Min. Ambiente, sito accessibile?

Lo afferma una nota appena rilasciata dal Ministero. Sito in standard WAI

Roma - Prosegue il lavoro di evoluzione dei siti delle Istituzioni e della Pubblica Amministrazione nella direzione dell'Accessibilità Web. Il ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio ha annunciato l'attivazione sul proprio sito di una sezione pienamente accessibile che risponde agli standard WAI (Web Accessibily Initiative).

All'interno della sezione sono disponibili le pagine relative alle notizie in Primo Piano, all'Organigramma, al Ministro, ai Settori di azione e ai Comunicati stampa. "Anche le persone con disabilità - si legge in una nota - potranno consultare con facilità le pagine Web del ministero"

Per visitare la nuova sezione clicca qui.
TAG: italia
8 Commenti alla Notizia Min. Ambiente, sito accessibile?
Ordina
  • Bellissimo annuncio, ho provato ad andarci ed:
    ==================================
    La versione attuale del sito www.minambiente.it
    non è supportata dal vostro browser.
    Vi preghiamo di scusarci per il disservizio.
    ==================================

    Ok e' vero non uso IE ne NS ma un umile konqueror che comunque e' il browser IE like di una noto desktop per unix.
    Vorrei sapere chi e' il furbo che ha fatto una discriminazione del genere, non voglio fare l'intellettuale snob o portare parellismi idioti ma per me e' come se non mi avessero fatto entrare dentro un ufficio discrimandomi e trovo allucinante la presenza di una pagina come http://www.minambiente.it/ferma.htm in un servizio pubblico.
    Non sono un novellino al web diciamo che sono uno dei tanti che utilizzava notepad e netscape 2 per scrivere l'html e sinceramente non capisco quali sia l'utilita' di una pagina del genere, se il mio browser non lo supporta perche' non farmi vedere la pagina mal disegnata invece di ghettizzarmi su una pagina senza via d'uscita anche se con molte scuse ?

    l' HTML e' nato per essere indipendente dal browser e quindi sinceramente non capisco questo atteggiamento mi viene quasi il sospetto che chi ha sviluppato queste pagine sia un pivellino che non ha capito l'essenza dell' HTML oppure non aveva bene in mente il concetto che non stava facendo msn.com ma un sito che deve avere la totale accessibilita' (sinceramente sui vari siti dei .gov americani o sui vari .fr o .de non mi e' mai capitata una cosa del genere) da parte di tutti i cittadini italiani.

    Si stava meglio quando non c'erano tutte queste tecnologie "vaporware".

       Bye,
            M Mdx4
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mdx4
    > Bellissimo annuncio, ho provato ad andarci
    > ed:
    > ==================================
    >   La versione attuale del sito
    > www.minambiente.it
    >   non è supportata dal vostro browser.
    >   Vi preghiamo di scusarci per il
    > disservizio.
    > ==================================
    >
    > Ok e' vero non uso IE ne NS ma un umile
    > konqueror che comunque e' il browser IE like
    > di una noto desktop per unix.
    > Vorrei sapere chi e' il furbo che ha fatto
    > una discriminazione del genere, non voglio
    > fare l'intellettuale snob o portare
    > parellismi idioti ma per me e' come se non
    > mi avessero fatto entrare dentro un ufficio
    > discrimandomi e trovo allucinante la
    > presenza di una pagina come
    > http://www.minambiente.it/ferma.htm in un
    > servizio pubblico.
    > Non sono un novellino al web diciamo che
    > sono uno dei tanti che utilizzava notepad e
    > netscape 2 per scrivere l'html e
    > sinceramente non capisco quali sia
    > l'utilita' di una pagina del genere, se il
    > mio browser non lo supporta perche' non
    > farmi vedere la pagina mal disegnata invece
    > di ghettizzarmi su una pagina senza via
    > d'uscita anche se con molte scuse ?
    >
    > l' HTML e' nato per essere indipendente dal
    > browser e quindi sinceramente non capisco
    > questo atteggiamento mi viene quasi il
    > sospetto che chi ha sviluppato queste pagine
    > sia un pivellino che non ha capito l'essenza
    > dell' HTML oppure non aveva bene in mente il
    > concetto che non stava facendo msn.com ma un
    > sito che deve avere la totale accessibilita'
    > (sinceramente sui vari siti dei .gov
    > americani o sui vari .fr o .de non mi e' mai
    > capitata una cosa del genere) da parte di
    > tutti i cittadini italiani.
    >
    > Si stava meglio quando non c'erano tutte
    > queste tecnologie "vaporware".
    >
    >     Bye,
    >         M Mdx4

