Claudio Tamburrino

Italia, gli hacker si incontrano

"Cracca al tesoro" a Orvieto, Hackmeeting a Roma: la scena italiana si incontra. E parla di sicurezza, privacy e controllo

Roma - Orvieto, 3 luglio, Cat2010; Roma, 2-4 luglio, Hackmeeting 2010. I primi caldi hanno spinto gli hacker italiani ad uscire per un attimo dalla Rete per incontrarsi in due diversi eventi, occasioni entrambe per parlare delle linee di sviluppo di Internet, di sicurezza informativa, privacy e, in generale, ICT.

"Cracca al Tesoro", Cat2010 Summer edition, è un hack game che si svolgerà all'interno della città umbra e la diretta sarà trasmessa in streaming sul sito dell'iniziativa: il centro storico verrà disseminato di access point wireless e i partecipanti, a squadre, dovranno, partendo da un indizio iniziale, individuare il primo, violarlo, "bucare" l'eventuale sistema collegato per trovare l'indizio che porta al successivo access point, fino al bersaglio finale.

In pratica il meccanismo della caccia al tesoro è contaminata con il wardriving: ma la gara è tutta una scusa, da un lato perché, in fondo, essere hacker significa anche volersi mettere alla prova, e dall'altro c'è la volontà di incontrarsi per parlare dei temi caldi del momento. L'evento è infatti patrocinato dall'Associazione Informatici Professionisti (aipnet) e organizzato in collaborazione con OPSI, l'Osservatorio Privacy e Sicurezza delle Informazioni.
Č proprio Andrea Violetti, Presidente di AIP che dichiara: "Occorre sensibilizzare le istituzioni e l'opinione pubblica sugli incidenti legati alla violazione della privacy e sulle conseguenze di una scarsa protezione dei dati personali". Non si tratta solo di sensibilizzare per rafforzare l'anello debole della catena della sicurezza, l'uomo, ma spiega ancora "il problema coinvolge anche la questione della contrattualistica online, vero scandalo del nostro paese dove imperterriti operatori continuano a scambiare dissensi con consensi, perpetrando vere e proprie azioni di telemarketing scorrette, ingannevoli e senza cautele rispetto agli innovativi furti di identità".

In parziale contemporanea, dal 2 al 4 luglio, si svolgerà l'hackmeeting 2010, il raduno nazionale degli hacker, giunto quest'anno alla sua tredicesima edizione, e che quest'anno sarà ospitato dal centro sociale La Torre, a Roma.

Anche il luogo, lo spazio autogestito, non è una scelta casuale: tutta l'organizzazione dell'evento è orizzontale, segue infatti una mailing list i cui partecimanti hanno l'occasione di incontrarsi per approfondire i temi trattati per iscritto. Così come non è casuale che l'evento sia completamente gratuito (a parte eventuali libere offerte da parte dei partecipanti per contribuire alle spese organizzative): si ricalca l'ottica della comunità, del movimento Open Source, dell'arrangiarsi con le risorse che si hanno. Così che anche la forma trasmetta qualcosa.

La partecipazione, d'altronde, sarà l'elemento fondante dell'hackmeeting: una serie di seminari hanno l'obiettivo di condividere competenze tecniche, ma anche per discutere di nuovi media, privacy e controllo, software, hardware e reti di comunicazione. Il tutto per capire o approfondire temi di attualità come le conseguenze della convergenza di telefonia mobile, internet e media, l'esplosione dei social network con la commistione tra pubblico e privato, tra commerciale e personale. Perché essere hacker, in fondo, significa soprattutto curiosità.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Italia, gli hacker si incontrano
Ordina
  • chi è piu furbo il furbo o chi conosce il furbo....?

    non è che uno si alza la mattina e dice sono hacker e va al meeting e dopo è un genio eh!!

    hai voglia di acqua sotto ai ponti.

    articolo autocommemorativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cloned
    > chi è piu furbo il furbo o chi conosce il
    > furbo....?
    >
    > non è che uno si alza la mattina e dice sono
    > hacker e va al meeting e dopo è un genio
    > eh!!
    >
    > hai voglia di acqua sotto ai ponti.
    >
    > articolo autocommemorativo.
    Quoto...
    non+autenticato
  • torno nel bel Paese il week-end successivo all'evento....cavolo bella manifestazione e oltretutto vicino casa mia....peccato, sarà per il prossimo ano
    non+autenticato
  • "Perché essere hacker, in fondo, significa soprattutto curiosità."

