Claudio Tamburrino

Sony contro GeoHot, accordo per farla finita

Entrambi soddisfatti. L'hacker giura di non farlo più: anche perché non comprerà mai più prodotti Sony. Sony contenta che l'incubo sia finito

Roma - Sony ha raggiunto un accordo con George Francis Hotz, alias GeoHot, lo smanettone ritenuto responsabile del jailbreak della PlayStation 3 che ha messo in imbarazzo l'azienda giapponese, ponendo fine alla causa legale che li vedeva contrapposti.

L'accordo raggiunto è "sui principi" e prescrive nei confronti di Hotz "un'ingiunzione permanente" che significa che lo smanettone promette di non ripetere il jaibreak e non accedere più a nessun prodotto Sony (si presume a scopo hacking). Accetta inoltre di rimuovere tutti i materiali divulgati sul suo sito e relativi alle misure di aggiramento della protezione di PlayStation 3.

L'azione legale era stata particolarmente veemente: Sony, che ha portato in tribunale GeoHot con l'accusa di violazione del Digital Millennium Copyright Act (DMCA), ha chiesto e ottenuto dal giudice, oltre a misure restrittive sui siti che ospitavano i tool per aggirare il blocco della sua console, tutti gli indirizzi IP degli utenti che hanno visitato i siti collegati a GeoHot, nonché l'accesso al suo account PayPal. L'hacker, accusato anche di inquinamento di prove, ha poi ricevuto l'appoggio trasversale del gruppo di hacktivisti Anonymous che hanno dichiarato guerra virtuale ai dirigenti giapponesi.
I termini che ora mettono fine, per la gioia della parti, alla diatriba non sono stati divulgati, ma GeoHot aveva già scritto di essere pronto ad accettare di fare le proprie scuse e, nel caso, ad offrire la propria consulenza per evitare futuri misure di aggiramento. Hotz, divulgato l'accordo, scrive che non acquisterà più alcun device Sony unendosi al boicottaggio dei prodotti e invitando altri a farlo.

Sony ha espresso la propria soddisfazione per la conclusione della vicenda: "Il nostro obiettivo - ha spiegato Riley Russell, Consigliere generale di SCEA, la divisione di Sony che segue la questione - era proteggere la nostra proprietà intellettuale e i nostri utenti. E crediamo che questo accordo persegua questo scopo".

Vengono inoltre archiviate le accuse mosse nei confronti di GeoHot e relative agli attacchi informatici subiti recentemente da PlayStation Network in seguito al proclama di Anonymous.

Il presidente e CEO di SCEA sembra peraltro aver subito sul piano personale le conseguenze della vicenda e dell'intervento degli Anonymous: parrebbe che alcuni siano riusciti a risalire al suo indirizzo di casa (attraverso un ordine di fiori indirizzato a sua moglie), utilizzato per fortuna solo per un ordine esorbitante di pizza a domicilio e una telefonata molesta.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaSblocco PS3, il raid tedescoGeoHot non è l'unico Davide che sta sfidando Golia. Nei giorni scorsi Sony ha fatto sequestrare anche il PC del coder tedesco graf_chokolo
  • Digital LifeJailbreak a pagamento? FruttaUno studente di Washington ha guadagnato fino a 50mila dollari annui offrendo lo sblocco a decine e decine di clienti della Mela. Mentre il mercato alternativo Cydia può ormai contare su 4,5 milioni di utenti settimanali
  • AttualitàCydia, Apple contro ToyotaRimosso dai meandri del marketplace "alternativo" un tema per la trasformazione del Melafonino in un veicolo pubblicitario personalizzato. Apple ha chiesto alla casa automobilista nipponica di fare retromarcia
116 Commenti alla Notizia Sony contro GeoHot, accordo per farla finita
Ordina
  • con i vostri "boicottiamo Sony", ma che credete, che le altre aziende si comportino diversamente? Via, qualsiasi produttore di consolle cerca di far sì che i giochi non vengano piratati. Ed ha anche ragione, a meno che non vogliate scriverveli da soli gli sviluppatori vanno pagati.
    non+autenticato
  • solo che nè ms nè nintendo hanno fatto tutta questa caciara

    segno che ho sono meno attenti oppure sanno benissimo che la pirateria è la linfa vitale dell'industria del software

    se non fosse per la pirateria, oggi windows avrebbe il 10% di share
    non+autenticato
  • Quantomeno le altre aziende non predicano bene e razzolano male...

