Apple/ Le mele sull'albero... di Natale

di D. Galimberti - Con largo anticipo, Apple ha presentato alla stampa le sue proposte per lo shopping natalizio. L'evento è stato l'occasione per presentare ufficialmente in Italia iMac G5

Roma - Lo scorso venerdì Apple Italia ha organizzato un evento in cui ha presentato le sue proposte per il prossimo shopping natalizio, tra cui il neonato iMac G5.

Visto dal vivo, il nuovo iMac non tradisce le aspettative di chi lo aveva apprezzato solo in fotografia, e da quello che si è potuto vedere, anche le prestazioni sono in linea con quanto atteso.

L'iMac G5 è veramente molto sottile, al punto che probabilmente qualcuno vedrà solamente il monitor e si chiederà dov'è il computer (sembra lo slogan di Apple, ma ho assistito personalmente a molte scene simili). Il supporto è solido e assicura una perfetta stabilità all'intera macchina: il foro posteriore consente di mantenere in perfetto ordine tutti i cavi delle periferiche collegate, ma se si vuole ridurre al minimo in numero dei fili è d'obbligo utilizzare tastiera e mouse wireless (disponibili come opzione in sostituzione alle versioni classiche). Nonostante il policarbonato bianco non sia il mio materiale preferito, la visione d'insieme è piacevole, la cura dei dettagli rispecchia l'inconfondibile stile Apple, e l'impressione "dal vivo" è sicuramente migliore di quella che si può avere dalle varie foto ed immagini.
Per quanto riguarda le prestazioni, oltre alle sensazioni d'uso possiamo affidarci ai primi benchmark comparsi su internet in questi giorni. Com'era normale aspettarsi, l'iMac G5 si comporta decisamente meglio del suo predecessore, anche se con risultati piuttosto altalenanti. In compiti quali il rendering di filmati in iMovie o l'elaborazione di scene tridimensionali in Cinema4D, le prestazioni sono praticamente doppie rispetto all'iMac G4, mentre in altre operazioni, come la codifica di filmati in MPEG2, l'aumento di prestazioni è "limitato" ad un 30-40%. Va specificato che sia il sistema operativo, che molte applicazioni, non sono ancora ottimizzate per i 64 bit del G5: è dunque lecito attendersi che con l'uscita di Tiger il divario diventi più consistente.

Chi aveva perplessità sulla scheda grafica, forse uno dei pochi punti deboli della dotazione hardware, potrà notare che comunque anche sotto questo aspetto c'è stato un consistente aumento di prestazioni rispetto al vecchio iMac, perlomeno valutando il framerate dei più famosi giochi 3D. Probabilmente il merito è da attribuirsi alla rinnovata architettura di tutta la macchina, tant'è che sotto questo aspetto l'iMac G5 non sfigura nemmeno nel confronto con i più potenti PowerMac. Tuttavia nel confronto con i fratelli maggiori, saltano subito all'occhio i vantaggi del doppio processore: in operazioni come l'encoding in formato MPEG2 e il rendering di scene tridimensionali, i PowerMac G5 mantengono il primato vantando prestazioni doppie rispetto al singolo processore dell'iMac.

In ogni caso, anche quando sottoposto a duro lavoro, le tre ventole fanno il loro dovere senza farsi notare: il nuovo iMac è silenziosissimo, e si nota un leggero riscaldamento della macchina solamente in corrispondenza del processore G5.
TAG: apple
84 Commenti alla Notizia Apple/ Le mele sull'albero... di Natale
Ordina
  • ....avevo detto che MacOSX non aveva bisogno di driver per riconoscere una camera DV o una macchinetta digitale e sono stato preso per un troll...

    Ora (forse) anche M$ (dopo anni di ritardo) è intenzionata a fare lo stesso:
    http://www.macitynet.it/macity/aA19180/index.shtml

    morale MacOSX è talmente avanti che i trolloni x86 di questo forum non riescono nemmeno a immagginare!

    Fan Apple
    non+autenticato
  • Ciao, sogno da sempre di potermi un giorno prendere un bel mac, quindi per favore non postate dicendo che sto trollandoSorpresa
    Ho cliccato sul link di pi, questo: http://www.apple.com/it/airportexpress/
    devo dire che è stupendo, molto bello.
    Ho notato che ha l'uscita audio, che per me farebbe super comodo (potrei ascoltare lo stereo o la radio di shoutcast sullo stereo in camera,il pc ce l'ho in un'altra stanza), visto che è un prodotto certificato wi-fi e successori.

    Però poi leggo, alla nota 6 della pagina che ho linkato, che "AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express."
    Questo vuol dire che non sono standard e se uso un airport express con un access point non apple non riesco a trasmettere la musica?
    Grazie delle risposte
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao, sogno da sempre di potermi un giorno
    > prendere un bel mac, quindi per favore non
    > postate dicendo che sto trollandoSorpresa
    > Ho cliccato sul link di pi, questo:
    > www.apple.com/it/airportexpress /
    > devo dire che è stupendo, molto bello.
    > Ho notato che ha l'uscita audio, che per me
    > farebbe super comodo (potrei ascoltare lo
    > stereo o la radio di shoutcast sullo stereo
    > in camera,il pc ce l'ho in un'altra stanza),
    > visto che è un prodotto certificato
    > wi-fi e successori.
    >
    > Però poi leggo, alla nota 6 della
    > pagina che ho linkato, che "AirPort Extreme
    > e AirPort Express possono esclusivamente
    > ampliare il raggio d?azione di una rete
    > wireless AirPort Extreme o AirPort Express."
    > Questo vuol dire che non sono standard e se
    > uso un airport express con un access point
    > non apple non riesco a trasmettere la
    > musica?
    > Grazie delle risposte
    riguardo airtunes, in fondo alla pagina si legge quanto segue:


    AirPort Express e AirPort Extreme si avvalgono dello standard wireless 802.11g. Per accedere alla rete wireless è necessario disporre di un computer abilitato ad AirPort o AirPort Extreme oppure di un computer 802.11g o 802.11b certificato Wi-Fi.


    Per raggiungere data rate di 54Mbps è necessario che tutti gli utenti dispongano di una Scheda AirPort Extreme o di un computer abilitato a 802.11g certificato Wi-Fi e si colleghino a una Base AirPort Express o AirPort Extreme.

    Se un utente di un prodotto 802.11b certificato Wi-Fi si collega alla rete, tale utente raggiungerà un data rate massimo di 11Mbps mentre gli utenti AirPort Extreme e 802.11g Wi-Fi otterranno un data rate inferiore a 54Mbps.

