Quando il server Linux è a... manovella!

Un genietto del saldatore è riuscito nell'intento di far funzionare un server Linux con la dinamo di una torcia elettrica...

Web - È incredibile di cosa non siano capaci certi genietti del computer e del saldatore elettrico... Uno di questi, Pierre Coupard, già autore di un noto software Linux per la trasmissione radio, ha infatti annunciato di aver costruito un piccolo server Linux alimentato da una dinamo.

In verità il server non l'ha costruito Coupard, ma si è servito del piccolissimo uCdimm di Lineo, un piccolissimo server Linux embedded in grado di funzionare con soli 3,3 V.

Coupard, che un giorno, navigando sul Net, si imbatté in una curiosa torcia elettrica provvista di dinamo a manovella, si accorse che il voltaggio fornito dalla torcia era sufficiente per far funzionare il piccolo server di Lineo. E così iniziò l'opera.
Dopo aver acquistato la torcia e aver passato una giornata con pinza e saldatore, l'astuto smanettone è riuscito a mettere la schedina del server al posto della lampadina ed una porta seriale ed una Ethernet sul lato opposto. Il gioco era fatto.

Coupard sostiene che girando la manovella (60 giri per circa due minuti di autonomia) la dinamo, collegata ad un piccolo regolatore di voltaggio installato all'interno della torcia, alimenta i chip del server e, tramite un monitor esterno, è possibile vedere Linux fare il boot ed arrivare alla shell di sistema: da qui, avendo uno schiavetto che gira la manovella per noi, sarebbe possibile lavorare come se uCdimm fosse connesso alla linea elettrica.

Coupard, che in passato era già riuscito nell'intento di alimentare uno ZX81 con la dinamo di una bicicletta, afferma che se si aggiungesse a uCdimm un piccolo display LCD, sarebbe possibile utilizzare questo minuscolo server Linux anche in mezzo al deserto. La risposta dei suoi colleghi è stata un "grazie, ma preferisco l'aria condizionata dell'ufficio". L'ennesimo genio incompreso...
TAG: hw
84 Commenti alla Notizia Quando il server Linux è a... manovella!
Ordina
  • perché a volte si sente dire: ma il tuo PC va a manovella?Sorride

    D'ora in poi "PC a manovella" potrà diventare ufficialmente sinonimo di "PC con Linux".
    non+autenticato
  • nn hai capito proprio un piffero =)


    - Scritto da: Alberto
    > perché a volte si sente dire: ma il tuo PC
    > va a manovella?Sorride
    >
    > D'ora in poi "PC a manovella" potrà
    > diventare ufficialmente sinonimo di "PC con
    > Linux".
    non+autenticato
  • eh si! i commenti seri a questa notizia si contano sulle dita di una mano ed il piu' sensato e' quello di Alien, da notare che nella filosofia di Alien c'e' quella di contestare un po' tutto: ogni pretesto e' buono!

    IO CONDIVIDO!

    semplicemente perche' ogni pretesto e' buono per far aprire gli occhi a tanti di noi abituati a troppe "finte" comodita', si! finte! perche' poi tanto a pagare siamo sempre e solo noi stessi, sia in termini economici che di salute.
    e' inutile stare qui a raccontarvi che mi sono salvato da esaurimento nervoso sicuro, grazie a linux, tanto qualche cretino dovrebbe fare la sua battuta del c...o!
    quindi, tanto per rimanere in argomento riflettete su questo:

    - una centrale elettrica tradizionale, quindi alimentata con idrocarburi, ha un rendimento non superiore al 19% ...il resto e' calore e sostanze tossiche che volano via...
    ora, dico io: mica pensano di sviluppare la teconologia delle celle a combustibile! no! si costruiscono nuove fottutissime centrali termoelettriche... per non parlare di quelle nucleari...

    vabbe! lasciamo perdere se no ci sarebbe da discutere una settimana, pero' l'idea di far pedalare i manager improduttivi non e' tanto male...
    non+autenticato


