Un nuovo troiano minaccia Linux

Un nuovo virus tenta di valicare le difese di Linux, ma per farlo spera nella collaborazione dei sistemisti. Può davvero far male?

Sunnyvale (USA) - Qualys, una firma di sicurezza americana, ha recentemente scoperto un nuovo virus troiano per Linux in grado di infettare i file eseguibili e di diffondersi rapidamente nel resto del sistema.

Il codice, battezzato Remote Shell Trojan (RST), affliggerebbe varie distribuzioni Linux, ma a detta di Qualys, potrebbe essere adattato con facilità per infettare anche altre piattaforme, come Unix e Windows.

RST si può diffondere attraverso un file ELF eseguibile infetto, proveniente da un allegato di posta elettronica o da altre fonti, che una volta lanciato provvederà ad infettare gli altri file eseguibili presenti nella cartella corrente e in /bin. Oltre a questo, il virus si incaricherà di creare una backdoor sulla porta UDP 5503, attraverso la quale un assalitore può ottenere il controllo del sistema.
Il virus, che inizialmente era stato comparato a Code Red, in verità non sfrutta nessuna vulnerabilità di Linux per diffondersi, ma, come affermato da alcuni esperti di sicurezza, conta sulla cattiva abitudine di quei sistemisti che lanciano file eseguibili sconosciuti con i permessi di utente root: solo in questo caso, infatti, il virus può propagarsi nel resto del sistema e rappresentare una seria minaccia alla sicurezza del server.

Fra l'altro, secondo Qualys, pare che RST non adotti nessuna particolare tecnica "stealth" per nascondere la sua presenza: i file infetti, pur se rimangono funzionanti, variano sia nelle dimensioni che nella data di modifica.

Alcuni esperti di sicurezza sostengono che l'annuncio di Qualys ha sollevato inutili allarmismi, nel contempo hanno però ammesso che la propagazione di un virus per Linux rappresenta sempre un rischio di sicurezza molto elevato, visto l'alto numero di server Linux installati nel mondo.
111 Commenti alla Notizia Un nuovo troiano minaccia Linux
Ordina
  • domanda lecita visto che pare che ci siano
    programmi che girino su alcune distribuzioni
    e basta. che versione del kernel ci vuole?
    ...visto che ci sono applicazioni che funzionano
    in 2.2 e non funzionano su 2.4. (quale?oracle!)
    misteri dell'open source.
    sveglia smanettoni , che senso ha fare 30 browser
    per vedere 30 siti diversi. cazpita per navigare in internet devo avere aperto mozilla konqueror
    netscape opera e lynx ..se si inchioda uno uso l'altro ad esaurimento...
    per usare mame ho dovuto switchare da KDE a GNOME
    per vedere la dannata finestrella... mmmaaaddzzzaaaiii...
    qeste cose ci porteggono dai virus... non si riesce a fare un virus che giri su tutti i systemi linux!!!bella protezione!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemico!
    > ...visto che ci sono applicazioni che
    > funzionano in 2.2 e non funzionano su 2.4.
    > (quale?oracle!)

    Oracle9i è certificato (da Oracle) su Suse 7.1, che viene distribuita con kernel 2.4.2 e funziona correttamente in Red Hat 7.1 e in Debian Woody, entrambe con kernel > 2.4.

    > per usare mame ho dovuto switchare da KDE a
    > GNOME per vedere la dannata finestrella...

