Gaia Bottà

Linux per ridare speranza alle baraccopoli

Due associazioni non profit italiane, tre computer recuperati e convertiti a Linux, una scuola di Nairobi che avrà la possibilità di affrancarsi dal digital divide

Roma - L'Africa arranca, impantanata in un digital divide strutturale: le iniziative benefiche certo non si propongono come la soluzione al problema globale del digital divide, ma agiscono per supportare concretamente le popolazioni dei paesi in via di sviluppo nel loro quotidiano. Questo l'obiettivo di Linux in The Slum, un progetto traghettato da due associazioni non profit italiane, OsES e AfrikaSì.

Baraccopoli polverose e sovraffollate, insediamenti che gravitano attorno alle città privi di ogni servizio, agglomerati urbani fatiscenti nei quali le Nazioni Unite stimano viva un terzo della popolazione mondiale e il 70 per cento di coloro che popolano l'Africa subsahariana. Linux in the slum è operativo proprio presso queste comunità, con una donazione di macchine su cui gira software Open Source e un corso di alfabetizzazione informatica che introduca i giovani all'uso del computer, stimolando la curiosità per tecnologie che potrebbero innescare nei paesi emergenti dei virtuosi circuiti economici.

Entusiasmo per i corsiTre PC Compaq donati da volontari e riconvertiti da OsES ad Ubuntu, il pacchetto Open Office, Firefox, Totem come lettore multimediale e Gimp per il fotoritocco: così è composto il parco macchine che le due organizzazioni hanno consegnato nel mese di agosto alla Nursery School di AfrikaSì, presso Deep Sea, uno dei 140 slum di Nairobi.
Prima fase del progetto, che ha preso il via in questi giorni, l'infarinatura per gli insegnanti, per garantire loro le competenze da trasferire agli studenti. Saranno competenze di base, che aiuteranno i giovani a prendere confidenza con il computer, passando per attività utili o divertenti che sappiano catturare la loro attenzione. Seconda fase, l'approccio con Internet, che può ampliare le prospettive dei ragazzi, introducendoli ad una serie di opportunità per emanciparsi, opportunità precluse a coloro che sono costretti offline.

Quella delle due organizzazioni italiane non è la prima iniziativa di stampo Open Source ad attecchire nei paesi emergenti: ci ha provato BioVision Foundation sempre in Kenia, ci ha provato il Solo Project, puntando sul coinvolgimento nel sistema produttivo delle popolazioni locali, ci ha provato Negroponte con One Laptop Per Child.

Quella del software libero ed open source è una colonizzazione virtuosa: non si tratta di iniziative filantropiche solo sulla carta, che costringono gli utenti in un lock-in che l'industria del software può mungere a sua discrezione, non incita alla pirateria, pratica che ormai fa parte dei costumi locali, incoraggia la creazione di comunità di sviluppatori che potrebbero trasformare in un modello di business la loro passione e la loro curiosità.

Gaia Bottà
55 Commenti alla Notizia Linux per ridare speranza alle baraccopoli
Ordina
  • Ma c'è ancora gente che usa linux?

    Fino a qualche anno fa' andava pure bene, ma ormai è troppo obsoleto e con le nuove periferiche digitali non va proprio.

    Sarebbe ora che vi metteste a lavorare su un vero ambiente operativo
    http://www.skyos.org/
    non+autenticato
  • Hoi sicuro, un'altra cima che Linux non l'ha mai usato... a parte che vorrei sapere se le nuove periferiche sono digitali quelle vecchie erano analogiche ?

    E cmq negli ultimi anni il supporto hardware di Linux e' andato sempre crescendo, tant'e' che allo stato attuale su una opensuse 10.3 sono poche le cose che non vanno, vengono riconosciuti in automatico pure quei modem umts pcmcia brandizzati dalle varia vodafone etc... tze, non vanno le periferiche.
    non+autenticato
  • bel sistema professionale SkyOS e sopratutto un grande supporto hardwate, tant'e' che gira solo su vmware hahahah
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco f.
    > Ma c'è ancora gente che usa linux?