    La velocità effettiva varia a seconda della distanza, della velocità di connessione, del tipo di edificio, delle dimensioni della rete e di altri fattori.

    Per collegarsi a Internet senza cavi è necessario disporre di un computer abilitato alla connessione wireless, di una Base o altro punto di accesso e di un accesso a Internet (spese a carico del cliente).

    Alcuni fornitori di servizi Internet potrebbero non essere compatibili con AirPort Express e AirPort Extreme. In Italia l?utilizzo di AirPort fuori da una proprietà prevede la presentazione di una dichiarazione al Ministero delle Comunicazioni e il pagamento del relativo contributo.

    AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express.
    -> significa che sono compatibili solo con una rete wireless costituita da AirPort Extreme o AirPort Express
    non+autenticato
  • Significa che devi avere una scheda (o un altro dispositivo) wireless che supporti i suddetti standard. Le schede Airport di Apple lo fanno. I Powerbook ne sono già dotati, per gli iBookG4 è opzionale ecc...

    STANDARD!!!

    Tra Mac e Mac "dotati", per collegarsi in rete wireless, non c'è bisogno di alcuna base station. Si fa al volo, con 5-6 click (compresa l'apertura e la chiusura della finestra "System Preferences" e l'attivazione di Airport dal menù).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Significa che devi avere una scheda (o un
    > altro dispositivo) wireless che supporti i
    > suddetti standard. Le schede Airport di
    > Apple lo fanno. I Powerbook ne sono
    > già dotati, per gli iBookG4 è
    > opzionale ecc...
    >
    > STANDARD!!!
    >
    > Tra Mac e Mac "dotati", per collegarsi in
    > rete wireless, non c'è bisogno di
    > alcuna base station. Si fa al volo, con 5-6
    > click (compresa l'apertura e la chiusura
    > della finestra "System Preferences" e
    > l'attivazione di Airport dal menù).

    e questo che c'entra? che c'entra con l'utilizzo di internet in wireless?


    quale parte di "AirPort Express e AirPort Extreme si avvalgono dello standard wireless 802.11g. Per accedere alla rete wireless è necessario disporre di un computer abilitato ad AirPort o AirPort Extreme oppure di un computer 802.11g o 802.11b certificato Wi-Fi." ti è sfuggita?


    e quale parte di "AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express." ti è pure sfuggita?
    la versione inglese indica le stesse cose....ma già l'italiano ti pone problemi di comprensione.


    se avessi capito ciò che stava scritto avresti evitato di replicare con un "nossignore", visto che sono informazioni ufficiali quelle postate in modalità copy-paste e che hai poi riconfermato tu.
    non+autenticato
  • Dalla pagina che hai linkato:

    "AirPort Express vi offre non solo tutta la libertà di Internet ma anche quella di ascoltare i vostri brani da qualsiasi punto della casa, sia che utilizzate un Mac che un PC Windows".

    E, a questo link,
    http://www.apple.com/it/airportexpress/specs.html

    "Requisiti di sistema per *AirPort Express*

    >>Utenti Macintosh<<
    Hardware:
    computer Macintosh dotato di Scheda AirPort o AirPort

    >>Utenti PC<<
    PC con scheda wireless conforme allo standard Wi-Fi IEEE 802.11b oppure 802.11g
    Windows XP o 2000
    Il supporto WPA richiede una soluzione PC certificata Wi-Fi"

    Idem per AirPort extreme.

    Questo dovrebbe rispondere alle tue domande.
    non+autenticato
  • qui c'è un tutorial che magari ti può interessare

    http://www.macitynet.it/immagini/test/airportexpre.../
    non+autenticato
  • Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma è carissimo e poco espandibile.
    non+autenticato
  • > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > è carissimo e poco espandibile.
    Gli imac sono all in one, sono espandibili nè più ne meno che un all in one di qualunque tipo
    Per il carissimo, in effetti hanno molto hw e molto sw (ottimo, ottimizzato, amichevole, basato sull'open, stabile, sicuro, scalabile), ma prendendo un pc di marca con una analoga offerta hw + sw non si spende molto meno. Certo non esiste il concetto di entry level come per i pc (vorrei un g5 senza schermo wireless e osx, life e compagnia bella, costerebbe veramente poco... poi tanto IO comprerei osx e ilife, ma a qualcuno potrebbe non servire e se la caverebbe con lin+gimp+oo+...)
    Per i portatili invece... be, il "carissimo" si può tranquillamente rimangiare con tanto di fette di salame (sugli occhi) accluse, in rapporto alla dotazione sono molto più economici dei pc notebook, specialemente gli ultraportatili ti vengono a costare la metà, e poi hanno consumi e tdp da veri portati cosa che anche i centrino faticano ad avere (un nb con centrino (che è 32 bit, non 64!) con 6 ore di autonomia E sk video decente E monitor luminosissimo E tutte quelle periferiche...), quindi a rigor di logica un vero paragone sul "portatile" non si può fare o si può fare solo con modelli top della gamma che costano una esagerazione rispetto agli iboox o pbook.
    E i nb entry level, non costano molto meno degli ibook, considerata però una dotazione hw totalmente diversa: autonomia dimezzata, finiture scarse, monitor inferiori, tastiere meno ergonomiche, processori O lenti O che scaldano tantissimo, in genere sk video integrata, due sw in croce e tanto altro ancora..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > è carissimo e poco espandibile.

    Che un iMac sia poco espandibile (a parte tutte le periferiche esterne che ci puoi collegare) concordo, ma del resto è un all-in-one che per quel prezzo mi sembra molto concorrenziale.

    Non direi lo stesso per un PowerMac riguardo l'espandibilità.

    Già che ci siamo butto lì che la tanto enfatizzata incompatibilità software degli anni passati è diventata la forza dell'attuale sistema.
    Su quali altri computer puoi usare Mac OS X, l'ambiente X11 e Virtual PC contemporaneamente? (tralasciamo Virtual PC, ma l'accoppiata OS X e X11 sembra si stiano aprendo grandi strade)
    Teo_
    2640

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > è carissimo e poco espandibile.
    detta così questa frase è un banale luogo comune.

    un computer all-in-one è per forza di cose poco espandibile.

    un tower NO che sia pc o mac.

    se penso al vecchio G3 B&B del 99....tutto quello che ci ho aggiunto (ram, HD, zip, masterizzatore DVD, ethernet supplementare, scheda usb 2 ecc, a parte la scheda video) l'ho comperato o in negozi pc o su shop online di mat x pc.
    quindi la storiella del "poco espandibile" e del "le componenti costano il doppio" tiene poco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > è carissimo e poco espandibile.

