Microsoft assisterà .NET su Linux

Il big di Redmond si è dichiarato disponibile a fornire al Progetto Mono assistenza tecnica. Fra Microsoft ed il Free Software c'è qualcosa di più della sola campagna anti-GPL del colosso di Redmond?

Microsoft assisterà .NET su LinuxRoma - Microsoft si avvicina all'open source di Ximian? Parrebbe? La scorsa settimana Microsoft ha dato la sua benedizione al Progetto Mono, l'iniziativa open source guidata da Ximian per portare su Linux alcune componenti chiave dell'infrastruttura.NET.

La mossa di Microsoft non ha particolarmente sorpreso. Secondo molti commentatori, infatti, l'appoggio del colosso di Redmond ad un progetto open source basato su di un proprio standard aperto non fa altro che migliorarne l'immagine, sia di fronte ai clienti sia di fronte al tribunale.

Dalle dichiarazioni lasciate a ComputerWire, pare che Microsoft non si limiterà soltanto ad un rapporto con Mono del tipo "vivi e lascia vivere", ma potrebbe fornire a Ximian anche l'assistenza tecnica di cui avrà bisogno per implementare in versione open source la Common Language Infrastructure (CLI), lo strato software che consentirà a Linux di far girare applicazioni e servizi scritti per.NET.
"Abbiamo parlato informalmente con Ximian - ha detto David Stutz, group program manager di Microsoft - ed insieme determineremo se sarà opportuna l'assistenza tecnica".

Stutz ha poi ribadito, similmente a quanto aveva fatto il suo collega Tony Goodhew, che il lavoro di Ximian si può considerare "la dimostrazione della liberalità e dell'applicabilità della piattaforma.NET".

È quanto meno curioso pensare che questa sorta di "collaborazione" fra il mondo del free software e Microsoft arrivi a ridosso di una grande campagna anti open source da parte di quest'ultima, campagna che negli ultimi mesi ha preso particolarmente di mira proprio quella licenza, la GPL, sotto cui verrà rilasciato Mono.

Nonostante Mono possa considerarsi un rivale della piattaforma di Microsoft, visto che uno dei suoi fini è quello di "arginare l'espansione di Microsoft sul mercato di Internet", il big di Redmond sembra non sentirsi affatto minacciato dal progetto open source.

Per distinguere la propria soluzione da quella dei concorrenti, Microsoft punta molto sui servizi incorporati in Windows XP, servizi come l'instant messaging, il multimedia, la privacy ecc., tutti facilmente integrabili nelle applicazioni.NET sviluppate per Windows.

"Microsoft farà qualsiasi cosa in suo potere per assicurare che Windows rimanga il miglior posto per far girare applicazioni Windows", ha dichiarato Stutz. "Detto questo, se qualcuno vuole scrivere applicazioni basate su Windows per altre piattaforme, noi non ci opponiamo all'idea".
63 Commenti alla Notizia Microsoft assisterà .NET su Linux
Ordina
  • ... zappata sui piedi.

    "Microsoft farà qualsiasi cosa in suo potere per assicurare che Windows rimanga il miglior posto per far girare applicazioni Windows", ha dichiarato Stutz. "Detto questo, se qualcuno vuole scrivere applicazioni basate su Windows per altre piattaforme, noi non ci opponiamo all'idea".


    E' l'inizio della fine ... x M$!

    RR
    non+autenticato
  • Come è noto dall' Odissea, l' Isola dei Ciclopi era abitata da Giganti dotati di enorme forza, di 1 solo occhio, e di poco cervello.

    Quando Ulisse ed i suoi marinai naufragarono sull' Isola, rischiarono tutti di finire in pasto agli stessi Ciclopi in quanto carnivori e cannibali, preferivano nutrirsi di carne umana.

    Ulisse ed i suoi marinai non potevano affrontare i Ciclopi sul piano della forza, sarebbero finiti in un boccone in men che non si dica.

    Allora Ulisse inventò uno stratagemma, e quando il Ciclope che li teneva prigionieri gli chiese il nome, ebbe un lampo di genio, e gli rispose "il mio nome è NESSUNO".