    Eccone un'altro.
    >
    > Fino a qualche anno fa' andava pure bene, ma
    > ormai è troppo obsoleto e con le nuove
    > periferiche digitali non va
    > proprio

    "Le nuove periferiche digitali"... ROTFL... si' una volta invece Linux faceva girare periferiche meccaniche. Rotola dal ridere

    > Sarebbe ora che vi metteste a lavorare su un vero
    > ambiente
    > operativo
    > http://www.skyos.org/

    Ma per favore...
    non+autenticato
  • - Scritto da: rotfl
    > - Scritto da: marco f.
    > > Ma c'è ancora gente che usa linux?
    >
    > Eccone un'altro.
    > >
    > > Fino a qualche anno fa' andava pure bene, ma
    > > ormai è troppo obsoleto e con le nuove
    > > periferiche digitali non va
    > > proprio
    >
    > "Le nuove periferiche digitali"... ROTFL... si'
    > una volta invece Linux faceva girare periferiche
    > meccaniche.
    > Rotola dal ridere
    >
    E infatti sul mio vecchio notebook con linux la retroilluminazione dello schermo era fornita da una lampada Petromax pilotata dall'apposito driver A bocca aperta
    non+autenticato
  • Leggendo questo forum mi si rattrista il cuore, mi rattrista pensare che ci siano cosi' tante persone che non arrivano all'asse del pane, come si dice qui dalle mie parti...

    Mi riferisco a quelli che a ogni notizia del genere se ne escono dicendo che era meglio se gli davano da mangiare o delle medicine o se gli costruivano l'acquedotto etc...

    C'era un detto che diceva: regalando un pesce a un affamato lo sfami per 1 giorno, insegnadogli a pescare lo sfami tutta la vita...

    Ora possiamo fare alla billgates che regala soldi (per non pagare tasse) e sfama la gente per 1 mese, 1 anno, 10 anni ? poi? anche i soldi di billgates non sono infiniti e di certo non bastano a sfamare una popolazione in eterno, oppure fai come queste persone che vedono piu' in la di tanti di voi e cercano di istruire la popolazione cosi' che un giorno siano capaci di sfamarsi da soli, di curarsi da soli, di non distruggere cio che viene loro donato per stupide ripicche tra gruppi di persone e cosi' via.

    Ora per piacere non saltino su quelli che vogliono dire che dovevano metterci Windows sui PC regalati, perche' dove arriva microsoft arriva solo chiusura... tu non devi sapere come funziona, tu devi pagare le mie licenze (hai voglia son li che muoiono di fame). Invece con Linux si riesce a dargli modo di imparare a leggere, modo di comunicare col mondo ma anche di imparare come funziona un SO o a programmare (i migliori matematici del nostro pianeta sono indiani e diversi di questi lavorano su Linux, hanno iniziato da li. Compresi alcuni aiutandi di Torvalds).
    non+autenticato
  • Non ti devi rammaricare che nella società odierna e in quelle passate, esistono categorie sociali che appartengono alla classe dei C-O-G-L-I-O-N-I.

    I morti di fame purtroppo ci saranno sempre, come i C.o.g.l.i.o.n.i per l'appunto.

    P.s.

    Per la redazione di P.I.

    I miei + sentiti complimenti per aver lasciato in piedi il post cui ci si riferisce.

    E per censurare, giustamente, chi come me in questo momento (e in precedenza) trova un solo ed unico aggettivo per qualificare l'autore dello stesso.

    Ovvero, un emerito C.O.G.L.I.O.N.E.

