Microsoft e Intel benedicono 802.11b

L'importante standard wireless riceve un appoggio straordinario. I due colossi si preparano a spingere la tecnologia sul mercato. L'alleanza può fare la fortuna di questa tecnologia

Microsoft e Intel benedicono 802.11bSan Jose (USA) - A confermare il buon momento goduto dallo standard wireless 802.11b, la Wireless Ethernet Compatibility Alliance (WECA), il consorzio di aziende che ne promuove la diffusione, ha annunciato che i membri dell'organizzazione hanno superato le 100 unità e che fra questi compaiono ora i nomi di due top player come Microsoft e Intel.

I due colossi sono infatti entrati nel consiglio di amministrazione della WECA, un segno di come lo standard per le reti wireless 802.11b, promosso con il nome commerciale Wi-Fi, sia ormai davvero pronto ad aggredire il mercato del wireless.

Nonostante Intel e Microsoft siano tuttora impegnate nello sviluppo e nella promozione di Bluetooth, Wi-Fi sta conoscendo un notevole successo nel campo delle reti locali wireless, tanto che produttori come Dell e IBM lo hanno ne hanno già introdotto il supporto sui loro notebook e servizi basati sulla tecnologia 802.11b vengono già forniti da un numero crescente di locali pubblici americani, come aeroporti, hotel e centri commerciali.
Con questa mossa, Intel e Microsoft non sembrano affatto intenzionati a rinnegare Bluetooth, soprattutto perché questa tecnologia è ancora da considerarsi parzialmente complementare a Wi-Fi: quest'ultima, infatti, è ancora poco adatta ad entrare nei dispositivi mobili più leggeri, come i telefoni cellulari e i PDA.

Wi-Fi è una tecnologia considerata ottima per i computer, ma troppo esigente in termini di risorse e consumi per essere portata, così com'è, sulle smart appliance. Ma alcuni membri del WECA non nascondono la possibilità che, in futuro, Wi-Fi possa competere con Bluetooth anche nel settore delle personal area network (PAN)

Da parte sua, Microsoft ha già dato la sua benedizione a 802.11b integrandone il supporto nativo all'interno di Windows XP, un privilegio che ha invece negato, almeno per il momento, a Bluetooth, una tecnologia a suo dire ancora immatura per approdare sul mercato di massa.

Proprio pochi giorni fa l'ETSI ha proposto lo standard DECT, già ampiamente impiegato nella telefonia cordless, come futuro rivale di Wi-Fi e Bluetooth: ma per le prime implementazioni commerciali, bisognerà attendere il prossimo anno.
1 Commenti alla Notizia Microsoft e Intel benedicono 802.11b
Ordina
  • piu che wirless lo chiamerei
    backdoor

    pensatevi ad una stampante wirless
    e nell'ufficio accanto una adattata stampa tutto quello che vedete vou senza parlare delle tastiere
    della rete
    altro che spioni...
    e poi funziona il wirless in una zona a disturbo radio ??????????

    #3 a guerra mondiale atto 1
    diffondere tecnologia crakkabile a basso costo di crack
    impedire le comunicazioni del nemico
    impedire l'utilizzo delle tecnologie di difesa, impedire la visualizzazione delle forze sul territorio....

    no piu semplice:
    impedire ai civili l'uso della lavatrice e della tv poi se non basta impediamo all'interrutore di accendere la luce
    adesso con il wirless possiamo avere la casa tecnologica.
    Hai pagato la licenza d'uso della lavatrice ?
    no mi sono dimenticato
    Oddio domani ce la staccano !!

    detto cosi puo sembrare idiota pero se ci quardate a fondo forse....................

    La tecnologia non basta ma aiuta
    (se in casa mia posso fare
    quello che mi pare)
    non+autenticato