    Una volta addormentato ubriaco, Ulisse ed i suoi marinai gli piantarono un palo nell' unico occhio del Ciclope e fuggirono, quando questi chiamò a raccolta gli altri Ciclopi per dare la caccia e per far fuori i fuggiaschi gli altri Ciclopi gli chiesero chi fosse stato a ridurlo così, questi disse "è stato NESSUNO", i Ciclopi si guardarono in faccia e lo presero per matto, in questo modo Ulisse ed i suoi marinai presero quel vantaggio che tanto bastò loro per fuggire dall' Isola dei Ciclopi.

    Morale della Favole.
    Il Ciclope, alto possente e con una forza economica ENORME è il DRAGA DI REDMOND, alias Bill Gates, Ulisse ed i suoi marinai siamo noi difensori della Comunità OPEN SOURCE.

    Questo per dire a tutti coloro che confidano nella POTENZA ECONOMICA del DRAGA, che non sarà mai sufficiente a far fuori le IDEE di LIBERTA' che appartengono INTRINSECAMENTE alla Comunità OPEN SOURCE.

    La vita, il lavoro, i SO/SW, non possono essere solo fredde somme algebriche di matematica binaria, ma fanno parte della filosofia del pensiero umano, che fondamentalmente, nonostante tutti i condizionamenti atavici, RIMANE LIBERO.


    non+autenticato
  • > Come è noto dall' Odissea, l' Isola dei
    > Ciclopi era abitata da Giganti dotati di
    > enorme forza, di 1 solo occhio, e di poco
    > cervello.
    >
    > Quando Ulisse ed i suoi marinai naufragarono
    > sull' Isola, rischiarono tutti di finire in
    > pasto agli stessi Ciclopi in quanto
    > carnivori e cannibali, preferivano nutrirsi
    > di carne umana.
    >
    > Ulisse ed i suoi marinai non potevano
    > affrontare i Ciclopi sul piano della forza,
    > sarebbero finiti in un boccone in men che
    > non si dica.
    >
    > Allora Ulisse inventò uno stratagemma, e
    > quando il Ciclope che li teneva prigionieri
    > gli chiese il nome, ebbe un lampo di genio,
    > e gli rispose "il mio nome è NESSUNO".
    >
    > Una volta addormentato ubriaco, Ulisse ed i
    > suoi marinai gli piantarono un palo nell'
    > unico occhio del Ciclope e fuggirono, quando
    > questi chiamò a raccolta gli altri Ciclopi
    > per dare la caccia e per far fuori i
    > fuggiaschi gli altri Ciclopi gli chiesero
    > chi fosse stato a ridurlo così, questi disse
    > "è stato NESSUNO", i Ciclopi si guardarono
    > in faccia e lo presero per matto, in questo
    > modo Ulisse ed i suoi marinai presero quel
    > vantaggio che tanto bastò loro per fuggire
    > dall' Isola dei Ciclopi.
    >
    > Morale della Favole.
    > Il Ciclope, alto possente e con una forza
    > economica ENORME è il DRAGA DI REDMOND,
    > alias Bill Gates, Ulisse ed i suoi marinai
    > siamo noi difensori della Comunità OPEN
    > SOURCE.
    >
    > Questo per dire a tutti coloro che confidano
    > nella POTENZA ECONOMICA del DRAGA, che non
    > sarà mai sufficiente a far fuori le IDEE di
    > LIBERTA' che appartengono INTRINSECAMENTE
    > alla Comunità OPEN SOURCE.
    >
    > La vita, il lavoro, i SO/SW, non possono
    > essere solo fredde somme algebriche di
    > matematica binaria, ma fanno parte della
    > filosofia del pensiero umano, che
    > fondamentalmente, nonostante tutti i
    > condizionamenti atavici, RIMANE LIBERO.

