Chip sottopelle per i pazienti USA

La FDA americana approva l'uso del Verichip anche per finalità mediche: una piccola grande rivoluzione per gli ospedali. E gli utenti? Avranno qualcosa in più

Washington (USA) - Dopo lunghi mesi di riflessioni e mentre il Verichip inesorabilmente conquistava le pagine dei giornali e i primi ambiti applicativi, la Food and Drug Administration ha ora dato il via libera all'uso del chippotto sottopelle di Applied Digital Solutions anche a fini medici. Una decisione lungamente attesa dall'azienda che spera finalmente di sfondare con "il chip che sta sempre con te".

Il chip per uso medico potrà essere dunque impiantato nel braccio dei pazienti, l'operazione è indolore e non richiede più di 20 minuti, e potrà contenere tutte le informazioni aggiornate sul paziente stesso, sulle sue patologie o allergie, sulle cure intraprese e via dicendo. L'idea è quella di far adottare ad istituti sanitari pubblici e privati degli appositi "lettori" di Verichip, che dovranno essere evidentemente anche in grado di inserirvi le informazioni aggiornate.

L'utilizzo del Verichip per queste finalità, secondo Applied Digital può portare a grossi risparmi all'interno delle strutture ospedaliere e soprattutto alla scomparsa di quegli errori informativi che ancora oggi, soprattutto negli istituti maggiori, talvolta si verificano. Una serie di benefici, afferma l'azienda, che non possono che consigliare l'adozione del chip sottopelle.
La FDA, che ha ora dato il via libera all'inserimento anche di dati sanitari, aveva già consentito l'uso del Verichip come "contenitore" di informazioni personali. E questo mentre in altri paesi, come in Messico, l'uso di questo sistema di "trasporto delle informazioni", il primo ad essere direttamente integrato nel corpo umano, ha già fatto grossi passi avanti.

Sul piano tecnico, il Verichip è considerato "dormiente" fino a quando non viene avvicinato agli scanner con cui si interfaccia e in futuro Applied Digital conta di realizzarne versioni evolute capaci anche di gestire transazioni economiche, funzionare da rilevatore GPS e via discorrendo.

Ma il futuro del chip, grande poco più di un chicco di riso, è legato anche alla capacità dell'azienda di sensibilizzare il pubblico e far passare il concetto che un pezzettino di tecnologia inserito sottopelle non è affatto un pericolo ma è invece una grande comodità.
47 Commenti alla Notizia Chip sottopelle per i pazienti USA
Ordina
  • bisogna stare sempre attenti a farsi i cazzi propri
    e se ci si riesce, bene, senno´...no senno....
    ta´ compri´??..
    non+autenticato
  • Leggendo i vari post sull'argomento in questione, mi riaffiora un dubbio.
    Perchè tutte le volte che si parla di chip impiantati, telecamere messe qua e la si deve sempre mettersi con le spalle al muro per paura che qualcuno ce lo metta nel posteriore?

    Possibile che mai a nessuno venga in mente che molte di queste cose potrebbero solo migliorare la situazione attuale?

    Certamente c'è da prendere in considerazione che qualche aspetto negativo lo hanno, ma quale cosa non ha anche risvolti negativi?

    Molti mettono le mani avanti per la paura di essere 'schedati' o 'monitorati'. Credete che adesso non sia così? Lo stato sa chi siete, sa dove vivete, sa cosa fate e come vivete.. senza bisogno di chip. Ma semplicemente perchè fin dalal nascita ognuno di noi per lo stato esiste. Ed è giusto che sia così.
    Se qualcuno vuol essere invisibile allo stato, per mia opinione, è solo perchè ha qualcosa da nascondere o perchè ha intenzione di far qualcosa di 'irregolare'.

    Perchè preoccuparsi di un chip impiantato nel braccio? A quanto ho appreso il chip in questione, giusto per restare IT, non contiene direttamente i dati, ma solo un codice identificativo.. attraverso il quale **solo** i medici che hanno accesso alle banche dati possono ricavare la vs posizione sanitaria.

