Il ThinkPad rinasce biometrico

IBM ha integrato per la prima volta su di un notebook un sensore di impronte che consente di effettuare l'autenticazione biometrica al sistema e ad applicazioni e servizi compatibili

Research Triangle Park (USA) - Con una mossa che potrebbe spingere le tecnologie di autenticazione biometrica verso un più grande bacino di utenti, IBM ha introdotto un nuovo modello di notebook, il ThinkPad T42, che integra uno scanner di impronte.

Il dispositivo biometrico è solo il componente più in vista di un sistema di sicurezza hardware e software il cui compito è quello di proteggere l'accesso al sistema e alle informazioni che contiene. Fra i componenti di tale sistema vi è un chip che si occupa di cifrare i dati e un programma, chiamato Client Security Software 5.4, utilizzabile dall'utente per gestire le proprie password e i propri login biometrici.

Lo scanner di impronte del ThinkPad T42Il lettore di impronte incluso nello chassis del T42 è di tipo swipe-scanner: a differenza dei tradizionali scanner "a tocco", dove per autenticarsi è sufficiente appoggiare per pochi secondi il dito al sensore, negli swipe-scanner l'autenticazione avviene trascinando la punta del dito lungo il sensore. Questo, secondo IBM, consente di analizzare una più ampia porzione dell'impronta digitale e, nello stesso tempo, rendere assai più difficoltosa la possibilità di ingannare il lettore attraverso impronte false. L'altro vantaggio che caratterizza questo tipo di scanner sono le sue dimensioni, assai più compatte di quelle di un lettore d'impronte tradizionale.
IBM ha spiegato che il sistema di sicurezza integrato nel suo nuovo notebook, l'Embedded Security Subsystem, può essere sfruttato dagli utenti aziendali per autenticarsi anche in altre risorse, come siti Internet, intranet, VPN e servizi on-line. Ovviamente, perché la cosa funzioni, tali risorse devono supportare questo tipo di identificazione.

Il ThinkPad T42, di cui è possibile apprendere maggiori dettagli qui, verrà commercializzato il 19 ottobre a partire da un prezzo di 1.699 dollari.
TAG: hw
17 Commenti alla Notizia Il ThinkPad rinasce biometrico
Ordina
  • Inutile! Forse qualche utonto peró comprerá un thinkpad, il peggior notebook per prezzo/prestazioni.
    Mah!

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Inutile! Forse qualche utonto peró comprerá
    > un thinkpad, il peggior notebook per
    > prezzo/prestazioni.
    > Mah!

    Ma perche'?
    A parte il sistema di puntamento del mouse col "pippolo" e l'aspetto estetico troppo squadrato e spigoloso, per il resto le macchine IBM hanno degli indubbi vantaggi.

    Su eBay e anche dal tabaccaio trovi tutto ma proprio tutto, dale tastiere agli chassis, i dischi, i display e le viti.

    Linux e' supportato da IBM che lo testa.

    Il sito IBM per i suoi portatili e' stupendo, ci sono schemi elettrici, esplosi e animazioni video che ti mostrano come smontare e montare le componenti principali.

    Sono robusti e durano molto piu' di un portatile taiwanese.

    Su eBay ne trovi centinaia vecchi di pochi anni, ricondizionati e ricostruiti come fossero nuovi e vanno benissimo.

    Puoi dire lo stesso di Compaq, Packard Bell, i-Friend, ECS, Gericom, Asus e qualsiasi altra marca piu' o meno nota?

    non+autenticato
  • Posso dire che se cade e non si rompe.
    Ma per prenderne uno con hardware decente devo spendere almeno il doppio di qualsiasi altra marca.
    Non parliamo poi dello schermo che forse andava bene negli anni 80.

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • la biometria non e' uno scherzo; il connubio fra tecnologia e corpo umano non e' uno scherzo.
    vi immaginate con la sciatteria presente in circolazione quali potenziali negativi possono sprigionarsi dall'uso indiscriminato della biometria (mano, occhio, etc..etc..); e' notizia di pochi giorni fa che un boss della mafia (camorra ?) si era sottoposto in sud america ad un cambio di impronte digitali alle mani. A che serve ??? serve simulare l'dentita di qualcun altro ! se si rubano le impronte da qualche database biometrico gestito in modo allegro e ci facciamo ricostruire il dito con l'impronta del malcapitato (direttore di banca ???) possiamo anche simulare l'identita' di quella persona sicuramente in modo poco lecito.