    Saluti
    non+autenticato
  • Scusa con coglioni ti riferisci alle persone cui si parla o all'autore del post a cui hai risposto ?
    non+autenticato
  • E' chiaro che si riferiva all'autore del seguente post:

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2089078&m=208...
    non+autenticato
  • Mmmm... premetto che son lontano anni-luce dal PENSARE al modo del post che hai indicato.
    Però, se andiamo sul "tecnico", in un certo senso ha ragione... try to get the facts:Occhiolino

    - Windows: gira quasi solo su macchine iperconfigurate/iperpompate (con costi proporzionali), va da sè che DEVI aver quattrini (che ti avanzano/da buttare) per usarlo (nota: NON ho scritto "comprarlo": anche il potente/danaroso preferisce piratarlo, con la complicità "occulta" (lol) di Microsoft, perchè è più "in" e si sente geek) visto che, comunque, l'hardware non lo puoi "scaricare col mulo" nè te lo regalano.
    Dato che è "fatto per esser comodo" (e qui preferisco NON esprimermi, dato che le bestemmie vengono moderateA bocca aperta) lo usano per l'appunto i "potenti": cioè i top-manager (che non saprebbero usare comunque altro).

    - Linux: gira sulla macchina sul quale lo vuoi far girare, dal 386 al grosso Host multiprocessore dei CED (*), a seconda dell'uso che pensi di farne: vuoi giocare a Unreal Tournament?.. sai già che l'HW dovrà esser pompato. Vuoi farci girare OOo o programmare?.. puoi anche usare un P3/500 senza nemmeno scheda grafica accelerata.
    Può esser usato sia in modo "dumb" (le interfacce grafiche le ha: KDE, Gnome, ecc.) che in modo "smart": con due comandi in shell fai quel che ti pare in poco tempo e, se ti va di sudare per davvero, il "geek" lo puoi fare... anche se non è una cosa "richiesta".
    Secondo me va particolarmente bene per l'uso in ambienti "difficili": poco hardware, poca energia, connettività difficile, ecc... ambienti "poveri" quindi, ma poveri di risorse, non di intelligenza.

    Quindi viva gli ambienti poveri (di risorse) e tanta, tanta pena per i "ricchi di risorse e di spocchia".

    (*) e qui Windows non è arrivato: i CED in genere usano la "roba che funziona" piuttosto della "roba che luccica".Occhiolino
    880
  • - Scritto da: Sky
    > Mmmm... premetto che son lontano anni-luce dal
    > PENSARE al modo del post che hai
    > indicato.
    > Però, se andiamo sul "tecnico", in un certo
    > senso ha ragione... try to get the facts:
    >Occhiolino
    >
    > - Windows: gira quasi solo su macchine
    > iperconfigurate/iperpompate (con costi
    > proporzionali), va da sè che DEVI aver quattrini
    > (che ti avanzano/da buttare) per usarlo (nota:
    > NON ho scritto "comprarlo": anche il
    > potente/danaroso preferisce piratarlo, con la
    > complicità "occulta" (lol) di Microsoft, perchè è
    > più "in" e si sente geek) visto che, comunque,
    > l'hardware non lo puoi "scaricare col mulo" nè te
    > lo
    > regalano.
    > Dato che è "fatto per esser comodo" (e qui
    > preferisco NON esprimermi, dato che le bestemmie
    > vengono moderateA bocca aperta) lo usano per l'appunto i
    > "potenti": cioè i top-manager (che non saprebbero
    > usare comunque
    > altro).
    >
    > - Linux: gira sulla macchina sul quale lo vuoi
    > far girare, dal 386 al grosso Host
    > multiprocessore dei CED (*), a seconda dell'uso
    > che pensi di farne: vuoi giocare a Unreal
    > Tournament?.. sai già che l'HW dovrà esser
    > pompato. Vuoi farci girare OOo o programmare?..
    > puoi anche usare un P3/500 senza nemmeno scheda
    > grafica
    > accelerata.
    > Può esser usato sia in modo "dumb" (le
    > interfacce grafiche le ha: KDE, Gnome, ecc.) che
    > in modo "smart": con due comandi in shell fai
    > quel che ti pare in poco tempo e, se ti va di
    > sudare per davvero, il "geek" lo puoi fare...
    > anche se non è una cosa
    > "richiesta".
    > Secondo me va particolarmente bene per l'uso in
    > ambienti "difficili": poco hardware, poca
    > energia, connettività difficile, ecc... ambienti
    > "poveri" quindi, ma poveri di risorse, non di
    > intelligenza.
    >
    > Quindi viva gli ambienti poveri (di risorse) e
    > tanta, tanta pena per i "ricchi di risorse e di
    > spocchia".
    >
    > (*) e qui Windows non è arrivato: i CED in genere
    > usano la "roba che funziona" piuttosto della
    > "roba che luccica".
    >Occhiolino


