Editoria/ Consegnata la Petizione

La contestazione animata da più di 54mila utenti italiani e più di 3.300 siti internet è ora sulle scrivanie del Presidente della Camera e del ministro per le Comunicazioni. Si chiede l'abrogazione della legge liberticida

Editoria/ Consegnata la PetizioneRoma - La più imponente raccolta firme mai registrata su internet in Italia, quella che ha coagulato più di 54mila utenti e più di 3.300 siti in una Petizione contro la nuova legge sull'editoria, è ora sulle scrivanie del Presidente della Camera dei Deputati Pierferdinando Casini e del ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri.

Dai referenti istituzionali "naturali" della contestazione che da aprile a giugno 2001 ha coinvolto decine di migliaia di utenti ci si attende, a questo punto, una risposta, una presa di posizione pubblica che possa portare alla riapertura del dibattito e, quindi, all'abrogazione di una norma che solo pochi ardimentosi osano definire legittima.

La legge, come noto, soffre di una tale quantità di ambiguità e contraddizioni da provocare da un lato l'incertezza del diritto per chi svolge pressoché qualsiasi attività online e dall'altro l'individuazione di obblighi nei confronti di utenti e siti che confliggono pienamente con la natura libertaria della rete stessa e persino con la sua specificità tecnologica.
Le ambiguità della legge sono emerse a più riprese fin dai primi giorni della campagna lanciata su internet, quando i principali protagonisti e autori di quel testo hanno rilasciato a fasi alterne dichiarazioni contraddittorie sui reali scopi della normativa e sulla sua effettiva portata regolamentare.

La normativa è finita sotto gli strali di politici, come l'allora senatore Pietro Milio (Lista Pannella) o il deputato Antonio Martino (Forza Italia), oggi ministro della Difesa. Rifondazione Comunista ha aderito alla Petizione, così come radicali e Internet Society.

Ma la legge liberticida era stata anche ampiamente criticata da esimi giuristi e da specialisti del diritto applicato ad internet (vedi il dossier di Interlex.it), che avevano messo in luce i pericoli di un testo frettoloso che premia gli ostruzionismi della corporazione della stampa a danno della libertà di espressione su internet.

A finire nel mirino è stato soprattutto, ma non solo, quanto disposto dall'articolo 1 della legge, un articolo che "tira dentro tutti" e che crea una cappa regolamentatrice contro la quale gli utenti e i siti italiani si sono schierati con forza.

Nel recentissimo passato, perplessità sulla nuova legge erano state espresse proprio dal ministro delle Comunicazioni Gasparri, dal quale in molti si attendono in tempi rapidi o rapidissimi una risposta efficace alle richieste degli utenti internet che, mai come su questo fronte, si son fatti "comunità".
TAG: censura
36 Commenti alla Notizia Editoria/ Consegnata la Petizione
Ordina
  • Oggi è il 1 Novembre 2001... quanto ancora si dovrà aspettare prima di ottenere dei risultati? come mai il parlamento e le camere ancora non si sono consultate?

    insabbiamento coatto?

    se qualcuno sà qualcosa lo faccia sapere.

    Cgun
    non+autenticato
  • che speranze ci sono che questa legge venga abrogata?
    non+autenticato


  • Se il buongiorno si vede dal mattino...poche!!!!
    non+autenticato
  • Più o meno le speranze che la stupidità si estingua prima della razza umana.



    non+autenticato
  • Uno che usa regolarmente le sue 3 (scusate, ora sono 5) televisioni per delegittimare chi la pensa diversamente (leggi: chi rema contro), puo' essere per la liberta' di espressione, specialmente poi quando questa tocca interessi economici di gruppi vari???

    Ma dai, un po' di realismo per favore!
    Forse da adulti si dovrebbe smettere di credere alle favole.

    Giorgio
    non+autenticato
  • ma cerca di essere serio tu piuttosto...
    li ascolti mai i telagiornali?? e dico "ascolti", non guardi, perchè c'è una sottile ma definitiva differenza... come tra chi legge i fumetti e chi guarda solo le figure...
    se secondo te i canali Rai, canale 5 e italia 1 fanno propaganda per il berlusca allora probabilmente siamo nella vecchia Unione Sovietica (o nel Reich... come preferisci) e non ce ne siamo resi conto...
    potrei capire se avessi nominato Fede e rete4... ma gli altri, per piacere....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eidolon
    ]zac[
    > italia 1 fanno propaganda .....
    ]zac[

