Linux in maceratese

Uscita la distribuzione

Roma - I suoi autori hanno annunciato la messa a disposizione tramite download su BitTorrent della prima distribuzione Linux localizzata in dialetto maceratese: pistakoppix 0.2.

Per chiunque volesse provarla, dalla home page del Gruppo Linux Macerata è possibile scaricare il torrent file.

"Rispetto alla precedente versione - si legge in una nota - è stato aggiunto Pan e sono stati aggiornati tutti i pacchetti al 3 Settembre".
96 Commenti alla Notizia Linux in maceratese
Ordina
  • sarebbe interessante in latino o greco
    non+autenticato
  • ...di espressione.

    che ognuno scriva linux o qualsiasi altra cosa nella lingua/dialetto che preferisce.

    Nella comunità dei sociolinguisti circola da parecchi anni un interessante aforisma: "una lingua non è altro che un dialetto con un esercito e una flotta". E questa è un'affermazione priva di colore politico.

    L'utilizzo di sistemi linguistici diversi da quelli ufficiali dovrebbe essere incentivato e non deriso. Ogni lingua persa è persa per sempre e lo è per tutta l'umanità.

    Certi discorsi carichi di "stizza" andrebbero bene al bar tra nuvole di fumo e bicchieri di vino non certo su un forum come questo...

    Flavio


  • - Scritto da: flavio05
    > ...di espressione.
    >
    > che ognuno scriva linux o qualsiasi altra
    > cosa nella lingua/dialetto che preferisce.
    >
    > Nella comunità dei sociolinguisti
    > circola da parecchi anni un interessante
    > aforisma: "una lingua non è altro che
    > un dialetto con un esercito e una flotta". E
    > questa è un'affermazione priva di
    > colore politico.
    >
    > L'utilizzo di sistemi linguistici diversi da
    > quelli ufficiali dovrebbe essere incentivato
    > e non deriso. Ogni lingua persa è
    > persa per sempre e lo è per tutta
    > l'umanità.
    >
    > Certi discorsi carichi di "stizza"
    > andrebbero bene al bar tra nuvole di fumo e
    > bicchieri di vino non certo su un forum come
    > questo...
    >
    > Flavio
    >

    Il fatto che la comunità "dei dotti certificati" sia tanto fuori di testa da voler fare filosofia spicciola per difendere la volgarità, il cattivo gusto, le lingue del volgo come se fossero un qualcosa che l'umanità debba preservare per sopravvivere, o chissà che presunta grave perdita, non è che conti qualcosa. Indica solamente che l'ignoranza e la stupidità delle persone è giunta fino ai massimi livelli e che le cose veramente importanti e che meritano non trovano più lo spazio di un tempo perchè la filosofia spicciola, il surrugato di cultura imperante propagandano il preservare con forza ciò che l'umanità farebbe bene a perdere per migliorarsi. E questo non solo nel campo linguistico, purtroppo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > la comunità "dei dotti certificati" sia tanto fuori di testa da
    > voler fare filosofia spicciola per difendere
    > la volgarità, il cattivo gusto, le
    > lingue del volgo come se fossero un qualcosa
    > che l'umanità debba preservare per
    > sopravvivere, o chissà che presunta
    > grave perdita, non è che conti
    > qualcosa.
    >

    calma... calma...
    non scaldarti per così poco! A cosa serve?
    I "dotti certificati", come li chiami tu, sono persone come me e te ma che hanno approfondito maggiormente altri settori di studio (la sociolinguistica in questo caso). Non capisco perchè devi denigrare così gratuitamente le persone che, tra l'altro, non conosci nemmeno.

    Saprai bene che in Italia esiste di fatto (esclusa l'area della regione Toscana) una situazione sociolinguistica di "diglossia" più o meno accentuata che in alcune regioni sfocia perfino nel "bilinguismo".

    E ricordiamo che i dialetti (l'Italia è universalmente riconosciuta come "la selva dei dialetti") sono lingue derivate dal latino con tracce di altre lingue arcaiche. Lo stesso toscano (poi assunto a lingua ufficiale dello stato) è un dialetto come gli altri.


