Microsoft alla crociata antispam

Nuova raffica di denunce contro aziende senza scrupoli. Una di queste è un provider che offre servizi internet che, secondo il big di Redmond, veicolano spam in tutto il mondo. A' la guerre comme à la guerre

Redmond (USA) - L'ha detto, lo ha fatto e ora lo conferma: Microsoft è sempre più pesantemente impegnata nella guerra agli spammer a suon di avvocati. Nelle scorse ore ha infatti infilato una serie di nuove denunce contro alcune aziende che a suo dire provocano danni in tutto il mondo. Una mossa che è parte di una crescente reazione delle società tecnologiche e dei provider americani all'invasione dello spam.

Il colosso del software, attivo su vari fronti dell'antispam, ha confermato non solo di aver superato quota 100 denunce contro aziende spammatrici, 70 delle quali residenti negli Stati Uniti, ma anche che una di queste è un fornitore di servizi internet per decine di spammer.

L'azienda afferma infatti che la National Online Sales fornisce assistenza e supporto a molte società che effettuano operazioni spammatorie, consentendo ai sistemi di queste ultime di interfacciarsi con server sparaspam che si trovano, però, in Cina, e quindi al di fuori della legislazione americana.
La National Online Sales, che annuncia ai propri clienti cose come "servizi a prova di bomba che terranno fuori dai guai la tua azienda", ha ammesso ai reporter americani che la propria società si interfaccia con i server di China Telecom, la società di TLC cinese, ma ha negato che i propri clienti siano colpevoli di spam.

Ma se la vicenda di questa società di servizi è destinata a trascinarsi in un tribunale dello Stato di Washington, che come noto dispone di leggi severissime contro lo spam, tutti si rendono conto che non sarà questo a distruggere lo spam. Eppure, ha spiegato un portavoce Microsoft, in tribunale molto si può ottenere. "Microsoft - ha sottolineato - sta cercando di cambiare l'economia dello spam". L'idea è cioè quella di trasformare un business oggi florido in una colossale causa di guai, e costi, legali.
TAG: microsoft
16 Commenti alla Notizia Microsoft alla crociata antispam
Ordina
  • la microsoft fa e dice fulmini e tempeste e intanto quegli idioti
    su live space si fanno commentare nei blog con pagine di pubblicita'su falso cialis e falso viagra che poi linkano nelle mail dello spam
    che dire l'hanno fatti fessi con poco
    non+autenticato


  • ...però è solo microsoft che si prende la briga di cercare di contrastarli in modo definitivo...

    ...io mi chiedo gli altri che fanno oltre che parlare senza agire?

    http://www.chicercatrova2000.it/news/leggi.asp?ID=...

    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > ...però è solo microsoft che
    > si prende la briga di cercare di
    > contrastarli in modo definitivo...
    >
    > ...io mi chiedo gli altri che fanno oltre
    > che parlare senza agire?
    >
    > www.chicercatrova2000.it/news/leggi.asp?ID=18
    >
    E' brevettato.
    Sai che bello se la comunità opensource (e gli utenti normali) dovesse pagare a BillGates un obolo perchè un giorno si è svagliato e decide che chi vuole fruire di quella funzionalità deve pagare!Perplesso

    ps: cambia sito, non è affidabile.
    F.
    529
  • ... è il "migliore" veicolo di virus e spam che si possa trovare in rete... Alcuni spammer utilizzano un baco di Outlook che gli consente di spargere email in giro utilizzando come mittente un nome a caso della rubrica indirizzi e come destinatari tutti gli altri...
    Ora voglio vedere se la maicrosoft denuncierà sè stessa... Fan Apple

    Cissà perché in questi casi mi viene sempre in mente la parola che dice quel tipo che imita Galeazzi...Occhiolino;)

  • - Scritto da: serginogillo
    > ... è il "migliore" veicolo di virus
    > e spam che si possa trovare in rete...
    > Alcuni spammer utilizzano un baco di Outlook
    > che gli consente di spargere email in giro
    > utilizzando come mittente un nome a caso
    > della rubrica indirizzi e come destinatari
    > tutti gli altri...
    > Ora voglio vedere se la maicrosoft
    > denuncierà sè stessa...
    > Fan Apple
    >

    Sei un ignorante

    > Cissà perché in questi casi mi
    > viene sempre in mente la parola che dice
    > quel tipo che imita Galeazzi...Occhiolino;)