  • - Scritto da: trinket
    > eh si! i commenti seri a questa notizia si
    > contano sulle dita di una mano ed il piu'
    > sensato e' quello di Alien, da notare che
    > nella filosofia di Alien c'e' quella di
    > contestare un po' tutto: ogni pretesto e'
    > buono!
    >
    > IO CONDIVIDO!
    >
    > semplicemente perche' ogni pretesto e' buono
    > per far aprire gli occhi a tanti di noi
    > abituati a troppe "finte" comodita', si!
    > finte! perche' poi tanto a pagare siamo
    > sempre e solo noi stessi, sia in termini
    > economici che di salute.
    > e' inutile stare qui a raccontarvi che mi
    > sono salvato da esaurimento nervoso sicuro,
    > grazie a linux, tanto qualche cretino
    > dovrebbe fare la sua battuta del c...o!
    > quindi, tanto per rimanere in argomento
    > riflettete su questo:
    >
    > - una centrale elettrica tradizionale,
    > quindi alimentata con idrocarburi, ha un
    > rendimento non superiore al 19% ...il resto
    > e' calore e sostanze tossiche che volano
    > via...
    > ora, dico io: mica pensano di sviluppare la
    > teconologia delle celle a combustibile! no!
    > si costruiscono nuove fottutissime centrali
    > termoelettriche... per non parlare di quelle
    > nucleari...
    >
    > vabbe! lasciamo perdere se no ci sarebbe da
    > discutere una settimana, pero' l'idea di far
    > pedalare i manager improduttivi non e' tanto
    > male...

    grazie amico, bye from Alien.
    ABILE E ARRUOLATO.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alien
    >
    >
    > - Scritto da: trinket
    > > eh si! i commenti seri a questa notizia si
    > > contano sulle dita di una mano ed il piu'
    > > sensato e' quello di Alien, da notare che
    > > nella filosofia di Alien c'e' quella di
    > > contestare un po' tutto: ogni pretesto e'
    > > buono!
    > >
    > > IO CONDIVIDO!
    > >
    > > semplicemente perche' ogni pretesto e'
    > buono
    > > per far aprire gli occhi a tanti di noi
    > > abituati a troppe "finte" comodita', si!
    > > finte! perche' poi tanto a pagare siamo
    > > sempre e solo noi stessi, sia in termini
    > > economici che di salute.
    > > e' inutile stare qui a raccontarvi che mi
    > > sono salvato da esaurimento nervoso
    > sicuro,
    > > grazie a linux, tanto qualche cretino
    > > dovrebbe fare la sua battuta del c...o!
    > > quindi, tanto per rimanere in argomento
    > > riflettete su questo:
    > >
    > > - una centrale elettrica tradizionale,
    > > quindi alimentata con idrocarburi, ha un
    > > rendimento non superiore al 19% ...il
    > resto
    > > e' calore e sostanze tossiche che volano
    > > via...
    > > ora, dico io: mica pensano di sviluppare
    > la
    > > teconologia delle celle a combustibile!
    > no!
    > > si costruiscono nuove fottutissime
    > centrali
    > > termoelettriche... per non parlare di
    > quelle
    > > nucleari...
    > >
    > > vabbe! lasciamo perdere se no ci sarebbe
    > da
    > > discutere una settimana, pero' l'idea di
    > far
    > > pedalare i manager improduttivi non e'
    > tanto
    > > male...
    >
    > grazie amico, bye from Alien.
    > ABILE E ARRUOLATO.
    Condivido tutto. Finalmente qualcuno che lascia un messaggio sensato!
    non+autenticato
  • > ora, dico io: mica pensano di sviluppare la
    > teconologia delle celle a combustibile! no!
    > si costruiscono nuove fottutissime centrali
    > termoelettriche... per non parlare di quelle
    > nucleari...

    Ti sei mai chiesto come si ottiene l'idrogeno necessario alle fuel cell?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    > > ora, dico io: mica pensano di sviluppare
    > la
    > > teconologia delle celle a combustibile!
    > no!
    > > si costruiscono nuove fottutissime
    > centrali
    > > termoelettriche... per non parlare di
    > quelle
    > > nucleari...
    >
    > Ti sei mai chiesto come si ottiene
    > l'idrogeno necessario alle fuel cell?

    Semplice: elettrolisi dell'acqua....
    E l'elettricita' necessaria ? Una bella centrale nucleare !
    non+autenticato

  • > Semplice: elettrolisi dell'acqua....
    > E l'elettricita' necessaria ? Una bella
    > centrale nucleare !

