Vincenzo Gentile

2009, gli androidi saranno ovunque

Non c' solo il G1, pronto tra l'altro a fare il suo debutto in Italia. Salvo complicazioni. Ci sono anche altri nomi di peso che sembrano pronti a lanciarsi nella mischia con il sistema operativo di Google, al massimo entro la fine dell'anno

Roma - Il 2009 sarà l'anno dell'invasione. Sono questi i termini utilizzati da molte fonti del settore telco per descrivere la sempre più cospicua proliferazione di dispositivi mobile dotati di Android, il sistema operativo marchiato Google. In Italia dovrebbe essere presentato da Tim nelle prossime ore il primo Googlefonino disponibile all'acquisto sul mercato nostrano, ovvero l'HTC G1, ma la stessa società taiwanese che lo produce ha dichiarato l'intenzione di voler introdurre sul mercato internazionale altri dispositivi dotati dello stesso OS entro la fine dell'anno.

La rivelazione sarebbe stata fatta dallo stesso CEO di HTC, Peter Chou, che avrebbe dichiarato durante una conferenza tenutasi a Taipei l'intenzione di rilasciare non meno di tre dispositivi marchiati Android su un totale di circa 20 nuovi modelli che, secondo alcuni rumor, costituiranno l'intero parco telefoni messo dall'azienda sul mercato entro fine anno. Uno di questi sarà sicuramente HTC Magic, conosciuto anche come G2, erede del pioniere G1 e destinato ad arrivare sul mercato nostrano in esclusiva per Vodafone verso aprile.

Al momento l'azienda non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni a riguardo, quindi non si sa nulla degli altri due modelli che mancherebbero all'appello qualora le parole di Chou dovessero avere un seguito con fatti concreti. Tornando a far riferimento all'invasione citata in apertura di articolo, sebbene HTC si sia dimostrato il produttore più prolifico, con all'attivo un Googlefonino già piazzato sul mercato e il suo successore in imminente arrivo, il 2009 sarà di certo l'anno della prima volta con Google di altri big del settore, Samsung ed LG su tutti.
Proprio intorno a Samsung si fanno sempre più insistenti le voci che vedono uno smartphone equipaggiato con il sistema operativo del robottino verde già pronto per essere commercializzato. Nonostante il produttore coreano taccia, l'hype intorno ad un connubio già avvenuto tra hardware e software cresce, con tanto di prove: in questi giorni sta letteralmente facendo il giro del web un'immagine rubata in un evento privato organizzato da Samsung, a dire il vero sin troppo poco definita per poterle dare credito, in cui sarebbe raffigurato il frutto del peccato tra le due aziende, con tanto di accenno alle principali specifiche tecniche. Dando per scontato che il cellulare monti Android e sia, per forza di cose un dispositivo touch screen, il primo Samsung marchiato Google sarebbe un quadband EDGE/HSPA/HSUPA con fotocamera posteriore da 3.2 o 5 Mpx, processore da 528MHz, Bluetooth 2.0 e slot per schede microSD.

Nonostante la notizia, in mancanza di conferme ufficiali, vada presa con le pinze, la sensazione corrente è che se quello ritratto nella foto sia nient'altro che un misero fake, l'incarnazione originale e veritiera di Google nel corpo di un Samsung avverrà entro l'inizio dell'estate. Altrettanto decisa ad entrare nel giro di Android, inoltre, sembra LG che ha dichiarato durante il recente WMC di Barcelona l'intenzione di rilasciare il primo smartphone basato sul sistema operativo open source entro giugno, nonché l'intenzione di seguire a ruota il trend del settore portando in dote altri due modelli entro la fine dell'anno. A molti sarebbe piaciuto vedere alla festa anche il talentuoso outsider partorito dalla mente di Ruslan Kogan, ovvero quell'Agora Pro che tanto aveva fatto sperare gli utenti prima di essere costretto a tornare ai box per un restyling tecnico.

Tornando a parlare di HTC, per G1 mancano una manciata di ore fino all'ingresso ufficiale nel mercato italiano: stando a quanto annunciato dall'operatore stesso il 19 di marzo è la data scelta da Tim per presentare al pubblico il dispositivo e per iniziarne la vendita. Il dispositivo sarà venduto ad un prezzo di 429 euro senza alcun vincolo contrattuale o, in alternativa, potrà essere acquistato sottoscrivendo la formula Tutto Incluso di Tim pagando un entry ticket che varia, a seconda del piano scelto, da 0 a 199 euro.