    Tantissimi miglioramenti e tantissimi risparmi potrebbero esserci sfruttando questo sistema anche per più applicazioni.
    Guardate ad esempio il vostro portafoglio.
    Carta d'identità, patente, carta di credito, bancomat, badge per l'ingresso sul posto di lavoro, codice fiscale. Tessere, tesserine, fogli più o meno grandi di carta che costano a tutti, utenti compresi. Se tutti questi dati, o almeno gli essenziali (carta d'identità, patente, Cod fiscale) fossero memorizzati in un chip impiantato sotto pelle o dove volete voi.. provate ad immaginare i miglioramenti. un controllo delle forze dell'ordine verrebbe svolto avvicinando il braccio al lettore.. alla frontiera il passaporto non servirebbe più (è dentro al chip).. il badge non servirebbe più (l'accesso potrebbe avvenire sulla base della carta d'identità). I politici non potrebbero più fare le piovre per votare (ognuno firmerebbe la votazione col proprio chip).
    In ospedale o in caso di soccorso dopo un incidente saprebbero identificarvi e curavi nel migliore dei modi.
    E tanto altro.

    Ovviamente ci potrebbero essere paure.. paura di veder letti i propri dati da altri.. ma in fine dei conti è così anche adesso.. se vi rubano il portafoglio, il ladro entra in possesso di codice fiscale, carta d'identità, patente, carte di credito e bancomat.. con un chip sotto pelle al massimo potrebbero rubarvi i soldi. Ci pensate?

    Non fermatevi ai soliti discorsi che proprio non riesco a capire.."Ah! Ma la privacy dov'è?! Oddio i miei dati.. Oddio mi schedano!".
    Chi non ha nulla da nascondere non puo' aver paura di questi mezzi.

    Facendo anche una escursione in OT, pensate alle telecamere. Se vi fossero strade **costellate** di telecamere sono certo che la criminalità per le vie cittadine potrebbe diminuire drasticamente. Chi commetterebbe un reato sapendo che sicuramente sarà rintracciato in pochi minuti?
    Qualcuno potrebbe provarci lo stesso, sicuramente.. ma la probabilità di farla franca sarebbe sicuramente molto bassa.
    A titolo di esempio se la povera signora che ha appena ritirato la pensione oggi viene borseggiata.. chi le ritrova i soldi?Nessuno. Se ci fossero telecamere ovunque, lo stupido criminale verrebbe ripreso subito.. e rintracciato.

    Prima di sentenziare contro queste tecnologie bisognerebbe pensare a tutto.. nel bene e nel male.

    Non preoccupiamoci troppo di queste cose. Dovremmo rimanere molto più scandalizzati e preoccupati dai numerosi personaggi che vengono rilasciati in libertà dopo condanne di vario tipo. Quello si che è un pericolo.. non un chip.
    non+autenticato
  • le motivazioni per esser contrari a queste misure sono di varia natura:
    1) nessuno puo' garantirci che il controllore sia migliore del controllato, anzi in linea di principio NON LO E' (e sfido chiunque a dimostrare il contrario), quindi quando qualcuno acquista sempre piu' potere di controllo su qualcun'altro, secondo me, tende sempre di piu' a cadere nell' ABUSO. Visto che chi controlla NON e' migliore del controllato avra' la stessa tendenza ad essere corruttibile nella stessa identica misura. Le cariche ricoperte, le responsabilita' assunte, l' immagine, la tradizione ecc. ecc. SONO TUTTE PANZANE: l' essere umano e' sempre tale e quale qualsiasi carica o ruolo ricopra; una corona o un berretto con uno stemma in testa, due medaglie sul petto non lo rendono migliore che con o una zappa o una falce in mano o un paio di pantaloncini corti addosso. E questo' e' un punto fermo, punto di partenza per tutte le nostre discussioni su argomenti come questo e simili o correlati.
    2) E' vero che anche adesso siamo schedati ma cosi' lo saremo ancora di piu' e piu' strettamente: perche' proprio sottopelle? perche' devo portarmelo appresso impresso nella mia carne 24 ore su 24 per tutta la vita? E' veramente necessario essere costantemente sottocontrollo? Questa e' solo un'altra SCHIAVITU' prima psicologica che materiale (ma certamente anche materiale).
    Non non sapremmo mai quali aspetti negativi avra' ma stai sicuro che se cio' potra' tornare comodo a qualche "potere forte" non ci verra' mai detto.

    Prima di parlare di Stato dovresti chiederti CHI E? LO STATO? Perche' il popolo deve poter essere cosi' controllato e lo STATO puo' permettersi di non esserlo? Perche' non c'e' perfetta RECIPROCITA? Lo Stato NOn e' un' ente astratto ma e' composto da persone e NON e' tollerabile che ci siano persone che hanno cosi' tanto potere su di altre senza che a loro volta possano essere controllate. IO non dico che si debba essere "invisibili" ma che la trasparenza O E' RECIPROCA E' E' DITTATURA, TOTALITARISMO.