    RTFM
    Mame non c'entra *niente* con nessuno dei due, può anche girare solo con X.
    non+autenticato
  • ok! e' evidente che sono un neolinuxiano...
    ma mi permetto di lamentarmi se 6 mesi fa
    ho scaricato centinaia di mega di oracle8i
    e upgradando a rh7.1 non va...
    ma perche' mi funziona PINE del '70 o giu' di li
    e non mi deve funzionare Oracle? mah...
    inoltre ste cavolo di distribuzioni:
    leggo su giornali specializzati che sono solo
    una scelta di programmi tra l'infinito mondo dell'opensource ma attenzione(mi dicono) quando
    parlate del vostro so non dite:" ho linux RH7.1
    ", dite "ho la versione del kernel 2.4.x". e poi mi si dice che oracle certifica su Suse?????
    ma che cazzo e' suse? perche' non deve andare sugli altri visto che il kernel e' lo stesso?
    brutta strada ragazzi...brutta strada...e problemi gia' provati MS!
    non+autenticato
  • ...a dimenticavo MAME.
    bene, mame non centra nulla con i wm.
    ok e allora perche' non va con kde e con gnome si?
    e' bacato kde2.1 ? che aspettino a distribuirla
    il fatto che sia gratis non vuol dire che bisogna accettare tutto...non ti pare?
    va be' dai giochero' a mame su windows (che ormai
    e' diventata una partizione di giochi) che e' pure piu' veloce.
    Ciao.



    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemico!
    > ok! e' evidente che sono un neolinuxiano...

    questo non è un problema, se non ti incazzi, sto cercando di spiegarti le cose, non ti ho detto che sei stupido o che Linux porterà la pace nel mondo...

    > ma mi permetto di lamentarmi se 6 mesi fa
    > ho scaricato centinaia di mega di oracle8i
    > e upgradando a rh7.1 non va...
    > ma perche' mi funziona PINE del '70 o giu' di li
    > e non mi deve funzionare Oracle? mah...

    Hai letto le release notes di Oracle8i?
    Io no, ma il kernel 2.4 è *molto* diverso dal 2.2, è (circa) come passare da WinNT4 a Win2k e ci possono essere alcune incompatibilità.
    Se non è dichiarato nelle release notes, devi dirlo ad Oracle, perché potrebbe essere un problema dalla loro parte e se non lo è provvederanno loro ad avvertire gli sviluppatori del Kernel.
    Ti faccio notare che Oracle stessa partecipa allo sviluppo del kernel per aggiungere funzioni necessarie ad un miglioramento delle prestazioni di Linux nei server enterprise (i raw devices li hanno aggiunti loro).

    > inoltre ste cavolo di distribuzioni:
    > leggo su giornali specializzati che sono solo
    > una scelta di programmi tra l'infinito mondo
    > dell'opensource ma attenzione(mi dicono) quando

    Giusto. Ci sono programmi diversi e *versioni* diverse, che possono essere incompatibili o meno con altre versioni precedenti o successive.
    Vuoi un esempio che mi sta facendo diventare matto? Python: Red Hat 7.1 ha ancora la versione 1.5.2 e molti altri installano la 2.x.

    > parlate del vostro so non dite:" ho linux RH7.1
    > ", dite "ho la versione del kernel 2.4.x". e poi

    Forse le riviste non sono così "specializzate".
    Quando chiedi aiuto, devi dare entrambe le informazione e, a seconda del problema, forse anche qualche altra, proprio perchè ci sono programmi diversi installati. La configurazione della stampante o della connessione ad Internet può essere diversa dall'una all'altra (e sono d'accordo con te che questo può essere un problema, ma è uno dei problemi che si stanno cercando di risolvere con GNOME e KDE).

    > mi si dice che oracle certifica su Suse?????
    > ma che cazzo e' suse? perche' non deve andare
    > sugli altri visto che il kernel e' lo stesso?

    Loro certificano su Suse così devono controllare che funzioni solo in una distribuzione (o forse per via di un contratto di esclusiva...).
    Di solito i problemi da una configurazione all'altra sono solo nella posizione dei file di configurazione (anche questo lo si sta cercando di risolvere con LSB www.linuxbase.org).

    > bene, mame non centra nulla con i wm.
    > ok e allora perche' non va con kde e con
    > gnome si?

    Non ne ho idea. Hai provato a chiedere agli sviluppatori di MAME? (magari in tono un po' diverso...)

    > e' bacato kde2.1 ? che aspettino a
    > distribuirla
    > il fatto che sia gratis non vuol dire che
    > bisogna accettare tutto...non ti pare?

