In Arizona gli spioni dello/nello stato

I dipendenti della Pubblica amministrazione dello stato americano saranno sorvegliati da sistemi-filtro

Phoenix (USA) - Una prima anticipazione era stata fornita qualche tempo fa, ma ora arriva la conferma: i dipendenti della Pubblica Amministrazione in Arizona dovranno rassegnarsi ad essere "spiati" da software-filtro speciale pensato per monitorare l'uso che della rete viene fatto dagli impiegati.

La tecnologia che verrà adoperata dallo "State of Arizona" nei propri uffici è quella di Websense, compagnia hi-tech specializzata nella fornitura di sistemi di monitoraggio alle autorità governative statunitensi. Websense è anche uno dei maggiori fornitori di software di monitoraggio e filtering per le grandi corporation statunitensi. L'impianto che è stato commissionato dall'Arizona a Websense consente di verificare l'uso della rete di 200mila impiegati.

A quanto pare Websense ha ora la possibilità di proporre gli stessi sistemi anche alle autorità locali dell'Arizona, contee in primis, che vogliano tenere sotto controllo il "consumo di banda" o quanto sia "appropriato" l'uso della rete da parte dei propri dipendenti.
In particolare, il dirigente che dispone dell'accesso al sistema di controllo viene messo nelle condizioni di impedire la visualizzazione di siti inseriti in una sorta di "lista nera" e può anche consentire o impedire l'uso della rete ad utenti singoli o gruppi in determinati momenti, come riunioni e via dicendo.
TAG: mondo
5 Commenti alla Notizia In Arizona gli spioni dello/nello stato
Ordina
  • il fatto è questo: non tutti hanno questi strumenti e quindi non esiste una "massa" che può ribellarsi.

    In fondo è come controllare a quale preciso numero telefoni e registrare la conversazione.

    Questo non si può fare, ed è chiaro per tutti, o sbaglio? (forse sbaglio, ditemelo!)

    Se non succede anche con INternet è perché non c'è nessuno che si ribella!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cavallo Goloso
    > il fatto è questo: non tutti hanno questi
    > strumenti e quindi non esiste una "massa"
    > che può ribellarsi.

    Scusa non capisco questa frase, lo hai letto l'articolo?? si parla di controllo o vietare determinati servizi internet ma in comp al lavoro!! non al tuo di casa...io personalmente sono daccordo ...lavoro x un impresa informatica....e non è una sola ditta ogni tanto che c chiede come bloccare determinati usi di internet da parte dei loro dipendenti...bensì sono parekkie anke in Italia te lo assicuro. I casi di uso personale e improprio, da parte di dipendenti, di internet al lavoro ha delle quantità spropositate proprio nel nostro paese. Io non dico ke ti è vietato vedere la tua mail a lavoro ogni tanto x carità....ma non puoi usare quel computer e quella rete come se fosse tua arrivando a scaricare dal lavoro musiche, video, file grandi mb e mb...interi cd...insomma un'azienda ha una cdn/cda o una hdsl..pagando milioni all'anno?? no al mese!! x quel tipo di connessione e tu credi ke sia lecito usarlo x propri scopi?!?...sono a favore della libertà dell'uso di internet, ma non dello scrocco di internet a spese altrui, fino a prova contraria qualsiasi azienda ti paga x il tuo lavoro...non ti paga x un uso personale della sua rete!!

    >
    > In fondo è come controllare a quale preciso
    > numero telefoni e registrare la
    > conversazione.

    Mah non proprio nel senso se tu da lavoro fai una telefonata a casa va bene...ma non è ke stai al telefono al lavoro 2 ore parlando con la tua ragazza o con i tuoi genitori...non lo faresti, anke tu capisci ke c'è un limite in tutto. Idem x l'uso di internet al lavoro.

    Cmq io penso ke tu non abbia letto bene l'articolo....ti sei fermato a "monitorizzazione della rete.." e sei partito in quinta....leggi anke oltre "..della rete al lavoro, in impieghi".

    Bye
    non+autenticato
  • come ho fatto io a scuola ho crakkato il prog di merda ke mi impediva di andare su certi siti ecc ecc
    ho crashato il prog poi l'ho disistalato
    e tolto dal system.ini
    ecc
    uno smanettone glie lo mette al culoSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: StaCepp4
    > come ho fatto io a scuola ho crakkato il
    > prog di merda ke mi impediva di andare su
    > certi siti ecc ecc
    > ho crashato il prog poi l'ho disistalato
    > e tolto dal system.ini
    > ecc
    > uno smanettone glie lo mette al culoSorride

    I programmi ke tu dici non funzionano come Websense te lo assicuro (questo lavora direttamente sul server ke farà poi anke da router x i dati uscenti/entranti x internet). Spero x te ke dopo ke hai disattivato tale prg poi, dopo aver fatto i tuoi comodi, tu lo abbia riattivato...in quanto se nn lo hai fatto e l'admin se ne rende conto (ok nelle scuole se medie o superiori non se ne rendono conto) e soprattutto se ci sono log (se non hai modificato l'orario e data prima di modificare quei file sarà ancora + felice l'adminSorride ) nel sistema e arriva, facendo due calcoli semplici, a capire quale classe e quindi alunno c'era a quell'ora...beh si farà due risate lui al posto tuoSorride
    non+autenticato
  • > I programmi ke tu dici non funzionano come
    > Websense te lo assicuro (questo lavora
    > direttamente sul server ke farà poi anke da
    > router x i dati uscenti/entranti x
    > internet).
    impari a configurare i router...mica e cosi difficile...
    ;-0)


    non+autenticato