    Quello che fara' questo chip e' vero che sara' qualcosa di limitato (solo un codice identificativo) ma quanto passera' perche' in quello stesso spazio possa esserci qualcosa che monitorera' tutti i nostri spostamenti e individui la nostra posizione? mai mettere limiti al progresso tecnologico, questo e' oggi piu' che mai chiaro.
    I pericolo poi.. tu dici che non ce ne sono ma se qualcuno riesce a "crakkarlo" potrebbe in un sol colpo prendere i dati di carta di credito, patente, bancomat ecc. e clonarli a piacimento senza nemmeno venire in contatto fisico (almeno prima questo era il limite obbligatorio)... senza contare che a voler fare uno spregio si potrebbe strappare via senza tanti complimenti... insomma preicoli in piu'. Mentre almeno con una collana al piu' si strappa e via senza arecare ulteriore danno.
    Chi non ha nulla da nascondere.....
    Gia' .. e chi puo' dire cosa domani avremo da nascondere se tanato ci sara' chi decidera' per noi senza che NOI stessi si possa controllare il suo operato? Pensiamo forse che le istituzioni siano tutte composte da persone incorruttibili?
    Dai su non siamo cosi' FESSI.....
    Ecco perche' affermo che cosi' si sta' creando un grande squilibrio di forze a nostro svantaggio; non che adesso non ci sia gia' ma cosi' sara' ancora peggiore.
    Immaginate che cosi' il reato d' opinione sara' sempre piu' pericoloso... e chi avra' piu' il coraggio di averne una? Almeno pubblicamente... se chiunque abbia piu' potere di altri puo' di punto in bianco rendere chiunque perseguibile e cosi' facilmente rintraciabile?

    Ritorno con la domanda: perche' una marcatura cosi' stretta? perche' non posso con altrettanta facilita' CONTROLLARE cio' che effettivamente le nostre istituzioni , il nostro "stato" stanno effettivamente facendo per me?

    Ma perche' allora non impiantarlo nel cervello? Perche' non escogitare un congegno che ci controlli ancora piu' profondamente rilevando evebntuali pensieri perversi o violenti? Sarebbe ancora meno attaccabile, piu' sicuro ed efficente
    Forse non e' ancora tecnicamente realizzabile ma state sicuri che se lo fosse ci sarebbe gia' qualcuno che ne plauderebbe l' utilizzo.
    Ci deve essere un limite a tutto...per forza.
    Altrimenti qualsiasi cosa potrebbe essere giustificata e la vita umana stravolta e inumanizzata senza problemi.

    Un' ultimo dubbio...
    Strano molto strano che i tanti regimi totalitari della storia recente e attuale non ci abbiano mai pensato... Forse ci avevano pensato nella Russia comunista ma non avevano ancora la tecnologia prima che il regime cambiasse (ma e' poi realmenet cambiato?)... ma ci credo poco. Strano che a realizzare questo formidabile strumento di controllo sia stato il mondo occidentale libero e democratico e non, ad esempio la Cina comunista... tuttosommato la tecnica era anche a loro disposizione... Che fessi!
    NOI Siamo dei Geni non c'e' che dire.
    Augh.

    - Scritto da: Anonimo
    > Leggendo i vari post sull'argomento in
    > questione, mi riaffiora un dubbio.
    > Perchè tutte le volte che si parla di
    > chip impiantati, telecamere messe qua e la
    > si deve sempre mettersi con le spalle al
    > muro per paura che qualcuno ce lo metta nel
    > posteriore?
    [...snip...]
    > Non preoccupiamoci troppo di queste cose.
    > Dovremmo rimanere molto più
    > scandalizzati e preoccupati dai numerosi
    > personaggi che vengono rilasciati in
    > libertà dopo condanne di vario tipo.
    > Quello si che è un pericolo.. non un
    > chip.
  • > 1) nessuno puo' garantirci che il
    > controllore sia migliore del controllato,
    > anzi in linea di principio NON LO E' (e
    >[cut]
    > nell' ABUSO. Visto che chi controlla NON e'
    > migliore del controllato avra' la stessa
    > tendenza ad essere corruttibile nella stessa
    > identica misura. Le cariche ricoperte, le

    questo accade anche ora in tutti gli ambiti.. ne più ne meno.