    MA SEI QUELLO VERO ???
    COMUNQUE, CONDIVIDO...

    non+autenticato
  • Io direi che il vero Ulisse della situazione è Bill Gates, è lui che si sta avventurando nell'isola dei ciclopi (mondo linuxiano).
    Il mondo dei Ciclopi tenterà di mettergli i bastoni tra le ruote, bloccando la sua voglia di fare bene e di fare/far fare business. E sarà forse grazie a lui che il mondo open-source troverà la possibilità di una diffusione più grande... Ricordatevi che vi sta regalando la possibilità di interagire completamente con gli standard del 90% dei PC diffusi nel mondo (e non sono poi tutti standard di proprietà MS).
    Ricordatevi che chi si sta avventurando e Bill e non voi peracottinuxs...

    - Scritto da: BLAH
    > > Come è noto dall' Odissea, l' Isola dei
    > > Ciclopi era abitata da Giganti dotati di
    > > enorme forza, di 1 solo occhio, e di poco
    > > cervello.
    > >
    > > Quando Ulisse ed i suoi marinai
    > naufragarono
    > > sull' Isola, rischiarono tutti di finire
    > in
    > > pasto agli stessi Ciclopi in quanto
    > > carnivori e cannibali, preferivano
    > nutrirsi
    > > di carne umana.
    > >
    > > Ulisse ed i suoi marinai non potevano
    > > affrontare i Ciclopi sul piano della
    > forza,
    > > sarebbero finiti in un boccone in men che
    > > non si dica.
    > >
    > > Allora Ulisse inventò uno stratagemma, e
    > > quando il Ciclope che li teneva
    > prigionieri
    > > gli chiese il nome, ebbe un lampo di
    > genio,
    > > e gli rispose "il mio nome è NESSUNO".
    > >
    > > Una volta addormentato ubriaco, Ulisse ed
    > i
    > > suoi marinai gli piantarono un palo nell'
    > > unico occhio del Ciclope e fuggirono,
    > quando
    > > questi chiamò a raccolta gli altri Ciclopi
    > > per dare la caccia e per far fuori i
    > > fuggiaschi gli altri Ciclopi gli chiesero
    > > chi fosse stato a ridurlo così, questi
    > disse
    > > "è stato NESSUNO", i Ciclopi si guardarono
    > > in faccia e lo presero per matto, in
    > questo
    > > modo Ulisse ed i suoi marinai presero quel
    > > vantaggio che tanto bastò loro per fuggire
    > > dall' Isola dei Ciclopi.
    > >
    > > Morale della Favole.
    > > Il Ciclope, alto possente e con una forza
    > > economica ENORME è il DRAGA DI REDMOND,
    > > alias Bill Gates, Ulisse ed i suoi marinai
    > > siamo noi difensori della Comunità OPEN
    > > SOURCE.
    > >
    > > Questo per dire a tutti coloro che
    > confidano
    > > nella POTENZA ECONOMICA del DRAGA, che non
    > > sarà mai sufficiente a far fuori le IDEE
    > di
    > > LIBERTA' che appartengono INTRINSECAMENTE
    > > alla Comunità OPEN SOURCE.
    > >
    > > La vita, il lavoro, i SO/SW, non possono
    > > essere solo fredde somme algebriche di
    > > matematica binaria, ma fanno parte della
    > > filosofia del pensiero umano, che
    > > fondamentalmente, nonostante tutti i
    > > condizionamenti atavici, RIMANE LIBERO.
    >
    > MA SEI QUELLO VERO ???
    > COMUNQUE, CONDIVIDO...
    >
    non+autenticato
  • Ulisse, nel suo lungo visggio verso ITACA, giunse con la sua vela nei pressi delle Colonne d' Ercole.
    Le Colonne d' Ercole erano famose e temute da tutti i marinai perchè erano veramente pochi quelli che avevano la possibilità di raccontare di averle attraversate, infatti la maggior parte morivano AFFOGATI perchè non sapevano resitere al richiamo di bellissime Sirene.

    Per paragone, assimilo Ulisse alla Comunità OPEN SOURCE, e le Sirene al DRAGASACCOCCE DI REDMOND ED AI SUOI PRETORIANI, tema del contendere: IL DOMINIO DI INTERNET.