    Per proteggere i miei interessi non vengo a sedermi nel tuo salotto e controllo che tu utilizzi esclusivamente prodotti originali.

    Mettere un DRM che prevenga la pirateria e' cosa buona e giusta, mettere un RootKit per sorvegliare le tue attivita' e' sicuramente censurabile se non abietto..
    non+autenticato
  • 1) Nintendo non ha cercato di piazzarmi un rootkit, cercando poi di far passare la mia incazzatura come un mio problema
    2) A memoria, Windows non mi ha mai obbligato ad installare un aggiornamento per ridurmi funzionalità presenti in precedenza sotto la minaccia di bloccarmi l'accesso ad internet
    3) Dovremo andare avanti per poco, se il loro CEO la pensa in questo modo:
    Sony: Nintendo makes 'babysitting tools,' Microsoft's motion gaming 'is cute'
    http://www.techspot.com/news/43238-sony-nintendo-m...
  • - Scritto da: Valeren

    > Sony: Nintendo makes 'babysitting tools,'
    > Microsoft's motion gaming 'is
    > cute'

    > http://www.techspot.com/news/43238-sony-nintendo-m

    Interpretazione dell'artista:
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > con i vostri "boicottiamo Sony", ma che credete,
    > che le altre aziende si comportino diversamente?

    Certo che no, ma sony ha messo il rotkit.

    > Via, qualsiasi produttore di consolle cerca di
    > far sì che i giochi non vengano piratati.

    E' una stronzata.
    Qualsiasi produttore di consoles cerca di vendere le consoles.

    Sara' un problema di chi produce giochi quello della pirateria, non delle consoles.

    Noi vogliamo delle consoles libere, dove uno possa farci girare non solo i giochi commerciali, ma anche quelli sviluppati in proprio/liberi.

    > Ed ha
    > anche ragione, a meno che non vogliate
    > scriverveli da soli gli sviluppatori vanno
    > pagati.

    Pero' adesso non e' possibile neanche scriverceli da soli questi giochi, quindi la tua affermazione lascia tutta il tempo che trova.
  • - Scritto da: panda rossa
    > > Via, qualsiasi produttore di consolle cerca di
    > > far sì che i giochi non vengano piratati.
    >
    > E' una stronzata.

    Gli aggiornamenti sulle console sono una stronzata ?

    A cosa pensi che servano ? Per cambiare lo sfondo dal grigio chiaro al grigio un po' meno chiaro ?

    > Qualsiasi produttore di consoles cerca di vendere
    > le
    > consoles.
    >

    E dimmi un po' cicciopasticcio, secondo te gli sviluppatori sono piu' felici di creare e vendere un gioco per una console non cracckabile o su una cracckabile ?

    > Noi vogliamo delle consoles libere, dove uno
    > possa farci girare non solo i giochi commerciali,
    > ma anche quelli sviluppati in
    > proprio/liberi.
    >

    Balle , voi volete le console libere perché usate il mulo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: kinder_ping ui
    > Balle , voi volete le console libere perché usate
    > il
    > mulo.

    Mi butto nella discussione per sottolineare una questione:

    Ne ho le scatole piene di leggere sempre le stesse accuse

    Possibile che voi (generico) non riusciate a cogliere il punto di tutti questi discorsi? Cos'è, avete la capacità di astrazione di un sampietrino?

    Perchè si deve dare per scontato che una qualunque critica mossa nei confronti della corporation/editore/intermediario di turno sia motivata da tornaconti personali così banali?

    Il signor sony mi vende un hw con del software in licenza? Bene, io braso il sw e mi smonto l'hw per costruirmici un pc che riesce a leggere i giochi della playstation.

    Non va bene? il signor sony vuole mantenere il controllo sulla playstation?

    Bene, invece di vendere la ps venda un SERVIZIO e la ps come hardware in comodato incluso nel servizio stesso (come sky per intenderci).

    Perchè dobbiamo farci privare del SENSO COMUNE?! Se mi vendi una cosa diventa mia, punto. Se non vuoi che diventi mia NON ME LA VENDI.