    > responsabilita' assunte, l' immagine, la
    > tradizione ecc. ecc. SONO TUTTE PANZANE: l'
    >[cut] con o una zappa o una falce in mano o
    > un paio di pantaloncini corti addosso. E
    > questo' e' un punto fermo, punto di partenza
    > per tutte le nostre discussioni su argomenti
    > come questo e simili o correlati.

    Pienamente d'accordo. Anzi spesso ci si puo' fidare di più della persona con la zappa di quella con lo stemma..

    > 2) E' vero che anche adesso siamo schedati
    > ma cosi' lo saremo ancora di piu' e piu'
    > strettamente: perche' proprio sottopelle?
    > perche' devo portarmelo appresso impresso
    > nella mia carne 24 ore su 24 per tutta la
    > vita? E' veramente necessario essere


    è quello che fai anche adesso con i documenti. Se devi farti identificare ti serve un documento.. e per questo te lo porti sempre con te.. anzi credo (ma non ne sono sicuro) che sia obbligatorio avere con se un documento di riconoscimento.

    > costantemente sottocontrollo? Questa e' solo
    > un'altra SCHIAVITU' prima psicologica che
    > materiale (ma certamente anche materiale).

    per poter leggere il chip è necessario essere a stretto contatto con il lettore (che alimenta il chip). altrimenti è un chip assolutamente 'scollegato' dal mondo.

    > Non non sapremmo mai quali aspetti negativi
    > avra' ma stai sicuro che se cio' potra'
    > tornare comodo a qualche "potere forte" non
    > ci verra' mai detto.

    Queste pero' sono quasi manie di persecuzione. Non del tutto infondate, bada bene, ma a tutto c'è un limite.. altrimenti si rischia di smettere di vivere.
    A me personalmente non interessa se qualcuno puo' sapere dove sono.

    > Prima di parlare di Stato dovresti chiederti
    > CHI E? LO STATO? Perche' il popolo deve
    > [cut] senza che a loro volta possano essere
    > controllate.
    > IO non dico che si debba essere
    > "invisibili" ma che la trasparenza O E'
    > RECIPROCA E' E' DITTATURA, TOTALITARISMO.

    su questo non c'è dubbio ma restando a parlare di chip, se è obbligatorio lo è per tutti., nessuno escluso. E come dicevo io nel post questo potrebbe portare a miglioramenti anche su questo piano (polipi al voto..). Senza parlare poi dei numerosi delinquenti vaganti..

    > Quello che fara' questo chip e' vero che
    > sara' qualcosa di limitato (solo un codice
    > identificativo) ma quanto passera' perche'
    > in quello stesso spazio possa esserci
    > qualcosa che monitorera' tutti i nostri
    > spostamenti e individui la nostra posizione?

    il chip nopn potrà rilevare la nostra posizione, se non letto da appositi scanner di cui si conosce la posizione a sua volta.
    Ma non mi sembra molto differente da adesso.

    Ti poni molti problemi su questo punto in particolare. Ti faccio una domanda: usi il cellulare?
    Presumo di si, data la sua diffusione. Forse non pensi al fatto che se hai un cellulare in tasca sei constantemente tracciato dall'operatore.. che sa dove sei sempre con una precisione piuttosto buona.
    Cosa c'è di differente dal fantomatico chip? non molto mi pare. Anzi.. il cellulare traccia molto più comodamente e facilmente di un chip. Pensandoci bene, se qualcuno proprio ti deve tracciare usa quello. molto più semplice e preciso.

    > I pericolo poi.. tu dici che non ce ne sono
    > ma se qualcuno riesce a "crakkarlo" potrebbe
    > in un sol colpo prendere i dati di carta di
    > credito, patente, bancomat ecc. e clonarli a

    Bhè ora invece di crakkare un chip per rubarti i dati (comunque servirebbe avvicinare il lettore al chip) ti rubano il portafoglio.. dov'è la differenza?
    Ora ti rubano il portafoglio e magari non te ne accorgi nemmeno... e quindi denuncia dio qui, denuncia di la, rifai i documenti etc etc.
    Poi ti potranno clonare il chip ma tu non perderesti nulla. Basterebbe una denuncia e staresti a posto.