    Quindi, il DRAGA e le sue Sirene blandisce la Comunità OPEN SOURCE, ma se questa si lascia convincere e si butta indiscriminatamente nelle mani del DRAGA, la Comunità OPEN SOURCE MORIRA' SOFFOCATA DAL SUO ABBRACCIO MORTALE.

    Però, siccome nella Comunità OPEN SOURCE vi sono molti Ulisse, il DRAGA ha sbagliato calcoli se ha in mente quello che noi temiamo.

    Quindi, caro DRAGA, ti dovrai alimentare solo con le Tue budella, le uniche cose presto Ti resteranno.

    non+autenticato

  • Mi dispiace Alien, ma le sirene erano nel mar mediterraneo (Vedi Partenope!).Fuori dalle colonne D'ercole c'era il NULLA, o meglio la terra era piatta, oppure era custodita da mostri assassini.

    Il problema è che se il DRAGA, come lo chiami tu, porta un sistema "aperto!) su un'altra piattaforma, io ci vedo solo del buono. Poi potrai non usarlo, oppure pensa a quanti come me non possono usare Linux perchè mi chiedono solo programmi per windows. Ed io non ho tempo per sorbirmi un altro S.O. Domani potrò portare le mie conoscenze su Linux, così risparmierò tempo e chi mi commissiona il programma spenderà di meno (oppure guadagno di più io con nuove commesse, ma è =!).
    In fondo, se sarà una vaccata, nessuno mi obbligherà ad usarlo!

    ciao!
    non+autenticato


  • - Scritto da: The Raptus!
    >
    > Mi dispiace Alien, ma le sirene erano nel
    > mar mediterraneo (Vedi Partenope!).Fuori
    > dalle colonne D'ercole c'era il NULLA, o
    > meglio la terra era piatta, oppure era
    > custodita da mostri assassini.

    Opps, troppo bravo.


    >
    > Il problema è che se il DRAGA, come lo
    > chiami tu, porta un sistema "aperto!) su
    > un'altra piattaforma, io ci vedo solo del
    > buono. Poi potrai non usarlo, oppure pensa a
    > quanti come me non possono usare Linux
    > perchè mi chiedono solo programmi per
    > windows. Ed io non ho tempo per sorbirmi un
    > altro S.O. Domani potrò portare le mie
    > conoscenze su Linux, così risparmierò tempo
    > e chi mi commissiona il programma spenderà
    > di meno (oppure guadagno di più io con nuove
    > commesse, ma è =!).
    > In fondo, se sarà una vaccata, nessuno mi
    > obbligherà ad usarlo!
    >
    > ciao!

    D' accordo.
    Ma usare piedi di pimbo, sorveglieremo, come sempre.
    non+autenticato
  • Ben vengano le innovazioni, peccato che i pigiatasti di linux si vantano ancora di usarela modalità testo. Di fatto il peggior nemico di .net su linux saranno gli stessi utenti di linux. A cosa serve avere funzioni avanzate ed interfacce grafiche se i linuxiani sono solo capaci ad usare telnet e VI? E' inutile stare anche a discutere. E' come tentare di fare usare ai vecchi l'aria condizionata, piuttosto si prendono un collasso ma non mollano!!!
    non+autenticato
  • E' sempre istruttivo vedere delle persone che non sanno nulla, capiscono ancora meno ma, malgrado tutto, si sforzano ancora di parlare, tirando ovviamente fuori solo idiozie....

    - Scritto da: Gimko
    > Ben vengano le innovazioni, peccato che i
    > pigiatasti di linux si vantano ancora di
    > usarela modalità testo. Di fatto il peggior
    > nemico di .net su linux saranno gli stessi
    > utenti di linux. A cosa serve avere funzioni
    > avanzate ed interfacce grafiche se i
    > linuxiani sono solo capaci ad usare telnet e
    > VI? E' inutile stare anche a discutere. E'
    > come tentare di fare usare ai vecchi l'aria
    > condizionata, piuttosto si prendono un
    > collasso ma non mollano!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: TeX
    > E' sempre istruttivo vedere delle persone
    > che non sanno nulla, capiscono ancora meno
    > ma, malgrado tutto, si sforzano ancora di
    > parlare, tirando ovviamente fuori solo
    > idiozie....

