Rischia grosso il P4 palestinese

Se la situazione fra israeliani e palestinesi resterà così tesa, il Pentium 4 rischierà di essere ulteriormente ritardato visto che la fabbrica che produce la quasi totalità di questi chip si trova in una zona bollente

Al Faluja (Palestina) - L'anno nero di Intel potrebbe non finire qui. Le tensioni fra israeliani e palestinesi, che anche dopo il recente accordo fra i due relativi capi di stato non sembrano essere destinate a rientrare in fetta, potrebbero mettere in serio pericolo la produzione degli imminenti Pentium 4.

Secondo The Register, infatti, la fabbrica che produce la quasi totalità di questi chip si trova ad Al Faluja, un piccolo villaggio palestinese che, guarda caso, sorge nel bel mezzo della duramente disputata Striscia di Gaza e che, come è avvenuto nel 1949, potrebbe venire distrutto da un'eventuale occupazione israeliana.

Intel, che potrebbe decidere di spostare tutta la produzione verso un'altra fabbrica, al momento si dice in attesa degli eventi e preoccupata soprattutto per l'incolumità dei suoi dipendenti.