WinXP è sicuro, lo dicono i tool di Gibson

I tool di sicurezza dell'esperto che aveva tuonato contro WindowsXP promuovono il nuovo sistema operativo Microsoft

Web - Windows XP risulta uno strumento sicuro e affidabile stando alle procedure di testing messe in rete da Steve Gibson, l'esperto di sicurezza che nei mesi scorsi aveva duramente attaccato proprio il nuovo sistema operativo Microsoft.

Il celebre test di sicurezza posto su internet dalla Gibson Research Corporation, noto come Shields Up!, promuove infatti a pieni voti il nuovo sistema operativo Microsoft. E questo nonostante il fatto che proprio sulla home page del test Gibson abbia fatto scrivere: "Salve, senza che tu lo sappia o lo abbia autorizzato, la tecnologia Windows che connette ora il tuo computer ad Internet potrebbe offrire una parte o la totalità dei dati del computer, proprio in questo momento, a tutto il mondo!"

Frasi ad effetto quelle di Gibson, dure come quelle che proprio l'esperto all'inizio dello scorso giugno pronunciò contro Windows. Gibson aveva attaccato Microsoft per aver scelto di inserire in un sistema operativo destinato anche all'utenza consumer meno esperta, una serie di "feature" che secondo Gibson vanno gestite solo da esperti, altrimenti rischiano di trasformare il computer dell'utente in un possibile strumento per attacchi via internet gestiti da remoto da cracker senza scrupoli: "Quando queste macchine potenti e insicure con WindowsXP saranno connesse ad Internet, ci troveremo di fronte ad una escalation di terrorismo che non abbiamo mai visto prima".
Alle accuse di Gibson aveva risposto nei giorni seguenti proprio Microsoft, secondo cui "il vero problema è se l'aggressore abbia o meno la possibilità di far girare del codice proprio sul computer di un altro utente. Come i virus, i codici troiani e altri codici, un programma zombie può girare solo se l'aggressore lo può installare e far partire". Microsoft sosteneva all'epoca che, grazie a firewall e procedure di sicurezza, avrebbe reso WindowsXP il sistema operativo più sicuro.

Ora, dinanzi ai test di Gibson le impostazioni di default di WinXP escono vittoriose. Si attende, a questo punto, la replica di Gibson, ritenuto da molti un "guru" della sicurezza informatica.
TAG: sicurezza
119 Commenti alla Notizia WinXP è sicuro, lo dicono i tool di Gibson
Ordina
  • Si....ora puoi fare (quasi) quello che gli utenti Apple fanno gia' da da due anni.
    Complimenti a Microsoft che come sempre arriva per prima, grande societa' che innova.....ma va dar via le ciapet...
    non+autenticato
  • E cioe' cosa?
    Multitasking? Desktop Sharing? Firewall?
    Cosa??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex
    > E cioe' cosa?
    > Multitasking? Desktop Sharing? Firewall?
    > Cosa??

    #include <stdio.h>
    int main(void)
    {
       while (1)
         printf("\t\t\b\b\b\b\b\b");
       return 0;
    }

    Crashare !!!
    non+autenticato
  • Parlo da ex Mac-ista.

    Se fossi in te starei zittino su questo argomento.

    Sarà pure vero che il plug&play per le fotocamere c'era già in Mac, ma quando nel 1999 mi sono rimesso alla tastiera di un Mac dopo 7 anni di utilizzo di Windows ho avuto modo di constatare con mano gli enormi passi avanti che Windows aveva fatto e che Mac non aveva fatto.

    Una su tutte: il multitasking. Perfino un SO ormai pensionato da tempo come Windows 95 ce l'aveva. Mac l'ha scoperto solo con Mac OS X. E adesso vuoi fare pure il superiore. Un po' di umile obiettività ci vorrebbe.


    - Scritto da: filippo
    > Si....ora puoi fare (quasi) quello che gli
    > utenti Apple fanno gia' da da due anni.
    > Complimenti a Microsoft che come sempre
    > arriva per prima, grande societa' che
    > innova.....ma va dar via le ciapet...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Parlo da ex Mac-ista.
    >
    > Se fossi in te starei zittino su questo
    > argomento.
    >
    > Sarà pure vero che il plug&play per le
    > fotocamere c'era già in Mac, ma quando nel
    > 1999 mi sono rimesso alla tastiera di un Mac
    > dopo 7 anni di utilizzo di Windows ho avuto
    > modo di constatare con mano gli enormi passi
    > avanti che Windows aveva fatto e che Mac non
    > aveva fatto.
    >
    > Una su tutte: il multitasking. Perfino un SO
    > ormai pensionato da tempo come Windows 95 ce
    > l'aveva. Mac l'ha scoperto solo con Mac OS
    > X. E adesso vuoi fare pure il superiore. Un
    > po' di umile obiettività ci vorrebbe.
    >
    >
    E io ti parlo da ex utente Windows: mi riferivo in particolare alla pubblicita' alla TV di Win XP.
    ....... Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: XP


    Non è l'esempio che avrei fatto io.
    Specialmente guardando l'attuale classifica della serie A di calcio.
    non+autenticato
  • Beh, Gibson forse all'inizio è stato come un calcio nelle p@lle a Microsozz (quindi l'esempio ci sta), forse ora ha ammorbidito il colpo xke:

    1)si è reso conto di essere un gran lamerozzone
    2)Zio Bill ha comprato il suo consensoOcchiolino
    3)è lunaticoCon la lingua fuori

