2002, il PC dice addio al floppy

Floppy, porte seriali e PS/2, tre tecnologie che potrebbero non vedere l'alba del 2003. A volerlo è Intel, che vuole far largo al nuovo

Roma - Dopo oltre un decennio di onorato servizio i cari vecchi floppy drive da 1,44 MB sembrano destinati ad andare in pensione.

La notizia arriva da The Register che, rifacendosi ad un documento interno di Intel, riporta come il colosso di Santa Clara abbia intenzione di spingere i produttori di PC ad abbandonare i floppy a partire dalla seconda metà del 2002. Insieme a questi, par che l'azienda voglia mandare rapidamente in pensione anche l'interfaccia seriale e, poco più in là, la porta PS/2.

Questo almeno per quanto riguarda il mercato consumer, visto che per quello aziendale Intel sembra invece disposta a fornire un'ulteriore dilazione all'utilizzo di queste "non più giovanissime" tecnologie.
L'obiettivo di Intel è quello di spingere con più decisione sul mercato i tanto osannati "legacy-free" PC, personal più compatti ed economici dotati soltanto di interfacce universali come USB e FireWire.

Dalla roadmap di Intel si evince anche che la connettività wireless in tecnologia Bluetooth approderà sui PC verso la prima metà del prossimo anno, anche se inizialmente non sarà integrata nei sistemi ma fornita come aggiornamento attraverso moduli USB. Per l'integrazione sulle schede madri dell'USB 2.0 bisognerà invece attendere la seconda metà del 2002, mentre si parla di 2003 per il supporto a Serial ATA.
TAG: hw
185 Commenti alla Notizia 2002, il PC dice addio al floppy
Ordina
  • PERCHE I FLOPPY DOVREBBERO SPARIRE????
    SONO UTILISSIMI...E SE DEVO DARE AD UN MIO AMICO UN FILE DI WORD,DEVO SPRECARE UN CD E MASTERIZZARLO????
    DATE RETTA A ME,CON TUTTO QUESTO VOLERSI AVANZARE TECNOLOGICAMENTE NN SE NE RACCAPEZZERA MAI UN PALLINO......TUTTI UNA MASSA D'IGNORANTI....
    ANDREA CIMMINO
    non+autenticato
  • arrivi tardi in tutti i sensi, la notizia era di ottobre e la gente per scambiarsi i file di un paio di mega oggi usa internet
    non+autenticato
  • Avere una sola porta per il PC (peccato che l'USB sia na chiavica) può essere un bene, ma l'assenza del floppy (che poi non si è capito con cosa andrà sostituito) è innammissibile. Scambiarsi file di configurazione da 10k(config di Quake per esempio), documenti qualsiasi.... il floppy è facile e veloce. IL CD non sarà MAI da usare, non va bene, quel supporto è na chiavica come unità backup, va bene solo per metterci qualcosa che lo occupi per intero e lasciarlo li. I CDRW sono ancora peggio.... non vanno bene. Ecco il sostituto giusto sarebbe l'LS120 (120MB) magari un tantino + veloce dell'attuale. Lo zip no, è "troppo proprietario" e costerebbe un casino.

    Per le porte con le quali si deve tenere la compatibilità, basta che UNA ditta produca una scheda PCI con su un paio di seriali, una parallela e due PS2. 30k e te la cavi se hai proprio bisogno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aS

    [cuttino]

    > ...il floppy
    > è facile e veloce. IL CD non sarà MAI da
    > usare, non va bene, quel supporto è na
    > chiavica come unità backup, va bene solo per
    > metterci qualcosa che lo occupi per intero e
    > lasciarlo li. I CDRW sono ancora peggio....
    > non vanno bene. Ecco il sostituto giusto
    > sarebbe l'LS120 (120MB) magari un tantino +
    > veloce dell'attuale. Lo zip no, è "troppo
    > proprietario" e costerebbe un casino.

    OH! Finalmente qualcuno che dice male dei CD.
    Meno male, pensavo di essere tutto solo...
    Qualcuno allora si E' ACCORTO che i CD servono
    solo per giocare e/o sentire musica! Ahh...
    che sollievo...

    > Per le porte con le quali si deve tenere la
    > compatibilità, basta che UNA ditta produca
    > una scheda PCI con su un paio di seriali,
    > una parallela e due PS2. 30k e te la cavi se
    > hai proprio bisogno.