    Lo volete capire che bisogna mettere dei paletti ogni dove nei confronti di questi grandi distrubutori/multinazionali che dir si voglia: il loro obbiettivo è (giustamente) il profitto e se una determinata condizione li pone a favore non si faranno scrupoli a mantenerla o raggiungerla, quale che siano i danni che possano causare allo stato di diritto e/o sociale
  • - Scritto da: kinder_ping ui

    > E dimmi un po' cicciopasticcio, secondo te gli
    > sviluppatori sono piu' felici di creare e vendere
    > un gioco per una console non cracckabile o su una
    > cracckabile ?

    Da sviluppatore ti dico che lo sviluppatore e' felice quando il proprio programma viene usato. Ed e' molto felice quando il programma viene usato tanto.
    Della vendita non frega proprio niente.
    E le migliaia di tera di software libero disponibile te lo dimostrano.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Da sviluppatore ti dico che lo sviluppatore e'
    > felice quando il proprio programma viene usato.
    > Ed e' molto felice quando il programma viene
    > usato
    > tanto.

    Ovvio

    > Della vendita non frega proprio niente.

    Un po' meno ovvio, se distribuisci un software open , no nte ne frega.

    Ma se é commerciale la vendita frega eccome, pensi siano delle ONG ?

    > E le migliaia di tera di software libero
    > disponibile te lo
    > dimostrano.

    Dimostra solo che gli sviluppatori non ci guadagnano niente, é una filosofia.

    Ma chi VENDE il software vorrebbe almeno guadagnarsi la pagnotta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: kinder_ping ui
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Da sviluppatore ti dico che lo sviluppatore e'
    > > felice quando il proprio programma viene usato.
    > > Ed e' molto felice quando il programma viene
    > > usato
    > > tanto.
    >
    > Ovvio
    >
    > > Della vendita non frega proprio niente.
    >
    > Un po' meno ovvio, se distribuisci un software
    > open , no nte ne
    > frega.
    >
    > Ma se é commerciale la vendita frega eccome,
    > pensi siano delle ONG?

    Al programmatore, delle vendite non importa comunque una sega.
    A meno che non sia qualcuno che ha scritto il sowtware per venderlo, e in quel caso ci sara' ben poca passione, e il programma fara' schifo.

    > > E le migliaia di tera di software libero
    > > disponibile te lo
    > > dimostrano.
    >
    > Dimostra solo che gli sviluppatori non ci
    > guadagnano niente, é una filosofia.

    Gli sviluppatori, come tutti coloro che creano opere di ingegno non devono mica guadagnare sulla creazione.
    E' una filosofia sbagliata quella attuale che impone di vendere che poi c'e' la conseguenza del copyright, dei drm e delle assurde limitazioni delle piu' elementari liberta' personali.

    > Ma chi VENDE il software vorrebbe almeno
    > guadagnarsi la pagnotta.

    Si, certo, con l'assistenza e la consulenza.
  • Di Sony ho una videocamera e la PS3, non sono uno di quei fanatici che si sbarazza di quello che già possiede, però l'anno scorso ho comprato casa e ho evitato qualunque apparecchio di quella marca.
    E per la PS3, i prossimi giochi li comprerò solo usati... SE li comprerò, in un anno ne ho presi solo 3 e non mi sono ancora stancato, l'unica gioco esclusivo che mi interessa ora è LBP2.
    non+autenticato
  • Ho smesso di comprare prodotti Sony (non che ne abbia comprati tanti, giusto un TV Trinitron e un Walkman) dal 2005, anno dello scandalo Sony-Rootkit...
    Sony e' scorretta e fa la voce grossa, la verita' e' che PS3 non vende quanto voluto da Sony, non e' la ONE-CONSOLE-SHOW come lo e' stata la PS1 e successivamente la PS2, che hanno raggiunto veramente milioni di vendite.
    XBOX con Kinect sta facendo le scarpe a Nintendo WII e quest'ultima continua a vendere grazie alla miriade di accessori con game a corredo e non certo per i giochi in se, che sono estremamente elementari ma interattivi.
    Cos'altro e' rimasto sul mercato?
    non+autenticato
  • Io boicotto sony (oltre ad altre multinazionali che non sto qui ad elencare) e nel farlo sono colto dal dubbio che sia come cercare di svuotare il mare con un colapasta.
    A parità di prezzo ho acquistato roba fotografica Panasonic invece di sony, a metà del prezzo di sony ho acquistato un lettore di memorie flash di dubbia qualità, i cd musicali della sony li acquisto esclusivamente usati.
    Siamo troppo pochi a fare queste cose e i grandi infami se la ridono e continuano a defecarci in volto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prot
    > Io boicotto sony (oltre ad altre multinazionali
    > che non sto qui ad elencare) e nel farlo sono
    > colto dal dubbio che sia come cercare di svuotare
    > il mare con un
    > colapasta.