    Guarda, malgrado la cattiva pubblicità fatta ad Apple dai tanti macachi trolloni e cafoni presenti in questo forum, io prenderò un iMac g5 da 17", che poi tanto caro, a ben guardare, non è.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > > è carissimo e poco espandibile.
    >
    > Guarda, malgrado la cattiva
    > pubblicità fatta ad Apple dai tanti
    > macachi trolloni e cafoni presenti in questo
    > forum, io prenderò un iMac g5 da 17",
    > che poi tanto caro, a ben guardare, non
    > è.
    fammi capire....

    i macachi sono trolloni
    questi fanno cattiva pubblicità
    e tu compri un imac G5?

    secondo logica
    un troll fa disinformazione
    un utente mac (chiamalo come ti pare ma macaco è maleducato) dubito faccia cattiva pubblicità ad apple...e se fosse anche attivo in materia farebbe solo un'esagerata pubblicità positiva e magari anche ingiustificata..ma cattiva mi pare contraddittorio...oppure non ti sei spiegato bene che intendevi con quel "cattiva"


    poi compera quello che vuoi...l'importante è che la scelta faccia il tuo caso
    non+autenticato
  • > Guarda, malgrado la cattiva
    > pubblicità fatta ad Apple dai tanti
    > macachi trolloni e cafoni presenti in questo
    > forum
    Ce ne sono dappertutto, anche negli altri SO, quindi non si dovrebbero calcolare fin dal principio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > è carissimo e poco espandibile.

    I PowerMac sono espandibilissimi, ovviamente costano anche un bilico ma per quello che offrono è comprensibile. Invece gli ultimi iMac, che non si espandono quasi per niente, hanno un prezzo che perfino i PC fanno fatica a reggere perchè un iMac con un video LCD da 20' 16:9 costa poco piu' di 2000 euro: se vai a comprarti SOLO IL MONITOR in ambito PC ne spendi 1400, quindi come vedi il discorso del prezzo non è piu' valido. Possiedo sia il PC che il Mac, ormai al PC riconosco solo la superiorità nell'assortimento di videogame.

    ciao

    non+autenticato
  • Come da oggetto.....Fan Windows
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
    > > è carissimo e poco espandibile.
    >
    > I PowerMac sono espandibilissimi, ovviamente
    > costano anche un bilico ma per quello che
    > offrono è comprensibile.

    forse è bene scendere dal mirtillo e rendersi conto che i PMG5 costano come un pari-categoria PC di marca (assemblati e accrocchi da supermercato esclusi)

    Invece gli
    > ultimi iMac, che non si espandono quasi per
    > niente, hanno un prezzo che perfino i PC
    > fanno fatica a reggere perchè un iMac
    > con un video LCD da 20' 16:9 costa poco piu'
    > di 2000 euro: se vai a comprarti SOLO IL
    > MONITOR in ambito PC ne spendi 1400, quindi
    > come vedi il discorso del prezzo non
    > è piu' valido. Possiedo sia il PC che
    > il Mac, ormai al PC riconosco solo la
    > superiorità nell'assortimento di
    > videogame.
    >
    > ciao
    >
    non+autenticato
  • quindi?

    nessuno ti vuole obbligare, stattene col PC e vivi tranquillo

    Bye
    non+autenticato
  • Io credo che per Apple valga la stessa regola degli altri prodotti, il prezzo è studiato in base alla qualità percepita da parte del cliente. Se la tua immagine presso il cliente è molto buona puoi far pagare un semplice mouse ottico anche 50 euro (100 mila lire per un mouse, non sono poche).
    Negli anni Apple ha investito moltissimo in immagine e questo ha un ritorno difficile da smontare, anche in presenza di situazioni molto gravi (gli ultimi Powerbook 15 pollici presentavano macchie bianche sul display).
    Inoltre in presenza di situazioni come quella appena descritta Apple si è mossa bene arrivando ad offrire il rimborso per coloro che avevano già effettuato la riparazione a loro spese.
    Queste politiche hanno un valore più alto di quanto si creda, ricordiamoci sempre una cosa Apple non intreprende determinate azioni perchè è buona ma perchè valuta costi e benefici! Dopo tutto è sempre un'azienda...
    La parte meno etica della questione è a parer mio che con gli appassionati d'informatica si può giocare sul "io faccio bene le cose perchè ho passione, proprio come te". Questo però vale per tutti i prodotti che cercano di venderti un'immagine prima di tutto.

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Negli anni Apple ha investito moltissimo in
    > immagine e questo ha un ritorno difficile da
    > smontare, anche in presenza di situazioni
    > molto gravi (gli ultimi Powerbook 15 pollici
    > presentavano macchie bianche sul display).
    > Inoltre in presenza di situazioni come
    > quella appena descritta Apple si è
    > mossa bene arrivando ad offrire il rimborso
    > per coloro che avevano già effettuato
    > la riparazione a loro spese.
    > Queste politiche hanno un valore più
    > alto di quanto si creda, ricordiamoci sempre
    > una cosa Apple non intreprende determinate
    > azioni perchè è buona ma
    > perchè valuta costi e benefici!

    Mah! .. Senza polemica: ma dove hai letto di questa notizia? Era solo per i clienti USA (che hanno tutt'altra capacità contrattuale) o anche in Italia? Perchè la mia (breve e non ripetibile) esperienza con Apple Italia è stata ben diversa: Tre anni fa si sono rifiutati di riconoscere un guasto hardware che si ostinavano a considerare software senza riconoscermi la garanzia e dopo avermi già fatto pagare 250mila lire per 10 min di intervento farlocco.. , anche citando parere a me favorevole di terzo altro laboratorio, con indirizzo, nome e cognome del tecnico. Solo dopo insistenze accettarono di esaminare l'iMac in un altro laboratorio autorizzato.. a loro scelta, in provincia di Milano a 35 Km da dove vivo.. trasporto a mie spese e del rimborso di quanto pagato indebitamente non si parlava..Come diceva De Curtis: ma mi facci il piacere mi facci!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Negli anni Apple ha investito
    > moltissimo in
    > > immagine e questo ha un ritorno
    > difficile da
    > > smontare, anche in presenza di
    > situazioni
    > > molto gravi (gli ultimi Powerbook 15
    > pollici
    > > presentavano macchie bianche sul
    > display).
    > > Inoltre in presenza di situazioni come
    > > quella appena descritta Apple si
    > è
    > > mossa bene arrivando ad offrire il
    > rimborso
    > > per coloro che avevano già
    > effettuato
    > > la riparazione a loro spese.
    > > Queste politiche hanno un valore
    > più
    > > alto di quanto si creda, ricordiamoci
    > sempre
    > > una cosa Apple non intreprende
    > determinate
    > > azioni perchè è buona ma
    > > perchè valuta costi e benefici!
    >
    > Mah! .. Senza polemica: ma dove hai letto di
    > questa notizia? Era solo per i clienti USA
    > (che hanno tutt'altra capacità
    > contrattuale) o anche in Italia?
    > Perchè la mia (breve e non
    > ripetibile) esperienza con Apple Italia
    > è stata ben diversa: Tre anni fa si
    > sono rifiutati di riconoscere un guasto
    > hardware che si ostinavano a considerare
    > software senza riconoscermi la garanzia e
    > dopo avermi già fatto pagare 250mila
    > lire per 10 min di intervento farlocco.. ,
    > anche citando parere a me favorevole di
    > terzo altro laboratorio, con indirizzo, nome
    > e cognome del tecnico. Solo dopo insistenze
    > accettarono di esaminare l'iMac in un altro
    > laboratorio autorizzato.. a loro scelta, in
    > provincia di Milano a 35 Km da dove vivo..
    > trasporto a mie spese e del rimborso di
    > quanto pagato indebitamente non si
    > parlava..Come diceva De Curtis: ma mi facci
    > il piacere mi facci!!!