    Um... finché quella ditta sopravvive.
    non+autenticato


  • - Scritto da: aS
    > Avere una sola porta per il PC (peccato che
    > l'USB sia na chiavica)

    Perché?

    > può essere un bene,
    > ma l'assenza del floppy (che poi non si è
    > capito con cosa andrà sostituito) è
    > innammissibile.

    Esagerato...

    > Scambiarsi file di
    > configurazione da 10k(config di Quake per
    > esempio),

    Oddio, che compito importante! COme farà il mondo senza scambiarsi file di conf. di Quake???

    Per scambiarsi piccoli file, c'è anche Internet.

    > documenti qualsiasi....

    Questo sì, purché si tratti di documenti molto piccoli.

    > il floppy
    > è facile e veloce.

    Il floppy è facile e lento.

    > IL CD non sarà MAI da
    > usare, non va bene, quel supporto è na
    > chiavica come unità backup, va bene solo per
    > metterci qualcosa che lo occupi per intero e
    > lasciarlo li. I CDRW sono ancora peggio....

    Mah, chissà che razza di masterizzatore e che razza di CD ti compri. Anche io ho avuto i miei problemi col mio mast (dovuti più che altro all'inesperienza) ma non posso dire che non funzioni.

    > non vanno bene. Ecco il sostituto giusto
    > sarebbe l'LS120 (120MB) magari un tantino +
    > veloce dell'attuale. Lo zip no, è "troppo
    > proprietario" e costerebbe un casino.

    Perché, LS-120 non è proprietario? LS-120 non costa un casino?

    > Per le porte con le quali si deve tenere la
    > compatibilità, basta che UNA ditta produca
    > una scheda PCI con su un paio di seriali,
    > una parallela e due PS2. 30k e te la cavi se
    > hai proprio bisogno.

    Appunto. Non serve fare tutto 'sto putiferio, soltanto perché nelle scatole delle MB non troveremo più le seriali.

    mARCOs
    non+autenticato
  • Carissimi amici, io con un vecchio norton commander DOS e la seriale ho evitato quello schifoso "connessione diretta via cavo" che non funziona tra 2 sistemi win diversi ... specie se con 98 di mezzo.

    DOS capite?
    Un programmino di comunicazione per seriale lo so fare ancora.
    ma per USB?
    Per Firewire?

    raga, pensate anche in piccolo ...vi muoverete in grande, nella vostra vita...
    non+autenticato
  • Forse l'abbbandono dei floppy "deciso" da intel
    lo ha gia fatto apple da 1 anno !!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ryu
    > Forse l'abbbandono dei floppy "deciso" da
    > intel
    > lo ha gia fatto apple da 1 anno !!

    Toh! davvero... gli IMac non l'avevano.
    NON SI SA MAI: qualcuno avrebbe potuto
    tentare di installare su un IMac un
    sistema operativo diverso da MacOS.

    Apple peggio di Microsoft?!
    non+autenticato


  • >qualcuno avrebbe potuto
    > tentare di installare su un IMac un
    > sistema operativo diverso da MacOS.
    >
    linux per PPC si installa benissimo su un Imac partendo dal CD
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    >
    >
    > >qualcuno avrebbe potuto
    > > tentare di installare su un IMac un
    > > sistema operativo diverso da MacOS.
    > >
    > linux per PPC si installa benissimo su un
    > Imac partendo dal CD

    Quanto costa produrre un CD e distribuirlo
    in forma professionale (più di una decina di
    copie masterizzate consumer per gli amici)?

    Quanto codice serve per identificare il CD
    bootable, e inizializzare l'emulazione HD?
    Se non lo sai, vai a cercarti i Ralph Brown
    files, spulciali con comodo, cercami sia i
    servizi legacy della interrupt 13h (specialmente
    per AH=02, lettura settori), poi confronta quello
    con l'inizializzazione di un CD bootable.

