Diritto d'autore, Microsoft scomunica Google

Attacco frontale della Windows company al gigante dei motori di ricerca, che non ha a cuore, dice Microsoft, il rispetto dei diritti sui contenuti pubblicati online attraverso i suoi tanti servizi web

Redmond - Nel sempre più competitivo settore della distribuzione online dei contenuti, Microsoft decide di attaccare frontalmente Google Inc. per quello che a Redmond viene definito un approccio eccessivamente disinvolto alla questione del diritto d'autore.

Una sfida epica tra la società divenuta grande con il tradizionale modello di "software in scatola", particolarmente gelosa del copyright sui suoi prodotti, e il provider nato come motore di ricerca e divenuto, attraverso un approccio open e gratuito nei confronti dell'utenza, punto di riferimento per la distribuzione di servizi e contenuti sul web.

Una differenza di visione sostanziale, più volte riaffermata dagli uomini chiave di Microsoft e che viene ora corroborata da una serie di considerazioni preparate da Thomas Rubin, curatore degli affari legali di BigM, e in via di trasmissione alla Association of American Publishers, AAP. Rubin sostiene che la crescita di Google come gestore di contenuti è avvenuta a spese dei produttori di film, video, software e libri.
La posizione di Microsoft richiama quella adottata dalle cinque case editoriali che hanno trascinato Mountain View in tribunale, con il beneplacito della stessa AAP, per il suo discusso Google Book Search. "Le società che non creano propri contenuti - tuona Rubin nel documento - e fanno soldi esclusivamente sulle spalle dei contenuti altrui, stanno rastrellando miliardi attraverso la raccolta dei ricavi pubblicitari e le IPO in borsa".

Google Book Search, questa l'accusa, rende disponibili online i libri digitalizzati anche in assenza dell'autorizzazione da parte degli aventi diritto, e provvede all'eventuale rimozione solo su richiesta diretta dei suddetti. Un approccio che a Microsoft proprio non va, tanto da spingerla a comportarsi in maniera diametralmente opposta con il suo Live Search Books: l'anti-Book Search digitalizza esclusivamente le opere per cui ha ottenuto autorizzazioni preventive.

Lo stesso approccio Google lo tiene poi con i ben noti servizi di video sharing, rafforzatisi dopo l'acquisizione di YouTube: "Essenzialmente, Google sta dicendo a voi proprietari del diritto d'autore: 'Abbiate fede in noi, siete protetti. Noi manterremo le copie digitali sicure, ne mostreremo solo frammenti, non vi danneggeremo e vi promuoveremo'", dice Rubin. E intanto BigG accumula miliardi con la pubblicità e le operazioni finanziarie.

Google, per tutta risposta alla nuova offensiva del concorrente, fa spallucce e snocciola numeri: David Drummond, a capo della squadra di consulenti legali della società, dice che Google lavora con più di 10mila editori per mettere a disposizione la ricerca dei libri on-line, e ha recentemente stretto accordi con BBC e NBA per rafforzare lo status legale di YouTube. Il tutto condotto "rispettando le leggi internazionali sul copyright", potendo vantare come risultati "maggior esposizione e in molti casi maggiori entrate per gli autori, gli editori e i produttori dei contenuti".

Alfonso Maruccia
20 Commenti alla Notizia Diritto d'autore, Microsoft scomunica Google
Ordina
  • Forse si'!
    Comunque M$ ha solo copiato, piu' o meno a norma di legge, o comprato. Google qualche cosa di nuovo ha creato.
    M$ ha costruito il suo impero piu' nelle stanze dei tribunali che nei laboratori di ricerca.
    E' ovvio che sentendo il fiato sul collo si affidi ancora agli avvocati. VistaIn lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Forse si'!
    > Comunque M$ ha solo copiato, piu' o meno a norma
    > di legge, o comprato. Google qualche cosa di
    > nuovo ha creato.
    >
    > M$ ha costruito il suo impero piu' nelle stanze
    > dei tribunali che nei laboratori di ricerca.
    >
    > E' ovvio che sentendo il fiato sul collo si
    > affidi ancora agli avvocati.
    > VistaIn lacrime

    Concordo, MS è molto peggio, dopo aver derubato qualcuno, gli dà anche del ladro.
    non+autenticato
  • Il carrozzone del DRAGASACCOCCE di Redmond si esibisce in una parrucconissima difesa dei PARRUCCONI MASTERIZZATI!
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Il carrozzone del DRAGASACCOCCE di Redmond si
    > esibisce in una parrucconissima difesa dei
    > PARRUCCONI
    > MASTERIZZATI!

    bastava scrivere "come da titolo" e la tua bella trollata sarebbe stata anche più apprezzata.
    non+autenticato
  • che ridere! davvero simpatico! Ma anche intelligente devo dire...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il carrozzone del DRAGASACCOCCE di Redmond si
    > esibisce in una parrucconissima difesa dei
    > PARRUCCONI
    > MASTERIZZATI!

    Mi sa che la capa tua è al tappeto.
    non+autenticato
  • Stanno in pratica gridando ai quattro venti quanto Google sia più vicina, rispetto a MS, agli utenti piuttosto che alle multinazionali.
    non+autenticato
  • Perchè ora infrangere il diritto d'autore vuol dire stare con gli utenti? povero ragazzino...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Perchè ora infrangere il diritto d'autore vuol
    > dire stare con gli utenti? povero
    > ragazzino...

