Arabia, ci si scanna sui fotofonini

Vietati nel paese, ora i cellulari capaci di catturare immagini entrano in tristi e violente vicende di cronaca, come quella accaduta in un villaggio saudita

Riad (Arabia Saudita) - Difficile credere che le due giovani protagoniste di un fattaccio di cronaca riportato nelle scorse ore da Al-Jazeera avessero previsto di mettersi nei guai per l'uso di un fotofonino.

Stando a quanto riferito, in un piccolo villaggio saudita due ragazze sono state letteralmente assalite dai partecipanti ad un matrimonio dopo aver scattato alcune "foto" con il proprio cellulare.

L'aggressione si è sviluppata alla fine del ricevimento nuziale quando una delle ospiti ha informato tutti che le due giovani, che stavano ormai lasciando il posto, avevano utilizzato un fotofonino. A quel punto le donne presenti si sono avventate sulle due ragazze, le hanno ripetutamente percosse e hanno distrutto il cellulare. Da quanto si è saputo nessuno si sarebbe premunito di controllare quali foto fossero state scattate.
L'episodio sembra dovuto al fatto che il ricevimento era aperto alle sole donne, come d'uso in Arabia dove si tengono due ricevimenti separati per uomini e donne, nel quale queste ultime si sono potute levare il velo portato sempre in presenza di uomini. Scattare foto in quella sede, dunque, è stato evidentemente vissuto alla stregua di un atto sacrilego.

Va detto che in Arabia Saudita l'uso dei fotofonini è vietato. La situazione è quella tipica di un paese rigidamente antidemocratico: da un lato si vietano questi cellulari dei quali c'è però grande richiesta e dall'altro i dispositivi arrivano comunque sul mercato nero, importati illegalmente dai paesi limitrofi e venduti a prezzi esorbitanti.

Qualche tempo fa, nella città costiera di Gidda una giovane donna e sua madre sono state portate in un commissariato dopo che avevano scattato alcune fotografie con il videocellulare nel corso di un matrimonio. In quel caso all'assalto di massa si è preferito l'intervento della polizia.
278 Commenti alla Notizia Arabia, ci si scanna sui fotofonini
Ordina
  • ...qualche anno fa.
    Mi sono trovato benissimo.
    Persone squisite, disponibilissime e gentili.

    Peccato che alla dogana, durante l'ispezione dei bagagli, mi hanno sequestrato la Bibbia che portavo con me in valigia in quanto "libro non gradito".

    Fate vobis.
  • internet e la libertà non possono essere fermate.. probabilmente già la generazione futura sarà diversa.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > internet e la libertà non possono
    > essere fermate.. probabilmente già la
    > generazione futura sarà diversa.

    molto diversa... adesso puoi reclutare pazzi assassini disposti a farsi saltare in aria, in qualsiasi parte del pianeta e senza muoverti da casaSorride
    Terra2
    2332
  • ricordiamoci che l'Islam vieta il culto dell'immagine perciò non è ammessa la raffigurazione dell'immagine umana. E questo non può avvenire in nessuna forma e con nessun mezzo, si tratti di videofonini, telecamere, macchine fotografiche, matite, pennelli, ecc...

    "solo Dio può dare volto all'uomo"

    con questo si spiega come mai siano così "scontrosi" (è un eufemismo... lo so) davanti a una innocente macchina fotografica.

    Flavio


  • - Scritto da: flavio05
    > ricordiamoci che l'Islam vieta il culto
    > dell'immagine perciò non è
    > ammessa la raffigurazione dell'immagine
    > umana. E questo non può avvenire in
    > nessuna forma e con nessun mezzo, si tratti
    > di videofonini, telecamere, macchine
    > fotografiche, matite, pennelli, ecc...
    >
    > "solo Dio può dare volto all'uomo"
    >
    > con questo si spiega come mai siano
    > così "scontrosi" (è un
    > eufemismo... lo so) davanti a una innocente
    > macchina fotografica.
    >
    > Flavio
    >

