Linux Deploy

Installare un completo sistema GNU/Linux dentro ad Android

Sistema Operativo:LinuxAndroid
Lingua:In italiano
Prezzo:gratuito GNU GPL
Dimensione:11.000 KB
Click:58
Commenti:Leggi | Scrivi (30)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
Smartphone e tablet sono già da alcuni anni abbastanza potenti da eguagliare un normale computer portatile. Ed è probabilmente per questo motivo che ormai le vendite dei notebook si stanno contraendo. Un tablet dotato di tastiera Bluetooth e slot per le SIM card è più facile da trasportare e nel complesso più economico. Può in effetti essere una buona opzione, visto che la quasi totalità delle operazioni che si svolgono ogni giorno vengono ormai effettuate con servizi Web, che quindi non richiedono molto più di un browser. Poi esistono, per il sistema Android, anche delle app che possono sostituire molti programmi desktop. Certo, in alcuni casi specifici il problema rimane: ci sono alcuni software che non hanno corrispettivi veri e propri sul mondo mobile (ad esempio LibreOffice, o GIMP). Non tutti sanno però che si può ovviare a queste mancanze installando un sistema GNU/Linux assieme ad Android, modificando il bootloader affinché consenta l'avvio di entrambi i sistemi con un'app come MultiROM. Ma è un metodo scomodo, perché bisognerebbe ogni volta riavviare il sistema. Non si può lavorare principalmente su Android e poi, solo quando serve, avviare un sistema GNU/Linux col programma di cui abbiamo bisogno dall'interno di Android stesso, come se fosse un'app qualsiasi? Certo che si può, grazie a Linux Deploy. Con questa app è possibile, disponendo dei privilegi di root sul dispositivo, installare in chroot un sistema GNU/Linux completo, da Debian ad Ubuntu, Fedora, Arch e anche Kali. Con tutti i programmi che si desiderano.


L'applicazione si trova con il nome linuxdeploy su Google Play. Richiede pochi permessi e può essere installata rapidamente. Nell'interfaccia, cliccando sul pulsante con le classiche tre linee orizzontali in alto a sinistra, si accede al menu dell'applicazione.


Dalla voce Repository possiamo sceglierne molti, ed è in base a questo che verrà installata una distribuzione oppure un'altra: per esempio, scegliendo debian_arm verranno installati i pacchetti della distribuzione Debian per sistemi ARM. ╚ importante scegliere la corretta architettura: se il tablet o smartphone che si sta usando è ARM non si può scegliere un repository x86.


Tornando alla schermata iniziale, cliccando sul pulsante a forma di freccia rivolta verso il basso si può configurare la propria installazione: le opzioni principali sono ovviamente la scelta della distro e dell'architettura. Ma si può anche impostare un nome utente e una password. Per opzione predefinita, l'utente si chiama android e la password è creata casualmente.


In fondo alla schermata di configurazione della distro è possibile decidere anche di utilizzare un ambiente grafico, cosa che è probabilmente l'opzione preferita da tutti. Si possono scegliere varie opzioni e conviene farlo adesso, perché in seguito diventerebbe più complicato installare altri ambienti desktop.


Nella schermata iniziale si può cliccare ora sul menu in alto a destra, col pulsante a forma di tre punti sovrapposti, e scegliere la voce Installa. La procedura può essere molto lenta, almeno per quanto riguarda il download dell'immagine del sistema, e sarà terminata soltanto quando appare la scritta deploy. A quel punto si può cliccare su Avvia.


Avviato il sistema, apparentemente non succede nulla: si deve ancora accedere al sistema. Prima di tutto, è importante tornare nella schermata di configurazione della distro per controllare nome utente e password, senza i quali non è possibile eseguire il login.


Si può poi installare l'app androidvnc, segnalata su Google Play anche come VNC per Android, firmata da androidVNCteam+antlersoft. In quest'app è necessario indicare l'indirizzo IP del proprio dispositivo (è indicato anche in Linux Deploy, vicino al nome della distro), il nome utente e la password. La porta è sempre 5900.


