Russia, il teatro oscura i telefonini

Al teatro Alexandrinsky non ne possono più di trilli e conversazioni a scena aperta. E oscurano il segnale dei cellulari durante le rappresentazioni

San Pietroburgo - Anche nel più antico "tempio dell'opera" presente in Russia è entrata la tecnologia: nel teatro Alexandrinsky è stato installato un sistema per bloccare la copertura del segnale di telefonia mobile, per non disturbare le rappresentazioni.

L'adozione di questa soluzione si è resa necessaria per i ripetuti episodi in cui, da platea e loggione, si udivano sonorità inequivocabilmente riconducibili a telefoni cellulari. A nulla sono valse le richieste bonarie, verbali e scritte (su cartelli posti nel teatro). E così, come segnala la celebre agenzia di stampa russa Itar-Tass, si è optato per una soluzione più drastica e tecnologica.

"Nonostante la tecnologia sia piuttosto dispendiosa - dichiara Alexander Chepurov, direttore del dipartimento Ricerca Creativa del teatro Alexandrinsky - il nostro teatro ha accettato di sostenerne il costo, per proteggere gli artisti da sorprese spiacevoli".
È accaduto infatti che, durante una rappresentazione teatrale, un attore si fosse interrotto e, rivolgendosi al pubblico, avesse esclamato con sdegno: "Spegnete quello stupido telefono e lasciatemi finire il monologo!". Una situazione che non deve ripetersi, e per la quale i responsabili della gestione del teatro si sono visti costretti a prendere il drastico provvedimento dell'oscuramento forzato attuato tramite phone jammer.

Chissà se giungeranno alla medesima soluzione anche a Londra, metropoli sensibile al problema della suoneria indiscreta. A Parigi la soluzione è già stata applicata, riscuotendo non solo consensi.

D.B.
30 Commenti alla Notizia Russia, il teatro oscura i telefonini
Ordina
  • se non ricordo anche il teatro Hop Altrove di Genova è normalmente schermato per evitare ai cellulari di ricevere
    non+autenticato
  • Quando si sta in luoghi dove le suonerie dei cellulari possono recare disturbo, basta togliere la suoneria e mettere il cell, in modalità silenziosa o riunione che, secondo me risolve il problema del fastidio che in taluni casi , le suonerie causano .Meglio ancora, spegnerli.Circa la misura presa dai responsabili del teatro in questione, ovviamente
    l'approvo. Anche se, non solo nei teatri, le suonerie spesso infastidiscono : mi è capitato diverse volte che, durante cerimonie religiose (S.Messa , funerali, )conferenze etc, si siano avuti come dei...concerti di suonerie. Il che, è veramente insopportabile.
  • ...sono un lavorartore IT, e non un cardiochiururgo, ma il mio lavoro prevede comunque un servizio di reperibilità.

    "quando 'un c'erano i cellulari..." Sorride sarei rimasto a casa. Oggi, ho la possibilità di recarmi (e di lavorare se necassario) dove voglio. Si chiama upgrade della qualità della vita... sic et simpliciter.

    A teatro, al cinema, ma in generale sempre, tendo il cell in tasca con la vibrazione... senza bip o simili. Se mi chiamano, mi alzo e rispondo.

    Come si vede, basta un po' di buon senso per essere reperibile senza rompere al prossimo.
    Se poi c'è bisogno di questi mezzi per impedire lo'utilizzo della tecnologia per una banale questione di educazione il problema è -al solito- "dei soliti ignoranti per i quali ci rimette la maggiornaza delle persone educate".

