Alfonso Maruccia

Internet Explorer 11 si traveste da Firefox

La prossima versione di IE potrebbe aggirarsi "mascherata" per il Web. Con lo scopo probabile di cancellare una volta per tutti la legacy del codice dedicato. Imponendo agli sviluppatori un rinnovo generale

Roma - Internet Explorer 11 potrebbe contenere una sorpresa inaspettata: attesa al debutto con Windows Blue, la prossima versione del browser Microsoft sembra essere progettata per "impersonare" un browser web che nulla a che fare né con IE né con il business di Redmond.

Il browser integrato nell'ultima build di Windows Blue divenuta di pubblico dominio ha infatti la capacità di restituire uno User Agent che si riferisce a Mozilla Firefox, inibendo quindi ai siti di mettere in pratica tutti quei "trucchi" nel rendering delle pagine che al momento rappresentano una vera maledizione per IE.

Se in origine la capacità di venire a patti con le peculiarità e le implementazioni fuori standard tipiche di Internet Explorer 6 e successivi poteva essere di aiuto, infatti, il "nuovo corso" Microsoft tutto touch, HTML5 e cloud mal si adatta a quel desiderio di rincorsa all'hi-tech per consumatori di app che ha preso a possedere Redmond come un demone.
Trattandosi di una build ancora provvisoria e nemmeno destinata al pubblico, in futuro il nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo tornare a funzionare in maniera tradizionale senza usare User Agent estranei. In caso contrario sarà interessante assistere alla reazione degli sviluppatori di codice Web e soprattutto di Mozilla.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLa fuga di Windows BlueNuove indiscrezioni sulle caratteristiche del prossimo upgrade di Windows 8. Resta un OS "piastrellato", ma si rifà un po' il trucco e risparmia energia sulle nuove CPU Intel. Anche se ARM ha i suoi perché, assicura Microsoft
28 Commenti alla Notizia Internet Explorer 11 si traveste da Firefox
Ordina
  • ancora me lo ricordo, l'ho ignorato perchè non me ne fregava niente, è ancora vivo? (attualmente me ne frego anche di explorer stesso)A bocca aperta
    non+autenticato
  • Infatti gli sviluppatori di IE hanno solo cambiato la string UA da "MSIE" a "IE" e sembra temporaneamente e sinceramente non ne capisco il motivo se non quello di bypassare i controlli su tipo di browser che normalmente interrogano la stringa UA.
    Metodo ormai tra le altre cose deprecato da anni.
    Non hanno aggiunto "like Gecko" che invece contraddistingue i browser della famiglia Moziila.

    Quindi artico di PI per lo meno inesatto.
    Solito titolo a sensazione... Bravi, bravi !
    non+autenticato
  • "Trattandosi di una build ancora provvisoria e nemmeno destinata al pubblico, in futuro il nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo tornare a funzionare in maniera tradizionale senza usare User Agent estranei."


    Magari hanno cambiato User Agent, per testarlo e vedere se funziona sulle pagine per Firefox, visto che quelle per Explorer sono di solito pesantemente taroccate.

    Se funziona magari poi lo rilasciano con lo UA corretto , quanto meno per motivi legali ... magari eh ?!
    non+autenticato
  • Rispettare gli standard non vuol dire che IE deve presentarsi come un altro browser. Questa suona piú come una scusa. Il motivo secondo me é un altro, uccidere definitivamente do not track .

    Giá impostandolo di default ha dato a molti siti una scusa per ignorare l'impostazione. Se poi ora si presenta come se fosse firefox tutti gli sviluppatori dichiarerebbero che non c'é modo di sapere se l'opzione do not track é stata scelta volontariamente dagli utenti quindi loro non la rispetteranno.
    non+autenticato
  • Mi domando perché Microsoft intende continuare ad investire nel motore di rendering di IE dato che:
    1) fa ca'a da sempre
    2) gli sviluppatori lo odiano (si veda punto 1)
    3) ci sono alternative molto buone e multipiattaforma (uno tra tutti webkit)

    Persino Opera ha deciso di abbandonare il suo motore di rendering che è sempre stato ottimo. Mi domando perché MS si ostina invece a tenere il suo che ha sempre fatto schifo.
  • mah... webkit sarà buono, però comincia ad implementare molte cose secondo le sue modalità attivabili con webkit-blabla.

    Questa cosa non mi piace tantissimo, IE faceva la stessa cosa e guarda che fine ha fatto il web per tanti anni...ancora non si è ripresoSorride

    Preferisco che ci siano in giro 2 o 3 motori ugualmente popolari che rispettino al 100% lo standard (mia utopia, lo so) che uno sbilanciamento verso 1 solo motore che poi fa quello che vuole.

    Competizione sempre!!!

    P.S.
    L'engine di opera era ottimo si...ma 5 o più anni fa. Con il passare del tempo è diventato il peggiore in termini di prestazioni (soprattutto a causa delle accelerazioni hardware). Ci sono in giro ottimi benchmark aggiornati.

    In pratica allo stato attuale il motore di opera è una cagata e fanno solo bene a cambiarlo, non hanno le risorse per stare al passo con gli altri.

    - Scritto da: benkj
    > Mi domando perché Microsoft intende continuare ad
    > investire nel motore di rendering di IE dato
    > che:
    > 1) fa ca'a da sempre
    > 2) gli sviluppatori lo odiano (si veda punto 1)
    > 3) ci sono alternative molto buone e
    > multipiattaforma (uno tra tutti
    > webkit)
    >
    > Persino Opera ha deciso di abbandonare il suo
    > motore di rendering che è sempre stato ottimo. Mi
    > domando perché MS si ostina invece a tenere il
    > suo che ha sempre fatto
    > schifo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)