    Quando le palle, come a me, ti gireranno davvero
    parecchio, vedrai che AMERAI i floppini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex.tg
    > - Scritto da: Pietro
    > >
    > >
    > > >qualcuno avrebbe potuto
    > > > tentare di installare su un IMac un
    > > > sistema operativo diverso da MacOS.
    > > >
    > > linux per PPC si installa benissimo su un
    > > Imac partendo dal CD
    >
    > Quanto costa produrre un CD e distribuirlo
    > in forma professionale (più di una decina di
    > copie masterizzate consumer per gli amici)?
    >
    > Quanto codice serve per identificare il CD
    > bootable, e inizializzare l'emulazione HD?
    > Se non lo sai, vai a cercarti i Ralph Brown
    > files, spulciali con comodo, cercami sia i
    > servizi legacy della interrupt 13h
    > (specialmente
    > per AH=02, lettura settori), poi confronta
    > quello
    > con l'inizializzazione di un CD bootable.
    >
    > Quando le palle, come a me, ti gireranno
    > davvero
    > parecchio, vedrai che AMERAI i floppini.
    CD riscrivibili amico.
    Io il primo pacchetto di 10 floppy l'ho comperato quando costava 50.000 Lire. Ora un ottimo CD (Kodak) lo paghi 900 se lo prendi in scatole da 10.
    Hai una qualità migliore e la possibilità di registrarti un'HD con una scatola di CD. Mi spieghi dov'è il problema? Si chiama progresso, quella cosa senza la quale mentre si prendono a clavate le ragazze gli altri le portano a fare un giro sulla Spider [preferirei Lamborghini Countach (si scrive così?) però].
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anna/Hydra
    > CD riscrivibili amico.
    > Io il primo pacchetto di 10 floppy l'ho
    > comperato quando costava 50.000 Lire. Ora un
    > ottimo CD (Kodak) lo paghi 900 se lo prendi
    > in scatole da 10.
    > Hai una qualità migliore e la possibilità di
    > registrarti un'HD con una scatola di CD. Mi
    > spieghi dov'è il problema? Si chiama
    > progresso, quella cosa senza la quale mentre
    > si prendono a clavate le ragazze gli altri
    > le portano a fare un giro sulla Spider
    > [preferirei Lamborghini Countach (si scrive
    > così?) però].

    Resta il fatto che a questo mondo esistono molti che ancora usano PC addirittura sprovvisti di lettore CD, e se lo dico non è per partito preso ma per esperienza diretta vista la tipologia di clienti per cui lavoravo (autoscuole). Togliere il lettore floppy è per il momento una mossa azzardata, ne riparliamo tra qualche anno.
    Ah, ma sei ancora alla Lamborghini? Io mia moglie la porto in scampagnata sull'Enterprise...
    Occhiolino))
    non+autenticato


  • - Scritto da: Jean-Luc Picard
    >
    >
    > - Scritto da: Anna/Hydra
    > > CD riscrivibili amico.
    > > Io il primo pacchetto di 10 floppy l'ho
    > > comperato quando costava 50.000 Lire. Ora
    > un
    > > ottimo CD (Kodak) lo paghi 900 se lo
    > prendi
    > > in scatole da 10.
    > > Hai una qualità migliore e la possibilità
    > di
    > > registrarti un'HD con una scatola di CD.
    > Mi
    > > spieghi dov'è il problema? Si chiama
    > > progresso, quella cosa senza la quale
    > mentre
    > > si prendono a clavate le ragazze gli altri
    > > le portano a fare un giro sulla Spider
    > > [preferirei Lamborghini Countach (si
    > scrive
    > > così?) però].
    >
    > Resta il fatto che a questo mondo esistono
    > molti che ancora usano PC addirittura
    > sprovvisti di lettore CD, e se lo dico non è
    > per partito preso ma per esperienza diretta
    > vista la tipologia di clienti per cui
    > lavoravo (autoscuole). Togliere il lettore
    > floppy è per il momento una mossa azzardata,
    > ne riparliamo tra qualche anno.
    > Ah, ma sei ancora alla Lamborghini? Io mia
    > moglie la porto in scampagnata
    > sull'Enterprise...
    > Occhiolino))

    OK, ma il miglioramento costa sempre qualche sacrificio. La gene è pigra e se speri in un futuro devi dare sempre un taglio netto e traumatico!!
    La Lamb la uso quando sono in ferie sulla Terra.
    Passo la giornata su vulcano, bevendo brandy Sauriano e birra romulana.
    Jolan Tru

    P.S.: Alien dove sei?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anna/Hydra
    > - Scritto da: Alex.tg
    > > - Scritto da: Pietro
    > > >
    > > >
    > > > >qualcuno avrebbe potuto
    > > > > tentare di installare su un IMac un
    > > > > sistema operativo diverso da MacOS.
    > > > >
    > > > linux per PPC si installa benissimo su
    > un
    > > > Imac partendo dal CD
    > >
    > > Quanto costa produrre un CD e distribuirlo
    > > in forma professionale (più di una decina
    > di
    > > copie masterizzate consumer per gli
    > amici)?
    > >
    > CD riscrivibili amico.
    > Io il primo pacchetto di 10 floppy l'ho
    > comperato quando costava 50.000 Lire. Ora un
    > ottimo CD (Kodak) lo paghi 900 se lo prendi
    > in scatole da 10.
    > Hai una qualità migliore e la possibilità di
    > registrarti un'HD con una scatola di CD. Mi
    > spieghi dov'è il problema?

