Mauro Vecchio

UE, sulle nuove auto scatterà eCall

Entro ottobre 2015, tutte le nuove auto dovranno montare a bordo il sistema telematico per la gestione automatica delle chiamate di emergenza in caso di grave incidente stradale. Le proposte dell'Unione Europea

Roma - Per contrastare le più fatali conseguenze degli incidenti stradali, i vertici della Commissione Europea hanno annunciato l'adozione di un pacchetto di proposte volte all'introduzione obbligatoria del sistema telematico eCall. Entro la fine del 2015, tutte le auto nei vari paesi membri dovranno risultare in grado di chiamare automaticamente i servizi di emergenza in caso di incidenti gravi.

Adottato ed accuratamente esaminato dai Garanti della privacy europei, il sistema eCall è specificamente impostato per comporre in automatico il 112 (numero unico d'emergenza europeo) comunicando l'esatta posizione del veicolo ai fini del pronto intervento stradale. eCall sarà in grado di funzionare anche in caso d'incoscienza da parte dell'autista.

"Le proposte odierne costituiscono una tappa fondamentale per aumentare la sicurezza stradale nell'Unione Europea - ha dichiarato Siim Kallas, vicepresidente della Commissione Europea e responsabile per i Trasporti - L'anno scorso sulle strade dell'Unione si sono registrati 28mila morti e 1,5 milioni di feriti. In caso di incidente, ogni minuto è prezioso per soccorrere i feriti. La tecnologia eCall presenta grandi potenzialità in termini di salvataggio di vite umane grazie alla possibilità di ridurre notevolmente i tempi di intervento dei servizi di pronto soccorso, e questo in tutta l'Unione".
Nelle stime diramate dalle stesse autorità del Vecchio Continente, il sistema telematico sarà in grado di salvare fino a 2.500 vite all'anno. Dall'ottobre del 2015, secondo le proposte, tutti i nuovi modelli di autovetture, insieme ai veicoli utilitari leggeri, dovrebbero risultare equipaggiati del sistema eCall 112. I vari paesi membri dovrebbero inoltre assicurare che venga realizzata l'infrastruttura necessaria a ricevere e gestire con tempestività le varie eCall, in centri per le chiamate di pronto intervento che dovranno garantire compatibilità, interoperabilità e continuità del servizio in tutta l'Unione Europea.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia UE, sulle nuove auto scatterà eCall
Ordina
  • Tanto per dirne una, perché non pensano piuttosto a sistemi che impediscono di superare i 10 kmh senza cinture o seggiolini?
    O limitare la velocità massima possibile a 150 kmh?
    O che rallentano se non si rispetta la distanza di sicurezza?
    O che tengano sotto controllo il buono stato di freni, gomme e luci?
    O una legge per far controllare in fase di revisione anche la convergenza e la regolarità della frenata?
    O una scatola nera per verificare la responsabilità in caso di incidente (o al contrario, per contestare una multa)?

    Sono tutte cose banalissime al giorno d'oggi, e da sole potrebbero evitare quasi la metà degli incidenti (tranne l'ultimo, che è un deterrente psicologico).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nonriescoaf areillogin
    > Tanto per dirne una, perché non pensano piuttosto
    > a sistemi che impediscono di superare i 10 kmh
    > senza cinture o seggiolini?

    Per evitare problemi in caso di emergenza.

    > O limitare la velocità massima possibile a 150
    > kmh ?

    Per me anche abolire le autoA bocca aperta

    > O che rallentano se non si rispetta la distanza
    > di sicurezza?

    Le fanno gia'

    > O che tengano sotto controllo il buono stato di
    > freni, gomme e luci?

    Lo fanno gia', ma tu non hai un'auto ?

    > O una legge per far controllare in fase di
    > revisione anche la convergenza e la regolarità
    > della frenata?

    Quando ho fatto la revisione mi hanno controllato luci e frenata.

    > O una scatola nera per verificare la
    > responsabilità in caso di incidente (o al
    > contrario, per contestare una multa)?

    In russia sono piuttosto diffuse, legare all'assicurazione.

    > Sono tutte cose banalissime al giorno d'oggi, e
    > da sole potrebbero evitare quasi la metà degli
    > incidenti (tranne l'ultimo, che è un deterrente
    > psicologico).

    E invece no... Non funziona.
    krane
    22544
  • Ma per la data in cui tutte le nuove auto avranno ecall in Italia sarà operativo il 112?

    Paghiamo ancora multe per non aver organizzato questo servizio secondo le regole dell'Unione.

    Abbiamo diversi numeri di emergenza invece di uno solo coordinato con tutti gli enti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > Ma per la data in cui tutte le nuove auto avranno
    > ecall in Italia sarà operativo il
    > 112?
    >
    > Paghiamo ancora multe per non aver organizzato
    > questo servizio secondo le regole
    > dell'Unione.
    >
    > Abbiamo diversi numeri di emergenza invece di uno
    > solo coordinato con tutti gli
    > enti.
    Il 112 esiste da sempre. È il numero d'emergenza a cui rispondono i Carabinieri e che è coordinato con tutte le altre "forze" di pronto intervento. 112 è raggiungibile da tutta Italia e è gratuito. Se c'è bisogno dell'ambulanza la inviano loro o girano la chiamata al 118. Se non hanno pattuglie in zona o il fatto ha competenza autostradale, girano la chiamata al 113. E ciò avviene anche se si chiama il 113 anziché il 112
    Prozac
    4978
  • mi pare un passo avanti e due indietro, della serie "avanziamo vangando".
    spero sia disattivabile altrimenti si potrebbe collegarlo direttamente al coniuge.
    ciao ciao
    non+autenticato
  • Il UK Register esprime i suoi fondati dubbi... anche se il "piano attuale" sembra accettabile. Ma dobbiamo aspettarci un upgrade (=cavallo di troia)?

    (..)
    The upside is an expected 2,500 lives saved over ten years and a likely boost for sim-free devices on mobile networks, which should please those keen on an internet of things and more machine-to-machine communications.

    On such applications, the EU offers the following scenarios:

    “It is also expected that the eCall technology platform capabilities (i.e., positioning, processing and communication modules) could be exploited for additional services (e.g., advanced insurances schemes, stolen vehicles tracking etc).”

    Before we start imagining “PRISM for cars” it's worth noting the spec means eCall units are "... not traceable and when there is no emergency (its normal operational status) it is not subject to any constant tracking."

    The EU also says "As it is not permanently connected to mobile networks, hackers cannot take control of it."

    That means it is probably too early to wonder if “advanced insurances” [sic] could mean insurers tracking drivers to create tailored products and being asked nicely, and secretly, to share that data with law enforcement agencies.
    non+autenticato
  • Perché non obbligare la vendita di sole automobili elettriche entro il 2020 in vece di queste cavolate?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)