    Come non quotartiOcchiolino

    Guarda, uso Linux (= Linux e BASTA) da 5 anni ormai (....asd passa in fretta il tempo), e non ti dico che hardware ho perché gira alla grande e non ho bisogno di aggiornarlo.

    Volendo prendere per buone le considerazioni dell'amico "epitetato" correttamente come un co****e .....

    .......felicissimo di far parte dei "pezzenti" di questo mondoA bocca aperta

    Saluti
    non+autenticato
  • Oltre a questo, esistono le organizzazioni del commercio equo e solidale: sono ditte a tutti gli effetti che tentano, con successo, di liberarsi del giogo delle multinazionali occidentali, e certamente un pò d'informatica, quand'anche "povera", aiuta non poco.
    (tenere la contabilità col pallottoliere non fa piacere a nessuno)

    Credo però che la cosa più importante sarebbe, per loro, prendere veramente possesso dello strumento e, come già i cinesi (per altri motivi), crearsi una distribuzione propria (peccato che Ubuntu sia un nome oramai "rubato" all'Africa... anche se non è detto), che diverrebbe un simbolo del loro pensiero e della loro libertà.

    Come sempre l'hardware richiesto, con gran scorno dell'occidente, è veramente minimo (tant'è che pure l'OLPC non mi pare un mostro di potenza... dato che non ne serve): la cosa importante è il fatto di funzionare in modo affidabile, con richieste minime di energia (anche se, credo, con il solare là dovrebbero far miracoli) e soprattutto con la possibilità di creare reti: le connessioni sono molto importanti perchè creano "comunità".

    Ben vengano, quindi, questi progetti per l'accrescimento culturale (soprattutto se non si trasforma in colonialismo) dal basso: che Vista lo utilizzino, su PC da prestazioni assurde (e spesso inutili) i ricchi ragazzi(ni) dei cosiddetti "paesi civilizzati occidentali", dove "tutto è merda"... soprattutto la cultura e la libertà degli altri.
    880
  • ragazzi, purtroppo non c'è la possibilità tecnica, ma io vi quoto tutti!

    non capisco se questo paese è sempre più pieno di CSorpresa:G o se sono solo inutili trolli con il prurito alla panza...

    spero la seconda, sennò ancora una volta mi vergogno della massa di CSorpresa:G che sono i miei connazionali...
  • - Scritto da: GizMo
    > Leggendo questo forum mi si rattrista il cuore,
    > mi rattrista pensare che ci siano cosi' tante
    > persone che non arrivano all'asse del pane, come
    > si dice qui dalle mie
    > parti...
    >
    > Mi riferisco a quelli che a ogni notizia del
    > genere se ne escono dicendo che era meglio se gli
    > davano da mangiare o delle medicine o se gli
    > costruivano l'acquedotto
    > etc...
    >
    > C'era un detto che diceva: regalando un pesce a
    > un affamato lo sfami per 1 giorno, insegnadogli a
    > pescare lo sfami tutta la vita...