    Non siamo soli, siamo in tanti che boicottano sony.
    E boicottare sony e' una cosa che non solo fa piacere, ma fa pure risparmiare, quindi non vedo perche' farsi cogliere dai dubbi.
    Si continua, se ne parla ad amici, conoscenti e colleghi, e si confida nel prossimo tsunami.
  • - Scritto da: panda rossa
    > e si confida nel prossimo
    > tsunami.

    No, complimenti. Davvero.
    non+autenticato
  • Fatti curare.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: prot
    > > Io boicotto sony (oltre ad altre multinazionali
    > > che non sto qui ad elencare) e nel farlo sono
    > > colto dal dubbio che sia come cercare di
    > svuotare
    > > il mare con un
    > > colapasta.
    >
    > Non siamo soli, siamo in tanti che boicottano
    > sony.
    > E boicottare sony e' una cosa che non solo fa
    > piacere, ma fa pure risparmiare, quindi non vedo
    > perche' farsi cogliere dai
    > dubbi.
    > Si continua, se ne parla ad amici, conoscenti e
    > colleghi, e si confida nel prossimo
    > tsunami.

    Fino all'ultima frase poteva essere un concetto condivisibile.
    Consiglio un buon medico...
  • - Scritto da: panda rossa
    > si confida nel prossimo
    > tsunami.

    Sei semplicemente rivoltante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > e si confida nel prossimo
    > tsunami.

    HAHA... NO.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Non siamo soli, siamo in tanti che boicottano
    > sony.

    Senza dubbio.

    > e si confida nel prossimo tsunami.

    Riconosciuto!
    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • [...]e si confida nel prossimo
    > tsunami.

    mostro. confida piuttosto nell'esplosione delle centrali nucleari!
    non+autenticato
  • mah... guarda che con la wii le dita sono l'ultima parte del corpo che muovi! Di che "razzo" parli?
    non+autenticato
  • si vittoria, per la fine di questa brutta battaglia legale, ma senza vincitori nè vinti

    l'unica cosa che Sony ha probabilmente ottenuto è che gli hacker d'ora in avanti faranno più attenzione all'anonimato, cosa che per altro in passato hanno dimostrato di saper fare. geocoso da questo punto di vista è stato ingenuo.

    da questa vicenda gli utenti onesti dovrebbero imparare che se non si vogliono protezioni a non finire e interessanti features che scompaiono dal firmware non bisogna tenenre la parte agli hacker.

    non vogliamo una multinazionale che faccia leva su tutta la sua forza di avvocati per proteggere il proprio business. vogliamo un business sano, dove a guadagnare sono tutti.

    vi ricordo che Sony ha venduto sottocosto la PS3 a lungo ed è solo grazie al sw che recupera le perdite. azioni di reverse engineering come quella pubblicata da questo hacker uccidono i piani di guadagno di Sony e delle sw house che lavorano sodo per farci divertire.

    non è con gli hacker e la pirateria e che avremo mai una console libera da ogni sorta di limite.
    non+autenticato
  • Vaglielo a dire alla Nintendo che ha le consolle piu' piratate che si vende poco e che il business e' poco sano. Poi di cosa stiamo parlando?
  • - Scritto da: botero
    > Vaglielo a dire alla Nintendo che ha le consolle
    > piu' piratate che si vende poco e che il business
    > e' poco sano. Poi di cosa stiamo
    > parlando?

    entra in un negozio e ne riparliamo.
    per il DSi non sviluppano più di tanto perché non hanno ritorni: se tutti rubano con le R4 ... per quale motivo dovrebbero lavorare programmatori grafici ecc?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Napsty
    > - Scritto da: botero
    > > Vaglielo a dire alla Nintendo che ha le consolle
    > > piu' piratate che si vende poco e che il
    > business
    > > e' poco sano. Poi di cosa stiamo
    > > parlando?
    >
    > entra in un negozio e ne riparliamo.