    a me invece hanno sostituito gratuitamente l'iBook con uno più potente... non è che magari invece di prendertela con apple dovresti prendertela con qualche impiegato scansafatiche ?

    p.s.
    il compratore ha dei diritti ed è bene che se li faccia valere.
    non+autenticato
  • > a me invece hanno sostituito gratuitamente
    > l'iBook con uno più potente... non
    > è che magari invece di prendertela
    > con apple dovresti prendertela con qualche
    > impiegato scansafatiche ?
    >
    > p.s.
    > il compratore ha dei diritti ed è
    > bene che se li faccia valere.

    A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire per sapermi dire se il mio notebook era riparabile o no.
    Non ho più voluto avere a che fare con i loro rivenditori e con i loro prodotti per questo...vedo che la situazione non è cambiata da allora....
    Si tengano le loro ridicole mele che vivo bene lo stesso....Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > a me invece hanno sostituito
    > gratuitamente
    > > l'iBook con uno più potente...
    > non
    > > è che magari invece di
    > prendertela
    > > con apple dovresti prendertela con
    > qualche
    > > impiegato scansafatiche ?
    > >
    > > p.s.
    > > il compratore ha dei diritti ed è
    > > bene che se li faccia valere.
    >
    > A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire per
    > sapermi dire se il mio notebook era
    > riparabile o no.
    > Non ho più voluto avere a che fare
    > con i loro rivenditori e con i loro prodotti
    > per questo...vedo che la situazione non
    > è cambiata da allora....
    > Si tengano le loro ridicole mele che vivo
    > bene lo stesso....Fan Linux
    e il "ridicole" da dove viene?
    ce l'hai con l'assistenza o con un prodotto sfortunatamente difettato?

    xke ragionando così, se dovessi istallare linux e poi non mi funziona, seguendo la tua logica, verrei qui a dire "tieniti il tuo ridicolo linux che con altro vivo bene e meglio lo stesso"

    nonsense vero?
    non+autenticato

  • - A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire
    > per
    > > sapermi dire se il mio notebook era
    > > riparabile o no.
    > > Non ho più voluto avere a che
    > fare
    > > con i loro rivenditori e con i loro
    > prodotti
    > > per questo...vedo che la situazione non
    > > è cambiata da allora....
    > > Si tengano le loro ridicole mele che
    > vivo
    > > bene lo stesso....Fan Linux
    > e il "ridicole" da dove viene?
    > ce l'hai con l'assistenza o con un prodotto
    > sfortunatamente difettato?
    >
    > xke ragionando così, se dovessi
    > istallare linux e poi non mi funziona,
    > seguendo la tua logica, verrei qui a dire
    > "tieniti il tuo ridicolo linux che con altro
    > vivo bene e meglio lo stesso"
    >
    > nonsense vero?
    ******
    Premesso che non sono quello di prima, ti faccio presente che non è affatto un "non sense".. la politica di assistenza è qualità integrata di un prodotto, non cosa "altra".. infatte certe garanzie "immateriali" come l'intervento entro tot giorni piuttosto che tot ore, l'assistenza telefonica per tre mesi piuttosto che un anno piuttosto che tutta la vita del prodotto etc possono valere quanto e più dello stesso nudo hardware.. Il brutto è che molti consumatori hanno potuto toccar con mano che Apple (anzi, i laboratori di assistenza riconosciuti- però ricordati che alle mie lamentele in Apple risposero al telefono con un secco "noi abbiamo totale fiducia nei nostri partner") non mantiene nemmeno le garanzie minime e ricorre a ogni mezzuccio per negare le garanzie ed estorcere denaro al consumatore...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire
    > > per
    > > > sapermi dire se il mio notebook era
    > > > riparabile o no.
    > > > Non ho più voluto avere a
    > che
    > > fare
    > > > con i loro rivenditori e con i loro
    > > prodotti
    > > > per questo...vedo che la
    > situazione non
    > > > è cambiata da allora....
    > > > Si tengano le loro ridicole mele
    > che
    > > vivo
    > > > bene lo stesso....Fan Linux
    > > e il "ridicole" da dove viene?
    > > ce l'hai con l'assistenza o con un
    > prodotto
    > > sfortunatamente difettato?
    > >
    > > xke ragionando così, se dovessi
    > > istallare linux e poi non mi funziona,
    > > seguendo la tua logica, verrei qui a
    > dire
    > > "tieniti il tuo ridicolo linux che con
    > altro
    > > vivo bene e meglio lo stesso"
    > >
    > > nonsense vero?
    > ******
    > Premesso che non sono quello di prima, ti
    > faccio presente che non è affatto un
    > "non sense"..
    non hai capito a cosa si riferiva il non sense

    la politica di assistenza
    > è qualità integrata di un
    > prodotto,
    in parte vero, ma non totalmente..in quanto di puoi comprare il prodotto senza assistenza e quella la paghi "a coté"..è un supplemento di costo in quanto è un surplus di valore dle bene acquistato...e per assistenza intendo quello che va oltre alla normale garanzia di 1 o + anni

    non cosa "altra".. infatte certe
    > garanzie "immateriali" come l'intervento
    > entro tot giorni piuttosto che tot ore,
    > l'assistenza telefonica per tre mesi
    > piuttosto che un anno piuttosto che tutta la
    > vita del prodotto etc possono valere quanto
    > e più dello stesso nudo hardware..
    scoperta dell'acqua calda....peccato che tali prestazioni le paghi in un contratto di assistenza che non è integrato nel prezzo dell'hw nudo e crudo.
    Chi ritiene utile e necessario e/o indispensabile l'assistenza, stipula tale contratto, chi no si accontenta dell'hw+sw acquistato.