    ma quanto siete buoni voi del linux

    secondo la mia umile opinione siete veri come i denti di mio nonno

    voi fate parte di quella grande orda sociale che mente senza sapere di mentire

    la verità è che molti di voi vorrebbero portare il pinguino in africa nella speranza che un giorno tutti gli africani (quando saranno sviluppati) possano usare linux e voi poter spegnere definitivamente la vostra invidia verso microsoft e apple... tutto qui

    > Ora possiamo fare alla billgates che regala soldi
    > (per non pagare tasse) e sfama la gente per 1
    > mese, 1 anno, 10 anni ? poi?

    quanto meno non regala licenze windows (sebbene sono state messe sul mercato con forti sconti)

    oltretutto tu non ne sai niente di dove e come finiscono i soldi dell'associazione gates, poi lì non ci sono solo i soldi di bill

    e infine permettimi di darti dell'ignorante in materia fiscale: se doni 100 euro non eviti di pagare le tasse, semplicemente non fanno reddito e pertanto ne ottieni una normale detrazione

    è invece chi riceve questo denaro in donazione ad avere generalmente una aliquota di tassazione più bassa

    ormai tu vivi nel mondo dei nerds e delle stronzate di molti lattanti piscialetto che scrivono su PI, esci ed entra nel mondo dei grandi e solo allora potrai distinguere con chiarezza le cose buone dalle cose cattive

    > Ora per piacere non saltino su quelli che
    > vogliono dire che dovevano metterci Windows sui
    > PC regalati, perche' dove arriva microsoft arriva
    > solo chiusura...

    non è evidente solo ai ciechi che il vostro unico movente è l'invidia e l'impotenza frustrante dinanzi a microsoft

    se scompare microsoft, scomparite pure voi
    non+autenticato
  • - Scritto da: flakow
    > - Scritto da: GizMo
    > > Leggendo questo forum mi si rattrista il cuore,
    > > mi rattrista pensare che ci siano cosi' tante
    > > persone che non arrivano all'asse del pane, come
    > > si dice qui dalle mie
    > > parti...
    > > Mi riferisco a quelli che a ogni notizia del
    > > genere se ne escono dicendo che era meglio se gli
    > > davano da mangiare o delle medicine o se gli
    > > costruivano l'acquedotto etc...
    > > C'era un detto che diceva: regalando un pesce a
    > > un affamato lo sfami per 1 giorno, insegnadogli a
    > > pescare lo sfami tutta la vita...

    > ma quanto siete buoni voi del linux

    > secondo la mia umile opinione siete veri come i
    > denti di mio nonno

    > voi fate parte di quella grande orda sociale che
    > mente senza sapere di mentire

    > la verità è che molti di voi vorrebbero portare
    > il pinguino in africa nella speranza che un
    > giorno tutti gli africani (quando saranno
    > sviluppati) possano usare linux e voi poter
    > spegnere definitivamente la vostra invidia verso
    > microsoft e apple... tutto qui

    > > Ora possiamo fare alla billgates che regala soldi
    > > (per non pagare tasse) e sfama la gente per 1
    > > mese, 1 anno, 10 anni ? poi?
    > quanto meno non regala licenze windows (sebbene
    > sono state messe sul mercato con forti sconti)

    > oltretutto tu non ne sai niente di dove e come
    > finiscono i soldi dell'associazione gates, poi lì
    > non ci sono solo i soldi di bill

    Guarda che vengono pubblicati dei report annuali sul sito, chiunque puo' leggere cosa ne fanno di quei soldi.

    > e infine permettimi di darti dell'ignorante in
    > materia fiscale: se doni 100 euro non eviti di
    > pagare le tasse, semplicemente non fanno reddito
    > e pertanto ne ottieni una normale detrazione

    Di che paese stai parlando ? Non dell'italia spero...

