Midnight Commander

Un file manager ncurses

Sistema Operativo:Linux
Lingua:In italiano
Prezzo:gratuito GNU GPL
Dimensione:3.200 KB
Click:61
Commenti:Leggi | Scrivi (14)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
Chi lavora spesso con il terminale di GNU/Linux si trova facilmente a dover scorrere il filesystem alla ricerca di vari file da modificare in qualche modo. In un ambiente grafico esistono ovviamente i file manager come Dolphin e Nautilus, che permettono di controllare i file in modo semplice. In un terminale il metodo più rapido è rappresentato dai comandi ls e cd per leggere il contenuto di una cartella ed entrare in un'altra directory. Ma possono essere molto scomodi, se non si sa già bene dove cercare e soprattutto se si devono vedere molte cartelle. Per questo esiste Midnight Commander, un file manager per terminale basato su Ncurses, che offre un'interfaccia simile a quella di un programma grafico ma all'interno di una normale shell Bash, e che può essere utilizzato anche quando si accede ad un sistema tramite SSH, per esempio quando si sta lavorando con un Raspberry Pi. Il programma ha molte opzioni, che uniscono la comodità di un'interfaccia grafica alla potenza della shell, ottenendo un buon compromesso. Uno dei vantaggi meno conosciuti riguarda la possibilità di copiare e rinominare file usando i caratteri Jolly, quindi è per esempio possibile rinominare tutti i file "*.jpeg" in "*.jpg".


Quando si apre Midnight Commander con il comando mc, si ottiene una vista su due schede appaiate: per passare dalla scheda sinistra a quella di destra basta usare il tasto Tab. Ci si può spostare tra i vari file molto intuitivamente usando le frecce ed il tasto Invio. Per accedere ai menu posti in alto basta premere F9.


In qualsiasi momento è possibile tornare alla shell con Ctrl+O. Si tratta di una funzione molto comoda, perché capita spesso di dover eseguire qualche comando mentre si sta lavorando sui file. Premendo nuovamente Ctrl+O si ritorna al file manager. In questo modo è possibile usare mc semplicemente per spostarsi nel filesystem, continuando poi ad usare la shell. In altre parole, invece di usare il comando cd basta premere Ctrl+O e scegliere la nuova cartella con il comodo sistema di visualizzazione di MC.


Su MC è possibile selezionare (o deselezionare) dei file semplicemente passandoci sopra con le frecce e premendo il tasto Ins, che normalmente si trova sul tastierino numerico. Ma è anche possibile usare questi comandi:

+: Seleziona file sulla base di un pattern
\: Deseleziona file sulla base di un pattern
*: Inverte la selezione attuale (oppure seleziona tutto)

Un pattern può essere qualcosa del tipo ME*.txt, che per esempio seleziona tutti i file che iniziano con "ME" e finiscono con l'estensione ".txt".


È anche possibile eseguire ricerche all'interno del filesystem. Basta premere Alt+? per visualizzare la finestra di ricerca. La ricerca può essere molto approfondita: si può specificare la cartella di partenza (se si lascia vuoto verrà usata la cartella attuale), eventuali cartelle da ignorare, e delle opzioni per cercare sia nel nome dei file che nel loro contenuto.


Il file manager offre poi una serie di altri comandi molto utili:

Ctrl+Spazio: Calcola la dimensione della cartella selezionata
Ctrl+x c: Apre una finestra per impostare i permessi di un file (come chmod)
Ctrl+x o: Apre una finestra per impostare il proprietario del file (come chown)
Alt+H: Mostra la cronologia delle ultime cartelle visitate
Alt+h: Mostra la cronologia degli ultimi comandi della shell interna
Ctrl+s: Salta al primo file che corrisponde a un certo pattern

I comandi del tipo Ctrl+x funzionano un po' come su EMACS: prima si preme Ctrl+x, poi si rilasciano i tasti e si preme la lettera del comando specifico (es: c per impostare i permessi del file).


Un'altra funzionalità utile di MC sono i file system virtuali. In altre parole, MC è in grado di visualizzare come parte del filesystem anche ciò che di fatto non lo è. Per esempio, è possibile entrare in un file ZIP come se fosse una normale cartella. Ed è possibile accedere a server FTP con un semplice comando del tipo cd ftp://utente@server.it/. Questo rende MC una valida alternativa ad altri client FTP per terminale, visto che la sua interfaccia è molto semplice e permette di lavorare con i file sul server come se si stesse lavorando in locale.

Luca Tringali
14 Commenti alla Notizia Midnight Commander
Ordina
  • Perché convincere i nuovi utenti che arrivano su Linux che bisogna fare tutto da shell? Questi accuse alle interfacce grafiche di Linux di essere inadeguate lanciate nel corso dell'articolo puzzano di propaganda.

    Se provate Konqueror in modalità file manager troverete un'applicazione gratuita che come usabilità da una pista ad explorer di Windows e windows lo paghi. Con Konqueror l'utente non è limitato a due schede affiancate, con lo split verticale ed orizzontale si possono aprire quante schede si vogliono e controllare contemporaneamente tante directories quante te ne permette lo schermo. La funzione di ricerca dei files c'è e si puo aprire una shell per comandi complessi in ogni momento da ogni directory.

