Java, Sun paga Kodak

Con 92 milioni di dollari la mamma di Java spera di levarsi di torno i legali di Kodak che sventolavano i brevetti di tecnologie chiave per il linguaggio Sun

Mountain View (USA) - Nessuna ammissione e nessuna concessione. Sun Microsystems intende pagare Kodak perché rinunci alle proprie pretese su Java ma non è disponibile ad ammettere che Kodak detenga davvero brevetti capaci di imbrigliare il suo linguaggio multipiattaforma.

In particolare, Kodak ha accettato di rinunciare alla sua denuncia, con cui chiedeva un miliardo di dollari di compensazione, in cambio di 92 milioni di dollari.

L'accordo, che segue di poco più di una settimana la decisione di una corte newyorkese di dare seguito alla denuncia di Kodak nei confronti di Sun, mette definitivamente fine alla querelle giudiziaria tra le due grandi aziende.
Sun ha dichiarato non solo che non viene in alcun modo dichiarato che i brevetti Kodak potrebbero effettivamente riguardare porzioni importanti di Java ma ha anche sottolineato come l'intesa abbia il solo scopo di rassicurare immediatamente il mercato, i partner e gli sviluppatori sull'integrità di Java e sull'assenza di qualsiasi problema giudiziario. L'azienda ha ricordato, per far capire cosa significhino 92 milioni di dollari, di disporre di liquidità per 2 miliardi di dollari.

Agli osservatori però le parole di Sun suonano come espressioni di circostanza e c'è chi teme che Kodak, archiviato il caso Sun, inizierà a volgere la sua attenzione ad altri ambiti applicativi dei propri brevetti che, come si ricorderà, riguardano in particolare il modo in cui i software "dialogano" tra di loro. Quello di Sun, dunque, potrebbe essere per Kodak soltanto il primo capitolo, chiuso peraltro con una rapida vittoria.
24 Commenti alla Notizia Java, Sun paga Kodak
Ordina
  • al cui confronto mafiopoli e' disneyland!
    Grazie alla legge sui brevetti ora le piccole e grandi aziende si possono trasformare in taglieggiatori miliardari, altro che pizzo dal fruttivendolo!
    Grazie bush, grazie gates!
    Ma prima o poi finirete anche voi dalla parte dei taglieggiati!
    non+autenticato
  • Che stranamente sono proprio quelli ammollati da M$ a Sun. Ovvero, Sun senza quei soldi sarebbe fallita....
    non+autenticato
  • Che SUN Microsystems senza l'accordo stretto con Microsoft qualche mese fa sarebbe fallita in pochi mesi era cosa di pubblico dominio.
    E questa cosa la sapeva anche Kodak che ha prima sparato una richiesta di 3 miliardi, ben sapendo che non li avrebbe visti mai, vista la situazione di cassa di SUN.
    E quindi meglio assicurarsi subito 92 milioni di dollari piuttosto che niente .

    Ernesto
    non+autenticato
  • Esattamente come dicevo sarebbe andata:
    Alla fine i brevetti sul software (ricordo per chi non li avesse visti che quelli in mano alla Kodak sono più concettuali che altri, cose tipo "sistema di interazione fra oggetti") sono solo un modo da parte di aziende con un certo peso di estorcere denaro ad altre. Una specie di "pizzo" elettronico che può anche diventare un modo sleale di fare concorrenza. Io ho dei brevetti che coprono (anche se in modo dubbio) il tuo software che sta avendo successo (o che non voglio tu pubblichi), bene allora ti faccio causa ed intanto ti provoco una grossa perdita di immagine e di denaro. Se poi riesci a sostenere le spese legali (che per la Sun non sarebbe stato un problema, ma nei confronti, ad esempio, di case minori sarebbero stati guai) allora mi devi rifondere, sennò possiamo arrivare ad un accordo (Questo perchè ovviamente i detentori del brevetto hanno ben poche garanzie REALI di vincere un processo). Nel caso della Sun, l'accordo è stato raggiunto subito, per la felicità di tutti. Così facendo sono contenti tutti gli interessati (tranne forse gli avvocatiA bocca aperta )

    Continuo a dire che i brevetti sul sw sono un danno (e lo dico come uno che pianifica di guadagnarsi da vivere con l'sw, ma non coi brevetti sugli algoritmi o sui concetti di sviluppo!)
    non+autenticato
  • Signori programmatori vi comunico che da oggi l'utilizzo della
    parola pippo o Pippo o PIPPO o PiPPo o in qualsiaisi altra forma e' sotto strettissimo brevetto percio nel vs. codice se utilizzate questo nome per variabili e o routine dovrete pagare i diritti. Chiedo solo 100 euro per per ogni routine o variabile che utilizzi questa stringa e/o i suoi anagrammi .

    Ispettori autorizzati da Nostro signore Gesu' setacciarenno il vs codice alla ricerca della stringa chiendendo pagamentro immediato del dovuto.Chiaramente non sono esclusi docenti e studenti di quasiasi ordine e grado.
    non+autenticato
  • oh no... ci mancava solo questaTriste

    come faccio a calcolare i costi di quanto ti devo?Deluso
    non+autenticato
  • guadagno sicuramente piu' di teCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • C'è da chiedersi perchè questo tipo di ricatto non viene perseguito dalla legge.

    Se un'azienda è sicura delle sue ragioni perchè mai dovrebbe accettare soldi per tenere la bocca chiusa??

    Mah......!!! Oramai siamo arrivati al Far West più selvaggio.

    Che nauseaDeluso
    non+autenticato

  • >
    > Mah......!!! Oramai siamo arrivati al Far
    > West più selvaggio.
    >
    > Che nauseaDeluso

    Beh, in perfetto stile americano........

    Ma non disperare, se è caduto l'impero romano, quanto vuoi che duri ancora quel ridicolo ranch di cowboys, a furia di darsi martellate sulle palle?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)