    Ci sono entrato.
    Lo scaffale dei giochi del DS era piu' fornito di quello dei giochi per PC.

    E anche in rete, a quanto vedo, e' lo stesso.
    http://www.play.com/Games/DS/0-/Search.html?search...

    > per il DSi non sviluppano più di tanto perché non
    > hanno ritorni: se tutti rubano con le R4 ... per
    > quale motivo dovrebbero lavorare programmatori
    > grafici ecc?

    Quindi tutta quella roba del link li sopra, come si spiega?
  • Quindi tutti i giochi dalle uscite mensili sono oleogrammi?? Forte... io sono rimasto al 3D!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 aprile 2011 16.34
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: botero
    > Vaglielo a dire alla Nintendo che ha le consolle
    > piu' piratate che si vende poco e che il business
    > e' poco sano.

    e allora gioca con i giochi da bamboccio per nintendo. su PS le grandi sw house non sviluppano capolavori se non hanno la certezza di guadagnarci.
    non+autenticato
  • Peccato che abbia tutte e 3 le console e mi pare che i giochi ci siano e pure tanti. A meno che a te non serva collezionarli, io ci gioco e se dovessi giocarli tutti (per lo meno quelli per cui ne vale la pena) ci metterei un bel po' di tempo.
  • peccato che per Xbox e PS3, dove (a mio personalissimo avviso) ci sono i giochi più interessanti la pirateria non dilaghi ed è per questo che le sw house mantengo gli impegni.
    sono loro a dire che non svilupperanno più se le console dovessero essere crackate. mica io Occhiolino
    oppure svilupperanno giochini del livello di mario kart e allora buona notte
    non+autenticato
  • Si tanto e' vero che piu' di qualche publisher su Nintendo e' stato corteggiato a sfinire per passare su Ps3 e su Xbox... esempio???

    No more Heroes
    Overlord

    Continuo??
  • - Scritto da: non so

    > vi ricordo che Sony ha venduto sottocosto la PS3
    > a lungo

    Chi lo dice questo?
    Lo dice una consolidata menzognera come sony, o lo dice una indagine di mercato esterna?
    Perche' io sostengo che sia una panzana colossale che sony venda in perdita. E io sono molto piu' attendibile.

    > ed è solo grazie al sw che recupera le
    > perdite.

    Certo, e Ruby e' la nipote di Mubarak.
    E tu ti bevi tutto quello che dice Emilio Fede.

    > azioni di reverse engineering come
    > quella pubblicata da questo hacker uccidono i
    > piani di guadagno di Sony

    Frega niente dei piani di sony.
    Il mio piano era quello di prendere una macchina con linux e usarla come player per blue ray.
    E sony ha ucciso il mio piano!
    Guarda un po'...

    > e delle sw house che
    > lavorano sodo per farci
    > divertire.

    Che cosa stai dicendo?
    Una riga fa hai affermato che sony guadagna sul sw e adesso dici l'esatto contrario.

    > non è con gli hacker e la pirateria e che avremo
    > mai una console libera da ogni sorta di
    > limite.

    No, certo. E' coi drm che l'avremo...
    Ma vaffanbicchiere tu e sony.
  • Se non ricordo male vendere sottocosto (in Italia) è reato salvo che non sia per un periodo ben limitato con un numero pezzi ben limitato, perché per la legge è un modo che ha il venditore ricco di togliere di mezzo la concorrenza più povera che non può permettersi di vendere sottocosto, e a quel punto il venditore ricco, unico rimasto, ha il monopolio e può alzare a piacimento i prezzi rientrando delle perdite e avendo un ingiusto guadagno.
    Se quello che ho scritto è giusto (e se non lo è vi prego di correggermi) perché nessuno ha fatto (ancora) causa a Sony per la vendita sottocosto di PS3 in Italia?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)