    Sì, però non ti giustifica se vai in giro a sparare a zero su Linux e l'Open Source prima di esserti informato.
    non+autenticato
  • be' insomma saparare a zero...
    mi dispiace solo di leggere continuamente di
    compiaciuti smanettoni linuxiani che dicono
    solo bene di linux. mi sembra di avere un atteggiamento (nonostante il tono) piu' positivo
    di quei ragazzotti.
    mi sembrava buona cosa mantenere la compatibilita' col passato e il fatto di oracle mi sembra un pochino in controtendenza. ma forse la mia opinione a rigurdo
    non e' vincente.

    Grazie comunque per le preziose info riguardo a Oracle
    non+autenticato
  • - Scritto da: un po' meno Polemico!
    > solo bene di linux. mi sembra di avere un
    > atteggiamento (nonostante il tono) piu'
    > positivo di quei ragazzotti.

    Il tono è importante. Anche Alien, Ciao e molti altri "ragazzotti" dicono cose sensate, ma nel modo sbagliato e allora iniziano a chi la spara più grossa.

    > Grazie comunque per le preziose info
    > riguardo a Oracle

    Sempre a disposizione (per quello che posso fare).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemico!
    > domanda lecita visto che pare che ci siano
    > programmi che girino su alcune distribuzioni
    > e basta. che versione del kernel ci vuole?
    > ...visto che ci sono applicazioni che
    > funzionano
    > in 2.2 e non funzionano su 2.4.
    > (quale?oracle!)
    > misteri dell'open source.

    Allora: premetto che non so nulla di piu' di quel che si legge nell'articolo.
    Ho solo fatto alcune deduzioni in base a quel che ho letto qui; vediamo essenzialmente 2 cose :
    - eseguibili ELF attivi
    - cartella /bin

    Anche se queste due cose possono sembrare banali linux non le da' cosi' per scontate; se desideri che i file ELF siano compilabili lo decidi da kernel, cosi' come in fase di installazione potresti decidere di avere la /bin in un'altro posto.
    Del resto anche in window ti chiede il nome della cartella di installazione, e potresti decidere di chiamarla in modo diverso mandando in panico piu' di un virusOcchiolino
    Da cio' si deduce che potenzialmente la maggior parte dei linux installati e' vulnerabile, anche se in realta' e' il solito discorso della necessita' di essere root per causare danni e permettere al virus di scriversi in /bin.

    > per usare mame ho dovuto switchare da KDE a
    > GNOME

    Per la cronaca ho un amico che ha, funzionante, mame su KDE; ma non so altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gray
    > se desideri che i file ELF siano compilabili
    > lo decidi da kernel, cosi' come in fase di

    I file ELF sono i file esguibili nativi di Linux (come i PE di WinNT/2k) e non ha senso "compilare un file ELF". Non capisco cosa intendi.

    > installazione potresti decidere di avere la
    > /bin in un'altro posto.

    beh, non è che sia così semplice... molti script assumono di trovare la shell in /bin/sh e comunque andresti contro LSB e non ti potresti neanche lamentare se un SW qualsiasi non funziona sulla tua macchina. (a meno che non intendessi "mettere /bin in una partizione diversa da quella di /")

    > Del resto anche in window ti chiede il nome
    > della cartella di installazione, e potresti
    > decidere di chiamarla in modo diverso
    > mandando in panico piu' di un virusOcchiolino

    Se il virus (o il programma) è fatto bene userà %InstallPath% o come si chiama... non come quelli che mi creano "C:\Program Files"...

    > Da cio' si deduce che potenzialmente la
    > maggior parte dei linux installati e'
    > vulnerabile, anche se in realta' e' il
    > solito discorso della necessita' di essere
    > root per causare danni e permettere al virus
    > di scriversi in /bin.

    volendo /bin può anche stare su una partizione read-only su un CD-ROM oppure semplicemente in una solo montata come read-only e il kernel non ti ci lascia scrivere neanche se sei il capo supremo degli amministratori ;o)
    non+autenticato
  • - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: Gray
    > > se desideri che i file ELF siano
    > > compilabili lo decidi da kernel, cosi'
    > > come in fase di

    > I file ELF sono i file esguibili nativi di
    > Linux (come i PE di WinNT/2k) e non ha senso
    > "compilare un file ELF". Non capisco cosa
    > intendi.