    No, con le tecnologie attuali il processo e' contrario a quello dell'elettrolisi, non sono un fisico e non mi intendo molto di tutto questo ma ho cercato di documentarmi un po' (scusate, potrebbe esserci qualche inesattezza) allora:

    l'idrogeno si puo' ottenere con un particolare processo di trattamento di prodotti ad alto contenuto di idrogeno, gli idrocarburi per esempio e soprattutto il metano, ma anche dall'alcool che ne e' meno ricco ma e' piu' ecologico, attualmente le fuel cell moderne hanno bisogno di elettrodi in platino ed e' questo che blocca in parte lo sviluppo (il paese piu' ricco di platino al mondo dovrebbe essere la russia...) e se pensiamo di produrre fuel cell per abitazioni, automobili ed apparacchi vari, ci vorrebbero quantita' industriali di platino; le ricerche vanno nella direzione di utilizzare meno platino possibile per il processo. niente centrali nucleari dunque o comunque niente che produca scorie tossico/radiottive.

    se qualcuno ne sa di piu' e' il ben venuto; comunque nello scorso anno e' apparso un ottimo articolo su "le scienze" non ricordo il numero...

    saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: trinket
    >
    > > Semplice: elettrolisi dell'acqua....
    > > E l'elettricita' necessaria ? Una bella
    > > centrale nucleare !
    >
    > No, con le tecnologie attuali il processo e'
    > contrario a quello dell'elettrolisi, non
    > sono un fisico e non mi intendo molto di
    > tutto questo ma ho cercato di documentarmi
    > un po' (scusate, potrebbe esserci qualche
    > inesattezza) allora:
    >
    > l'idrogeno

    H20 è la molecola dell' acqua; 2 molecole di Hydrogen - 1 di Oxigen = 1 Molecola di Acqua.
    Quindi facevi prima a dire che l' Idrogeno si può ricavare dall' acqua, che ne è ricca.

    si puo' ottenere con un
    > particolare processo di trattamento di
    > prodotti ad alto contenuto di idrogeno, gli
    > idrocarburi per esempio e soprattutto il
    > metano, ma anche dall'alcool che ne e' meno
    > ricco ma e' piu' ecologico,
    vedi sopra.

    attualmente le
    > fuel cell moderne hanno bisogno di elettrodi
    > in platino ed e' questo che blocca in parte
    > lo sviluppo (il paese piu' ricco di platino
    > al mondo dovrebbe essere la russia...) e se
    > pensiamo di produrre fuel cell per
    > abitazioni, automobili ed apparacchi vari,
    > ci vorrebbero quantita' industriali di
    > platino; le ricerche vanno nella direzione
    > di utilizzare meno platino possibile per il
    > processo. niente centrali nucleari dunque o
    > comunque niente che produca scorie
    > tossico/radiottive.
    >
    > se qualcuno ne sa di piu' e' il ben venuto;
    > comunque nello scorso anno e' apparso un
    > ottimo articolo su "le scienze" non ricordo
    > il numero...
    >
    > saluti.
    non+autenticato
  • Personalmente davo per scontato le capacità di Linux di poter fare tanto.
    Basta frequentare l'ambiente Embedded per rendersene conto.In questo caso il risparmio energetico è relativo, in quanto per fare girare la manovella c'è bisogno di un uomo che brucia energie che dovranno essere reintegrate in altra forma.Nel caso di quella eolica sarebbe una buona soluzione....Ma quello che vedo io di veramente interessante è che una normalissima persona (per noi un geniaccio) ha ottimizzato un ricchissimo codice che regge uno dei piu potenti OS che esistono sulla terra, per puro diletto ad un HW che richiedeva pochissime risorse. Tutto cio grazie alla licenza GPL che gli ha permesso di avere quel codice, di non sentirsi un ladro a modificarlo ed a renderlo pubblico di nuovo, ed a raggiungere scopi che solo istituti che possono investire parecchio denaro in ricerche cosi di nicchia si sarebbero potuti permettere.
    Ripeto tutto cio grazie alla licenza GPL.
    La vera rivoluzione è la FSF...e Linus che ha rilasciato la bomba sotto la GPL.
    Ciao
    mutek
    non+autenticato


