Ha un senso la censura di Google?

Secondo i suoi dirigenti ne ha eccome. Ecco come hanno risposto alle accuse cadute sull'azienda per le omissioni nei link proposti dal motore di ricerca agli utenti cinesi

Ha un senso la censura di Google?Roma - Perché Google offre agli utenti che si collegano dalla Cina un servizio di raccolta automatica news del tutto simile a quello già offerto altrove omettendo però proprio quei link che il regime cinese non vuole rendere pubblici?

Questa la domanda decisamente imbarazzante rivolta a Google dagli esperti della Dynamic Internet Technology, società da tempo impegnata nella lotta alla censura su Internet. Una domanda nata da una serie di rilevazioni compiute dall'azienda, dalle quali appare evidente che il servizio da poco lanciato in Cina da Google non offre a chi lo segue tutti i link che potrebbe offrire, tenendo fuori quei siti che il regime cinese mette al bando e rende irraggiungibili attraverso i propri proxy di stato: lo stesso servizio "cinese" di Google interrogato da computer residenti negli USA offre invece una serie di link aggiuntivi.

"Questo - ha affermato uno dei dirigenti di Dynamic - rappresenta un problema perché i cinesi dovrebbero sapere che ci sono opinioni diverse da quelle del governo cinese e che ci sono molte cose che il governo nasconde. Gli utenti si aspettano da Google di trovare qualsiasi cosa su Internet".
Alle accuse Google ha risposto che il proprio comportamento non solo è legittimo ma è necessario per offrire un servizio efficiente. "Google - ha spiegato un portavoce dell'azienda - ha stabilito che per offrire la migliore possibile esperienza di ricerca ai nostri utenti cinesi non si devono includere i siti il cui contenuto non è da loro accessibile".

Google, che offre i propri servizi internet in molte lingue, compresa quella Klingon, offre ormai da tempo su molti mercati anche il servizio di indicizzazione automatica delle news. Sebbene sofferente dell'assenza di una intelligenza "umana" dietro la scelta dei titoli, quella sezione del suo sito è divenuta nel tempo un riferimento sicuro per moltissimi utenti Internet.

Nel caso del web cinese, Google si è ulteriormente difeso spiegando che, in ogni caso, soltanto una piccola manciata di siti sono stati esclusi, sui quasi mille che ogni giorno vengono "consultati" dai propri web crawler.

Secondo qualcuno, però, Google dovrebbe quantomeno avvertire i propri utenti cinesi che non tutte le fonti possono essere riportate dal proprio servizio. Ma fare questo, viene affermato, potrebbe indurre il regime pechinese a bloccare l'accesso anche a Google News.
TAG: censura
72 Commenti alla Notizia Ha un senso la censura di Google?
Ordina
  • ne ho avuto la prova seguendo un articolo che confutava le statistiche gloriose emerse da un convegno a suon di dati, provenienti da altre fonti più sostanzione (istat, assinform, ecc..); è uscito sabato sera, subito indicizzato da google news:

    http://www.iteam5.net/blog/2004/09/in-sicilia-il-r...

    è rimasto online anche domenica, come si vede da queste copie cache:

    http://news.google.it/?ned=it&hl=it&ncl=http://www...

    http://www.google.it/search?q=cache:PCspig8rOs8J:n...

    adesso è sparito dall'elenco news di google per quella notizia

    http://www.google.it/search?q=cache:uf58iqdmuDAJ:w...

    al suo posto un articolo:

    http://www.guidasicilia.it/ita/main/news/index.jsp...

    che comincia così:
    Vi ricordate l'Italia delle "Tre I"? In Sicilia una delle "I" berlusconiane sembra essere attecchita con preponderanza: la I di Internet. ...


