L'audio è standard sui telefonini 3G

Il 3GPP ha fatto del codec audio AACPlus una raccomandazione standard per l'intera industria dei telefoni cellulari 3G. Ecco i motivi

Norimberga - Nella giornata di ieri il 3G Partnership Project (3GPP) ha approvato il codec audio HE-AAC come tecnologia di compressione standard per la trasmissione dei contenuti audio verso i telefoni cellulari di terza generazione.

Il codec HE-AAC, parte integrante dello standard MPEG4, è considerato dagli esperti il più efficiente codec audio oggi sul mercato: esso combina infatti la tecnologia MPEG4 Advanced Audio Codec (AAC) con la tecnologia Spectral Band Replication (SBR) di Coding Technologies, la stessa società che ha sviluppato MP3Pro. Questo matrimonio di tecnologie, anche noto come AACPlus, è in grado di conservare una qualità audio vicina a quella del CD anche ad un bit-rate di 48 Kbps, inoltre supporta la codifica del suo surround 5.1 a partire da un bit-rate di 128 Kbps.

Oltre che per i telefoni cellulari, 3GPP caldeggia l'uso di HE-AAC anche nell'ambito della trasmissione di musica via Internet, radio digitale, satellite, cavo e sui player portatili.
Il codec viene già utilizzato dai carrier europei O2 e Vodafone per i loro negozi di musica on-line, ed è ampiamente adottato nel digital broadcasting e nelle applicazioni di streaming via Internet.
25 Commenti alla Notizia L'audio è standard sui telefonini 3G
Ordina
  • CD audio protetti: Sony dice stop, grazie all'iPod

    " Uno dei big della musica fa retromarcia sui CD audio protetti con sistemi sempre più anacronistici, il prodotto, ormai costosissimo, sta per ritornare alle origini e ricominciare a essere solo il supporto della musica appena comperata. Sony si arrende ai problemi di lettura sui computer e alla popolarità dell'iPod e dei lettori Mp3. "

    "Giunge da Tokio la notizia che il gigante Sony Music (recentemente ingranditasi a circa il 25% del mercato, grazie all'acquisizione di BMG), prima tra le major, starebbe per fermare la produzione dei CD musicali con integrati sistemi anti-copia."

    "La motivazione principale di tale svolta sarebbe da imputare proprio a quelle bislacche misure che, calcolando inizialmente poco troppo l'impatto degli utilizzatori su computer, alla fine penalizzavano gran parte degli utenti, impossibilitati ad ascoltare la musica legalmente acquistata o a convertirla con iTunes per il trasferimento su iPod e iPod mini."

    fonte
    http://www.macitynet.it/macity/aA19194/index.shtml

    non+autenticato
  • purtroppo però anche AAC è protetto da royalties, come anche gli mp3, questo secondo me è un grosso limite, sarebbe molto più saggio avere uno standard libero da royalties e copyright come l'ogg vobis e gli mpc. [imho ovviamente]
    non+autenticato
  • Prima bisognerebbe sentire, ovviamente, ma ha tutta l'aria di una affermazione troppo ottimistica.

    Ricordo, quando uscì l'mp3pro a 64Kbps, si disse aveva una qualità analoga all'mp3 "non pro" a 128 Kbps.
    Il codec dell'mp3 pro è comunque interessante, ma ho la netta sensazione che "han fatto gli sboroni" e non si li è filati più nessuno.

    Speriamo che non facciano lo stesso anche adesso: l'mp3 sta cominciando ad essere vecchiotto forse è ora di cambiare e la parte audio dell'mp4 promette bene, ma -si sa- se continuano a far pasticci, a creare standard troppo chiusi, a promettere cose che non esistono...
    ...la maggioranza delle persone si tiene l'mp3. E fanno bene.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ...la maggioranza delle persone si tiene
    > l'mp3. E fanno bene.

    Giustissimo infatti la prima cosa che faccio ad ogni upgrade di iTunes e' ?, importing mp3 in luogo dell'AAC di default, un po' troppo furbetti su sta cosa, tutti gli switcher che conosco e anche qualche utente datato non se n'era accorto..
    non+autenticato
  • Sinceramente non capisco cosa pensi succeda se codifichi i tuoi file in AAC. Io da quando iTunes lo supporta uso sempre AAC, a parità di qualità con MP3 ho file più piccoli, e se voglio file delle stesse dimensioni ho una qualità maggiore. E poi stiamo parlando di un formato standard MPEG mica di windows media player!
    non+autenticato
  • AAC e SBR sono di quanto meglio si può disporre in termini di qualità/dimensioni...un AAChe (che è diverso da un AAC normale) in VBR a 70 kbps è paurosamente di qualità...sentire per credere!!
    non+autenticato
  • ...fa piacere notare che i codec Apple siano stati scelti come standard per i 3G dopo che per le trasmissioni satellitari..

