AMD sguinzaglia un Puma contro Centrino

Il chipmaker svela i dettagli della sua prima piattaforma integrata per notebook, con cui il prossimo anno AMD intende sferrare un attacco frontale alla tecnologia Centrino di Intel. Ecco le novitÓ salienti

Sunnyvale (USA) - Mentre si appresta a rispondere alle soluzioni server e desktop di Intel con i processori Barcelona e Phenom, AMD sta sviluppando una piattaforma mobile che nel 2008 ingaggerà battaglia con Centrino.

Chiamata in codice Puma, il cuore della nuova piattaforma sarà rappresentato dal processore Griffin e dal chipset con grafica integrata RS780. Griffin sarà la prima CPU mobile di AMD ad essere progettata specificamente per i notebook: in altre parole, la sua architettura non deriverà direttamente da quella dei modelli desktop, ma avrà caratteristiche peculiari studiate per minimizzare i consumi.

Le novità più significative riguarderanno proprio il sistema di power management, che similmente a quello di Intel sarà in grado di controllare i core del processore in modo indipendente, variandone dinamicamente frequenza di clock e tensione elettrica in base alle richieste delle applicazioni.
RS780 si baserà sulle tecnologie grafiche ereditate da ATI e fornirà il supporto alle librerie DirectX 10, alla decodifica dei video H.264 in alta definizione, alle porte HDMI e DisplayPort, alla specifica PCI Express 2.0 da 5 GHz e alla terza versione del bus HyperTransport.

Il nuovo chipset introdurrà anche HyperFlash, la risposta di AMD alla tecnologia Turbo Memory di Intel. Similmente a quest'ultima, HyperFlash permette ai produttori di integrare nei propri notebook una cerca quantità di memoria flash utilizzabile da Windows Vista e altri sistemi operativi come cache per dati e programmi.

La più importante differenza tra Turbo Memory e HyperFlash è rappresentata dal tipo di collegamento utilizzato per connettere la memoria flash al south bridge: Intel ha scelto di appoggiarsi a PCI Express, mentre AMD ha preferito avvalersi di un bus proprietario. Il chipmaker di Sunnyvale sostiene che un link ad hoc può massimizzare le perfomance e contenere i consumi, ma c'è chi fa notare che questo presuppone l'utilizzo di moduli di memoria flash con interfaccia non standard.

Puma si può considerare la prima vera piattaforma di AMD dedicata ai notebook, e dunque il rivale più diretto di Centrino: a differenza di quest'ultimo, però, Puma non includerà un modulo WiFi. Come accade oggi, i produttori di laptop saranno dunque liberi di integrare sui propri sistemi un adattatore wireless di terze parti.

Da Puma mancheranno anche le tecnologie di system management messe in campo da Intel con la recente introduzione della propria piattaforma Centrino Pro: tecnologie che, tra le altre cose, permettono agli amministratori di sistema di controllare e avviare da remoto un notebook, questo anche via wireless.

AMD prevede che i primi portatili basati su Puma arriveranno sul mercato intorno alla metà del 2008, dunque tra circa un anno. Poco più in là Intel dovrebbe lanciare un nuovo chipset mobile, chiamato Montevina, che aggiungerà a Centrino il supporto a DirectX 10 e accelerazione dei video in formato H.264.
17 Commenti alla Notizia AMD sguinzaglia un Puma contro Centrino
Ordina
  • lezione di mercato per amd:
    fai la stessa identica cosa che fa intel con centrino, ma falla "better, faster, cheaper".
    creare altri standard è una scelta pericolosa e, contro centrino, perdente...

    ma è solo la mia opinione... Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > lezione di mercato per amd:
    > fai la stessa identica cosa che fa intel con
    > centrino, ma falla "better, faster,
    > cheaper".
    > creare altri standard è una scelta pericolosa e,
    > contro centrino,
    > perdente...
    >
    > ma è solo la mia opinione... Sorride

    Occhio, Centrino non è molto gradito da molti costruttori di notebook, ma, più che altro, subìto obtorto collo.
    non+autenticato
  • AMD e' troppo lenta nel proporre nuovi prodotti!
    Si sarebbe potuto pensare che avrebbe potuto approfittare delle maggiori performance del suo K8 rispetto al netburst per progettare con calma la nuova generazione, ma dal tempo che stanno impiegando per immetterla sul mercato sembrerebbe che abbiano iniziato a progettarla dopo che Intel ha fatto uscire il core 2 duo...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > AMD e' troppo lenta nel proporre nuovi prodotti!
    > Si sarebbe potuto pensare che avrebbe potuto
    > approfittare delle maggiori performance del suo
    > K8 rispetto al netburst per progettare con calma
    > la nuova generazione, ma dal tempo che stanno
    > impiegando per immetterla sul mercato sembrerebbe
    > che abbiano iniziato a progettarla dopo che Intel
    > ha fatto uscire il core 2
    > duo...