  • - Scritto da: mutek
    > Personalmente davo per scontato le capacità
    > di Linux di poter fare tanto.
    > Basta frequentare l'ambiente Embedded per
    > rendersene conto.In questo caso il risparmio
    > energetico è relativo, in quanto per fare
    > girare la manovella c'è bisogno di un uomo
    > che brucia energie che dovranno essere
    > reintegrate in altra forma.Nel caso di
    > quella eolica sarebbe una buona
    > soluzione....Ma quello che vedo io di
    > veramente interessante è che una
    > normalissima persona (per noi un geniaccio)
    > ha ottimizzato un ricchissimo codice che
    > regge uno dei piu potenti OS che esistono
    > sulla terra, per puro diletto ad un HW che
    > richiedeva pochissime risorse. Tutto cio
    > grazie alla licenza GPL che gli ha permesso
    > di avere quel codice, di non sentirsi un
    > ladro a modificarlo ed a renderlo pubblico
    > di nuovo, ed a raggiungere scopi che solo
    > istituti che possono investire parecchio
    > denaro in ricerche cosi di nicchia si
    > sarebbero potuti permettere.
    > Ripeto tutto cio grazie alla licenza GPL.
    > La vera rivoluzione è la FSF...e Linus che
    > ha rilasciato la bomba sotto la GPL.
    > Ciao
    > mutek

    ABILE E ARRUOLATO.
    non+autenticato
  • Forse nessuno ci ha fatto caso, ma la cosa
    eccezionale (si fà per dire) è che il tutto
    funzionava a manovella, non mi pare che qualcuno
    abbia detto che ci vuole linux.
    Questo senza voler male a linux.
    Comunque anche parlare di risparmio energetico mi sembra azzardato visto che sempre di manovella si tratta.

    ps.
    Caro alien non puoi fare per ogni notizia una
    campagna di guerra, qui il DRAGA e i PRETORIANI
    non centrano nulla.

    ciao a tutti.
    non+autenticato
  • > Forse nessuno ci ha fatto caso, ma la cosa
    > eccezionale (si fà per dire) è che il tutto
    > funzionava a manovella, non mi pare che

    A manovella se vuoi ci fai funzionare anche un pc vero... tutto sta a vedere quanto devi girare.
    IMHO e' una idiozia di cui non vedo l'aspetto geniale.
    Come se domani collegassi il palmtop a una cella fotovoltaica e dicessi "oh guardate che figata sono un geniaccio"... si sa che si puo' fare ,solo che non serve a nulla.

    non+autenticato
  • Collegare il generatore al pluripremiato motore a gatto imburrato [1] A bocca aperta

    Ah, btw il fatto che sul miniserver giri Linux è solo marginalmente rilevante per quanto riguarda i consumi, infatti la caratteristica di Linux di "conumare meno" è dovuta al fatto che nei periodi di inattività, usa il comnado HLT per "mettere in pausa" la cpu, al contrario di altri sistemi (ad esempio win9x) che invece le fanno fare dei cicli a vuoto. Questo vantaggio si ha però solo nei cicli di idle, non quando il sistema è a pieno caricho, quindi durante una compilazione, oppure durante l'utilizzo come server web.
    Cmq, è stato utile notare che, quando mi si guastò la ventola della cpu, linux rimase stabile, dato che nei cicli di idle dava la possibilità alla cpu di raffreddarsi. se in quel periodo non avessi avuto anche win installato (che a causa del surriscaldamento si bloccava sempre + frequentemente) non mi sarei mai accorto del guasto alla ventola (o cmq, ci avrei messo di +). Sorride

    [1]: Questa tencica sfutta due famosissime leggi fisiche:
    a) i gatti cadono sempre dritti sulle prorpie zampe
    b) una fetta di pane imburrato cadrà sempre sul lato col burro.

    In pratica, si lega una fetta di pane con sopra spalmato del burro sulla schiena di un gatto (il lato con il burro deve essere all'esterno, non a contatto con il gatto), si stende sul pavimento un costosissimo tappeto, si lascia cadere il "meccanismo" sul tappeto.
    L'azione combinata delle due leggi fisiche di cui sopra, farà in modo che il device non tocchi mai terra continuando però a ruotare sospeso in aria, dato che il gatto tenterà sempre di cadere sulle zampre, mentre il pane imburrato tenterà di spatasciarsi sul lato del burro. ^___^
    non+autenticato