    Sono i piu' nuovi, prima c'erano i a.out; che ci sono ancora, alcuni linux usano ancora solo quelli, e sono quindi immuni.

    > > installazione potresti decidere di avere
    > > la/bin in un'altro posto.

    > beh, non è che sia così semplice... molti
    > script assumono di trovare la shell in
    > /bin/sh e comunque andresti contro LSB e non
    > ti potresti neanche lamentare se un SW
    > qualsiasi non funziona sulla tua macchina.
    > (a meno che non intendessi "mettere /bin in
    > una partizione diversa da quella di /")

    Ti diro': in ufficio ho delle macchine con cosi' tanti HD e partizioni che a volte mi perdo la "/"
    Su alcune di queste la bin e' in posti strani o addirittura e' diversa per vari livelli di root.

    > > Del resto anche in window ti chiede il
    > > nome della cartella di installazione, e
    > > potresti decidere di chiamarla in modo
    > > diverso mandando in panico piu' di un
    > > virusOcchiolino

    > Se il virus (o il programma) è fatto bene
    > userà %InstallPath% o come si chiama... non
    > come quelli che mi creano "C:\Program
    > Files"...

    Gia' ma qui abbiam beccato un RedCode nella cartella C:/windows/temp
    E di fianco c'era la cartella WinShit dove c'era installato windowsSorride))

    > > Da cio' si deduce che potenzialmente la
    > > maggior parte dei linux installati e'
    > > vulnerabile, anche se in realta' e' il
    > > solito discorso della necessita' di essere
    > > root per causare danni e permettere al
    > > virus di scriversi in /bin.

    > volendo /bin può anche stare su una
    > partizione read-only su un CD-ROM oppure
    > semplicemente in una solo montata come
    > read-only e il kernel non ti ci lascia
    > scrivere neanche se sei il capo supremo
    > degli amministratori ;o)

    So che tutto si puo' fare, ho solo tentato di dare una spiegazione che non fosse troppo complessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gray
    > Ti diro': in ufficio ho delle macchine con
    > cosi' tanti HD e partizioni che a volte mi
    > perdo la "/"

    io non l'ho presa! ;o)

    > > > Del resto anche in window ti chiede il
    > > > nome della cartella di installazione, e
    > > > potresti decidere di chiamarla in modo
    > > > diverso mandando in panico piu' di un
    > > > virusOcchiolino
    > > Se il virus (o il programma) è fatto bene
    > > userà %InstallPath% o come si chiama...
    > non
    > > come quelli che mi creano "C:\Program
    > > Files"...
    > Gia' ma qui abbiam beccato un RedCode nella
    > cartella C:/windows/temp
    > E di fianco c'era la cartella WinShit dove
    > c'era installato windowsSorride))

    allora CodeRed non è fatto bene! ;o)

    > So che tutto si puo' fare, ho solo tentato
    > di dare una spiegazione che non fosse troppo
    > complessa.

    sorry, dal tono che usavi sembravi un po' più newbie...
    non+autenticato
  • Come aveva specificato un membro della mailing-list frequentata da Palomar29, c'e' sempre il problema dell'architetttura...
    Gli utOnti di Wincrash ...(utOnti nel senso di utenti che non sanno nenache cosa vuol dire smanettare sul proprio sistema, perche' non venite a dirmi che overclockare un sistema all'estremo, il velocizzarlo o il renderlo "custom" [pur essendo Win] non siano cose da smanettone, perche' vuol dire solo che "fingete" di essere parziali)... non hanno molte architetture da scegliere oltre l'x86 (forse l'Alpha e PowerPC se non erro), mentre il Pinguino vanta la portabilita' su diversi sistemi.