    Gia'

    > - Scritto da: Gimko
    > > Ben vengano le innovazioni, peccato che i
    > > pigiatasti di linux si vantano ancora di
    > > usarela modalità testo. Di fatto il
    > peggior
    > > nemico di .net su linux saranno gli stessi
    > > utenti di linux. A cosa serve avere
    > funzioni
    > > avanzate ed interfacce grafiche se i
    > > linuxiani sono solo capaci ad usare
    > telnet e
    > > VI? E' inutile stare anche a discutere. E'
    > > come tentare di fare usare ai vecchi
    > l'aria
    > > condizionata, piuttosto si prendono un
    > > collasso ma non mollano!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gay
    ]zac[
    > Gia'
    ]zac[

    Chi ha iniziato il thread non deve mai aver amministrato un server, non ha mai fatto teleassistenza, non ha mai risolto in tempo reale i problemi di un server, di un cliente.

    Queste sparate sono di una persona che ha paura che venga fuori la profonda ignoranza che ha dei problemi, informatici e dei problemi degli utenti e clienti, ormai convinto che il problema di tutti sia solo fare riuscire a fare click su qualche bella nuova icona..
    non+autenticato


  • - Scritto da: .
    > - Scritto da: Gay
    > ]zac[
    > > Gia'
    > ]zac[
    >
    > Chi ha iniziato il thread non deve mai aver
    > amministrato un server, non ha mai fatto
    > teleassistenza, non ha mai risolto in tempo
    > reale i problemi di un server, di un
    > cliente.
    >
    > Queste sparate sono di una persona che ha
    > paura che venga fuori la profonda ignoranza
    > che ha dei problemi, informatici e dei
    > problemi degli utenti e clienti, ormai
    > convinto che il problema di tutti sia solo
    > fare riuscire a fare click su qualche bella
    > nuova icona..

    Scusa ma secondo te, uno che ha le idee cosi' chiare sulle differenze tra una piattaforma XML e un'interfaccia grafica ha motivo di preoccuparsi dei problemi di utenti e clienti?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Dixie
    > .....
    > Scusa ma secondo te, uno che ha le idee
    > cosi' chiare sulle differenze tra una
    > piattaforma XML e un'interfaccia grafica ha
    > motivo di preoccuparsi dei problemi di
    > utenti e clienti?

    Se e' lui ad assisterli ? SI !
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: Dixie
    > > .....
    > > Scusa ma secondo te, uno che ha le idee
    > > cosi' chiare sulle differenze tra una
    > > piattaforma XML e un'interfaccia grafica
    > ha
    > > motivo di preoccuparsi dei problemi di
    > > utenti e clienti?
    >
    > Se e' lui ad assisterli ? SI !

    Mmmm poveretti loro allora....
    Cliente: "Ehi assistente, l'applicativo non impagina bene i dati"
    Assistente: "E sicuramente colpa del bottone!!! Non vedi che l'icona non e' truecolor?????
    Cosa ti ho sempre detto? Usa solo programmi ben disegnati (nel senso delle icone, of courseOcchiolino"
    non+autenticato


  • - Scritto da: Dixie
    ....
    > Mmmm poveretti loro allora....
    > Cliente: "Ehi assistente, l'applicativo non
    > impagina bene i dati"
    > Assistente: "E sicuramente colpa del
    > bottone!!! Non vedi che l'icona non e'
    > truecolor?????
    > Cosa ti ho sempre detto? Usa solo programmi
    > ben disegnati (nel senso delle icone, of
    > courseOcchiolino"

    CAZZ.!!! Vuoi dire che i calcoli di Excel sono sbagliati se uso la grafica a 16 bit invece che a 24 ? E se invece la uso a 32 bit le stampe vengono piu' nitide ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: Dixie
    > ....
    > > Mmmm poveretti loro allora....
    > > Cliente: "Ehi assistente, l'applicativo
    > non
    > > impagina bene i dati"
    > > Assistente: "E sicuramente colpa del
    > > bottone!!! Non vedi che l'icona non e'
    > > truecolor?????
    > > Cosa ti ho sempre detto? Usa solo
    > programmi
    > > ben disegnati (nel senso delle icone, of
    > > courseOcchiolino"
    >
    > CAZZ.!!! Vuoi dire che i calcoli di Excel
    > sono sbagliati se uso la grafica a 16 bit
    > invece che a 24 ? E se invece la uso a 32
    > bit le stampe vengono piu' nitide ?