Cliccando su Connetti ci si collega immediatamente al sistema GNU/Linux avviato sul proprio dispositivo mobile. Ciò che appare è un completo sistema GNU/Linux: se si è scelto Debian, per esempio, è possibile dare un comando come sudo apt-get install aptitude per installare il gestore dei pacchetti aptitude e procedere poi a installare qualsiasi cosa si voglia, da LibreOffice al server Apache.

Luca Tringali
30 Commenti alla Notizia Linux Deploy
Ordina
  • Mah, non capisco il bisogno di fare battaglie con iphone quando nell'articolo si parla di altro!

    Riguardo all'articolo: sarebbe bello sapere che prestazioni ha e quale siano i requisiti hardware per un'esperienza d'uso accettabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gio
    > Mah, non capisco il bisogno di fare battaglie con
    > iphone quando nell'articolo si parla di
    > altro!
    Perché quando non puoi argomentare per incapacità, impreparazione, mancanza di materiale su cui porovare, spocchia ecc. Vengono qui a trolleggiare sperando di portare acqua al loro mulino. Il risultato è che le persone capaci se ne sono andate, sono rimasti tre utenti che cambiano nick per far vedere di aver ascolto ma in realtà si sputacchiano addosso
    non+autenticato
  • infatti le persone capaci sono andati via mentre gli incapaci come te sono rimasti.
    non+autenticato
  • Sapete la differenza tra essere il padrone del proprio device ed esserne invece suddito?

    No?

    Tornate a farvi comandare dall'iphone allora.
  • Il solito commento che non c'entra un razzo con la notizia.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Il solito commento che non c'entra un razzo con
    > la
    > notizia.

    La notizia illustra un modo semplicissimo per avere il totale controllo del proprio device.

    Perche' il mio commento sarebbe OT?
  • perché siccome lui con l'iphon o ipad che sia non lo può fare la cosa gli rosica e non poco. ma la risposta già la sappiamo, da buon applefan se ne uscirà che non ne ha bisogno e non perché non lo può fate
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > perché siccome lui con l'iphon o ipad che sia non
    > lo può fare la cosa gli rosica e non poco.

    Due compresse di Maalox e passa tutto.

    > ma la
    > risposta già la sappiamo, da buon applefan se ne
    > uscirà che non ne ha bisogno e non perché non lo
    > può
    > fate

    Ovviamente.
    Se non si puo' fare, vuol dire che non serve, o e' sbagliato, perche' chi decide per loro cosi' ha deciso.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ...
    > > perché siccome lui con l'iphon o ipad che
    > sia
    > non
    > > lo può fare la cosa gli rosica e non poco.
    >
    > Due compresse di Maalox e passa tutto.
    >
    > > ma la
    > > risposta già la sappiamo, da buon applefan
    > se
    > ne
    > > uscirà che non ne ha bisogno e non perché
    > non
    > lo
    > > può
    > > fate
    >
    > Ovviamente.
    > Se non si puo' fare, vuol dire che non serve, o
    > e' sbagliato, perche' chi decide per loro cosi'
    > ha
    > deciso.

    Infatti si vede negli ambienti di lavoro, e non solo, cosa si usa.
    non+autenticato
  • negli ambienti di lavoro? a parte fare vedere qualche foto non ho mai visto un ipad usato a livello professionale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > negli ambienti di lavoro? a parte fare vedere
    > qualche foto non ho mai visto un ipad usato a
    > livello
    > professionale.

    Basta voler cercare in modo più approfondito.
    non+autenticato
  • no basta vedere coi propri occhi nell'azienda dove lavori che fine fanno gli ipad e nell'azienda dove lavoro io nel mio piano ci sono una settantina di PC di cui nessun imac e ipad solo per fare vedere qualche foto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > no basta vedere coi propri occhi nell'azienda
    > dove lavori che fine fanno gli ipad e
    > nell'azienda dove lavoro io nel mio piano ci sono
    > una settantina di PC di cui nessun imac e ipad
    > solo per fare vedere qualche
    > foto.

    Se nel tuo insignificante piano della tua insignificante azienda ci sono ignoranti, non vuol dire che ci siano anche nel resto del mondo.
    non+autenticato
  • ok abbiamo capito sei il solito trollone.
    dai che se sei stato promosso la mammina ti compra l'ipad
    non+autenticato