    - Scritto da: Salkaner

    > Non è l'esempio che avrei fatto io.
    > Specialmente guardando l'attuale classifica
    > della serie A di calcio.
    non+autenticato
  • Qualcuno disse: "I soldi fanno andare l'acqua verso l'alto".
    Figuriamoci cosa possono aver fatto i soldi per dire che Win è sicuro!!!
    Ma ancora non ha capito la gente che non è solo il sistema operativo che rende sicuro un Pc, ma anche le conoscenze di chi lo usa, i programmi che sono installati ed i servizi attivi???
    E' inutile avere un mega sistema operativo se poi l'utente fa i "pastrocchi"...
    non+autenticato
  • Gibson non aveva detto che winxp era vulnerabile ad attacchi, diceva che era sbagliato il fatto che winxp supportasse i socket driver del TCP in modalità raw, ovvero che fosse possibile spoofare pacchetti, costruire pacchetti personalizzati o cose simili, perchè essendo così chiunque avrebbe potuto fare ciò che fino ad ora si poteva fare solo da linux (da utente root) oppure usando driver strani e fatti a mano del tcp per le versioni vecchie di windows.
    Negli ultimi 2 casi la cosa era abbastanza difficile (per l'utente medio) e Gibson diceva che se una cosa è difficile da fare è un buon deterrente, riduce il numero di reati; invece ora che si poteva fare normalmente da XP tutti i ragazzini annoiati di 12 anni si sarebbero messi a spoofare pacchetti e a combinare disastri mostruosi.
    non+autenticato
  • Finalemnte qualcuno che capisce qualcosa!

    Pieno supporto a questa risposta!
    non+autenticato


  • - Scritto da: z3n
    > Gibson non aveva detto che winxp era
    > vulnerabile ad attacchi, diceva che era
    > sbagliato il fatto che winxp supportasse i
    > socket driver del TCP in modalità raw,
    > ovvero che fosse possibile spoofare
    > pacchetti, costruire pacchetti
    > personalizzati o cose simili, perchè essendo
    > così chiunque avrebbe potuto fare ciò che
    > fino ad ora si poteva fare solo da linux (da
    > utente root) oppure usando driver strani e
    > fatti a mano del tcp per le versioni vecchie
    > di windows.

    Peccato che il titolo della notizia fosse:

    "Gibson: WindowsXP è un pericolo per Internet".
    non+autenticato
  • .... un test mekkanizzato e' un test mekkanizzato.
    un hacker vero e' una altra storia.
    come diceva quallcuno, e' il minimo che xp non venga colpito da attacchi "vekki".
    la bravura di un hacker sta proprio nel trovare problemi nouvi.
    non necessariamente un sistema che non possiede vekki baki e' un buon sistema, specie se ne toglie 3 per aggiungerne 2125....
    un programma non puo' ancora sostituire un uomo. un pirata disassembla, ha intuizione, spirito di iniziativa, possiede risorse piu' grandi di un programma(o piu' di quante un programma possa trovarne per bukare o prevenire un buko o monitorizzare un buko, quale che sia il programma.)questo non lo dico io, basta avere qualche conoscenza di informatica teorica.ne , per le stesse ragioni, si puo' dire che un programma e' sicuro, perche' questo problema non e' risolubile.solo trovando un bako si sa che esiste, altrimenti no. lo stesso che e' valso per crackare il des: ha resistito a molti attacchi, e tutti lo consideravano meglio di idea perche' era piu' vekkio e aveva quindi fatto gavetta di attakki.eppure, alla fine sono bastate un po di inventiva e qualche decina di migliaia di dollari, cosa che qualsiasi azienda si puo' permettere.non si puo' dire mai se un sistema e' sicuro: PUO' ESSERE RELATIVAMENTE SICURO, RELATIVAMENTE ALLA COMPETENZA DELLA GENTE CHE FA GLI ATTAKKI, IL TEMPO PER CUI VENGONO PERPETRATI E IL NUMERO DI PERSONE CHE LO TENTANO, PIU' UNA NON TRASCORABILE QUANTITA' DI FONDI(SKIENA).sta di fatto che in media e' piu' facile riuscire in un attacco, ke metterci una barriera: questo percke' un attakko si fa senza compromessi, ma un sistema di elaborazione ha dei compromessi, che sono la sua efficienza ecc ecc. i sistema quindi deve trovare un mezzo tra sicurezza e usabilita'.
    windows di compromessi ne ha sempre avuti tanti. io non mi metto ad analizzare oltre, ma sicuramente se tutte le premesse sopra riportate sono vere, allora la faccenda di gibson e' assolutamente traskurabile come valore intrinseco. a limite puo' dimostrare che un programma di sua libera iniziativa(almeno un programma di gibson) non puo' spakkare xp, ne un utente non malizioso.grazie tante.
    non+autenticato
  • > .... un test mekkanizzato e' un test
    > mekkanizzato.
    vorrei vedere quello che si mette a mappare una classe c a mano...

    comunque sono d'accordo col resto...
    non+autenticato
  • - Scritto da: blah
    > > .... un test mekkanizzato e' un test
    > > mekkanizzato.
    > vorrei vedere quello che si mette a mappare
    > una classe c a mano...

    Vorrai dire una classe K !
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ottav(i)o Nano
    > - Scritto da: blah
    > > > .... un test mekkanizzato e' un test
    > > > mekkanizzato.
    > > vorrei vedere quello che si mette a
    > mappare
    > > una classe c a mano...
    >
    > Vorrai dire una classe K !

    hahahaha stupenda!
    Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)