    Ehm .... e' un po' che non vedo i tg di italia 1, ma ai tempi di liquori (scusassero il sarcasmo) e fatti e misfatti c'era un certo aziendalismo marcato ...
    non+autenticato
  • hai ragione... ai tempi...
    ora liQuoriOcchiolino non c'è più...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Giorgio
    > Uno che usa regolarmente le sue 3 (scusate,
    > ora sono 5) televisioni per delegittimare
    > chi la pensa diversamente (leggi: chi rema
    > contro),

    Bhe posso citarti una frase pronuciata da Mentana
    ad una trasmissione su rai tre dove conduceva quella bella personcina del Chiambretti:
    alla domanda perche sei andato a lavorare per il nemico e non sei rimasto in rai?
    Risposta: Perche a canale 5 sono libero di fare informazione senza pressioni politiche..

    meditate gente....

    > Ma dai, un po' di realismo per favore!
    > Forse da adulti si dovrebbe smettere di
    > credere alle favole.
    E poi visto che tu sei dotato di intelligenza superiore e il resto degli italiani sono solo dei buzzurri che si lasciano abbindolare dalle reti TV, perche non ci proponi una soluzione "realistica" alla faccenda senza stare li a criticare e a denigrare avversari come orami ci ha abituato una certa fazione politica???

    Sinceramente tra le due non so chi sia peggio...

    non+autenticato
  • - Scritto da: sconsolato
    >
    >
    > - Scritto da: Giorgio
    > > Uno che usa regolarmente le sue 3
    > (scusate,
    > > ora sono 5) televisioni per delegittimare
    > > chi la pensa diversamente (leggi: chi rema
    > > contro),
    >
    > Bhe posso citarti una frase pronuciata da
    > Mentana
    > ad una trasmissione su rai tre dove
    > conduceva quella bella personcina del
    > Chiambretti:
    > alla domanda perche sei andato a lavorare
    > per il nemico e non sei rimasto in rai?
    > Risposta: Perche a canale 5 sono libero di
    > fare informazione senza pressioni
    > politiche..

    AH BEH! SE ALLORA LO DICE MENTANA CHE FIN DA PICCOLO LECCAVA IL CULO ALLA NONNA PER AVERE UNA CARAMELLA, POSSIAMO STARE TRANQUILLI.

    >
    > meditate gente....

    Medita medita...

    >    
    > > Ma dai, un po' di realismo per favore!
    > > Forse da adulti si dovrebbe smettere di
    > > credere alle favole.
    > E poi visto che tu sei dotato di
    > intelligenza superiore e il resto degli
    > italiani sono solo dei buzzurri che si
    > lasciano abbindolare dalle reti TV, perche
    > non ci proponi una soluzione "realistica"
    > alla faccenda senza stare li a criticare e a
    > denigrare avversari come orami ci ha
    > abituato una certa fazione politica???
    >
    > Sinceramente tra le due non so chi sia
    > peggio...
    >

    Fanno schifo tutte e due, sia Rai che Mediaset. la solita squadrona di venduti, sono finiti i bei tempi dove nel TG3 facevano informazione solo giornalisti con le palle!
    non+autenticato
  • Eccoci ad una nuova puntata..............
    non+autenticato

  • Quanta bella roba si trova con motori di ricerca e linkettini, e newsgroup?
    Molta roba più utile ed interessante che non nei siti www.nomefigo.com, sicuramente.

    Spesso uno mette in piedi anche solo una pagina... perché era quello che voleva dire.
    Se non ha altro da dire, non dice.
    Semplice, logico.
    Ma quello che ha detto SERVE, è UTILE.

    Basta fare le cose senza fare tanto casino.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cristina
    >
    > Spesso uno mette in piedi anche solo una
    > pagina... perché era quello che voleva dire.
    > Se non ha altro da dire, non dice.
    > Semplice, logico.

    tipo, che so, http://olografix.org/groucho ?Occhiolino

    > Basta fare le cose senza fare tanto casino.

    eh, magari!Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cristina
    >
    > Quanta bella roba si trova con motori di
    > ricerca e linkettini, e newsgroup?
    > Molta roba più utile ed interessante che non
    > nei siti www.nomefigo.com, sicuramente.
    >
    > Spesso uno mette in piedi anche solo una
    > pagina... perché era quello che voleva dire.
    > Se non ha altro da dire, non dice.
    > Semplice, logico.
    > Ma quello che ha detto SERVE, è UTILE.
    >
    > Basta fare le cose senza fare tanto casino.

    Forse non ho capito il tenore del tuo thread, ma ti ricordo che la legge sull'editoria è fatta proprio per agevolare i nomifichi.com e fare in modo ache quello che SERVE sia più difficile da pubblicare.

    Con massima simpatia
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)