    Pensavo di averlo fatto:
    rileggiamo il passo...

    "Quanto codice serve per identificare il CD
    bootable, e inizializzare l'emulazione HD?
    Se non lo sai, vai a cercarti i Ralph Brown
    files, spulciali con comodo, cercami sia i
    servizi legacy della interrupt 13h (specialmente
    per AH=02, lettura settori), poi confronta
    quello con l'inizializzazione di un CD bootable.
    Quando le palle, come a me, ti gireranno davvero
    parecchio, vedrai che AMERAI i floppini."

    Ecco dov'è il problema.
    E non è un problema solo mio.

    > Si chiama
    > progresso, quella cosa senza la quale mentre
    > si prendono a clavate le ragazze gli altri
    > le portano a fare un giro sulla Spider
    > [preferirei Lamborghini Countach (si scrive
    > così?) però].

    Si chiama stupidaggine, non progresso.
    --------------------------------------
    Un hard disk più grande e più veloce,
    un modulo di memoria più denso,
    un Front-Side Bus a frequenza più elevata,
    una CPU multiscalare,
    una FPU integrata,
    un file system innovativo...

    QUESTE COSE, CHE HANNO DATO PROVA DI
    COMPATIBILITA', CONTINUITA', COERENZA,
    COMPATTEZZA; AFFIDABILITA',
    SI CHIAMANO PROGRESSO.

    I CD riscrivibili si chiamano giocattoli.
    Buona perdita di dati...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex.tg
    > - Scritto da: Anna/Hydra
    > > - Scritto da: Alex.tg
    > > > - Scritto da: Pietro
    > > > >
    > > > >
    > > > > >qualcuno avrebbe potuto
    > > > > > tentare di installare su un IMac
    > un
    > > > > > sistema operativo diverso da
    > MacOS.
    > > > > >
    > > > > linux per PPC si installa benissimo
    > su
    > > un
    > > > > Imac partendo dal CD
    > > >
    > > > Quanto costa produrre un CD e
    > distribuirlo
    > > > in forma professionale (più di una
    > decina
    > > di
    > > > copie masterizzate consumer per gli
    > > amici)?
    > > >
    > > CD riscrivibili amico.
    > > Io il primo pacchetto di 10 floppy l'ho
    > > comperato quando costava 50.000 Lire. Ora
    > un
    > > ottimo CD (Kodak) lo paghi 900 se lo
    > prendi
    > > in scatole da 10.
    > > Hai una qualità migliore e la possibilità
    > di
    > > registrarti un'HD con una scatola di CD.
    > Mi
    > > spieghi dov'è il problema?
    >
    > Pensavo di averlo fatto:
    > rileggiamo il passo...
    >
    > "Quanto codice serve per identificare il CD
    > bootable, e inizializzare l'emulazione HD?
    > Se non lo sai, vai a cercarti i Ralph Brown
    > files, spulciali con comodo, cercami sia i
    > servizi legacy della interrupt 13h
    > (specialmente
    > per AH=02, lettura settori), poi confronta
    > quello con l'inizializzazione di un CD
    > bootable.
    > Quando le palle, come a me, ti gireranno
    > davvero
    > parecchio, vedrai che AMERAI i floppini."
    >
    > Ecco dov'è il problema.
    > E non è un problema solo mio.
    >
    > > Si chiama
    > > progresso, quella cosa senza la quale
    > mentre
    > > si prendono a clavate le ragazze gli altri
    > > le portano a fare un giro sulla Spider
    > > [preferirei Lamborghini Countach (si
    > scrive
    > > così?) però].
    >
    > Si chiama stupidaggine, non progresso.
    > --------------------------------------
    > Un hard disk più grande e più veloce,
    > un modulo di memoria più denso,
    > un Front-Side Bus a frequenza più elevata,
    > una CPU multiscalare,
    > una FPU integrata,
    > un file system innovativo...
    >
    > QUESTE COSE, CHE HANNO DATO PROVA DI
    > COMPATIBILITA', CONTINUITA', COERENZA,
    > COMPATTEZZA; AFFIDABILITA',
    > SI CHIAMANO PROGRESSO.
    >
    > I CD riscrivibili si chiamano giocattoli.
    > Buona perdita di dati...

