Gates: il PC è morto. Viva il Tablet!

Billy ammette che l'evoluzione che ha portato al PC di oggi è stata fin troppo lenta: c'è bisogno di una svolta. All'orizzonte nuovi dispositivi portatili e nuovo software per una nuova epoca guidata dalla tecnologia

Gates: il PC è morto. Viva il Tablet!Las Vegas (USA) - "È vero, il PC non lavora granché bene" - ha placidamente ammesso Bill Gates durante la cerimonia d'apertura della manifestazione Comdex di Las Vegas. Detta dal vecchio Bill, che da quasi vent'anni guida il mercato dei PC rappresentando la torta più grossa del "duopolio" Wintel, tale affermazione suona quasi come un'ammissione di colpa, una colpa che Gates sembra voler ammendare annunciando che l'era dei PC sta per giungere ad una svolta cruciale tutta in positivo: una svolta che porta - "naturalmente" - la firma di Microsoft.

Gates ha promesso, nei prossimi anni, di migliorare la tecnologia legata ai PC in modo che gli utenti possano finalmente focalizzarsi su quello che vogliono fare piuttosto che sul modo e sui mezzi. "E al migliorare della tecnologia - assicura Gates - migliorerà anche la situazione economica del mercato IT".

"È troppo difficile da gestire" - ha riconosciuto Gates riferendosi ad un PC odierno. "Ma nel prossimo futuro faremo in modo che sia molto più facile di oggi", un obiettivo che il boss di Microsoft conta di raggiungere risolvendo tutti quei problemi che affliggono oggi la piattaforma PC, come il crashing dei programmi e la difficoltà di utilizzarla in modo avanzato.
Gates, che ancora una volta si erge a paladino non soltanto dello sviluppo del software ma anche di quello dell'hardware - come a far capire che oggi non sono più i dispositivi hardware a guidare lo sviluppo del software ma, al contrario, è il software a guidare le nuove tendenze nell'hardware - ha ottimisticamente affermato che, dopo la crisi industriale del momento, la prossima "decade digitale" sarà fermamente guidata dalla tecnologia.

"Nella prossima decade - ha predetto Gates - potremo offrire miglioramenti nella produttività più che doppi rispetto a quelli da noi forniti negli anni '90".

Parlando più prettamente di Microsoft, Gates si è impegnato a garantire, per il futuro, una più elevata sicurezza contro gli attacchi degli "hacker maliziosi" (evidentemente in Microsoft l'uso della parola cracker suona ostico) e contro i virus informatici, che Gates ha definito una vera e propria piaga.

Il piatto forte del Comdex, che si riallaccia al "futuro del PC secondo Microsoft", è stata però la presentazione del Tablet PC, annunciato un anno fa presso la stessa manifestazione e ieri presentato in "carne ed ossa".
TAG: microsoft
27 Commenti alla Notizia Gates: il PC è morto. Viva il Tablet!
Ordina
  • Esiste una sola soluzione per sistemi semplici da usare ed efficienti: i vt100.Sorride
    non+autenticato
  • ...che il pc è morto e si sviluppa lentamente perchè non esiste nessuna macchina disponibile oggi che fa funzionare velocemente il gioiellino di programmazione che è WinXP?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Phantom Hope
    > ...che il pc è morto e si sviluppa
    > lentamente perchè non esiste nessuna
    > macchina disponibile oggi che fa funzionare
    > velocemente il gioiellino di programmazione
    > che è WinXP?
    Non solo... dice anche:
    "È vero, il PC non lavora granché bene"
    Certo, quando uno ha il winsuck installato...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Blackstorm
    >
    >
    > - Scritto da: Phantom Hope
    > > ...che il pc è morto e si sviluppa
    > > lentamente perchè non esiste nessuna
    > > macchina disponibile oggi che fa
    > funzionare
    > > velocemente il gioiellino di
    > programmazione
    > > che è WinXP?
    > Non solo... dice anche:
    > "È vero, il PC non lavora granché bene"
    > Certo, quando uno ha il winsuck installato...


    Effettivamente il fatto che "il PC non lavora granche' bene" mi sembra la frase migliore di tutto l'articoloSorride))))))))))))))))))))))))))

    non+autenticato


  • - Scritto da: Blackstorm
    >
    >
    > Non solo... dice anche:
    > "È vero, il PC non lavora granché bene"
    > Certo, quando uno ha il winsuck installato...