    > Indica solamente che l'ignoranza e la stupidità delle
    > persone

    l'ignoranza indica "carenza di conoscenze" e conoscere una lingua in più non può essere definito "ignoranza".
    Inoltre non puoi definire "stupide" le persone che cercano di approfondire le proprie conoscenze. Con che diritto fai distinzione tra cose utili e inutili per gli altri? Se mi dici che lo studio e l'uso di una lingua diversa dalla lingua ufficiale per te (e sottolineo _PER TE_) è una cosa inutile non ho niente da obiettare, è un tuo diritto, ma se generalizzi allora la cosa cambia... non hai il diritto di imporre la tua opinione.

    Ma il discorso sta andando troppo OT... meglio troncare qui.

    ciao
    Flavio



  • - Scritto da: flavio05
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > la comunità "dei dotti
    > certificati" sia tanto fuori di testa da
    > > voler fare filosofia spicciola per
    > difendere
    > > la volgarità, il cattivo gusto,
    > le
    > > lingue del volgo come se fossero un
    > qualcosa
    > > che l'umanità debba preservare
    > per
    > > sopravvivere, o chissà che
    > presunta
    > > grave perdita, non è che conti
    > > qualcosa.
    > >
    >
    > calma... calma...
    > non scaldarti per così poco! A cosa
    > serve?
    > I "dotti certificati", come li chiami tu,
    > sono persone come me e te ma che hanno
    > approfondito maggiormente altri settori di
    > studio (la sociolinguistica in questo caso).
    > Non capisco perchè devi denigrare
    > così gratuitamente le persone che,
    > tra l'altro, non conosci nemmeno.
    >
    > Saprai bene che in Italia esiste di fatto
    > (esclusa l'area della regione Toscana) una
    > situazione sociolinguistica di "diglossia"
    > più o meno accentuata che in alcune
    > regioni sfocia perfino nel "bilinguismo".
    >
    > E ricordiamo che i dialetti (l'Italia
    > è universalmente riconosciuta come
    > "la selva dei dialetti") sono lingue
    > derivate dal latino con tracce di altre
    > lingue arcaiche. Lo stesso toscano (poi
    > assunto a lingua ufficiale dello stato)
    > è un dialetto come gli altri.
    >
    >
    > > Indica solamente che l'ignoranza e la
    > stupidità delle
    > > persone
    >
    > l'ignoranza indica "carenza di conoscenze" e
    > conoscere una lingua in più non
    > può essere definito "ignoranza".
    > Inoltre non puoi definire "stupide" le
    > persone che cercano di approfondire le
    > proprie conoscenze. Con che diritto fai
    > distinzione tra cose utili e inutili per gli
    > altri? Se mi dici che lo studio e l'uso di
    > una lingua diversa dalla lingua ufficiale
    > per te (e sottolineo _PER TE_) è una
    > cosa inutile non ho niente da obiettare,
    > è un tuo diritto, ma se generalizzi
    > allora la cosa cambia... non hai il diritto
    > di imporre la tua opinione.
    >
    > Ma il discorso sta andando troppo OT...
    > meglio troncare qui.
    >
    > ciao
    > Flavio
    >
    >

    Il discorso che porti avanti è palesemente anarchico e non ha nulla a che vedere con la libertà.
    Seguendo il tuo ragionamento allora anche ai terroristi nessuno avrebbe il diritto di imporre nulla e quindi è giusto che ci ammazzino tutti per la loro "cultura" ed i loro "ideali", eh?
    E non esagero. Perchè il dire che propagandare l'uso di dialetti è giusto ed è cultura e non deve essere impedito è esattamente come permettere a chi vuole distruggere un modello costituito di società di agire indisturbato e magari di aiutarlo pure nel farlo, per questo è logica conseguenza che con il tuo ragionamento non vi è alcun diritto di impedire a chiunque, nello stato attuali i terroristi, di distruggerci ed espandere la loro "cultura". Fermarli per te equivarrebbe all'imporre una visione diversa e quindi al voler far estinguere una "cultura" ...Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Il discorso che porti avanti è
    > palesemente anarchico e non ha nulla a che
    > vedere con la libertà.
    > Seguendo il tuo ragionamento allora anche ai
    > terroristi nessuno avrebbe il diritto di
    > imporre nulla e quindi è giusto che
    > ci ammazzino tutti per la loro "cultura" ed
    > i loro "ideali", eh?
    > E non esagero. Perchè il dire che
    > propagandare l'uso di dialetti è
    > giusto ed è cultura e non deve essere
    > impedito è esattamente come
    > permettere a chi vuole distruggere un
    > modello costituito di società di
    > agire indisturbato e magari di aiutarlo pure
    > nel farlo, per questo è logica
    > conseguenza che con il tuo ragionamento non
    > vi è alcun diritto di impedire a
    > chiunque, nello stato attuali i terroristi,
    > di distruggerci ed espandere la loro
    > "cultura". Fermarli per te equivarrebbe
    > all'imporre una visione diversa e quindi al
    > voler far estinguere una "cultura" ...Triste