    Si sono addormentati sugli allori, come fece in passato intel, devono svegliarsi e farsi dare da IBM, tutto l'aiuto possibile.
    Almeno però sono in vantaggio (grazie ad IBM) nella litografia ad immersione e a parità di processo sono anche in vantaggio nei consumi: AMD dichiara i consumi massimi, intel i tipici, quelli massimi sono sempre superiori ad AMD, a parità di processo, anzi, addirittura le prime CPU intel a 65nm (i Presler) consumavano più delle AMD a 90nm e venivano ugualmente battute senza pietà.
    non+autenticato
  • Se terrà i prezzi alti, intel reagirà pompando all'inverosimile le prestazioni, ora che su quel fronte è in vantaggio.
    AMD deve invece puntare sulla fascia media e bassa con prezzi cui la struttura elefantiaca di intel non possa controbattere facilmente.
    Se poi la nuova architettura rivelasse potenzialità prestazionali elevate, farà sempre in tempo a sfornare modelli di punta più costosi, ma sbaragliare intel nella fascia bassa è irrinunciabile.
    intel in questo periodo è troppo agguerrita, occorre attendere che abbassi la guardia per sferrare efficacemente nuovi attacchi, e non giocare subito tutti gli assi, ma riservarsene alcuni per controbattere diverse volte, ripetutamente, le sue contromosse.
    Diciamoci anche la verità: in fascia bassa, prima dei recenti Core 2 Duo entry level intel avrebbe meritato negli ultimi 7 anni di essere spazzata via, non è esistito un solo fetente Celeron che non venisse battuto con prestazioni superiori e prezzi inferiori da un Duron prima e un Sempron poi.
    non+autenticato
  • Oh meno male che ci sei tu a dare consigli alla AMD su punto-informatico altrimenti si sentirebbero persi.
    non+autenticato
  • Consigli sbagliati.
    Intel proprio perchè è più grande può distruggere AMD se non nel breve nel medio-lungo periodo, parlando di prezzi.
    AMD deve puntare a invadere le nicchie lasciate da intel... come se la vedano loro Angioletto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Consigli sbagliati.
    > Intel proprio perchè è più grande può distruggere
    > AMD se non nel breve nel medio-lungo periodo,
    > parlando di
    > prezzi.
    > AMD deve puntare a invadere le nicchie lasciate
    > da intel... come se la vedano loro
    >Angioletto

    Consigli giusti invece: AMD ha dovuto recentemente tagliare drasticamente i prezzi per riposizionare i propri processori su rapporti prezzi/prestazioni più favorevoli dei Core 2 Duo.
    Ovviamente non si parla di arrivare al dumping, ma di mantenere almeno questo punto sempre favorevole ad AMD.
    intel è stata ed è sempre molto restia ad abbassare i prezzi, esclusi i normali cali all'uscita di modelli e/o versioni più prestanti, specie quando è in vantaggio, ormai è un comportamento consolidato.
    Anzi, se guardiamo al passato recente, notiamo che intel non ha abbassato i prezzi dei modelli di punta neppure quando venivano stracciati da AMD: i Pentium EE erano carissimi nonostante appena usciti AMD li risuperasse subito.
    non+autenticato
  • Diciamo anche che AMD/ATI ha annunciato che rilascerà i sorgenti dei driver per le schede video:
    http://enterpriselinuxlog.blogs.techtarget.com/200.../
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Diciamo anche che AMD/ATI ha annunciato che
    > rilascerà i sorgenti dei driver per le schede
    > video:
    > http://enterpriselinuxlog.blogs.techtarget.com/200

    quando li vedo ci credo.per ora ATI su linux vale zero ed e' da sconsigliare
    non+autenticato
  • Infatti è una notiza di rilievo, mi domando come mai punto informatico (e forse anche HWupgrape) non ne ha parlato...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Infatti è una notiza di rilievo, mi domando come
    > mai punto informatico (e forse anche HWupgrape)
    > non ne ha
    > parlato...
    forse perchè (credo) viene ripetuta sempre nei momenti di crisi?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Infatti è una notiza di rilievo, mi domando come
    > > mai punto informatico (e forse anche HWupgrape)
    > > non ne ha
    > > parlato...
    > forse perchè (credo) viene ripetuta sempre nei
    > momenti di
    > crisi?

    Ma se AMD è da poco che ha ATI quando ha detto una cosa simile in precedenza?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Diciamo anche che AMD/ATI ha annunciato che
    > rilascerà i sorgenti dei driver per le schede
    > video:
    > http://enterpriselinuxlog.blogs.techtarget.com/200

    L'inizio della fine per AMD/ATI. Stanno alla frutta come Sun con Java che è diventato opensource/GPL.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Diciamo anche che AMD/ATI ha annunciato che
    > > rilascerà i sorgenti dei driver per le schede
    > > video:
    > >
    > http://enterpriselinuxlog.blogs.techtarget.com/200
    >
    > L'inizio della fine per AMD/ATI. Stanno alla
    > frutta come Sun con Java che è diventato
    > opensource/GPL.
    >

    ATI entrò in crisi la prima volta quando scontentò in vari i modi i suoi clienti, non vedo proprio come potrebbe portarle male accontentarne una parte in un modo che nulla toglie a tutti gli altri.
    non+autenticato
  • Anche AMD scontentò moltissimo i clienti togliendo di mezzo le validissime CPU su Socket 939. Probabilmente AMD rilascerà i sorgenti delle schede video, probabilmente in dialetto di programmazione bergamasco.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > L'inizio della fine per AMD/ATI. Stanno alla
    > frutta come Sun con Java che è diventato
    > opensource/GPL.
    >

    Dai almeno se vuoi trollare fai un discorso sensato. Vendono le schede ATI sia che il driver sia open, sia che sia closed.
    non+autenticato