  • - Scritto da: Hydargos
    > ...sono un lavorartore IT, e non un
    > cardiochiururgo, ma il mio lavoro prevede
    > comunque un servizio di
    > reperibilità.
    >
    > "quando 'un c'erano i cellulari..." Sorride sarei
    > rimasto a casa. Oggi, ho la possibilità di
    > recarmi (e di lavorare se necassario) dove
    > voglio. Si chiama upgrade della qualità della
    > vita... sic et
    > simpliciter.
    >
    > A teatro, al cinema, ma in generale sempre, tendo
    > il cell in tasca con la vibrazione... senza bip o
    > simili. Se mi chiamano, mi alzo e
    > rispondo.
    >
    > Come si vede, basta un po' di buon senso per
    > essere reperibile senza rompere al
    > prossimo.
    > Se poi c'è bisogno di questi mezzi per impedire
    > lo'utilizzo della tecnologia per una banale
    > questione di educazione il problema è -al solito-
    > "dei soliti ignoranti per i quali ci rimette la
    > maggiornaza delle persone
    > educate".

    spero che tu sia pagato un'enormità, perchè se non puoi nemmeno andare a teatro...

    comunque, esiste anche il beeper...
    non+autenticato
  • > Come si vede, basta un po' di buon senso per
    > essere reperibile senza rompere al
    > prossimo.
    > Se poi c'è bisogno di questi mezzi per impedire
    > lo'utilizzo della tecnologia per una banale
    > questione di educazione il problema è -al solito-
    > "dei soliti ignoranti per i quali ci rimette la
    > maggiornaza delle persone
    > educate".

    Può darsi, ma siccome non si possono accontentare come sempre tutti o spegni il cellulare o non vai al teatro, tanto semplice no?
    non+autenticato
  • A quanto pare e' per il momento l'unico paese civile.... A bocca aperta

    Mauro

  • - Scritto da: gomez
    > A quanto pare e' per il momento l'unico paese
    > civile....
    > A bocca aperta
    >
    > Mauro

    Trovati una ragazza russa che non sia tra quelle (poche) che voglia sposare un italiano per trasferirsi qui... (poche, nel senso che però sono quelle più conosciute, ovviamente!)

    Almeno fai il colpaccio!

    P.S. te lo dice uno che ha sposato una ragazza russa.
  • La Russia e' una dittatura orrenda travestita da Paese civile. Vedi alle voci Cecenia, Georgia o diritti civili per i cittadini.

    La nostra enorme imbecillita' e' ben rappresentata dal fatto che dipendiamo interamente dal loro gas per far andare le nostre centrali elettriche quindi per illuminare e riscaldare le nostre case, per cucinare, ed in parte per i trasporti.

    Questa gentaglia (ed i loro degni compari algerini, e gli altri schifosi regimi dei Paesi del Golfo per quanto riguarda il petrolio) tengono in mano il cappio che sta al nostro collo, e noi non facciamo niente per sfilarcelo.

    Quando la Russia decidera' che il suo gas se lo vuol tenere, o lo vuole vendere alla Cina o a qualcun altro, per noi saranno inverni al freddo.
    Funz
    12995
  • che massacrano di botte i presidi perché i loro mocciosi non possono rompere le palle con i loro telefonini. Questo è vivere civile!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > che massacrano di botte i presidi perché i loro
    > mocciosi non possono rompere le palle con i loro
    > telefonini. Questo è vivere
    > civile!

    Infatti andrebbe adottato pure nelle scuole, anche se sono convinto che adottando il sistema meno costoso "ti trovo il telefonino, te lo sequestro e non lo rivedi più" molti mocciosi ragazzini ci penserebbero due volte prima di portarlo a scuola. ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    non+autenticato
  • purtroppo c'è babbo che va a far casino e a denunciare la scuola per aver represso le attitudini comunicative del pargolo.
    :( Arrabbiato
  • Ehm... quello russo è un teatro, non un cinema afflitto dagli stronzetti. Approvo cmq su tutta la linea, nei luoghi di studio e ovunque sia necessaria attenzione e quiete nel rispetto di tutti si dovrebero bandire o inibire i cellulari, escludendo dall'inibizione aree destinate allo scopo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: shevathas
    > purtroppo c'è babbo che va a far casino e a
    > denunciare la scuola per aver represso le
    > attitudini comunicative del
    > pargolo.
    >Triste Arrabbiato

    Lo so, è questo garantismo del caxxo che ci sta portando allo sfacelo, in primis nella scuola....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)