    > è invece chi riceve questo denaro in donazione ad
    > avere generalmente una aliquota di tassazione più
    > bassa

    > ormai tu vivi nel mondo dei nerds e delle
    > stronzate di molti lattanti piscialetto che
    > scrivono su PI, esci ed entra nel mondo dei
    > grandi e solo allora potrai distinguere con
    > chiarezza le cose buone dalle cose
    > cattive
    >
    > > Ora per piacere non saltino su quelli che
    > > vogliono dire che dovevano metterci Windows sui
    > > PC regalati, perche' dove arriva microsoft
    > arriva
    > > solo chiusura...
    >
    > non è evidente solo ai ciechi che il vostro unico
    > movente è l'invidia e l'impotenza frustrante
    > dinanzi a
    > microsoft
    >
    > se scompare microsoft, scomparite pure voi

    Ne dubito... Come c'eravamo prima...
    krane
    22544
  • Ma sì, appunto: mica siamo cloni di zio Bill come lui eh.Occhiolino
    C'eravamo (ben) prima di windoze e ci saremo (ben) dopo.
    Peraltro (e lo dico al trolletto) anche il caro zio Bill oramai corteggia Linux: mi pare che con SuSE ci sia un "discreto accordo".Occhiolino
    Per non parlare del fatto che, storicamente, Microsoft ha sviluppato Xenix (uno unix: http://en.wikipedia.org/wiki/Xenix) anche se di 'ste cose se ne parla poco.A bocca aperta

    LOL... quella che mi fa più ridere, oramai, è la guerra dei cloni: trollini windowizzati che vedono come il mondo reagisce alle ca...volate come Vista (e ce ne sono pure troppi che passano a Linux) e... s'incavola: su, su... ce la potete fare: per il prossimo SuperVista vi dovrete comprare solo una centrale atomica per farlo partire (http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2089096)... e come disco di swap basterà il nuovo da 4TB di Hitachi (http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2088901).

    (mancava il link Xenix a WikipediaOcchiolino)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 16.41
    -----------------------------------------------------------
    880
  • Per le BARACCOPOLI è più adatto sVISTA microsoft visto che è una BARACCA di per se.
    non+autenticato
  • ...si sono già rivenduti il pc e si sono comprati un paio di scarpe giusto per non continuare a camminare nei liquami delle fogne a cielo aperto...
    non+autenticato
  • come molti quando gli portano un pc con linux poi dopo 5 minuti lo hanno gia formattato per mettergli un windows e vari programmini piratati

    andate a dare i pc gratis ai figli dei lavoratori del nord est che non arrivano a fine mese causa troppe tasse e mutuo e non a quelli che vivono di sussistenza e che hanno tutto abusivo, a partire dagli allacciamenti di acqua luce gas e gli stessi edifici come in certe zone che nei tg sono spesso citate
    non+autenticato
  • - Scritto da: nordest

    >
    > andate a dare i pc gratis ai figli dei lavoratori
    > del nord est che non arrivano a fine mese causa
    > troppe tasse e mutuo e non a quelli che vivono di
    > sussistenza e che hanno tutto abusivo, a partire
    > dagli allacciamenti di acqua luce gas e gli
    > stessi edifici come in certe zone che nei tg sono
    > spesso
    > citate

    Vedo che hai capito tutto dell'articolo... Complimenti!
    non+autenticato
  • - Scritto da: nordest
    > come molti quando gli portano un pc con linux poi
    > dopo 5 minuti lo hanno gia formattato per
    > mettergli un windows e vari programmini
    > piratati
    >
    > andate a dare i pc gratis ai figli dei lavoratori
    > del nord est che non arrivano a fine mese causa
    > troppe tasse e mutuo e non a quelli che vivono di
    > sussistenza e che hanno tutto abusivo, a partire
    > dagli allacciamenti di acqua luce gas e gli
    > stessi edifici come in certe zone che nei tg sono
    > spesso
    > citate

    proprio per toglierli dalla iseria anche morale oltre che materiale l'utilità di questa iniziativa
    non+autenticato
  • Sei kenyota anche tu?

    Dall'italiano si direbbe!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)