ville etc...) ho il tasso di crescita bassissimo. Chi sta meglio?
  • In Cina nelle campagne fanno ancora la fame. Almeno in Italia non è così. Non c'è lavoro, si va indietro invece che avanti, ma almeno non muori di fame.
    Alex
    non+autenticato
  • - Scritto da: HotEngine
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Cifre alla mano e' quello che garantisce
    > > maggior prosperita' economica, infatti
    > la
    > > Cina vanta il piu' alto tasso di
    > crescita
    > > economica al mondo.

    > ROTFL. Il tasso di crescita non indica un
    > bel nulla... Se prima non avevi nulla ed
    > adesso hai un televisore ed una lavatrice
    > hai un elevato tasso di crescita, io invece
    > che ho già tutto (casa auto miliardi
    > piscine ville etc...) ho il tasso di
    > crescita bassissimo. Chi sta meglio?

    Ma nooo che dici.....
    Ero quasi riuscito a convincerlo di andare a stabilirsi la' e ora arrivi tu e rovini tutto...Triste(


    P.S. Per l' anonimo di cui sopra:
    Vai vai tranquillo.... c'e' posto per te e per tanti come te.
    Cosi' in un colpo solo raggiungiamo i seguenti scopi:
    - non potranno' piu' scrivere in questo e in nessun altro forum occidentale.
    - molto probabilmente impediremmo una ullteriore diffusione del loro patrimonio genetico (nessuno ne notera' la mancanza) senza per questo impedirgli di accoppiarsi.

    Viva la Cina!
    No?


    ==================================
    Modificato dall'autore il 06/09/2004 23.33.45
  • ma ti fanno una causa che ti cuce la bocca a vitaA bocca aperta

    A quanto pare ogni paese ha i suoi metodi per "gestire" la "liberta' " dei propri cittadini, comunque se non mi fucilano per questa affermazione, possiamo dire di essere gia' un po' piu' avanti rispetto alla cinaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Visto che si sta parlando di destra, sinistra, rivoluzione ecc..ecc.. vi consiglio di guardare il film in oggetto. Oltre ad essere (IMHO) un capolavoro, parla proprio di questo:
    Cos'e' successoa determinate persone a cavallo della rivoluzione? Vedrete a cosa credevano i giovani rivoluzionari...e confrontateli con quello che è diventata dopo la Cina.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Visto che si sta parlando di destra,
    > sinistra, rivoluzione ecc..ecc.. vi
    > consiglio di guardare il film in oggetto.
    > Oltre ad essere (IMHO) un capolavoro, parla
    > proprio di questo:
    > Cos'e' successoa determinate persone a
    > cavallo della rivoluzione? Vedrete a cosa
    > credevano i giovani rivoluzionari...e
    > confrontateli con quello che è
    > diventata dopo la Cina.

    mentre noi stavamo a squiare la gente, a schiavizzare i plebei e a far galeotti i buonavoglia , in cina i burocrati venivano scelti secondo regole di una finezza e una cultura , un rigore morale e una attenzione verso i bisogni e il miglioramento del popolo che sono inimmaginabili oggi per tutti.

    di tempo ne è passato.
    non+autenticato
  • L'isola di Formosa,sta avviandosi all'indipendenza.Di fatto sono piu' di 50 anni che il regime comunista cinese non ha potuto mai metterci lo zampino...
    Potete capire che,la gente che vive in quest'isola,molto simile al Giappone e gi USA come democrazia popolare....
    NON vuole finire nelle grinfie di un immenso buco nero che inghiotte tutto quello che si avvicina..
    Da ricordare che batterie di missili sono puntati da tempo sull'isola dalla Cina comunista...

    ma l'europa L'italia,per i noti benefici economici se ne importa poco del pericolo che vivono costantement 11 milione di persone..
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > L'isola di Formosa,sta avviandosi
    > all'indipendenza.Di fatto sono piu' di 50
    > anni che il regime comunista cinese non ha
    > potuto mai metterci lo zampino...
    > Potete capire che,la gente che vive in
    > quest'isola,molto simile al Giappone e gi
    > USA come democrazia popolare....
    > NON vuole finire nelle grinfie di un immenso
    > buco nero che inghiotte tutto quello che si
    > avvicina..
    > Da ricordare che batterie di missili sono
    > puntati da tempo sull'isola dalla Cina
    > comunista...
    >
    > ma l'europa L'italia,per i noti benefici
    > economici se ne importa poco del pericolo
    > che vivono costantement 11 milione di
    > persone..

    Hai letto per caso qualche libro di Patrick Robinson? Fa sempre riferimenti a Tawian e alla riconquista da parte della cina...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)