    Quindi qualsiasi cosa chiamata "virus" (precompilato si intende) sotto Linux e' pura fantasia.
    Ve ce voglio vede' a far girare un binario per x86 su Sparc o su Amiga!

    L'uso di Linux su sistemi alternativi potrebbe voler dire la fine di exploits sul pinguino proprio perche' pochi se non nessuno si diletterebbero a creare shellcode per architetture NON x86 o Sparc.
    Questo naturalmente sempre se l'attacker sapesse che architettura e' utilizzata dal server. E guardacaso una delle cose + belle su Linux e' proprio lo smanettare per rendere il sistema a prova di fingerprinting.
    Nmap e' un lontano ricordo... Ficoso
    non+autenticato
  • ho avuto modo di vedere in funzione un sistema molto ben progettato, completamente autonomo che all'occorrenza e' virus, trojan, worm ecc. ecc. a seconda dei casi, funziona molto bene; codice automodificante, gira su tutti i sistemi, ma proprio tutti, si adattera' anche a quelli futuri... a volte e' in grado di fare danni anche a sistema spento!!
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    si installa proprio davanti al monitor al mattino e porta avanti il suo lavoro fino a tarda notte... eh si! e' proprio come te coglione che stai leggendo... A bocca aperta e anche come quello che sta scrivendo Sorride))
    salute a tutti, e non fate troppi danni, qualsiasi sia il vostro amatissimo e fido picci' Occhiolino

    non+autenticato
  • Riporto testualmente il commento di un mempro di una mailing list da me frequentata. Non risponderò ad eventuali flame.
    Aggiungo solo che sono rimasto disgustato come al solito dai toni tenuti in questi forum, in cui si fa sempre a chi è più bello avvolgendosi in una spirale di stupidità. Windows ha tanti difetti, ma Linux non è perfetto: la perfezione non esiste in alcun campo, perché dovrebbe esistere nel campo dei SO? Se mia madre dovesse gestire da sola il mio pc dovrebbe per forza usare windows, è inutile prenderci in giro! Io invece, benché sia un utente prevalentemente SOHO (niente apache, sendmail ecc.) uso con grande soddisfazione Linux e cerco di capirne sempre di più. Ma non tutti gli utenti hanno tempo e/o voglia.
    Lo dico ad ambo gli eserciti: piantiamola con le guerre di religione, non hanno mai portato nulla di buono. Usiamo obbiettività nel valutare i SO.

    So bene di aver parlato al vento, ma non potevo esimermi dal tentare di porre freno alle valanghe di sciocchezze che passano per questi forum ogni volta che si parla di un virus per win o di uno per Linux.

    Tornando a bomba ecco il commento che mi ha convinto che la notizia sia un FUD:
    ----------------------------------
    Se date un'occhiata su slashdot (
    http://slashdot.org/article.pl?sid=01/09/08/019246... ), vi
    renderete conto di come la notizia assomigli a un FUD. Inanzitutto è un
    trojan si diffonde come attachment ad una email o scaricando e lanciando
    un file infetto (tipo giuro_non_sono_un_trojan.bin ;-D). Nel primo caso,
    perchè il "virus" possa "attaccare", il nostro superuser deve: salvare
    l'attachment, chmodarlo per renderlo eseguibile e quindi lanciarlo.
    Dopodichè il nostro "virus", si attacca ai file nella /bin (quindi, il
    nostro bravo root una volta fatto il pasticcio, può sempre per esempio
    dare un "ls -l /bin" e notare che le date sono cambiate). Per quanto
    riguarda la diffusione il nostro giovane amico virus ha delle grane: su
    linux Autluk non gira
    [in altre parole:"da dove diavolo pesca una rubrica di indirizzi, visto che sotto Linux ci sono infiniti programmi per la posta?" n.d. Palomar29, che non vuole scatenare flame]
    e, come faccia a diffondersi, è qualcosa che alla
    Qualys non hanno spiegato. In un articolo su vunet (vunet.com) nuove
    precisazioni, dicono che si diffonda via email, magari a un certo punto
    lanci 'ls' e ti chiede di inserire un indirizzo di un tuo amico che
    utilizzi linux, e che magari abbia anche lui la tua stessa architettura.
    Già, perchè forse avrebbe problemi a infettare un'altra architettura. A
    meno che non arrivi direttamente il sorgente che devi compilare. Senza
    contare le "barzellette" raccontate su vunet (UDP - TCP per esempio).
    --------------------------------------
    Saluti        
    non+autenticato
  • ma poi, dico: ma chi e' questa Qualys ??