  • - Scritto da: Rek
    > Collegare il generatore al pluripremiato
    > motore a gatto imburrato [1] A bocca aperta
    >
    > Ah, btw il fatto che sul miniserver giri
    > Linux è solo marginalmente rilevante per
    > quanto riguarda i consumi, infatti la
    > caratteristica di Linux di "conumare meno" è
    > dovuta al fatto che nei periodi di
    > inattività, usa il comnado HLT per "mettere
    > in pausa" la cpu, al contrario di altri
    > sistemi (ad esempio win9x) che invece le
    > fanno fare dei cicli a vuoto. Questo
    > vantaggio si ha però solo nei cicli di idle,
    > non quando il sistema è a pieno caricho,
    > quindi durante una compilazione, oppure
    > durante l'utilizzo come server web.
    > Cmq, è stato utile notare che, quando mi si
    > guastò la ventola della cpu, linux rimase
    > stabile, dato che nei cicli di idle dava la
    > possibilità alla cpu di raffreddarsi. se in
    > quel periodo non avessi avuto anche win
    > installato (che a causa del surriscaldamento
    > si bloccava sempre + frequentemente) non mi
    > sarei mai accorto del guasto alla ventola (o
    > cmq, ci avrei messo di +). Sorride

    Beh, allora win a qualcosa serve!!!! Mi sa che lo reinstallo come "detect" per i guasti alla ventolaSorride

    > [1]: Questa tencica sfutta due famosissime
    > leggi fisiche:
    > a) i gatti cadono sempre dritti sulle
    > prorpie zampe
    > b) una fetta di pane imburrato cadrà sempre
    > sul lato col burro.
    >
    > In pratica, si lega una fetta di pane con
    > sopra spalmato del burro sulla schiena di un
    > gatto (il lato con il burro deve essere
    > all'esterno, non a contatto con il gatto),
    > si stende sul pavimento un costosissimo
    > tappeto, si lascia cadere il "meccanismo"
    > sul tappeto.
    > L'azione combinata delle due leggi fisiche
    > di cui sopra, farà in modo che il device non
    > tocchi mai terra continuando però a ruotare
    > sospeso in aria, dato che il gatto tenterà
    > sempre di cadere sulle zampre, mentre il
    > pane imburrato tenterà di spatasciarsi sul
    > lato del burro. ^___^

    Ok... allora non installo piu' win ma rimetto il dos e quel bellissimo gioco che era "The Incredible Macchine"!!!!!!!!
    non+autenticato
  • > > possibilità alla cpu di raffreddarsi. se in
    > > quel periodo non avessi avuto anche win
    > > installato (che a causa del surriscaldamento
    > > si bloccava sempre + frequentemente) non mi
    > > sarei mai accorto del guasto alla ventola (o
    > > cmq, ci avrei messo di +). Sorride
    >
    > Beh, allora win a qualcosa serve!!!! Mi sa
    > che lo reinstallo come "detect" per i guasti
    > alla ventolaSorride

    già ^___^
    la sett scorsa per provare se il sistema reggeva l'overclock, con il beos ho dovuto sbattermi a far partire 5 video in contemporanea per un po' di ore, con win mi sarebbe bastato lasciarlo lì fermo ^__-
    ah, btw, non ha retto l'overclock ^__^

    > Ok... allora non installo piu' win ma
    > rimetto il dos e quel bellissimo gioco che
    > era "The Incredible Macchine"!!!!!!!!

    fiko, ancora meglio era quella specie di seguito che aveva per protagonisti un gatto blu ciccione e un topo... (non ricordo il titolo)
    non+autenticato

  • > L'azione combinata delle due leggi fisiche
    > di cui sopra, farà in modo che il device non
    > tocchi mai terra continuando però a ruotare
    > sospeso in aria, dato che il gatto tenterà
    > sempre di cadere sulle zampre, mentre il
    > pane imburrato tenterà di spatasciarsi sul
    > lato del burro. ^___^

    Io ho provato a farlo!
    Il gatto è rotolato all'insù e ha spalmato tutto il burro sul soffitto.
    In seguito il gatto è caduto sulle zampe sul pavimento e il burro è colato pian piano giù sul tappeto costosissimo!
    Sorpresa
    non+autenticato
  • > Io ho provato a farlo!
    > Il gatto è rotolato all'insù e ha spalmato
    > tutto il burro sul soffitto.
    > In seguito il gatto è caduto sulle zampe sul
    > pavimento e il burro è colato pian piano giù
    > sul tappeto costosissimo!

    O__o

    mmmh, sembra che tu abbia trovato due bug nel sistema gatto-imburrato...
    speriamo che venga rilasciata il più presto una patch... mi sto preoccupando un po' per l'energia elettrica del mio condiminio... ^__^
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)