Per chi deciderà di acquistare lo smartphone sottoscrivendo l'offerta Tutto Incluso, Tim propone diverse fasce di prezzo dell'abbonamento mensile, variabili dai 15 ai 180 euro, cui corrisponde un differente entry ticket da pagare per avere il dispositivo e una diversa dotazione dei servizi. Prendendo ad esempio l'opzione Starter, l'utente pagherà G1 ad un prezzo di 199 euro, più altri 15 euro mensili per 24 mesi che comprendono una tariffa di 15 centesimi al minuto verso qualsiasi operatore fisso o mobile, con scatti di 60 secondi e uno scatto alla risposta pari a 19 centesimi. Nell'opzione è fornito anche 1Gb al mese di navigazione web, terminato il quale sarà possibile ottenere un ulteriore Gb di banda al costo aggiuntivo di 10 euro. Per quanto riguarda gli SMS, il costo previsto è di 15 centesimi verso tutti gli operatori.

Curiosamente, come rivelato sul sito di Android-dev.it, la pagina relativa al lancio dello smartphone sul portale di Tim è finita online per qualche ora per poi venire rimossa. Inoltre, sull'home page così come nel motore di ricerca interno sembra non esserci alcuna traccia del dispositivo. Che si tratti di un errore o di un semplice problema tecnico, ulteriori informazioni si avranno soltanto nel corso della conferenza stampa indetta da HTC a Milano che si dovrebbe tenere nelle prossime ore.

l'opzione Tutto Compreso di Tim


Vincenzo Gentile

fonte immagine
63 Commenti alla Notizia 2009, gli androidi saranno ovunque
Ordina
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Ah hai ragione, mi stavo quasi dimenticando di
    > > quel pidocchioso affittuario che è già la terza
    > > volta nell'arco dell'ultimo anno che ritarda il
    > > pagamento dell'affitto, però guarda caso Lui ha
    > > una macchina nuova presa a rate ad inizio 2008,
    > > ha l'abbonamento a Sky e i suoi due figli di 13
    > e
    > > 15 anni hanno cellulari fichissimi e soprattutto
    > > costosi... poi però ha problemi a pagare
    > > l'affitto... di gente così che vive al di sopra
    > > dei propri mezzi sempre pronta a piangere
    > miseria
    > > e ad invidiare il prossimo che i suoi soldini
    > non
    > > li sperpera in cazzate ma cerca di farli
    > fruttare
    > > purtroppo è piena l'Italia.... tu a che
    > categoria
    > > appartieni?
    >
    > Non a quella che possiede più case e va a
    > sindacare chi compra un cellulare da 500
    > euro.
    > Io appartengo alla categoria degli affittuari che
    > ha sempre pagato regolarmente l'affitto e che
    > compra i cellulari da 500 euro. Anche da 600 e
    > 750. E vado pure al
    > cinema.


    Tutto chiaro, ecco come mai sei ancora in affitto.... butti i soldi in mele bacate... prendi esempio dal sottoscritto macchine usate, niente smartphone ultracostosi o altri sperperi simili ma casa di proprietà e prossimamente se tutto va come deve andare anche villetta con piscina, basta che il mercato azionario si risollevi un pò!
  • Dì, sei messo male per davvero o fai solo apposta?

    Perché con tutto quello che dovresti aver risparmiato non comprando un iphone, un netbook e un'altra marea di cose, potresti comprarti almeno un neurone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Tutto chiaro, ecco come mai sei ancora in
    > affitto.... butti i soldi in mele bacate...
    > prendi esempio dal sottoscritto macchine usate,
    > niente smartphone ultracostosi o altri sperperi
    > simili

    Io però ho un televisore del 1992, non l'home theatre...
    E il MacBook ha già due anni, gli ho appena cambiato il disco con uno più capiente, da 500GB, per 120 euri. Per quest'anno sono a posto.

    > ma casa di proprietà e prossimamente se
    > tutto va come deve andare anche villetta con
    > piscina, basta che il mercato azionario si
    > risollevi un
    > pò!
    Beh io sto comunque in una casa e non in un appartamento, non ho debiti né mutui. E nemmeno azioni di cui preoccuparmi...
    Pensa se compravi azioni Apple, a quest'ora avresti già la super villa con piscina A bocca aperta
    Tutto sommato non mi lamento.
    ruppolo
    33010
  • 429 ? Epperlamiseria ... ! Da inserire subito nell'elenco dei beni di lusso, e più tasse a chi lo compra !
    non+autenticato
  • Apettiamo qualche mese e Android dimostrerà tutte le sue potenzialità dal G2 in poi.
    Per ora Google è sempre stato il player migliore...
    Per noi poveri italiani, resta però sempre il problema tariffe che ostacola la diffusione di questi dispositivi.
    Solo professionisti e manager possono permettersi di usarli a pieno.
    La vera rivoluzione avverrà quando i costi saranno accessibili a tutti. La guerra dei touch-phone è appena agli inizi!
    non+autenticato
  • A leggere "aspettiamo il G2" fa sorridere un po, soprattutto dopo averne lette di tutti i tipi sull'arrivo di Android G1 che avrebbe rivoluzionato il mondo.