    Il
    > brutto è che molti consumatori hanno
    > potuto toccar con mano che Apple (anzi, i
    > laboratori di assistenza riconosciuti-
    > però ricordati che alle mie lamentele
    > in Apple risposero al telefono con un secco
    > "noi abbiamo totale fiducia nei nostri
    > partner") non mantiene nemmeno le garanzie
    > minime e ricorre a ogni mezzuccio per negare
    > le garanzie ed estorcere denaro al
    > consumatore...
    è un problema di tutti i centri assistenza Apple o solo quelli italiani?
    la mancata assistenza è un problema che era ricorrente nel passato e lo è ancora oggi in modo così eclatante o le cose sono migliorate?
    queste sono le domande sensate da porsi...non semplicemente "una volta mi è successo che...fa schifo"..."Ora è tutto uguale..fa schifo ancora"
    xke vi sono testimoniaze anche positive (e soprattutto negli utlimi anni ve ne sono sempre +:

    - a really nice present from AppleCare - Lionel - 13:27:00
    One of our readers has had repeated problem with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002. despite 2 motherboard exchanges, his computers is still having problems.
    AppleCare has decided that enough is enough, and has taken a decision to stop his problem. He is going to receive, in exchange to his endless repaired computer, a PMG5 Dual 2.5GHz!!
    That's a way to reconcile users with AppleCare.

    http://www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > Negli anni Apple ha investito
    > > moltissimo in
    > > > immagine e questo ha un ritorno
    > > difficile da
    > > > smontare, anche in presenza di
    > > situazioni
    > > > molto gravi (gli ultimi Powerbook
    > 15
    > > pollici
    > > > presentavano macchie bianche sul
    > > display).
    > > > Inoltre in presenza di situazioni
    > come
    > > > quella appena descritta Apple si
    > > è
    > > > mossa bene arrivando ad offrire il
    > > rimborso
    > > > per coloro che avevano già
    > > effettuato
    > > > la riparazione a loro spese.
    > > > Queste politiche hanno un valore
    > > più
    > > > alto di quanto si creda,
    > ricordiamoci
    > > sempre
    > > > una cosa Apple non intreprende
    > > determinate
    > > > azioni perchè è
    > buona ma
    > > > perchè valuta costi e
    > benefici!
    > >
    > > Mah! .. Senza polemica: ma dove hai
    > letto di
    > > questa notizia? Era solo per i clienti
    > USA
    > > (che hanno tutt'altra capacità
    > > contrattuale) o anche in Italia?
    > > Perchè la mia (breve e non
    > > ripetibile) esperienza con Apple Italia
    > > è stata ben diversa: Tre anni fa
    > si
    > > sono rifiutati di riconoscere un guasto
    > > hardware che si ostinavano a considerare
    > > software senza riconoscermi la garanzia
    > e
    > > dopo avermi già fatto pagare
    > 250mila
    > > lire per 10 min di intervento
    > farlocco.. ,
    > > anche citando parere a me favorevole di
    > > terzo altro laboratorio, con indirizzo,
    > nome
    > > e cognome del tecnico. Solo dopo
    > insistenze
    > > accettarono di esaminare l'iMac in un
    > altro
    > > laboratorio autorizzato.. a loro
    > scelta, in
    > > provincia di Milano a 35 Km da dove
    > vivo..
    > > trasporto a mie spese e del rimborso di
    > > quanto pagato indebitamente non si
    > > parlava..Come diceva De Curtis: ma mi
    > facci
    > > il piacere mi facci!!!
    >
    > a me invece hanno sostituito gratuitamente
    > l'iBook con uno più potente... non
    > è che magari invece di prendertela
    > con apple dovresti prendertela con qualche
    > impiegato scansafatiche ?
    >
    > p.s.
    > il compratore ha dei diritti ed è
    > bene che se li faccia valere.


    questa testimonianza è piuttosto incoraggiante:

    a really nice present from AppleCare - Lionel - 13:27:00
    One of our readers has had repeated problem with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002. despite 2 motherboard exchanges, his computers is still having problems.
    AppleCare has decided that enough is enough, and has taken a decision to stop his problem. He is going to receive, in exchange to his endless repaired computer, a PMG5 Dual 2.5GHz!!
    That's a way to reconcile users with AppleCare.

    http://www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > > Negli anni Apple ha investito
    > > > moltissimo in
    > > > > immagine e questo ha un
    > ritorno
    > > > difficile da
    > > > > smontare, anche in presenza di
    > > > situazioni
    > > > > molto gravi (gli ultimi
    > Powerbook
    > > 15
    > > > pollici
    > > > > presentavano macchie bianche
    > sul
    > > > display).
    > > > > Inoltre in presenza di
    > situazioni
    > > come
    > > > > quella appena descritta Apple
    > si
    > > > è
    > > > > mossa bene arrivando ad
    > offrire il
    > > > rimborso
    > > > > per coloro che avevano
    > già
    > > > effettuato
    > > > > la riparazione a loro spese.
    > > > > Queste politiche hanno un
    > valore
    > > > più
    > > > > alto di quanto si creda,
    > > ricordiamoci
    > > > sempre
    > > > > una cosa Apple non intreprende
    > > > determinate
    > > > > azioni perchè è
    > > buona ma
    > > > > perchè valuta costi e
    > > benefici!
    > > >
    > > > Mah! .. Senza polemica: ma dove hai
    > > letto di
    > > > questa notizia? Era solo per i
    > clienti
    > > USA
    > > > (che hanno tutt'altra
    > capacità
    > > > contrattuale) o anche in Italia?
    > > > Perchè la mia (breve e non
    > > > ripetibile) esperienza con Apple
    > Italia
    > > > è stata ben diversa: Tre
    > anni fa
    > > si
    > > > sono rifiutati di riconoscere un
    > guasto
    > > > hardware che si ostinavano a
    > considerare
    > > > software senza riconoscermi la
    > garanzia
    > > e
    > > > dopo avermi già fatto pagare
    > > 250mila
    > > > lire per 10 min di intervento
    > > farlocco.. ,
    > > > anche citando parere a me
    > favorevole di
    > > > terzo altro laboratorio, con
    > indirizzo,
    > > nome
    > > > e cognome del tecnico. Solo dopo
    > > insistenze
    > > > accettarono di esaminare l'iMac in
    > un
    > > altro
    > > > laboratorio autorizzato.. a loro
    > > scelta, in
    > > > provincia di Milano a 35 Km da dove
    > > vivo..
    > > > trasporto a mie spese e del
    > rimborso di
    > > > quanto pagato indebitamente non si
    > > > parlava..Come diceva De Curtis:
    > ma mi
    > > facci
    > > > il piacere mi facci!!!
    > >
    > > a me invece hanno sostituito
    > gratuitamente
    > > l'iBook con uno più potente...
    > non
    > > è che magari invece di
    > prendertela
    > > con apple dovresti prendertela con
    > qualche
    > > impiegato scansafatiche ?
    > >
    > > p.s.
    > > il compratore ha dei diritti ed è
    > > bene che se li faccia valere.
    >
    >
    > questa testimonianza è piuttosto
    > incoraggiante:
    >
    > a really nice present from AppleCare -
    > Lionel - 13:27:00
    > One of our readers has had repeated problem
    > with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002.
    > despite 2 motherboard exchanges, his
    > computers is still having problems.
    > AppleCare has decided that enough is enough,
    > and has taken a decision to stop his
    > problem. He is going to receive, in exchange
    > to his endless repaired computer, a PMG5
    > Dual 2.5GHz!!
    > That's a way to reconcile users with
    > AppleCare.
    >
    > www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-9-