    Non si sembra che televisione o telegiornali arabi applichino questa regola. Due pesi e due misure?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: flavio05
    > > ricordiamoci che l'Islam vieta il culto
    > > dell'immagine perciò non è
    > > ammessa la raffigurazione dell'immagine
    > > umana. E questo non può avvenire
    > in
    > > nessuna forma e con nessun mezzo, si
    > tratti
    > > di videofonini, telecamere, macchine
    > > fotografiche, matite, pennelli, ecc...
    > >
    > > "solo Dio può dare volto
    > all'uomo"
    > >
    > > con questo si spiega come mai siano
    > > così "scontrosi" (è un
    > > eufemismo... lo so) davanti a una
    > innocente
    > > macchina fotografica.
    > >
    > > Flavio
    > >
    >
    > Non si sembra che televisione o telegiornali
    > arabi applichino questa regola. Due pesi e
    > due misure?


    se quello che afferma Flavio fosse vero, mi domanderei chi ha fatto i vari dipinti arabi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > se quello che afferma Flavio fosse vero, mi
    > domanderei chi ha fatto i vari dipinti
    > arabi.

    8 marzo 2001, vallata di Bamyan
    non ti ricorda qualcosa a proposito della violenza iconoclasta dei talebani (due statue di Buddha abbattute...)?

    e i talebani sono proprio integralisti con la "I" maiuscola che hanno un kalashnikov al posto del cervello.

    Flavio



  • - Scritto da: flavio05
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > se quello che afferma Flavio fosse
    > vero, mi
    > > domanderei chi ha fatto i vari dipinti
    > > arabi.
    >
    > 8 marzo 2001, vallata di Bamyan
    > non ti ricorda qualcosa a proposito della
    > violenza iconoclasta dei talebani (due
    > statue di Buddha abbattute...)?
    >
    > e i talebani sono proprio integralisti con
    > la "I" maiuscola che hanno un kalashnikov al
    > posto del cervello.
    >
    > Flavio
    >
    Flavio, purtroppo qui il livello medio degli interventi sconsiglia l'uso di parole troppo difficili come iconoclasta

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > parole troppo difficili come iconoclasta
    >

    ah, scusa, non volevo creare confusione; "iconoclastia" significa (tratto dal dizionario Garzanti):

    movimento religioso e politico-sociale sorto nell'impero bizantino durante il sec. VIII, che vietava il culto delle immagini e ne propugnava la distruzione.

    Flavio


  • - Scritto da: flavio05
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > parole troppo difficili come iconoclasta
    > >
    >
    > ah, scusa, non volevo creare confusione;
    > "iconoclastia" significa (tratto dal
    > dizionario Garzanti):
    >
    > movimento religioso e politico-sociale sorto
    > nell'impero bizantino durante il sec. VIII,
    > che vietava il culto delle immagini e ne
    > propugnava la distruzione.
    >
    > Flavio
    >
    Ogni religione ha le sue fobie, per esempio la religione ortodossa proibiva e ancora oggi non ammette l'uso di strumenti musicali.....
    ecco così le bellissime corali russe o i concerti di campane.
    non+autenticato
  • Già, capisco.
    Ma io comunque diffido e diffiderò sempre di un popolo che mette come prioritario il suo culto, rispetto alla vita.

    Meglio essere atei che vivere sottomessi
  • perchè non riesco a capire bene (scusate l'ignoranza sulle tradizioni di quel paese) che differenza c'è fra un fotofonino usato per fare le foto e una macchina fotografica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > perchè non riesco a capire bene
    > (scusate l'ignoranza sulle tradizioni di
    > quel paese) che differenza c'è fra un
    > fotofonino usato per fare le foto e una
    > macchina fotografica.
    Non c'e' differenza: i primi gg che ero negli emirati giravo con una macchina fotografica al collo e una guardia privata in un centro commerciale mi ha fatto notare che non era il caso che io la esponessi cosi' vistosamente, cosi' sono entrato in un negozio, ho comprato uno zainetto e ce l'ho infilata dentro.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > perchè non riesco a capire bene
    > (scusate l'ignoranza sulle tradizioni di
    > quel paese) che differenza c'è fra un
    > fotofonino usato per fare le foto e una
    > macchina fotografica.