    gentaglia che tenta di vendere tool e consulenza in campo linux a quanto pare...

    quindi mi sembra sempre la stessa storia... la stessa dei virus per windows, chi ci vende gli antivirus si preoccupa anche della diffusione degli "allarmi"... ma su via! e' l'ora di finirla di vendere i cappotti ad agosto! ...o il ghiaccio agli eschimesi, come preferite, ciao Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: palomar29
    > Windows ha tanti difetti, ma Linux non è
    > perfetto: la perfezione non esiste in alcun
    > campo, perché dovrebbe esistere nel campo
    > dei SO? Se mia madre dovesse gestire da sola
    > il mio pc dovrebbe per forza usare windows,
    > è inutile prenderci in giro! Io invece,
    > benché sia un utente prevalentemente SOHO
    > (niente apache, sendmail ecc.) uso con
    > grande soddisfazione Linux e cerco di
    > capirne sempre di più. Ma non tutti gli
    > utenti hanno tempo e/o voglia.
    > Lo dico ad ambo gli eserciti: piantiamola
    > con le guerre di religione, non hanno mai
    > portato nulla di buono. Usiamo obbiettività
    > nel valutare i SO.

    Concordo al 100% col mister!

    > So bene di aver parlato al vento, ma non
    > potevo esimermi dal tentare di porre freno
    > alle valanghe di sciocchezze che passano per
    > questi forum ogni volta che si parla di un
    > virus per win o di uno per Linux.

    Speriamo...

    > Se date un'occhiata su slashdot (

    Hey! Ma ti lamenti dei flame qui e poi leggi /.? ;o)
    http://www.cs.washington.edu/homes/klee/misc/slash...
    non+autenticato
  • Cosa mi importa se perdo tutti i miei file con qsto virus?!?!? Dannazione, il problema è ke il farabutto ke lo ha programmato non rilascia i sorgenti. Non è giusto, così l'open source ne esce danneggiato!
    I suoi virus "kiusi" li faccia per Windoze, noi VOGLIAMO virus per Linux e li vogliamo open source, magari anche GPL, così tutti i software infetti, siccome distribuiscono (ergo: usano) anke il codice virale, dovranno distribuire il sorgente. Occhiolino

    P.S.: just jokin'...
    non+autenticato


  • - Scritto da: pecos
    > Cosa mi importa se perdo tutti i miei file
    > con qsto virus?!?!? Dannazione, il problema
    > è ke il farabutto ke lo ha programmato non
    > rilascia i sorgenti. Non è giusto, così
    > l'open source ne esce danneggiato!
    > I suoi virus "kiusi" li faccia per Windoze,
    > noi VOGLIAMO virus per Linux e li vogliamo
    > open source, magari anche GPL, così tutti i
    > software infetti, siccome distribuiscono
    > (ergo: usano) anke il codice virale,
    > dovranno distribuire il sorgente. Occhiolino
    >
    > P.S.: just jokin'...
    RIFORMATTATI IL CERVELLO; CUJUN!
    non+autenticato
  • ti rispondo per punti:

    1) Non fare il milanese/lumbard, ke ti viene male
    2) Il "cujin" sei tu, visto ke non hai capito ke la mia era una battuta (vedi il: "just jokin'")
    3) In linea di massima, tutte le tue risposte sui forum ti qualificano per quello ke sei, un fanatico ignorante. "Fanatico" perkè fai solo la guerra e ignorante perkè non motivi mai _tecnicamente_ le tue affermazioni (e te lo avevo già scritto). Studia, impara e, nel frattempo, non disturbare.
    non+autenticato
  • Dai pecos che ti incazzi a fare? In due (tra i quali Alien) ti hanno risposto ad insulti, gli altri hanno sicuramente capito. Non ti incazzare, con quelli non serve....
    non+autenticato


  • - Scritto da: pecos
    > e ignorante perkè
    > non motivi mai _tecnicamente_ le tue
    > affermazioni (e te lo avevo già scritto).
    > Studia, impara e, nel frattempo, non
    > disturbare.

    Ma che dici mai? Ficoso))
    E' riuscito ad installare una mandrake 8!!! Questo qualifica automaticamente la persona a super-esperto-sys-admin-guru dell'informatica.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    >
    >
    > - Scritto da: pecos
    > > e ignorante perkè
    > > non motivi mai _tecnicamente_ le tue
    > > affermazioni (e te lo avevo già scritto).
    > > Studia, impara e, nel frattempo, non
    > > disturbare.
    >
    > Ma che dici mai? Ficoso))
    > E' riuscito ad installare una mandrake 8!!!
    > Questo qualifica automaticamente la persona
    > a super-esperto-sys-admin-guru
    > dell'informatica.

    Oppure dimostra che installare una mandrake 8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di un totale decerebrato. Dai che se ti metti di impegno forse ci riesci anche tu..
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX

    > Oppure dimostra che installare una mandrake
    > 8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di un
    > totale decerebrato. Dai che se ti metti di
    > impegno forse ci riesci ance tu..

    Beh, sai, la prima che ho installato e' stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io la patente di super genio dell'informatica ce l'ho da tempo.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    >
    > > Oppure dimostra che installare una
    > mandrake
    > > 8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di
    > un
    > > totale decerebrato. Dai che se ti metti di
    > > impegno forse ci riesci ance tu..
    >
    > Beh, sai, la prima che ho installato e'
    > stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io la
    > patente di super genio dell'informatica ce
    > l'ho da tempo.
    >

    beh se vogliamo fare quelli che "ne ho fatte di piu' io": torna da queste parti quando ti sarai
    fatto da solo una distribuzione (anche mini), compilandoti da zero proprio tutto, kernel, gcc, glibc, e tutte le utility base del sistema che servono per farlo partire e avere una shell.

    Io l'ho fatto.

    tie'. Sorride
    non+autenticato


  • OOOOoooooooohhhhhh... Come ce l'hai grosso...


    - Scritto da: id
    >
    >
    > - Scritto da: Ciao
    > >
    > >
    > > - Scritto da: TeX
    > >
    > > > Oppure dimostra che installare una
    > > mandrake
    > > > 8.0 e' alla portata di chiunque. Anche
    > di
    > > un
    > > > totale decerebrato. Dai che se ti
    > metti di
    > > > impegno forse ci riesci ance tu..
    > >
    > > Beh, sai, la prima che ho installato e'
    > > stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io
    > la
    > > patente di super genio dell'informatica ce
    > > l'ho da tempo.
    > >
    >
    > beh se vogliamo fare quelli che "ne ho fatte
    > di piu' io": torna da queste parti quando ti
    > sarai
    > fatto da solo una distribuzione (anche
    > mini), compilandoti da zero proprio tutto,
    > kernel, gcc, glibc, e tutte le utility base
    > del sistema che servono per farlo partire e
    > avere una shell.
    >
    > Io l'ho fatto.
    >
    > tie'. Sorride
    non+autenticato
  • se è una gara a chi ha montato la cosa + complicata allora io ho montato la slackware 1.qualcosa.. da floppy ancora anni e anni fa...

    ho vinto quaccheccosa?A bocca aperta

    enjoy

    non+autenticato
  • Anch'io ho installato una Slack qualche anno fa, con una carriola di floppy!

    Sorpresa)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)