    Scusa, non ho konqueror ma mi risulta abbia le migliori implementazioni dei vari standard. E dell'html, non sarai rimasto al 2? Ti consiglierei un'aggiornatina, cercando di escludere flash e javascript (beh, non è proprio inutile, ma come viene utilizzato dalla maggior parte fa tappare il naso); avresti una bella soddisfazione a vedere come si sono evoluti html e derivati, se credi in quello che hai detto.
    E' assai difficile purtroppo trovare delle pagine corrette. Persino sul sito del w3c erano in transitional html fino a poco tempo fa... ;((
    non+autenticato
  • No, ho controllato e mozilla resta il migliore.
    non+autenticato
  • Praticamente visitando il sito si scopre con grande(?) sorpresa che dietro il nuovo acronimo non si nasconde altro che il buon vecchio plain HTML, no GIF, no Flash, no Java, no pappardelle varie..
    magari qualche furbacchione ha pure brevettato 'sto WAI Occhiolino
    non+autenticato
  • hahahhaahaha
    Potevano scriverci Lynx compliant.
    Anzi,nemmeno...ci sono troppi javascript e css in giroOcchiolino
    non+autenticato
  • > ...dietro il nuovo
    > acronimo non si nasconde altro che il buon
    > vecchio plain HTML, no GIF, no Flash, no
    > Java, no pappardelle varie..
    > magari qualche furbacchione ha pure
    > brevettato 'sto WAI Occhiolino

    Già, così come i soliti furbacchioni dovrebbero capire che lo standard annunciato non serve a garantire un sito bello, alla moda, ecc ecc ecc, quanto un sito 'accessibile' a tutti, anche per chi ha un browser solo testo. Non è necessario invece essere dei furbacchioni per ricordare che i non vedenti in genere navigano sul web con un browser solo testo e un sintetizzatore vocale che legge il testo scaricato, oppure una barra Braille che permette di leggere lo schermo riga per riga, e che tutte queste 'belle' cose non digeriscono gran ché le immagini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: DPY
    > browser solo testo. Non è necessario invece
    > essere dei furbacchioni per ricordare che i
    > non vedenti in genere navigano sul web con
    > un browser solo testo e un sintetizzatore
    > vocale che legge il testo scaricato, oppure
    > una barra Braille che permette di leggere lo
    > schermo riga per riga, e che tutte queste
    > 'belle' cose non digeriscono gran ché le
    > immagini.

    Opera è consigliato per i disabili ed i non vedenti, perchè compatibile con le tecnologie chiamate in causa per queste esigenze.

    Per maggiori informazioni:
    http://www.opera.com/opera5/special.html

    Saluti
    non+autenticato
  • Nemmeno il sito alternativo è conforme al WAI (meglio, alle WCAG -Web Content Accessibilty Guidelines-, WAI è solo l'idea che le racchiude).
    Per avere un sito accessibile (quindi anche conforme alle wcag) non serve eliminare immagini, flash e oggetti vari e TANTO CHE MENO il css -sul javascript ho qualche dubbio, male non fa ma
    non si deve basare il sito su di esso-. Anzi, non si devono realizzare due siti separati, per avere pagine accessibili basta commentare gli oggetti, creare più style sheets alternativi, specificare il più possibile e magari inserire un po di aural stile sheet (che indica una corretta e migliore lettura audio); basta rispettare le specifiche.

    Peccato che l'unico editor wysiwyg a farlo sia Amaya (ftp://ftp.w3.org/pub/amaya/amaya-Windows95-5.2a.ex...), ma i migliori e più sicuri restano sempre gli ASCII editor. Di certo comunque non MS visual studio 6 (usato per il sito)!

    ---------------------

    Nemmeno il sito alternativo è conforme al [ABBR title="Web Accessibility Initiave" style="color: #FF6633"]WAI[/ABBR] (meglio, alle [ABBR title="Web Content Accessibilty Guidelines" style="color: #FF6633"]WCAG[/ABBR], [ABBR title="Web Accessibility Initiave" style="color: #FF6633"]WAI[/ABBR] è solo l'idea che le racchiude).
    Per avere un sito accessibile (quindi anche conforme alle [ABBR title="Web Content Accessibilty Guidelines" style="color: #FF6633"]WCAG[/ABBR]) non serve eliminare immagini, flash e oggetti vari e TANTO CHE MENO il [ABBR title="cascading style sheet" style="color: #FF6633"]css[/ABBR] -sul javascript ho qualche dubbio, male non fa ma
    non si deve basare il sito su di esso-. Anzi, non si devono realizzare due siti separati, per avere pagine accessibili basta commentare gli oggetti, creare più style sheets alternativi, specificare il più possibile e magari inserire un po di aural stile sheet (che indica una corretta e migliore lettura audio); basta rispettare le specifiche.

    Peccato che l'unico editor [ABBR title="what you see is what you get"]wysiwyg[/ABBR] a farlo sia Amaya ( ftp://ftp.w3.org/pub/amaya/amaya-Windows95-5.2a.ex... ), ma i migliori e più sicuri restano sempre gli ASCII editor. Di certo comunque non visual studio 6 (usato per il sito)!
    non+autenticato