    Ma che stai a di', ti pungi?
    Che Google favorisca la pirateria è un'illazione vergognosa di MS, che MS vessi in tutti i modi gli utenti legittimi invece è un fatto.
    Che la gente inizi a stufarsi, specie quando vede quanto meglio è trattata da altre aziende informatiche, è un altro fatto e presto a MS verrà presentato il conto per le sue malefatte.
    E prima che dici che ha anche fatto cose buone, be', non le ha fatte gratis, per quelle è già stata straabbondantemente pagata.
    Ho finito, va pure in bagno a toglierti dalla lingua i peli di Ballmer.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Che Google favorisca la pirateria è un'illazione
    > vergognosa di MS, che MS vessi in tutti i modi
    > gli utenti legittimi invece è un
    > fatto.
    Scusalo, non sapeva che tu avessi la verità rivelata.
    - Scritto da:
    > Ho finito, va pure in bagno a toglierti dalla
    > lingua i peli di
    > Ballmer.
    TrollTroll chiacchierone
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Perchè ora infrangere il diritto d'autore vuol
    > dire stare con gli utenti? povero
    > ragazzino...

    Indicizzare materiale di ricerca, qualunque esso sia, vuol dire dare un servizio agli utenti, impedirne la ricerca vuol dire osteggiare gli utenti. Questo indipendentemente dalla natura dei contenuti.
    Saranno o no cavoli di chi tali contenuti li pubblica se essi siano o meno legalmente pubblicabili?

    E prima di dare del "povero ragazzino" o altri epiteti di senso offensivo ad altri, sarà meglio che consideri che potresti andare incontro a delle grane!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 04.24
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da:
    > Perchè ora infrangere il diritto d'autore vuol
    > dire stare con gli utenti? povero
    > ragazzino...

    Il problema e' che se davvero Google sta infrangendo il diritto d'autore Microsoft ha il DOVERE di denunciare Google e chiedergli i danni. Secondo te lo fara'?? Arrabbiato

    Quando un'Azienda e' a corto di idee (e Microsoft lo sta dimostrando....) tutto serve per rinfrancare un po' i suoi preoccupati azionisti...

    LV&P Angioletto

  • - Scritto da: mr_setter
    > - Scritto da:
    > > Perchè ora infrangere il diritto d'autore vuol
    > > dire stare con gli utenti? povero
    > > ragazzino...
    >
    > Il problema e' che se davvero Google sta
    > infrangendo il diritto d'autore Microsoft ha il
    > DOVERE di denunciare Google e chiedergli i danni.
    > Secondo te lo fara'??
    >Arrabbiato
    >
    > Quando un'Azienda e' a corto di idee (e Microsoft
    > lo sta dimostrando....) tutto serve per
    > rinfrancare un po' i suoi preoccupati
    > azionisti...
    >
    >
    > LV&P Angioletto
    I suoi azionisti?
    Secondo me me deve solo rinfrancare il rabbino che, tanti anni fa, ha circonciso Ballmer.
    Che, non capendo da quale parte inziare, lo ha scalpato!
    non+autenticato

  • - Scritto da: mr_setter
    > Quando un'Azienda e' a corto di idee (e Microsoft
    > lo sta dimostrando....) tutto serve per
    > rinfrancare un po' i suoi preoccupati
    > azionisti...
    >
    >
    > LV&P Angioletto

    Quoto in toto, mr_setter. Non sono certamente ancora alla canna del gas ma cominciano a sentirsi scricchiolare il terreno sotto i piedi. Oh, questo non per dire che Google sia poi tanto meglio...
    non+autenticato
  • LOL che pena che fate... Ma che pensate che Google sia l'esercito della salvezza? Mai pensato che potrebbe essere un modo per mettere in ginocchio le altre multinazionali dei media ed assimilarle (ci stanno già provando)?

    - Scritto da:
    > Stanno in pratica gridando ai quattro venti
    > quanto Google sia più vicina, rispetto a MS, agli
    > utenti piuttosto che alle
    > multinazionali.

  • - Scritto da: deltree
    > LOL che pena che fate... Ma che pensate che
    > Google sia l'esercito della salvezza? Mai pensato
    > che potrebbe essere un modo per mettere in
    > ginocchio le altre multinazionali dei media ed
    > assimilarle (ci stanno già
    > provando)?
    >
    > - Scritto da:
    > > Stanno in pratica gridando ai quattro venti
    > > quanto Google sia più vicina, rispetto a MS,
    > agli
    > > utenti piuttosto che alle
    > > multinazionali.
    Guarda che il problema è anche dal lato utonto, io usavo molto di più Altavista, finché non hanno "castrato" la ricerca avanzata, una volta molto più potente, evidentemente l'ipersemplificazione ad uso dei bovini paga.
    E a Google Groups preferivo il vecchi Dejanews, che aveva la ricerca booleana.
    Tuttora cerco qualche volta sulla Directory di Yahoo, ma non è più ben fatta come una volta.
    non+autenticato

  • - Scritto da: deltree
    > LOL che pena che fate... Ma che pensate che
    > Google sia l'esercito della salvezza? Mai pensato
    > che potrebbe essere un modo per mettere in
    > ginocchio le altre multinazionali dei media ed
    > assimilarle (ci stanno già
    > provando)?
    >
    > - Scritto da:
    > > Stanno in pratica gridando ai quattro venti
    > > quanto Google sia più vicina, rispetto a MS,
    > agli
    > > utenti piuttosto che alle
    > > multinazionali.

    Parlo per me, ma non penso di essere il solo: Google per me è solo UNO degli strumenti per contrastare il monopolista, non ci penso nemmeno a passare da un PC monopolizzato da prodotti MS a uno monopolizzato da Google: Google per me è solo il principale (ma non l'unico) motore di ricerca, MS è solo il SO principale (ma non l'unico), ma tutto il resto sul mio PC non è né Google, né MS.
    non+autenticato