    Questi problemi che tu lamenti io non li ho mai avuti.
    Non ho mai perso dati dai CD ergo... tra il mio sistema e il tuo deve essere meglio il mio.
    Io ho compatibilità indietro almeno di 10 anni, collaboro con persone che si aggiornano e non sia per quanto riguarda HardWare sia per quanto riguarda SoftWare e continuo a lavorare serenamente.
    Per questo non capisco perché la gente ama farsi del male. L'informatica dovrebbe risolvere i problemi non crearne. A me li ha risolti. Ma faccio sempre parte di quella piccola quota di mercato (che sta crescendo) di imbecilli che non hanno problemi o ne hanno tqlmente pochi da saperseli risolvere quasi tutti da soli senza dilemmi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anna/Hydra

    > Questi problemi che tu lamenti io non li ho
    > mai avuti.
    > Non ho mai perso dati dai CD ergo... tra il
    > mio sistema e il tuo deve essere meglio il
    > mio.

    Bene, buon per te...

    > Io ho compatibilità indietro almeno di 10
    > anni, collaboro con persone che si
    > aggiornano e non sia per quanto riguarda
    > HardWare sia per quanto riguarda SoftWare e
    > continuo a lavorare serenamente.
    > Per questo non capisco perché la gente ama
    > farsi del male. L'informatica dovrebbe
    > risolvere i problemi non crearne. A me li ha
    > risolti. Ma faccio sempre parte di quella
    > piccola quota di mercato (che sta crescendo)
    > di imbecilli che non hanno problemi o ne
    > hanno tqlmente pochi da saperseli risolvere
    > quasi tutti da soli senza dilemmi.

    Più complessità = più problemi.
    Sempre. Dimostrazione nel mio post qui sotto...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex.tg
    > - Scritto da: Anna/Hydra
    >
    > > Questi problemi che tu lamenti io non li
    > ho
    > > mai avuti.
    > > Non ho mai perso dati dai CD ergo... tra
    > il
    > > mio sistema e il tuo deve essere meglio il
    > > mio.
    >
    > Bene, buon per te...
    >
    > > Io ho compatibilità indietro almeno di 10
    > > anni, collaboro con persone che si
    > > aggiornano e non sia per quanto riguarda
    > > HardWare sia per quanto riguarda SoftWare
    > e
    > > continuo a lavorare serenamente.
    > > Per questo non capisco perché la gente ama
    > > farsi del male. L'informatica dovrebbe
    > > risolvere i problemi non crearne. A me li
    > ha
    > > risolti. Ma faccio sempre parte di quella
    > > piccola quota di mercato (che sta
    > crescendo)
    > > di imbecilli che non hanno problemi o ne
    > > hanno tqlmente pochi da saperseli
    > risolvere
    > > quasi tutti da soli senza dilemmi.
    >
    > Più complessità = più problemi.
    > Sempre. Dimostrazione nel mio post qui
    > sotto...

    Quanto affermi è contro logica. Il computer è logica. Quanto affermi non è applicabile ad un computer degno di questo nome.
    Semplicità per me significa programmi semplici, system semplice ovvero SW strutturato in modo tale che non vi si annidino viru in modo da essere introvabili. Significa che una persona come me deve essere in grado in pochi giorni di poter produrre. A dimostrazione di come il mio comp sia semplice posso dire che senza corsi dopo una settimana dal suo acquisto (che sostituiva un Commodore 64/128) ho cominciato a disegnare ed ora produco, sempre senza corsi e con il semplice Disk First Aid, senza altro e un po' di accortezza su fonts e programmini in regalo riesco a non avere problemi.
    Questa è semplicità, questo è informatica. Se una cosa è complessa va contro il conceto di progresso. Il progresso c'è quando è alla portata di tutti, senza studio, senza corsi (con ulteriore spesa), senza dover buttare ore. Se una cosa non ha queste caratteristiche non è progresso, né lo rappresenta.
    Semplicità = miglioramento. Esite, c'è e funziona bene, non prende virus, è versatile.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)