    aiuto siamo cinesi !!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ne ho avuto la prova seguendo un articolo
    > che confutava le statistiche gloriose emerse
    > da un convegno a suon di dati, provenienti
    > da altre fonti più sostanzione
    > (istat, assinform, ecc..); è uscito
    > sabato sera, subito indicizzato da google
    > news:
    >
    > www.iteam5.net/blog/2004/09/in-sicilia-il-rec
    >
    > è rimasto online anche domenica, come
    > si vede da queste copie cache:
    >
    > news.google.it/?ned=it&hl=it&ncl=http://www.g
    >
    > <a
    > href="http://www.google.it/search?q=cache:pCs
    >
    > adesso è sparito dall'elenco news di
    > google per quella notizia
    >
    > www.google.it/search?q=cache:uf58iqdmuDAJ:www
    >
    > al suo posto un articolo:
    >
    > www.guidasicilia.it/ita/main/news/index.jsp?I
    >
    > che comincia così:
    > Vi ricordate l'Italia delle "Tre I"? In
    > Sicilia una delle "I" berlusconiane sembra
    > essere attecchita con preponderanza: la I di
    > Internet. ...
    >
    >
    > aiuto siamo cinesi !!!!!!!!!!!!!!!


    cavolo che ricerca..... ti potrebbero assumere i cinesi;)
    non+autenticato
  • Che google censuri anche in Italia è un dato di fatto. Vi ricordate il mio articolo sul caro ADSLI ( http://www.iteam5.net/blog/2004/09/pi-di-3500-firm...)? Ebbene, da quell'articolo in poi google non indicizza più i miei articoli. Pensate che sia una coincidenza? Non direi proprio! La verità è che google si allinea ai governi dei paesi in cui è attiva. Caro google, business is business, ma per favore non riempiamoci la bocca di parole, (es. libertà di informazione) che non fanno parte del nostro bagaglio culturale....
    fvozza@iteam5.net
    non+autenticato
  • Da qui è possibile verificare se dalla Cina un dato sito risulta bloccato o meno:

    http://cyber.law.harvard.edu/filtering/china/test/

    Qui invece trovate una lista di siti bloccati:

    http://cyber.law.harvard.edu/filtering/china/China...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Da qui è possibile verificare se
    > dalla Cina un dato sito risulta bloccato o
    > meno:
    >
    > cyber.law.harvard.edu/filtering/china/test /
    >
    > Qui invece trovate una lista di siti
    > bloccati:
    >
    > cyber.law.harvard.edu/filtering/china/China-R
    >

    ho provato con http://www.punto-informatico.it

    e non ha dato risultato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > ho provato con www.punto-informatico.it
    >
    > e non ha dato risultato.

    probabilmente dalla Cina bloccano l'effettuazione del test. Nelle FAQ

    http://cyber.law.harvard.edu/filtering/china/test/...

    affrontano la questione

    Why do I get "indeterminate" answers ?

    Internet filtering staff in China seem to have become aware of this system, and they often take steps to block its operation. In response, we have taken countermeasures to attempt to remain operational. At the moment, we often find ourselves in a sort of limbo in which some tests yield affirmative results one way or the other (that a given site is accessible or inaccessible from China) while other tests yield indeterminate answers that don't let us draw a conclusion as to the site's status. In this latter situation, we report a result of "indeterminate." But the testing system does work -- scores of users continue to get results every day -- so if you receive an "indeterminate" response, please wait a few minutes and then try again. We apologize for the inconvenience and are doing all we can to improve the situation.

    Anche dalla pagina di accesso al servizio si desume una nota simile: "Note that, subsequent to our release of this testing system, we have found that it is often blocked by Chinese network equipment -- a result for which we apologize, but to which we have little recourse."

    Certo che in Cina c'è gente senza senza sprezzo del ridicolo.
    non+autenticato
  • paradossale
    censurano anche i siti marxisti, comunisti e simili -__-
    non+autenticato
  • Qualcuno mi spiega cosa rappresenta l'icona dell'articolo?

  • - Scritto da: vidock
    > Qualcuno mi spiega cosa rappresenta l'icona
    > dell'articolo?

    biscottino cinese
    non+autenticato
  • ...una semplice a me della Cina !!!
    Ci preoccupiamo di dar loro la libertà... ci preoccupiamo della censura...
    ....e questi stanno mangiando piano piano la nostra economia....
    Avete notato come TUTTO ormai è 'made in china' ?

    Ci fasciamo la testa per la libertà e la democrazia di 4 (miliardi) di mangiatori di riso, quando invece ci vorrebbe un bell'embargo !!!!