    > fisico (almeno prima questo era il limite
    > obbligatorio)... senza contare che a voler
    > fare uno spregio si potrebbe strappare via
    > senza tanti complimenti... insomma preicoli
    > in piu'. Mentre almeno con una collana al

    come ti dicevo.. dal mio punto di vista sono pericoli in meno.. non in più. Ora qualunque zingarello di puo' fottere il portafoglio. Di sicuro per clonarti i dati di un chip servirebbero conoscenze più ampie e mezzi diversi dalla semplice destrezza. Ti pare?

    > Chi non ha nulla da nascondere.....

    Io, modestamente nel mio piccolo, non ritengo di aver nulla da nascondere.. non credo di aver conti in sospeso con nessuno e tantomento con lo stato. Almeno che io sappia..Sorride

    > Gia' .. e chi puo' dire cosa domani avremo
    > da nascondere se tanato ci sara' chi
    > decidera' per noi senza che NOI stessi si
    > possa controllare il suo operato? Pensiamo
    > forse che le istituzioni siano tutte
    > composte da persone incorruttibili?

    bella battutaSorride istituzioni incorruttibile.. ahahahahOcchiolino

    > piu' il coraggio di averne una? Almeno
    > pubblicamente... se chiunque abbia piu'
    > potere di altri puo' di punto in bianco
    > rendere chiunque perseguibile e cosi'
    > facilmente rintraciabile?

    Io non mi sono mai vergognato o preoccupato di esprimere la mia opinione. A volte pagandone seppur lievi conseguenze a livello morale, ma chi se ne frega.
    Nascondere le proprie opinioni per paura delle conseguenze è la cosa più sbagliata. Ancor più sbagliato è affermare il contrario delle proprie idee per la stessa paura.

    > Ritorno con la domanda: perche' una
    > marcatura cosi' stretta? perche' non posso
    > con altrettanta facilita' CONTROLLARE cio'
    > che effettivamente le nostre istituzioni ,
    > il nostro "stato" stanno effettivamente
    > facendo per me?

    il problema non è questo. Chi non 'deve' essere controllato non lo è ora e non lo sarà dopo. Queste per fortuna sono poche rispetto a tutta la popolazione.
    Pero' avere la possibilità di controllare un ampio range di persone potrebbe dare benefici.

    > Ma perche' allora non impiantarlo nel
    > cervello? Perche' non escogitare un congegno
    > [cut].
    > Ci deve essere un limite a tutto...per forza.
    > Altrimenti qualsiasi cosa potrebbe essere
    > giustificata e la vita umana stravolta e
    > inumanizzata senza problemi.

    qui andiamo su un altro aspetto. Qui ipotizzi un qualcosa che (per ora) è solo ipotizzabile, ma che punterebbe al controllo nel vero senso della parola di un individuo.
    In questo caso mi sembra che non ci sia più attinenza con il discorso originario. no?

    Secondo me avete troppa paura del progresso e di come questo possa controllarvi senza pensare che già adesso siete(siamo) controllati.

    Chi vuol controllare lo farà con o senza chip.
    Tanto vale semplificarsi la vita per noi.
    non+autenticato
  • Il problema Sanitario Lombardo non è il chip sottopelle od
    il SISS. Il SISS per chi non lo sapesse è il Sistema Informativo Socio Sanitario che è una grande bufala per darla in pasto agli elettori.
    Il problema sanitario è l'assenza di infermieri,medici ma soprattutto
    il DRG,DRG,DRG.
    Mi fermo perchè non voglio entrare in polemica.

    Ciao a tuti



    non+autenticato
  • Finalmente qualcuno che si decidere a seguire il progresso..

    Peccato che neanche questa volta possiamo dire "Siamo stati noi i primi!"Perplesso

    Spero che la cosa si diffonda presto anche da noi.. anche se non ci spero più di tanto dato il diffuso senso di repulsione per queste cose che purtroppo attanaglia gli italiani in particolare.

    Vi rendete conto di quanto puo' migliorare l'organizzaaione una cosa così? Quanti soldi potrebbe far risparmiare (alla sanità e a noi)?
    Un chip sotto pelle che contiene la vita sanitaria di una persona, un chip che permette di addebitare il ticket sul conto corrente semplicemente passando allo sportello, un chip che permette a qualsiasi medico di aiutarti nel migliore dei modi. Un chip che in caso di incidente puo' aiutare i medici a soccorerti nel migliore dei modi.