    Ho l'impressione che il titolare del primo messaggio denunciasse questo tipo di problemi dato che ci spiagava che una infrastruttuta XML non lavora molto bene se il sistema operativo non ha una gui gradevole.
    non+autenticato
  • Ma dove vivi? Nel neozoico?

    - Scritto da: Gimko
    > Ben vengano le innovazioni, peccato che i
    > pigiatasti di linux si vantano ancora di
    > usarela modalità testo.

    Questa e' nuova... magari per qualche operazione e' piu' comoda la shell a caratteri.

    > Di fatto il peggior
    > nemico di .net su linux saranno gli stessi
    > utenti di linux. A cosa serve avere funzioni
    > avanzate ed interfacce grafiche se i
    > linuxiani sono solo capaci ad usare telnet e
    > VI?

    sono un linuxiano fallito, non so usare bene ne telnet ne viTriste(((((((

    > E' inutile stare anche a discutere. E'
    > come tentare di fare usare ai vecchi l'aria
    > condizionata, piuttosto si prendono un
    > collasso ma non mollano!!!

    Ma anche tu non scherzi......
    Ciao
    non+autenticato
  • Non capisco dove stò il problema: se l'abbraccio di IBM non fà schifo a Linux non penso che glielo faccia M$ !!!

    Può anche scapparci qualche cosa di buono, alla peggio, se la cosa non sortisce gli effetti desiderati o fà schifo, buttiamo tutto a mare e nemici come prima.

    Certo che il mondo è strano: prima si accusa, con più o meno ragione, che M$ è arroccata sulle sue posizioni e poi, quando si intravede la possibilità di far nascere qualche cosa di "cross-platform", giù insulti come al solito.

    Decidetevi...


    - Scritto da: Bilbo
    > Ma dove vivi? Nel neozoico?
    >
    > - Scritto da: Gimko
    > > Ben vengano le innovazioni, peccato che i
    > > pigiatasti di linux si vantano ancora di
    > > usarela modalità testo.
    >
    > Questa e' nuova... magari per qualche
    > operazione e' piu' comoda la shell a
    > caratteri.
    >
    > > Di fatto il peggior
    > > nemico di .net su linux saranno gli stessi
    > > utenti di linux. A cosa serve avere
    > funzioni
    > > avanzate ed interfacce grafiche se i
    > > linuxiani sono solo capaci ad usare
    > telnet e
    > > VI?
    >
    > sono un linuxiano fallito, non so usare bene
    > ne telnet ne viTriste(((((((
    >
    > > E' inutile stare anche a discutere. E'
    > > come tentare di fare usare ai vecchi
    > l'aria
    > > condizionata, piuttosto si prendono un
    > > collasso ma non mollano!!!
    >
    > Ma anche tu non scherzi......
    > Ciao
    non+autenticato
  • Lo sapevate che esiste Internet Explorer per Unix, ma... non ha mai funzionato!
    non+autenticato
  • Si sapevo anchio di questo fatto solo che non
    l'ho mai scaricato perche diceva di volere
    un sun.

    - Scritto da: Kanaka
    > Lo sapevate che esiste Internet Explorer per
    > Unix, ma... non ha mai funzionato!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Kanaka
    > Lo sapevate che esiste Internet Explorer per
    > Unix, ma... non ha mai funzionato!

    Di applicazioni che non hanno mai funzionato ce ne sono a migliaia...
    Si vede che infondo non è era un buon investimento ed è stato abbandonato o messo un pò da una parte. Ma non credo che il framework di .net faccia la stessa fine.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)