    Non proprio curiosità... Sarà voglia di mettersi in gioco, di sapere... Di ampie vedute... E di quella marcia in più "innata".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dominus
    > "Perché essere hacker, in fondo, significa
    > soprattutto
    > curiosità."
    >
    > Non proprio curiosità... Sarà voglia di mettersi
    > in gioco, di sapere... Di ampie vedute... E di
    > quella marcia in più
    > "innata".

    Di innato in questo discorso c'è solo la presunzione purtroppo e di certo la presunzione non fa "hacker"...

    La curiosità e la voglia (e l'umiltà aggiungo io) di imparare c'entrano eccome...
    La fiducia in se stessi non è "innata" e non è da scambiare con la presunzione anzi... il contrario.
    non+autenticato
  • i ragazzini che vanno all'hackmeeting non hanno niente a che fare gli hacker, la maggior parte sono cresciuti a pane&facebook e hanno visto qualche episodio di big bang theory, visto che mo vanno di moda ste cose
    ma non hanno niente a che fare con i veri hacker, che di solito fanno tutto tranne che fare questi patetici meeting dove vanno solo gli sfigati
    non per niente il 99% dei più grandi hacker della storia sono sconosciuti ai più, la maggior parte della gente conosce solo fighette tipo mitnick o soci, che non c'entrano niente
    scommetto che qua i nomi di +ORC, fravia, TheOwl, G-Rom, non dicano niente a nessuno (cercare su google è troppo comodo...) , tornate a fare gli speech sul "fri softuar" e "open surs" che è meglio per tutti e lasciateci il nostro mondo senza intrusioni da parte di fighette da palcoscenico
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > i ragazzini che vanno all'hackmeeting non hanno
    > niente a che fare gli hacker, la maggior parte
    > sono cresciuti a pane&facebook e hanno visto
    > qualche episodio di big bang theory, visto che mo
    > vanno di moda ste
    > cose
    > ma non hanno niente a che fare con i veri hacker,
    > che di solito fanno tutto tranne che fare questi
    > patetici meeting dove vanno solo gli
    > sfigati
    > non per niente il 99% dei più grandi hacker della
    > storia sono sconosciuti ai più, la maggior parte
    > della gente conosce solo fighette tipo mitnick o
    > soci, che non c'entrano
    > niente
    > scommetto che qua i nomi di +ORC, fravia, TheOwl,
    > G-Rom, non dicano niente a nessuno (cercare su
    > google è troppo comodo...) , tornate a fare gli
    > speech sul "fri softuar" e "open surs" che è
    > meglio per tutti e lasciateci il nostro mondo
    > senza intrusioni da parte di fighette da
    > palcoscenico

    potrei darti anche ragione se non fosse per il tono spocchioso ed irritante che hai dato alle tue argomentazioni.. definire mitnick fighetta è abbastanza grave come definire sfigati quelli che vanno agli hackmeeting.. quindi secondo le tue considerazioni stallmann che è venuto ad un HM a bologna è uno sfigato.. la crew holografyx sono sfigati.. kobayashi di sikurezza.org è sfigato.. gli ondaquadra e i s0ftpj sono degli sfigati.. o semplicemente non hai la minima idea di cio che dici e lo fai per darti un po di importanza.. forse sei tu che non sai cosa sia l'hacking e il mondo che ci gira attorno
  • > potrei darti anche ragione se non fosse per il
    > tono spocchioso ed irritante che hai dato alle
    > tue argomentazioni.. definire mitnick fighetta è
    > abbastanza grave come definire sfigati quelli che
    > vanno agli hackmeeting.. quindi secondo le tue
    > considerazioni stallmann che è venuto ad un HM a
    > bologna è uno sfigato.. la crew holografyx sono
    > sfigati.. kobayashi di sikurezza.org è sfigato..
    > gli ondaquadra e i s0ftpj sono degli sfigati.. o
    > semplicemente non hai la minima idea di cio che
    > dici e lo fai per darti un po di importanza..
    > forse sei tu che non sai cosa sia l'hacking e il
    > mondo che ci gira
    > attorno
    bello le persone di cui parli le conosco di persona da più di 10 anni, ed è una vita che non vanno più a nessun hackmeeting, io l'ultima volta li ho incontrati al moca e all'hm2002, poi il nulla, oggi all'hm ci vanno solo i comunistoidi "io so figo perché c'ho la maglia del chè" e sfigati di questo tipo, non c'è più NESSUNO della scena italiana (quella vera, non quella fatta da hj)
    il mio parere riguardo a mitnick e soprattutto stallmann non cambia, sono fighette da palcoscenico che non hanno dato niente, forse giusto stallmann ha fatto qualcosina di più, ma in generale sono tutti figli di papà che nella vita non hanno mai lavorato 1 giorno in vita loro, scusa ma io non posso provare ammirazione per questa gente, soprattutto quando gente come fravia (qui parliamo veramente del top del top) è venuta a mancare e nessuno ne ha parlato perché non faceva la fighetta in giro per il mondo
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > bello le persone di cui parli le conosco di
    > persona da più di 10 anni, ed è una vita che non
    > vanno più a nessun hackmeeting, io l'ultima volta
    > li ho incontrati al moca e all'hm2002, poi il
    > nulla, oggi all'hm ci vanno solo i comunistoidi
    > "io so figo perché c'ho la maglia del chè" e
    > sfigati di questo tipo,