    Giustamente non agli utenti non basta un Pentium IV per scrivere qualche lettera in word....
    non+autenticato
  • Il Tablet PC è uno strumento che *non* è in grado di rimpiazzare un PC odierno.
    In ogni caso e comunque si voglia rigirare la faccenda.

    Ricordiamoci anche che a Palo Alto ogni persona aveva a disposizione un elevato numero di TabletPC (di svariate dimenstioni) che sostituivano in pratica le finestre di un ambiente grafico "complessivo".

    Forse potrà avere un limitato successo per rimpiazzare i laptop (i desktop non verranno intaccati minimamente: sono troppo comodi) ... ma ci vorrà molto molto tempo ed un appropriato ambiente integrato che possa fornire i vantaggi riscontrati a Palo Alto (ricordiamoci che i laptop odierni, se connessi su una docking base divengono PC desktop a tutti gli effetti ... e che sono in molti che si portano dietro il mouse esterno).

    Ormai è veramente tanto tempo che ho a che fare con il Palm e con i sistemi Win CE (che sono i precursori dei TabletPC).
    La loro unica comodità è che li puoi portare nel taschino ...

    Lo stilo è molto scomodo se raffrontato ad una tastiera ed un mouse (o tavoletta grafica).
    Sfregarlo su un LCD, il quale -oltre a poter essere graffiato (o a essere graffiata la sua protezione)-, distorce leggermente quando fate un po' di pressione e tutto questo non dà all'utente una sensazione confortevole.
    Anche se il riconoscimento caratteri può essere migliorato (rispetto ai Palm e ai Win CE attuali) è comunque richiesta una certa precisione di tracciatura dei caratteri perchè questi vengano riconosciuti.
    Provare per credere.

    I TabletPC, a differenza del PocketPC, non saranno neppure "tascabili" ... che vantaggio oggettivo ci sarà rispetto ai laptop ?
    Solo il fatto che se voglio navigare internet quando sono a letto (si sà: i laptop, in questo caso, tendono a chiudersi) o altre non proprio comuni circostanze lo posso fare più comodamente che con un laptop ?

    Chi utilizza il PC per svariate ore al giorno (non solo programmatori & affini, ma anche chi effettua il proprio lavoro principalmente attraverso questo strumento elaborando informazioni o utilizzandolo come sistema integrato di controllo/azione) può comprarsi un monitor 21" o più grande (più grande è e meglio è), reclinare indietro la sedia/poltrona, sistemare la tastiera, il mouse ed il telefono (se non si ha un sistema di comunicazione vocale integrato) in posizione comoda ed agevole.

    Mai provato ?

    Comodo vero ? Questo non sarà mai non disponibile con i TabletPC, i quali ti obbligano forzatamente a stare chinato sulla scrivania (o sulle ginocchia).

    Inoltre, i TabletPC non sono idonei (vista la loro intrinseca fragilità e delicatezza per l'input) ad essere forniti in gestione a personale di tipo "Task Worker" (come li chiama BG).
    Per questo tipo di personale è molto più indicato un PC indossabile di un qualche tipo(principalmente con interfaccia sonora e riconoscimento vocale): IBM sà sempre molto bene quello che fa.

    Poi queste sono solo le mie opinioni ...
    non+autenticato
  • Ha ragione salva: dai e dai hanno reinventato il Newton, solo che il Newton Os 2.0 qualche anno fa vinse un premio come miglior sistema operativo (nel 97 credo), la versione alleggerita di Windows XP (mi immagino quanto alleggerita, Win CE per fare le stesse cose che PalmOS fa in 1 mega, ne vuole 16...) farà solo più schifo.

    Però che innovazioni: questa è solo una piccola lista di cose che M$ NON ha inventato e NON ha inserito per prima nei propri sistemi operativi.

    1-interfaccia grafica
    2-gestione del suono seria
    3-gestione dei filmati
    4-scripting facilitato
    5-plug & play
    6-supporto SCSI
    7-supporto USB
    8-supporto Firewire
    9-filosofia "Hub digitale" (avete visto MovieMaker? ahahaha)
    10- un SO che funzioni Occhiolino

    La prossima "invenzione" potrebbe essere il copia e incolla...
    non+autenticato
  • Ragazzi, a parte i vostri discorsi (su cui sono d'accordo, sia chiaro), ho avuto tra le mani un tablet per una mezzora, e' veramente una bella cosa!
    Il massimo sarebbe montarci su Linux e una bella Java Virtual Machine!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)