Tariffe ridotte e PC a pioggia per i poveri

Succede in Gran Bretagna dove il Governo distribuirà decine di migliaia di computer a famiglie nelle zone meno ricche del paese. Il tutto si accompagna a tariffe di connessione azzerate

Londra - Metà della popolazione britannica dell'upper class dispone di una connessione a Internet. Solo una famiglia su venti, invece, negli strati meno agiati della popolazione dispone di un computer connesso alla Rete. Queste le basi statistiche del progetto appena lanciato dal Governo britannico di Tony Blair.

L'idea dell'Esecutivo gira attorno all'idea di portare computer e modem nelle aree più depresse, di renderli disponibili al maggior numero possibile di persone e di accompagnare tutto questo con una riduzione consistente delle tariffe telefoniche per chi si connette.

A questo scopo, il Governo ha stanziato 10 milioni di sterline per acquistare e installare 35mila "postazioni Internet", composte da PC e modem, nelle zone meno ricche. La prima installazione sarà effettuata a Kensigton Estate, uno dei quartieri più poveri di Liverpool dove vivono 14mila persone che a breve potranno accedere a 2mila postazioni.
TAG: mondo