    Ah ah, ma ancora con queste storielle per nonnette rincoglionite? NON ESISTONO i comunisti, e nemmeno i comunistoidi!


    --
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 luglio 2010 15.21
    -----------------------------------------------------------
    Ubunto
    1350
  • > bello le persone di cui parli le conosco di
    > persona da più di 10 anni, ed è una vita che non
    > vanno più a nessun hackmeeting, io l'ultima volta
    > li ho incontrati al moca e all'hm2002

    ne deduco che anche tu fai parte di quelli che vanno ai meeting...
    ...volendo fare 2+2 Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > > potrei darti anche ragione se non fosse per il
    > > tono spocchioso ed irritante che hai dato alle
    > > tue argomentazioni.. definire mitnick fighetta è
    > > abbastanza grave come definire sfigati quelli
    > che
    > > vanno agli hackmeeting.. quindi secondo le tue
    > > considerazioni stallmann che è venuto ad un HM a
    > > bologna è uno sfigato.. la crew holografyx sono
    > > sfigati.. kobayashi di sikurezza.org è sfigato..
    > > gli ondaquadra e i s0ftpj sono degli sfigati.. o
    > > semplicemente non hai la minima idea di cio che
    > > dici e lo fai per darti un po di importanza..
    > > forse sei tu che non sai cosa sia l'hacking e il
    > > mondo che ci gira
    > > attorno
    > bello le persone di cui parli le conosco di
    > persona da più di 10 anni, ed è una vita che non
    > vanno più a nessun hackmeeting, io l'ultima volta
    > li ho incontrati al moca e all'hm2002, poi il
    > nulla, oggi all'hm ci vanno solo i comunistoidi
    > "io so figo perché c'ho la maglia del chè" e
    > sfigati di questo tipo, non c'è più NESSUNO della
    > scena italiana (quella vera, non quella fatta da
    > hj)
    > il mio parere riguardo a mitnick e soprattutto
    > stallmann non cambia, sono fighette da
    > palcoscenico che non hanno dato niente, forse
    > giusto stallmann ha fatto qualcosina di più, ma
    > in generale sono tutti figli di papà che nella
    > vita non hanno mai lavorato 1 giorno in vita
    > loro, scusa ma io non posso provare ammirazione
    > per questa gente, soprattutto quando gente come
    > fravia (qui parliamo veramente del top del top) è
    > venuta a mancare e nessuno ne ha parlato perché
    > non faceva la fighetta in giro per il
    > mondo

    oramai non vado piu agli hm in italia da quando venne stallmann e sono fuori da quel mondo da un po.. conosco anche io le persone di cui sopra e magari ci conosciamo pure ^^ non ho idea di chi vada oggi agli hm e probabilmente hai ragionissima a definirli communistoidi.. era diverso quando ci andavo io.. ma mitnick è rimasto il mio idolo (parlo fino all'arresto.. il dopo non è piu condor ma solo un impiegato) rimango comunque fedele al bazaar e altri testi simili e alla vena filosofica di stallmann.. continuo a dire che anche se cambiano gli hm è un bene che ci siano.. servono a mandare avanti se non la conoscenza almeno una tradizione e una storia poco conosciuta che ha cambiato in pochi anni il mondo a partire dall'homebrew e altri posti simili