    NON FA TESTO!
    Quel che dimentichi è che nei paesi anglosassoni le associazioni dei consumatori hanno il carattere di vere e proprie lobby, sono in grado di fare cause milionarie (in dollari) alle grandi aziende e di metterle in ginocchio.. mai sentito parlare di "class action"?
    Lì le associazioni dei consumatori contano più che i sindacati confederali qui da noi.. che siamo comunque considerati dalle multinazionali un paese del terzo mondo, dove in linea di massima si può tentare di negare al consumatore anche di negare le garanzie contrattuali minime e scritte.. tanto il 90% paga comunque senza fiatare...:s
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > >
    > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > >
    > > > > > Negli anni Apple ha
    > investito
    > > > > moltissimo in
    > > > > > immagine e questo ha un
    > > ritorno
    > > > > difficile da
    > > > > > smontare, anche in
    > presenza di
    > > > > situazioni
    > > > > > molto gravi (gli ultimi
    > > Powerbook
    > > > 15
    > > > > pollici
    > > > > > presentavano macchie
    > bianche
    > > sul
    > > > > display).
    > > > > > Inoltre in presenza di
    > > situazioni
    > > > come
    > > > > > quella appena descritta
    > Apple
    > > si
    > > > > è
    > > > > > mossa bene arrivando ad
    > > offrire il
    > > > > rimborso
    > > > > > per coloro che avevano
    > > già
    > > > > effettuato
    > > > > > la riparazione a loro
    > spese.
    > > > > > Queste politiche hanno un
    > > valore
    > > > > più
    > > > > > alto di quanto si creda,
    > > > ricordiamoci
    > > > > sempre
    > > > > > una cosa Apple non
    > intreprende
    > > > > determinate
    > > > > > azioni perchè
    > è
    > > > buona ma
    > > > > > perchè valuta
    > costi e
    > > > benefici!
    > > > >
    > > > > Mah! .. Senza polemica: ma
    > dove hai
    > > > letto di
    > > > > questa notizia? Era solo per i
    > > clienti
    > > > USA
    > > > > (che hanno tutt'altra
    > > capacità
    > > > > contrattuale) o anche in
    > Italia?
    > > > > Perchè la mia (breve e
    > non
    > > > > ripetibile) esperienza con
    > Apple
    > > Italia
    > > > > è stata ben diversa:
    > Tre
    > > anni fa
    > > > si
    > > > > sono rifiutati di riconoscere
    > un
    > > guasto
    > > > > hardware che si ostinavano a
    > > considerare
    > > > > software senza riconoscermi la
    > > garanzia
    > > > e
    > > > > dopo avermi già fatto
    > pagare
    > > > 250mila
    > > > > lire per 10 min di intervento
    > > > farlocco.. ,
    > > > > anche citando parere a me
    > > favorevole di
    > > > > terzo altro laboratorio, con
    > > indirizzo,
    > > > nome
    > > > > e cognome del tecnico. Solo
    > dopo
    > > > insistenze
    > > > > accettarono di esaminare
    > l'iMac in
    > > un
    > > > altro
    > > > > laboratorio autorizzato.. a
    > loro
    > > > scelta, in
    > > > > provincia di Milano a 35 Km
    > da dove
    > > > vivo..
    > > > > trasporto a mie spese e del
    > > rimborso di
    > > > > quanto pagato indebitamente
    > non si
    > > > > parlava..Come diceva De
    > Curtis:
    > > ma mi
    > > > facci
    > > > > il piacere mi facci!!!
    > > >
    > > > a me invece hanno sostituito
    > > gratuitamente
    > > > l'iBook con uno più
    > potente...
    > > non
    > > > è che magari invece di
    > > prendertela
    > > > con apple dovresti prendertela con
    > > qualche
    > > > impiegato scansafatiche ?
    > > >
    > > > p.s.
    > > > il compratore ha dei diritti ed
    > è
    > > > bene che se li faccia valere.
    > >
    > >
    > > questa testimonianza è piuttosto
    > > incoraggiante:
    > >
    > > a really nice present from AppleCare -
    > > Lionel - 13:27:00
    > > One of our readers has had repeated
    > problem
    > > with his G4 Dual 1.25 GHz bought in
    > 2002.
    > > despite 2 motherboard exchanges, his
    > > computers is still having problems.
    > > AppleCare has decided that enough is
    > enough,
    > > and has taken a decision to stop his
    > > problem. He is going to receive, in
    > exchange
    > > to his endless repaired computer, a PMG5
    > > Dual 2.5GHz!!
    > > That's a way to reconcile users with
    > > AppleCare.
    > >
    > >
    > www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-9-
    >
    > NON FA TESTO!
    > Quel che dimentichi è che nei paesi
    > anglosassoni le associazioni dei consumatori
    > hanno il carattere di vere e proprie lobby,
    > sono in grado di fare cause milionarie (in
    > dollari) alle grandi aziende e di metterle
    > in ginocchio.. mai sentito parlare di "class
    > action"?
    > Lì le associazioni dei consumatori
    > contano più che i sindacati
    > confederali qui da noi.. che siamo comunque
    > considerati dalle multinazionali un paese
    > del terzo mondo, dove in linea di massima si
    > può tentare di negare al consumatore
    > anche di negare le garanzie contrattuali
    > minime e scritte.. tanto il 90% paga
    > comunque senza fiatare...:s


    allora devono far testo i 3 fax inutili del tizio del forum?
    ma per favore....