    8)

    Fan Apple

    PS: per i trolloni che mi diranno che l'mpeg4 non è Apple, un consiglio... lasciate perdere... e fatevi una cultura:
    http://www.apple.com/mpeg4/aac/
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...fa piacere notare che i codec Apple siano
    > stati scelti come standard per i 3G dopo che
    > per le trasmissioni satellitari..
    >
    >Ficoso
    >
    > Fan Apple
    >
    > PS: per i trolloni che mi diranno che
    > l'mpeg4 non è Apple, un consiglio...
    > lasciate perdere... e fatevi una cultura:
    > www.apple.com/mpeg4/aac /



    Non sono un troll, uso Mac dal 1988 ma mpeg4 NON è Apple, né tantomeno AAC:

    "AAC was developed by the MPEG group that includes Dolby, Fraunhofer (FhG), AT&T, Sony, and Nokia?companies that have also been involved in the development of audio codecs such as MP3 and AC3 (also known as Dolby Digital). The AAC codec in QuickTime 6 builds upon new, state-of-the art signal processing technology from Dolby Laboratories and brings true variable bit rate (VBR) audio encoding to QuickTime."
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Non sono un troll, uso Mac dal 1988 ma mpeg4
    > NON è Apple, né tantomeno AAC:

    è interessante vedere com'è composto il formato mpeg4
    http://www.apple.com/mpeg4/

    MPEG-4
        Approved October 1998
        Scalable quality
        Based on QuickTime File Format
        Scalable delivery - from cell phones to satellite television.

    non+autenticato
  • Infatti non lo é
    non+autenticato
  • no troll solo gente che ignora... a partire da chi ha postato il primo messaggio...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > no troll solo gente che ignora... a partire
    > da chi ha postato il primo messaggio...


    MPEG-4
    Approved October 1998
    Scalable quality
    Based on QuickTime File Format
    Scalable delivery - from cell phones to satellite television.


    quante verità....

    Fan Apple
    non+autenticato
  • 1) L'AAC è stato sviluppato dall'MPEG group, ed è il codec audio utilizzato dall'mpeg 2. Tanto per gli ignoranti come il postatore qui sopra, l'MP3 è il codec audio dell'mpeg1.
    2) L'MPEG4 non definisce un formato ma delle regole per la creazione di un formato. Il che significa che posso usare il codec che voglio e metterlo dentro l'avi o dentro QT, basta che vengano rispettate queste regole. E' per questo che esistono una marea di codec MPEG4.
    3) Sempre l'MPEG group ha sviluppato l'MPEG4 AAC, che si basa su quello precedente. Apple non fa parte dell'MPEG group il che è in significativo indizio. Inoltre le licenze dell'AAC si pagano a Dolby, il che è un altro significativo indizio,
    4) Apple ha semplicemente preso i codec, li ha messi tutti insieme e li ha infilati dentro quella cagata di QT, che per la cronaca non consente di aquisire più di 4 tracce audio contemporaneamente.

    Have a nice day.

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > MPEG-4
    > Approved October 1998
    > Scalable quality
    > Based on QuickTime File Format
    > Scalable delivery - from cell phones to
    > satellite television.
    non+autenticato
  • beh,hai ragione....=)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > 1) L'AAC è stato sviluppato dall'MPEG
    > group, ed è il codec audio utilizzato
    > dall'mpeg 2. Tanto per gli ignoranti come il
    > postatore qui sopra, l'MP3 è il codec
    > audio dell'mpeg1.

    vero, ma l'architettura di QT è stato il punto di partenza per l'mp4

    ma dimmi... tu sei uno di quelli che scambia Quicktime per un formato di compressione e basta?

    > 2) L'MPEG4 non definisce un formato ma delle
    > regole per la creazione di un formato.

    appunto... quelle di Quicktime...

    > Il che significa che posso usare il codec che
    > voglio e metterlo dentro l'avi o dentro QT,
    > basta che vengano rispettate queste regole.
    > E' per questo che esistono una marea di
    > codec MPEG4.