    E invece ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ahi Ahi
    > A leggere "aspettiamo il G2" fa sorridere un po,
    > soprattutto dopo averne lette di tutti i tipi
    > sull'arrivo di Android G1 che avrebbe
    > rivoluzionato il
    > mondo.
    >
    > E invece ?

    E invece avremo una serie infinita di "Questo è l'anno di".
    ruppolo
    33010
  • - Scritto da: uomo comune
    > Apettiamo qualche mese e Android dimostrerà tutte
    > le sue potenzialità dal G2 in
    > poi.
    > Per ora Google è sempre stato il player
    > migliore...
    > Per noi poveri italiani, resta però sempre il
    > problema tariffe che ostacola la diffusione di
    > questi
    > dispositivi.
    > Solo professionisti e manager possono permettersi
    > di usarli a pieno.

    Credo che gli 8 euro al mese che chiede Wind, per avere Internet 24/365 con 500MB di traffico mensile, siano alla portata della maggior parte degli italiani.
    ruppolo
    33010
  • Cmq le icone di sto android fanno pena... che si concentrino un po' sull'estetica.
  • Interessante, ho letto che HTC produce l'80% dei dispositivi con Windows Mobile.
    Il SO Microsoft, insomma, e' smerciato praticamente da una sola ditta.

    Se ora HTC decide di usare anche Android, che conseguenza puo' avere per Windows Mobile ?
    11236
  • speriamo nefande... winmobile è veramente scadente. le possibilità sono due: o smettono di produrre telefoni con winmobile (ma figurati se succederà mai) e ms con l'acqua alla gola finalmente migliora un po' quella roba che chiama so mobile, oppure tutto rimane com'è, e htc produrrà metà telefoni android e metà winmobile,magari puntando alla convergenza hw e vendendo le due versioni winmo/android
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giambo
    > Interessante, ho letto che HTC produce l'80% dei
    > dispositivi con Windows
    > Mobile.
    > Il SO Microsoft, insomma, e' smerciato
    > praticamente da una sola
    > ditta.
    >
    > Se ora HTC decide di usare anche Android, che
    > conseguenza puo' avere per Windows Mobile
    > ?

    scusa ma che HTC produca l'80% dei SUOI cellulari non significa che l'80% di copie di windows mobile é venduta da HTC.

    Metti che HTC vence 10 cellulari corrispondono a 8 copie di win mo (semplificando, perché se vende 10 android non sono 8 copie di win mo)
    MeX
    16876
  • - Scritto da: MeX
    > scusa ma che HTC produca l'80% dei SUOI cellulari
    > non significa che l'80% di copie di windows
    > mobile é venduta da
    > HTC.

    L'80% si riferisce alla percentuale di licenze Windows Mobile andate ad HTC, come dichiarato da Microsoft.

    Quindi si, l'80% di copie di Windows Mobile sono vendute da HTC.
    ruppolo
    33010
  • cos, per come era scritto si capiva che HTC produce l'80% dei suoi cellulari con Win Mo...

    Quindi se HTC fa il salto ad android... é una catastrofe!
    MeX
    16876
  • - Scritto da: MeX
    > cos, per come era scritto si capiva che HTC
    > produce l'80% dei suoi cellulari con Win
    > Mo...
    >
    > Quindi se HTC fa il salto ad android... é una
    > catastrofe!

    Oppure un miracolo.
    Dipende dai punti di vista.
    ruppolo
    33010
  • beh dai... il crollo di un'azienda é sempre una catastrofe... per quell'azienda... poi io di certo sar in piazza con la trombetta a festeggiareSorride
    MeX
    16876
  • Steve Ballmer, al meeting dei (suoi) investitori dichiara di "non capire" il business model di Google con Android.. ironizza che hanno presentato Android dichiarando esplicitamente di non averne uno..

    Steve Ballmer On Android: 'Blah-De-Blah-De-Blah'
    http://www.informationweek.com/blog/main/archives/...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)