    Tutto bello.. peccato che da noi la gran parte della popolazione si fa tante (troppe) seghe mentali..


    non+autenticato
  • Buonanotte, torna a dormire va...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Buonanotte, torna a dormire va...

    commento molto utile.. complimenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Tutto bello.. peccato che da noi la gran
    > parte della popolazione si fa tante (troppe)
    > seghe mentali..

    Se ti piace, mettilo ai tuoi figli e torna tra 20 anni a chieder loro come si trovano. Che ne dici, ti piace l'idea?
    non+autenticato
  • Lo farei, per primo su me stesso e sui miei figli. Di questo puoi star certo.

    Paura di essere schedato? Tanto già lo sei, come tutti.
    Paura di essere rintracciato in qualche strano modo? Coda di paglia? bigottismo? Altro?

    Qual'è il motivo di tale reticenza?
    non+autenticato


  • > Spero che la cosa si diffonda presto anche
    > da noi.. anche se non ci spero più di
    > tanto dato il diffuso senso di repulsione
    > per queste cose che purtroppo attanaglia gli
    > italiani in particolare.

    non è detto.
    fallo diventare uno status symbol come il
    cellulare e vedrai che faranno la filaCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • > non è detto.
    > fallo diventare uno status symbol come il
    > cellulare e vedrai che faranno la filaCon la lingua fuori

    Potrebbe essere un'idea.. magari chi la pensa proprio come dicevo io cambia subito idea.. vedi i post scritti sopra (inutili e senza un minimo di argomentazioni).

    Purtroppo è per persone così coem descritto che il progresso si ferma. Che schifo.Triste
    non+autenticato
  • in risposta ad alessandrox, visto che non mi è consentito replicare da li.

    Come prima cosa in culo ficcaticelo tu. Io almassimo me lo farei impiantare dove è stato progettato di impiantarlo (sotto pelle in un braccio).

    Con il messaggio che hai scritto hai solo dimostrato di appartenere alla categoria che menzionavo nel messaggio; oltretutto hai dimostrato una discreta dose di maleducazione.

    Per tua sfortuna, tua documentazione, e per la fortuna degli italiani che verranno, sappi che anche in italia è stata avviata la sperimentazione in 200 centri.

    A buon rendere.
    non+autenticato
  • Ti ringrazio per l'informazione che sicuramente mi mancava; oggi sono 200 centri, domani sara' dappertutto come a VOI bene Educati piace.
    IO credo che la massima maleducazione sia quella di costringere la gente (perche' e' molto probabile che in futuro sara' cosi') in un modo o in un'altro, a mettersi quel coso sottopelle.
    Ma d'altra parte se a te pare una cosa buona e' giusta e' pure giusto che te le faccia impiantare.
    Cio' che mi rende cosi' irritato e "maleducato" e' l' "educazione" di gente come te che anche grazie al loro contributo fara' in modo che sta cosa sara' obbligatoria per tutti.

    Il perche' io sono FORTEMENTE contrario lo spiego in un'altro messaggio di questo forum.

    Ossequi

    - Scritto da: Anonimo
    > in risposta ad alessandrox, visto che non mi
    > è consentito replicare da li.
    >
    > Come prima cosa in culo ficcaticelo tu. Io
    > almassimo me lo farei impiantare dove
    > è stato progettato di impiantarlo
    > (sotto pelle in un braccio).
    >
    > Con il messaggio che hai scritto hai solo
    > dimostrato di appartenere alla categoria che
    > menzionavo nel messaggio; oltretutto hai
    > dimostrato una discreta dose di
    > maleducazione.
    >
    > Per tua sfortuna, tua documentazione, e per
    > la fortuna degli italiani che verranno,
    > sappi che anche in italia è stata
    > avviata la sperimentazione in 200 centri.
    >
    > A buon rendere.


    ==================================
    Modificato dall'autore il 17/10/2004 13.48.19
  • > IO credo che la massima maleducazione sia
    > quella di costringere la gente (perche' e'
    > molto probabile che in futuro sara' cosi')
    > in un modo o in un'altro, a mettersi quel
    > coso sottopelle.
    > Ma d'altra parte se a te pare una cosa buona
    > e' giusta e' pure giusto che te le faccia
    > impiantare.

    Ci sono un sacco di cose che siamo obbligati a fare, per l'uno o per l'altro motivo, che magari non ci piacciono. Non per questo pero' si puo' sparare a zero su un qualcosa che
    innanzitutto è per il momento solo sperimentale.