    Non ho approfondito la notizia ma da quanto ho capito, la questione non nasce dal fotofonino vs. fotocamera, ma bensì dall'uso del medesimo.
    Se non erro, le foto incriminate sono state fatte nella sala dove si teneva la festa riservata alle donne. Per i mussulmani una donna nella vita pubblica deve tenere un comportamento riservato e coprirsi alcune parti del corpo in modo rigoroso, anche quando ne va della sua vita.
    In posti riservati ad esempio la casa domestica o in luoghi appositamente dedicati alle donne, questi vincoli decadono.
    E' di questi giorni la polemica sorta a Bolzano dove alcune donne islamiche sono state allontanate da una piscina pubblica dopo che avevano cercato di bagnarsi indossando le loro tuniche, poiché ad una donna islamica non è concesso mostrarsi in costume da bagno dove ci sono uomini estranei alla famiglia.
    Fare foto, quindi immortalarle senza i veli, è stata ritenuta una offesa ed un sacrilegio, da qui è nata la reazione delle altre partecipanti alla festa, se un estraneo si fosse introdotto furtivamente nella sala, in questo caso sarebbe stato il malcapitato a fare la fine del fotofonino...

    Ciao Oscar
  • Che civiltà schifosa quella araba....
    Non andrò mai nei loro paesi dove ancora ci sono certe stupide leggi....
    Mi auguro per loro che non comincino ad arrogarsi diritti anche in Italia altrimenti poveri loro....
    Che se ne stiano al paese loro con le loro leggi medioevali
  • noi sì che siamo avanti.
    alle feste di addio al celibato non solo si fanno le foto ma magari un bel filmato con costantino che invita a provare le sue parti intime.
    questa è democrazia, forza, esportiamola a cannonate!
    claudio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > noi sì che siamo avanti.
    > alle feste di addio al celibato non solo si
    > fanno le foto ma magari un bel filmato con
    > costantino che invita a provare le sue parti
    > intime.
    > questa è democrazia, forza,
    > esportiamola a cannonate!
    > claudio

    E buttiamo gli scooter dagli spalti degli stadi, e magari sotto c'è il padre di famiglia cor pupo.

  • > E buttiamo gli scooter dagli spalti degli
    > stadi, e magari sotto c'è il padre di
    > famiglia cor pupo.

    Infatti la legge italiana lo permette.
    non+autenticato
  • Ma lascialo perdere questo deve essere il solito che vuole mettersi due belle fette di salamone davanti agli occhi per continuare a blaterare di integrazione e razzismo come se fossero delle semplici cose ideali, senza nessun riscontro nella realtà.
    non+autenticato
  • > E buttiamo gli scooter dagli spalti degli
    > stadi, e magari sotto c'è il padre di
    > famiglia cor pupo.

    certo! mi sembra proprio intelligente porre sullo stesso piano un gruppo circoscritto di esagitati che, bada bene, andando contro la legge fanno un atto stupido e criminoco, e popoli interi che assecondano tagliatori di gole che non tollerano che le donne possano avere diritti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > E buttiamo gli scooter dagli spalti
    > degli
    > > stadi, e magari sotto c'è il
    > padre di
    > > famiglia cor pupo.
    >
    > certo! mi sembra proprio intelligente porre
    > sullo stesso piano un gruppo circoscritto di
    > esagitati che, bada bene, andando contro la
    > legge fanno un atto stupido e criminoco, e
    > popoli interi che assecondano tagliatori di
    > gole che non tollerano che le donne possano
    > avere diritti.

    Ma chi te ha detto, ma ddo vivi? hai appena finito de leggere Salgari?
  • > Ma chi te ha detto, ma ddo vivi? hai appena
    > finito de leggere Salgari?

    Leggi un paio di libri autobiografici di chi è riuscita a scappare, oppure semplicemente la cronaca o se vuoi prova ad essere una donna e ad avere in qualche modo a che fare con qualche saudita.

    prova, prova, poi vieni pure qui a fare il grandone dicendo se abbiamo appena finito di leggere Salgari...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > noi sì che siamo avanti.
    > alle feste di addio al celibato non solo si
    > fanno le foto ma magari un bel filmato con
    > costantino che invita a provare le sue parti
    > intime.
    > questa è democrazia, forza,
    > esportiamola a cannonate!
    > claudio
    Noi chi?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)