    In più se per navigare su internet si usa un altro browser i bookmarks di konqueror possono essere usati per linkare le directories più usate sul PC funzionalita che è molto utile che su Windows è veramente contorta a meno che non si incasina il desktop con milioni di link a directories e applicazioni, vedo regolarmente colleghi che perdono ore a cercare sul desktop il link che gli serve in quel momento.
    non+autenticato
  • con total commander in windows è piu' semplice di quelle cose che hai detto,e basta quello.
    user_
    1091
  • - Scritto da: user_
    > con total commander in windows è piu' semplice di
    > quelle cose che hai detto,e basta
    > quello.

    Spara meno cazzate
    non+autenticato
  • Total commander non lascia niente a desiderare, non ho capito bene la questione dei link sul browser. A che serve? Sul browser si imposta una sola cartella per il download dei file, così è meno caotico. Poi su total commander sposti i file come vuoi.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 settembre 2017 17.17
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1091
  • - Scritto da: b0addd1f947
    > Perché convincere i nuovi utenti che arrivano su
    > Linux che bisogna fare tutto da shell?

    Perche' si!

    Se preferisci il paradigma clicca clicca, puoi tenerti il bloatware preinstallato.

    Linux singifica innanzitutto che tra sedia e tastiera c'e' il centro di potere e non il problema.
  • - Scritto da: b0addd1f947
    > Perché convincere i nuovi utenti che arrivano su
    > Linux che bisogna fare tutto da shell?
    Perché, come vedi dalla risposta sotto data adal solito, qulacuno potrebbe perdere il potere che suppone d'avere e rendersi conto che in realtà è una mezza caccola
    non+autenticato
  • Esiste anche una compilazione di Midnight Commander anche per il Wpork...
  • Esisteva un precursore del Norton Commander (per brevità NC) quando sul DOS il mouse era una periferica esterna da installare a parte (forse era il DOS 2.0 o 2.2). Tale programma si chiamava 1Touch (se non mi sbaglio). Correggetemi se ho errato..

    Il Midnight Commander è la trascrizione su Linux di NC, di cui ricalca tutte le funzionalità (tasti funzione-compositi a parte); è presente in quasi tutte le distro come programma incluso e facilita moltissimo un sacco di cose. Sempre per Linux, (ma non per tutte le distribuzioni), esiste una valida alternativa dal nome "Krusader" e che usa solo l’interfaccia grafica.

    Posso dire con orgoglio che acquistai NC nella sua ultima edizione (credo la 7..) e poi comprai Windows Commander (era disponibile la versione 3 e rotti).
    Poi la mamma delle “Finestre Maiale” suggerì al signor Ghisler (proprietario di Windows Commander) che avrebbe gradito il NON USO di Windows proprio nel titolo (puro terrorismo informatico!!). Da qui la trasformazione in Total Commander. Ricordo a tale proposito che comprai anche il Lindows 4.0. L'ho appena buttato...

    Total Commander lo uso da allora e mai acquisto fu ripagato tanto a fondo. Ora ho installata la versione 9.0a che uso SEMPRE.
    Esistono sul web alternative assai valide e gratuite (anche se 40/50€ per un programma non mi sembrano eccessivi); tuttavia se si è acquisita una manualità con T.C. cambiare ambiente è leggermente ostico.
    A voi la parola.
    Tauranga
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 settembre 2017 08.36
    -----------------------------------------------------------
  • Concordo al 100% su TC. Mai un acquisto di software si e' ripagato cosi' tanto.

    Tornando a MC purtorppo perde come funzioni rispetto al mitico Dos Navigator. Gli ormai fumosi ricordi dicono che faceva anche il caffe'. Era il migliore per funzionabilita' e usabilita'.

    E cmq il mitico Norton Commander non si puo' dimenticare mai...
    Credo siano stati loro ad "inventare" quel tipo di interfaccia a 2 pannelli.
    non+autenticato
  • Winsozz manco ancora esisteva, e su unix gia' era possibile avere un controllo TOTALE del file system.

    Nessuno di tutti quelli che sono venuti dopo puo' dire di avere inventato qualcosa.

    Qualunque cosa dicano di avere inventato, c'era gia'.
    Ed era open source.
  • Sei sicuro? win commander esisteva 20 anni fa, ora si chiama total commander. Esiste dai tempi di win 3.x
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 settembre 2017 19.32
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1091
  • - Scritto da: user_
    > Sei sicuro? win commander esisteva 20 anni fa,
    > ora si chiama total commander. Esiste dai tempi
    > di win
    > 3.x
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 14 settembre 2017 19.32
    > --------------------------------------------------

    quello e' il norton commander non fare confusione esiste dagli anni 80
    non+autenticato
  • allora il dos navigator del 1991 è ancora + vecchio. ah già il Norton Commander è del 1986
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 settembre 2017 23.23
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1091
  • E nel 1986 windozze non esisteva.
    non+autenticato