    se hanno provveduto a risolvere tale problema senza nessun intervento di associazioni di consumatori significherà pur che ci sono delle possibilità favorevoli per i clienti scontenti....oppure nulla fa testo ai tuoi occhi?
    perchè se nulla fa testo allo i consumatori italiani scontenti invece di fare il raduno degli sfigati sui forum di PI dovrebbero fare qualcosa con le associazioni di consumatori per far valere i propri diritti....invece stanno qua a sbraitare e inveire...ma che serve?
    tanto non fa testo farlo qua....
    non+autenticato

  • > allora devono far testo i 3 fax inutili del
    > tizio del forum?
    > ma per favore....
    ZAC[..]
    In italia per qualunque stronzata che ti spetta, ti devi sbattere tra avvocati, palazzi e menate varie, dimmi te chi ha il tempo ( lavorando) di stare appresso a ste cose, oltre al tempo pure i soldi che devi anticipare , vabbe' le spese legali le paga chi perde, ma dopo quanto tempo succederebbe cio' vista la nostra giustizia lumaca? ( per parecchi ma non per tutti lumaca)
    In italia non esiste la class action come in usa ( una delle pochissime cose buone che hanno) se 10000 utenti hanno problemi con un'azienda, qui in italia devono fare 10000 cause distinte, in america ti basta assoldare un solo avvocato, con costi e tempi notevolmente ridotti.

    La verita' e come ha detto qualcuno pocanzi, qui in italia se ne sbattono dei tuioi elemntari diritti, tanto con la giustizia che abbiamo, parecchi si stufano, quei pochissimi che perseverano, vale la pena accontentarli
    DuDe
    896
  • Specialmente con le cose griffate che costano un occhio, gia' andare a fare la spesa e' diventato impegnativo per molti (un mio amico che lavora alla caritas ha detto che piu' spesso si vedono persone con giacca e cravatta che vanno a chiedere aiuto perche' con la famiglia e i figli all'universita' non arrivano a fine mese) la gente comprera' pc da 300 euro da supermercato e si masterizzera' qualsiasi cosa possibile dai programmi alla musica, figurati se si vanno a prendere prodotti informatici griffati apple, con il prezzo di un imac una famiglia ci si compra pc nuovo, mp3 player, stampatina, scannerino, playstation, un paio di spindle di cd da 100 e accessori vari...

    Quest'anno non c'e' trippa per gatti...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Specialmente con le cose griffate che
    > costano un occhio, gia' andare a fare la
    > spesa e' diventato impegnativo per molti (un
    > mio amico che lavora alla caritas ha detto
    > che piu' spesso si vedono persone con giacca
    > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > perche' con la famiglia e i figli
    > all'universita' non arrivano a fine mese) la
    > gente comprera' pc da 300 euro da
    > supermercato e si masterizzera' qualsiasi
    > cosa possibile dai programmi alla musica,
    > figurati se si vanno a prendere prodotti
    > informatici griffati apple, con il prezzo di
    > un imac una famiglia ci si compra pc nuovo,
    > mp3 player, stampatina, scannerino,
    > playstation, un paio di spindle di cd da 100
    > e accessori vari...
    >
    > Quest'anno non c'e' trippa per gatti...

    Con il prezzo di un i-mac quest'anno ai miei figli comprerei libri, scarpe e vestiti, altro che tecnologia...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Specialmente con le cose griffate che
    > > costano un occhio, gia' andare a fare la
    > > spesa e' diventato impegnativo per
    > molti (un
    > > mio amico che lavora alla caritas ha
    > detto
    > > che piu' spesso si vedono persone con
    > giacca
    > > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > > perche' con la famiglia e i figli
    > > all'universita' non arrivano a fine
    > mese) la
    > > gente comprera' pc da 300 euro da
    > > supermercato e si masterizzera'
    > qualsiasi
    > > cosa possibile dai programmi alla
    > musica,
    > > figurati se si vanno a prendere prodotti
    > > informatici griffati apple, con il
    > prezzo di
    > > un imac una famiglia ci si compra pc
    > nuovo,
    > > mp3 player, stampatina, scannerino,
    > > playstation, un paio di spindle di cd
    > da 100
    > > e accessori vari...
    > >
    > > Quest'anno non c'e' trippa per gatti...
    >
    > Con il prezzo di un i-mac quest'anno ai miei
    > figli comprerei libri, scarpe e vestiti,
    > altro che tecnologia...
    e se invece di perdere il tuo tempo di lavoro a postare nel forum ti dedicassi ancor di + al tuo lavoro, potresti portare ai tuoi figli scarpe vestiti e libri con una soddisfazione maggiore perchè hai dato tutto per il tuo spidendio senza sprecare tempo di lavoro su internet...a meno che tu non sia pagato per far ciò
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > (un mio amico che lavora alla caritas ha detto
    > che piu' spesso si vedono persone con giacca
    > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > perche' con la famiglia e i figli
    > all'universita' non arrivano a fine mese)

    Bugia..

    l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e mezzo" da un noto esponente di sinistra e stamani riporti la notiziola...

    Mio cuggino mio cuggino...


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > (un mio amico che lavora alla caritas
    > ha detto
    > > che piu' spesso si vedono persone con
    > giacca
    > > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > > perche' con la famiglia e i figli
    > > all'universita' non arrivano a fine
    > mese)
    >
    > Bugia..
    >
    > l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e
    > mezzo" da un noto esponente di sinistra e
    > stamani riporti la notiziola...
    >
    > Mio cuggino mio cuggino...
    >
    > NO .. invece è vero.. li ho visti anch'io in viale monza italiani dall'aspetto "normale" e in età lavorativa.. non è che se una verità diventa un falso solo perchè la dice qualcuno dalle idee politiche diverse dalle tue!!! ((per inciso non ho visto otto e mezzo e non so nemmeno chi fosse)
    non+autenticato
  • > > NO .. invece è vero.. li ho
    > visti anch'io in viale monza italiani
    > dall'aspetto "normale" e in età
    > lavorativa.. ((per inciso
    > non ho visto otto e mezzo e non so nemmeno
    > chi fosse)

    Sarà, ma a me il sospetto che tu l'abbia visto in tv ed il giorno dopo ripetuto pari pari (stesse identiche parole) è venuto. Magari mi sbaglio.