    Anche a me
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: serginogillo
    > > ... è il "migliore" veicolo di
    > virus
    > > e spam che si possa trovare in rete...
    > > Alcuni spammer utilizzano un baco di
    > Outlook
    > > che gli consente di spargere email in
    > giro
    > > utilizzando come mittente un nome a caso
    > > della rubrica indirizzi e come
    > destinatari
    > > tutti gli altri...
    > > Ora voglio vedere se la maicrosoft
    > > denuncierà sè stessa...
    > > Fan Apple
    > >
    >
    > Sei un ignorante
    >

    intelligentone...hai dei link vero?

    > > Cissà perché in questi
    > casi mi
    > > viene sempre in mente la parola che dice
    > > quel tipo che imita Galeazzi...Occhiolino;)
    >
    > Anche a me
    prova la panda che poi ti spiego a che serve
    non+autenticato

  • - Scritto da: serginogillo
    > ... è il "migliore" veicolo di virus
    [cut]

    dunque, premessa, non so perche' ti rispondo. ho la vaga impressione che sia del tutto inutilie.

    e' infatti la seimiliardesima volta che ci tocca spiegare un concetto banalotto: si creano exploit e robe simili per il software piu' diffuso; ergo, e' ms outlook express il client di posta piu' bucato.
    il giorno che i client di posta di apple, oppure tutto intero il so di apple non sara' piu' di quattro cani malati (piu' un cane scemo, quello che ha iniziato il thread), ecco che vedremo gli exploit per apple.
    chiaro ora?
    no eh? eh, lo sapevo.
    vabbe', avanti il prossimo.
  • - Scritto da: LockOne

    > e' infatti la seimiliardesima volta che ci
    > tocca spiegare un concetto banalotto: si
    > creano exploit e robe simili per il software
    > piu' diffuso; ergo, e' ms outlook express il
    > client di posta piu' bucato.

    Questa e' una leggenda bella e buona : gli UNIX hanno passato indenni il periodo dei virus per amiga, ed ora stanno passando indenni il periodo dei virus per windows. Ti ricordo che i DNS, i gateway, tutta internet fuziona su UNIX, e tu credi che nessuno abbia mai pensato di fare lo scherzetto di bloccarlo con un virus ???

    Ai creatori di virus piacerebbe un sacco fare virus per Unix, poiche' potrebbero attaccare la struttra stessa di internet; eppure chissa' perche' preferiscono prendersela con i serverini co su Windows. Il problema e' che non ci riescono.

    Se credi che sia cosi' banale, perche' non lo fai tu un bel virus per linux ?
    non+autenticato

  • > Se credi che sia cosi' banale, perche' non
    > lo fai tu un bel virus per linux ?

    Mi sembra che qualcuno già li faccia...

    http://www.chicercatrova2000.it/news/leggi.asp?ID=...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: LockOne
    >
    > > e' infatti la seimiliardesima volta che
    > ci
    > > tocca spiegare un concetto banalotto: si
    rgo, e' ms outlook
    > express il> > creano exploit e robe simili per il
    > software
    > > piu' diffuso
    [cut]

    > Questa e' una leggenda bella e buona : gli
    > UNIX [aricut]

    ma perche siete cosi' zucconi?
    quale parte di 'software piu' diffuso' non capisci? e' ovvio che non si creano robacce per unix, quello non e' nemmeno destinato all'utonto finale.
    si vabbe', internet si regge su unix, bla bla.
    unix, al contrario di una cosa come OE, non ritrasmette tutto all'istante. quando avremo un client di posta elettronica che gira su unix (ha!) usato dal 90% dell'utenza mondiale, vedremo pure robaccia unix.
  • ... attiva dei filtri automatici che di fatto bloccano molte newsletter "regolari". Immagino che anche i siti indebitamente "filtrati" da microsoft potranno denunciarla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... attiva dei filtri automatici che di
    > fatto bloccano molte newsletter "regolari".
    > Immagino che anche i siti indebitamente
    > "filtrati" da microsoft potranno
    > denunciarla.

    Il bello è che questi filtri bloccano molto spesso anche le normali email di iscrizione ai siti, ma lo fanno in molti non sono i primi
    non+autenticato
  • Stavolta ne fanno una giusta...


    Osso di Seppia
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)