    E' chiaro ???

    in francia i trattamenti biometrici devono essere autorizzati preventivamente dall'autority garante.

    il trattamento biometrico, e' disciplinato in italia dal D.legs. 196/03 e viene considerato come un trattamento ad alto rischio ! un trattamento biometrico richiede responsabilita' di tipo penale da parte del titolare

    io ci penserei non 2 volte, ma 100 prima di avventurarmi in un'avventura del genere !!!
    non+autenticato
  • non la vedi tragica? questo è solo un portatile
    non+autenticato
  • Oggi è un portatile, e domani?
    sh4d
    455

  • - Scritto da: sh4d
    > Oggi è un portatile, e domani?

    Sara' anche un portatile, ma chiunque abbia a che fare con dei dati sensibili (tra i quali i biometrici) ha una responsabilita' penale.

    Che poi sia utile o meno l'aggeggio e' tutt'altra cosa. Io sono due anni che ho un Acer con protezione tramite smartcard: mai usata (dopo aver visto la ciofeca di programma che la pilota).

    Ciao
    non+autenticato
  • La 508 prevede che in caso di sistemi biometrici deve essere fornita la medesima funzionalità anche senza l'uso di particolari caratteristiche biologiche.
    Si mettono fuori mercato da soli?
    non+autenticato
  • di quali particolarità biologiche parli?
    non+autenticato
  • Scusa la domanda, magari è stupida. Ma dove c'e' scritto che NON sono fornite tali funzionalità senza l'uso dell'impronta biometrica?

    - Scritto da: Anonimo
    > La 508 prevede che in caso di sistemi
    > biometrici deve essere fornita la medesima
    > funzionalità anche senza l'uso di
    > particolari caratteristiche biologiche.
    > Si mettono fuori mercato da soli?
    non+autenticato
  • Come da oggetto...

    P.S. non è trollaggio o solita battuta, me lo chiedo veramente...
    non+autenticato
  • E' ovviamente possibile aggirare il sistema recandosi in un centro assistenza.
    Ad ogni modo e' un problema "generale", non riguarda solo le interfacce di sicurezza biometriche... se mi dimentico il codice della mia carta di credito, il problema posso comunque risolverlo.
    non+autenticato
  • A quanto ti è già stato risposto, vorrei aggiungere che
    molto dipende dal sw di riconoscimento/autenticazione.
    Infatti un taglio su un polpastrello introduce un segmento
    rettilineo (temporaneo o permanente) che attraversa
    ma non modifica in altro modo le spirali delle impronte.
    Un sw furbo dovrebbe trattare tali lineette come rumore
    e valutare solamente le caratteristiche delle spirali.
    In più, si potrebbe abilitare un sistema "dual password",
    vale a dire registrare sia l'impronta dell'indice destro
    che di quello sinistro, così se ti trovi con un dito fasciato,
    usi quello dell'altra mano.
    non+autenticato
  • :s questa cosa mi fa tornare in mente Minority Report: ricordate qundo Tom Cruise si fa letteralmente cambiare gli occhi per poter aggirare il sistema di sicurezza ? se la biometria prendesse piede non è da escludere che qualcuno con pochi scrupoli non ci pensi due volte a tagliare " la chiave di accesso" al malcapitato di turno !!!
    non+autenticato
  • Il SW del mouse biometrico della Siemens permette di registrare, per ogni utente, le impronte digitali di tutte e dieci le dita delle mani. In questo modo, se ti tagli un dito o un'intera mano, puoi sempre accedere con le dita "superstiti".

    - Scritto da: Anonimo
    > Come da oggetto...
    >
    > P.S. non è trollaggio o solita
    > battuta, me lo chiedo veramente...
    non+autenticato
  • > Il SW del mouse biometrico della Siemens
    > permette di registrare, per ogni utente, le
    > impronte digitali di tutte e dieci le dita
    > delle mani. In questo modo, se ti tagli un
    > dito o un'intera mano, puoi sempre accedere
    > con le dita "superstiti".

    "Salve professor Folker. Vedo che ha ancora usato l'affettatrice, ieri sera"

    Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come da oggetto...
    >
    > P.S. non è trollaggio o solita
    > battuta, me lo chiedo veramente...

    Se si taglia il dito non sara' in grado di titillare il clitoride (quell'affaretto rosso tra i tasti usato come puntatore).

    Ciao
    non+autenticato