    Poi tutti a piangere che non abbiamo lavoro....
    ...mi fate ridere....
  • Straquototototoooooooooooooooo:@
    non+autenticato
  • Io invece non straquoto neppure un po'. Non vi viene in mente che se la Cina è tanto competitiva è anche perché l'attività sindacale indipendente è proibita, e le politiche economiche sono dirette rigidamente dal centro? Con un popolo di circa un miliardo di persone che lavorano con mutismo e rassegnazione, bella forza che sono competitivi. Le dittature sono sempre competitive, ordinate, e fanno persino arrivare i treni in orario.

    Se della dittatura non ci si cura, poi non ci si può lamentare della concorrenza cinese.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Hydargos
    > ...una semplice a me della Cina !!!
    > Ci preoccupiamo di dar loro la
    > libertà... ci preoccupiamo della
    > censura...
    > ....e questi stanno mangiando piano piano la
    > nostra economia....
    > Avete notato come TUTTO ormai è 'made
    > in china' ?

    caro BEOTA, se loro avessero la democrazia sarebbero come noi, non sarebbero schiavi.
    Se potesero pensare "io ho dei diritti" sarebbero come noi.

    gli schiavi costano meno.

    Se noi gli portiamo il nostro stile di vita ALLORA SI che saremo globalizzati. Così invece, noi gli portiamo il lavoro e loro ci danno i prodotti a buon prezzo ... si ma i nostri soldi con che lavoro li guadagnamo?

    tra un po' saremo fottuti!

    E loro inizieranno FORSE ad accorgersi che non devono più faticare come muli.


    ma per allora io e te saremo morti e i nostri figli staranno succhiando fango con la cannuccia


    > Ci fasciamo la testa per la libertà e
    > la democrazia di 4 (miliardi) di mangiatori
    > di riso, quando invece ci vorrebbe un
    > bell'embargo !!!!

    sai quanta sega gli importa a loro.
    hanno TUTTO quello che gli serve.

    abbiamo dovuto supplicarli perchè ci dessero l'acciaio.
    hanno tutto, e hanno forza lavoro gratis.

    > Poi tutti a piangere che non abbiamo
    > lavoro....
    > ...mi fate ridere....

    non capisci una sega e morirai delle medesime ... chi ci guadagna qui, sono i nostri ricchi, i loro ricchi e basta.
    come sempre.

    portando la democrazia, l'uguaglianza, i sindacati, i diritti a tutto il popolo, non vorranno essere schiavi loro tanto quanto non vuoi esserlo tu o io.

    E allora saremo pari.

    Il culo ce lo faremo dallo stesso punto di vista.

    Per loro già mangiare è una ficata.
    Per noi non avere l'ADSL è un problema.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Hydargos
    > ...una semplice a me della Cina !!!
    > Ci preoccupiamo di dar loro la libertà... ci
    > preoccupiamo della censura...
    > ....e questi stanno mangiando piano piano la
    > nostra economia....
    > Avete notato come TUTTO ormai è 'made in china' ?
    >
    > Ci fasciamo la testa per la libertà e la
    > democrazia di 4 (miliardi) di mangiatori di riso,
    > quando invece ci vorrebbe un bell'embargo !!!!
    >
    > Poi tutti a piangere che non abbiamo lavoro....
    > ...mi fate ridere....

    Beh.. per il momento le "nostre" multinazionali mi sembra che si trovino abbastanza a loro agio in cina...
    non+autenticato
  • ci sono altri motori interessanti, tipo a9, gigablast o mozdex o, al limite anche daypop....io sempre più spesso li consulto perchè su google (che è cmq ok) ci sono sempre di + spam links (cioè link a motorini di ricerca che fanno la ricerca di quello che cerchi su google...bel guazzabuglio eh?!?)

    cià
    non+autenticato
  • verissimo google ormai è pieno di spam links di quei motori del cavolo, e ho anche il sospetto che alcuni link siano commerciali anche se non presentati come tali.

    Se cerchi appunti universitari otterrai tutti siti con dialer nelle prime 2-3 pagine

    Se cerchi qualche prodotto ti trovi sempre kelkoo tra le palle e altri
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)