    Bravo, infatti come succede per quicktime puoi usare una vasta scelta di codec audio/video/3d/text/sprite/ecc...

    > 3) Sempre l'MPEG group ha sviluppato l'MPEG4
    > AAC, che si basa su quello precedente. Apple
    > non fa parte dell'MPEG group il che è
    > in significativo indizio. Inoltre le licenze
    > dell'AAC si pagano a Dolby, il che è
    > un altro significativo indizio,

    ...ci sono! ... è stato il maggiordomo con il candelabro nella sala da pranzo...
    :D

    > 4) Apple ha semplicemente preso i codec, li
    > ha messi tutti insieme e li ha infilati
    > dentro quella cagata di QT, che per la
    > cronaca non consente di aquisire più
    > di 4 tracce audio contemporaneamente.
    >
    > Have a nice day.

    no è l'mpeg group che ha preso quicktime a modello di sviluppo...

    http://www.apple.com/mpeg4/

    "While audio and video are at the core of the MPEG-4 specification, MPEG-4 can also support 3D objects, sprites, text and other media types. Sound familiar? It should. You?ve been able to mix media with Apple?s QuickTime technology for over a decade, storing each new type in a separate track. With this kind of extensibility, it?s no surprise that the ISO chose the QuickTime file format as the foundation for the new MPEG-4 standard."

    "Just as QuickTime does, MPEG-4 also scales to transport media at any data rate ? from media suitable for delivery over dial-up modems to high-bandwidth networks. Because of the DNA-level relationship between MPEG-4 and QuickTime, MPEG-4 inherits QuickTime?s stability, extensibility and scalability."

    esattamenta quello che avevo scritto prima:

    > >
    > > MPEG-4
    > > Approved October 1998
    > > Scalable quality
    > > Based on QuickTime File Format
    > > Scalable delivery - from cell phones to
    > > satellite television.


    tu chi sei invece il grande esperto sys admin di 2 giorni fa che patchava win2003 server senza riavviare...

    oppure il trollone che non credeva che ad un mac non servissero driver per leggere le macchinette digitali?
    http://www.macitynet.it/macity/aA19180/index.shtml

    quanta ingoranza...

    Fan Apple
    non+autenticato
  • C'e' qualcuno che probabilmente non conosce l'inglese.

    Nella pagina della Apple si scrive CHIARAMENTE che AAC non e' stato sviluppato da loro. ISO ha semplicemente preferito QT per incapsulare i dati, al posto di Avi o Real o altro. Tutto qui. Alla fin fine Apple ha solo fornito la scatola.

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > C'e' qualcuno che probabilmente non conosce
    > l'inglese.
    >
    > Nella pagina della Apple si scrive
    > CHIARAMENTE che AAC non e' stato sviluppato
    > da loro. ISO ha semplicemente preferito QT
    > per incapsulare i dati, al posto di Avi o
    > Real o altro. Tutto qui. Alla fin fine Apple
    > ha solo fornito la scatola.
    >
    > Ciao

    a quanto pare non conosci neache l'italiano...
    io ho detto che "l'architettura" è quella di QT, non che mp4 o acc è di Apple, e poi tu non conosci neanche quello di cui stai parlando...

    avessi detto WMP.... avrei capito (ma neanche tanto...) hai citato AVI e REAL che sono due FORMATI DI COMPRESSIONE! il player si regge solo su dei formati propietari di compressione... QT è una architettura aperta e ti permette di inserire dentro un solo .mov diverse tracce video compresse in diversi codec (anche real e avi), di cui una delle tracce può essere compresso in diversi punti con diversi codec, metterci diverse traccie audio a commento (una mp3, una acc ed una IMA), una o più traccie di testo, magari per i sottotitoli o per il Karaoke! insieme ad una traccia in realtà virtuale ed un solido OpenGL! un filmato flash, una serie di foto in jpg, tiff, bmp, ecc... con delle dissolvenze (non renderate ma calcolate in tempo reale) ed un menu di navigazione interattivo con rollover del mouse e chi più ne ha più ne metta, il tutto attraverso anche un browser...

    in poche parole:
    "ISO chose the QuickTime file format as the foundation for the new MPEG-4 standard"

    se la vuoi chiamare "scatola" accomodati, ma somigli tanto ad una certa volpe che parla dell'uva...

    oppure sei un Troll ...a te la scelta, viviamo in una democrazia (almeno credo)...

    Fan Apple
    non+autenticato