    Ecco, bravo allora: lo stato impone una sola lingua ed usa un solo sistema operativo. Com'è l'indirizzo di quelli a Redmond lo sai? Si sono fatti assegnare il nome della strada e si trovano in 1, Microsoft Way. Se lo leggi, in inglese significa "un solo modo: Microsoft". Che il dirigismo winaro (sei un winaro, vero?) si dovesse estendere anche alle scelte linguistiche dei singoli, però, mi giunge nuova.

    D'altronde, anche in Francia dopo la rivoluzione parlare i patois regionali era da controrivoluzionari: doveva essere uno stato, una lingua. E repressione per chi non si adeguava.

    non+autenticato
  • la libertà è di tutti, se neghiamo la liberta ai ragazzi
    che installano pistacoppyx allora è finita.
    si puo discutere sulla reale necessita ma questo
    è un'altro paio di maniche.
    non possiamo criminalizzare un ragazzo che per diletto
    ha scritto una cosa cosi diciamo "sgraus".
    io ho la libertà di dire che questa cosa è una vaccata
    ma mi fermo qui perchè rispetto il punto di vista degli altri.
    ora datevi la mano tutti quanti e andiamo a trollare
    su di un'altro argomentoA bocca aperta

    non+autenticato
  • > Il discorso che porti avanti è
    > palesemente anarchico e non ha nulla a che
    > vedere con la libertà.
    > Seguendo il tuo ragionamento allora anche ai
    > terroristi nessuno avrebbe il diritto di
    > imporre nulla e quindi è giusto che
    > ci ammazzino tutti per la loro "cultura" ed
    > i loro "ideali", eh?
    > E non esagero. Perchè il dire che
    > propagandare l'uso di dialetti è
    > giusto ed è cultura e non deve essere
    > impedito è esattamente come
    > permettere a chi vuole distruggere un
    > modello costituito di società di
    > agire indisturbato e magari di aiutarlo pure
    > nel farlo, per questo è logica
    > conseguenza che con il tuo ragionamento non
    > vi è alcun diritto di impedire a
    > chiunque, nello stato attuali i terroristi,
    > di distruggerci ed espandere la loro
    > "cultura". Fermarli per te equivarrebbe
    > all'imporre una visione diversa e quindi al
    > voler far estinguere una "cultura" ...Triste

    Ma te sei completamente fuori!!! Ma cosa diavolo c'entrano i terroristi??
    I dialetti sono la nostra cultura, mica una cultura estranea!! Guarda che fuori dalle grandi citta' il 90% della gente parla per prima cosa il dialetto locale, e POI l'italiano (forse!). Dargli dei terroristi se questi vogliono parlare la lingua che hanno imparato da piccoli mi sembra la baggianata del secolo!!

    P.
    non+autenticato
  • fai ride pure li puji
    non+autenticato
  • VRAI !!

    :)

    Oh, do adè ke sse pòle pija?

    non+autenticato
  • Stroi dò pijalla se vai su lu situ www.gruppolinuxmc.it, se pole scarcà co bittorrent!

    Comunque sta scritto tutto elloCon la lingua fuoriOcchiolino

    ;-P

    Marcello Seri
    non+autenticato
  • http://l10n-status.gnome.org/gnome-2.8/top.html

    l'italia è al 25esimo posto come traduzione
    perchè non gli mandate la pistacoppix ?Sorride
    non+autenticato
  • Se c'e' anche in Klingon perche' non farla nei dialetti locali?

    E' solo una dimostrazione di cosa si possa fare quando il sistema operativo e' qualcosa di nostro.

    E con nostro intendo che non appartiene a nessuna azienda, ci possiamo fare cio' che vogliamo, usarlo, modificarlo, tradurlo in tutte le lingue immaginabili e inimmaginabili (klingon)...

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
  • Qapla' !!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)