    >non è che se una
    > verità diventa un falso solo
    > perchè la dice qualcuno dalle idee
    > politiche diverse dalle tue!!!
    subito ad attaccare?
    non potevi esimerti dallo scontato predicozzo pseudomoraleggiante?
    Se tu non avessi scritto queste parole quasi quasi ti avrei creduto. Comunque il mondo è bello perchè è vario.


    ciao

    l.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > (un mio amico che lavora alla caritas
    > ha detto
    > > che piu' spesso si vedono persone con
    > giacca
    > > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > > perche' con la famiglia e i figli
    > > all'universita' non arrivano a fine
    > mese)
    >
    > Bugia..
    >
    > l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e
    > mezzo" da un noto esponente di sinistra e
    > stamani riporti la notiziola...
    >
    > Mio cuggino mio cuggino...
    Una cosa del genere veniva scritta su Gente Veneta, giornale cattolico, sei mesi fa, detta dal prete che allora seguiva la caritas:"uno di quelli che un tempo ci davano offerte, é venuto a chiederci una mano".

    Old Stuff.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > (un mio amico che lavora alla
    > caritas
    > > ha detto
    > > > che piu' spesso si vedono persone
    > con
    > > giacca
    > > > e cravatta che vanno a chiedere
    > aiuto
    > > > perche' con la famiglia e i figli
    > > > all'universita' non arrivano a fine
    > > mese)
    > >
    > > Bugia..
    > >
    > > l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e
    > > mezzo" da un noto esponente di sinistra
    > e
    > > stamani riporti la notiziola...
    > >
    > > Mio cuggino mio cuggino...
    > Una cosa del genere veniva scritta su Gente
    > Veneta, giornale cattolico, sei mesi fa,
    > detta dal prete che allora seguiva la
    > caritas:"uno di quelli che un tempo ci
    > davano offerte, é venuto a chiederci
    > una mano".
    >
    > Old Stuff.
    e comunque non è vero che tutti sono in questa situazione...vi è poi da vedere come mai la persona che citi ora chiede una mano..colpa dell'aumento dei prezzi o ha fatto qualche manovra azzardata col suo patrimonio....facciamo attenzione con questi aneddoti...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Specialmente con le cose griffate che
    > costano un occhio, gia' andare a fare la
    > spesa e' diventato impegnativo per molti (un
    > mio amico che lavora alla caritas ha detto
    > che piu' spesso si vedono persone con giacca
    > e cravatta che vanno a chiedere aiuto
    > perche' con la famiglia e i figli
    > all'universita' non arrivano a fine mese) la
    > gente comprera' pc da 300 euro da
    > supermercato e si masterizzera' qualsiasi
    > cosa possibile dai programmi alla musica,
    > figurati se si vanno a prendere prodotti
    > informatici griffati apple, con il prezzo di
    > un imac una famiglia ci si compra pc nuovo,
    > mp3 player, stampatina, scannerino,
    > playstation, un paio di spindle di cd da 100
    > e accessori vari...
    >
    > Quest'anno non c'e' trippa per gatti...
    analisi semplicistica....secondo la tua logica se tutti potessero comprare spendendo anche tanto acquisterebbero Apple...peccato che l'offerta di tali prodotti non può soddisfare la massa...non è un'azienda con capacità produttive illimitate...già spesso fa fatica a consegnare la merce comandata ai propri clienti.

    E ad ogni modo, perchè molti non se lo possono permettere non significa che nessuno se li possa comprare.
    Se tu non puoi...bene così...ma fuori luogo dire..se io non posso, nessuno può...a meno che tu non sei il contabile di tutti
    non+autenticato
  • > E ad ogni modo, perchè molti non se
    > lo possono permettere non significa che
    > nessuno se li possa comprare.
    > Se tu non puoi...bene così...ma fuori
    > luogo dire..se io non posso, nessuno
    > può...a meno che tu non sei il
    > contabile di tutti

    E poi, al giorno d'oggi, chi comprerebbe un computer in contanti?
    Debiti!
  • > analisi semplicistica....secondo la tua
    > logica se tutti potessero comprare spendendo
    > anche tanto acquisterebbero Apple...peccato
    > che l'offerta di tali prodotti non
    > può soddisfare la massa...non
    > è un'azienda con capacità
    > produttive illimitate...già spesso fa
    > fatica a consegnare la merce comandata ai
    > propri clienti.

    ????

    Guarda che la Apple non è un'azienda a conduzione familiare (anche se alcune logiche di mercato adottate potrebbero farlo anche pensare), se ci fosse più richiesta potenzierebbero i loro stabilimente, assumerebbero più personale e produrrebbero più pezzi.

    L'idea che vogliono dare di se che non riescono a produrre nemmeno i pezzi richiesti è una classica strategia di marketing chiamata "scarsità" (mai letto Cialdini?), per la quale un prodotto difficile da trovare nell'immaginario collettivo valga di più...

    Considera poi che la Apple dagli anni '80 ha sempre diminuito le vendite, quindi significa che prima erano in grado di proddure più pezzi...

    >
    > E ad ogni modo, perchè molti non se
    > lo possono permettere non significa che
    > nessuno se li possa comprare.

    Sai non penso sia una questione di costo, conosco gente che spinta da amici fanatici Apple, hanno comprato Mac, ma poi tutti son dovuti tornare indietro perché fare le cose che facevano tutti i giorni era complicato, comprare un cd in edicola impossibile, la maggior parte dei software che prima utilizzavano non erano disponibili...

    Molta gente reputa gli Apple buone macchine perché sono care (altra strategia di marketing: una cosa cara nell'immaginario collettivo ha più valore di una meno cara), ma se li provassero in molti questa idea sparirebbe completamente.

    > Se tu non puoi...bene così...ma fuori
    > luogo dire..se io non posso, nessuno
    > può...a meno che tu non sei il
    > contabile di tutti

    Personalmente potrei considerare l'acquisto di un Apple se costasse la metà di un equivalente pc; ma non critico chi compra gli Apple affascinati dal fatto che nei film/telefilm vedi solo Apple, che tutti i personaggi famosi usano Apple.

    Apro una parentesi vi siete mai chiesti come mai sappiamo che questi personaggi famosi usano Apple? Non sappiamo che auto guidano, che mobili hanno in casa, che sigarette fumano (se fumano), che televisore hanno, con quale hi-fi ascoltano la musica, ma sappiamo quale computer usano... Non è strano?

    Solo un pensiero.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)