    Secondo me all'inizio (e forse sarà così, almeno così immagino) sarà data la possibilità di scegliere o meno di farsi impiantare il chip. Chi accetterà ne potrà sfruttare i benefici gli altri no. E sono sicuro che quando sarà evidente il beneficio tutti accetteranno di buon grado.

    > Cio' che mi rende cosi' irritato e
    > "maleducato" e' l' "educazione" di gente
    > come te che anche grazie al loro contributo
    > fara' in modo che sta cosa sara'
    > obbligatoria per tutti.

    Vedi i vaccini per esempio. Ci sono stati dei vaccini che erano stati imposti; a tanti non piaceva e tanti hanno protestato. Se oggi determinate malattie non ci sono più lo dobbiamo all'imposizione del vaccino. Non è la stessa cosa, ma l'esempio è calzante.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ma d'altra parte se a te pare una cosa
    > buona
    > > e' giusta e' pure giusto che te le
    > faccia
    > > impiantare.
    > Ci sono un sacco di cose che siamo obbligati
    > a fare, per l'uno o per l'altro motivo, che
    > magari non ci piacciono. Non per questo
    > pero' si puo' sparare a zero su un qualcosa
    > che
    > innanzitutto è per il momento solo
    > sperimentale.
    > Secondo me all'inizio (e forse sarà
    > così, almeno così immagino)
    > sarà data la possibilità di
    > scegliere o meno di farsi impiantare il
    > chip. Chi accetterà ne potrà
    > sfruttare i benefici gli altri no. E sono
    > sicuro che quando sarà evidente il
    > beneficio tutti accetteranno di buon grado.
    > Vedi i vaccini per esempio. Ci sono stati
    > dei vaccini che erano stati imposti; a tanti
    > non piaceva e tanti hanno protestato. Se
    > oggi determinate malattie non ci sono
    > più lo dobbiamo all'imposizione del
    > vaccino. Non è la stessa cosa, ma
    > l'esempio è calzante.

    Certo come no...
    Tu pensi davvero che verra' lasciata una scelta?
    Se uno stato decide di investire in una tecnologia non puo' certo acontentrarsi che siano in 3 gatti ad usarla... prendi la TYV digitale? Stando ai piani governativi non c'e' scelta, prima o poi tutti dovranno avere il decoder perche' le trasmissioni analogiche saranno fatte cessare.
    Stessa cosa per il chip sottopelle: in qualche modo dovranno convincere la gente ad usarlo in massa sia tramite incentivi che disincentivi; se mi toglieranno dei servizi o mi faranno pagare di meno con il chip (e piu' o meno sara' cosi' perche' da sempre hanno in qualche modo spinto una tecnologia che dev' essere usata da tutti) non vedo dove stia la liberta' di scelta.
    Se poi a questa notizia si associano quelle sulle volonta' della commissione UE di controllare Mail, Chat, forum cellulari voce e sms ecc. ecc.
    e quelle sugli RFID che saranno sempre piu' integrati e sofisticati...
    l' intelligenza non si distingue forse anche dalla capacita' di fare collegamenti, associazioni?

    Quindi, giusto per ribadire il concetto nel caso non fosse abbastanza chiaro e detto bonariamente si intende,
    FICCATEVI TUTTI IL CHIP in quel santo posto... questo diro' a chi me lo proporra'.

    Chi vivra' vedra'
  • Avete visto la gobba sulla schiena,, sotto la giacca, che sembra una scatoletta ........ non e' la radio ricevente che gli suggerisce le risposte da dare nei dibattiti televisivi ....... e questo nuovo microchip ....... e' un poco grossino perche' e' ancora una beta, ma con l'affinamento del progetto .......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Avete visto la gobba sulla schiena,, sotto
    > la giacca, che sembra una scatoletta
    > ........ non e' la radio ricevente che gli
    > suggerisce le risposte da dare nei dibattiti
    > televisivi ....... e questo nuovo microchip
    > ....... e' un poco grossino perche' e'
    > ancora una beta, ma con l'affinamento del
    > progetto .......

    Beh, allora in Italia siamo più bravi.
    A Prodi, ad esempio, hanno impiantato uno stronzo direttamente nella scatola cranica.......ora ragiona proprio come una merda!!!
    A Emilio Fede è bastata una fototessera del berlusca direttamente per via rettale.....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)