Athlon 64 sì, ma in versione budget

AMD lancia una versione economica dell'Athlon 64 che si posiziona nettamente al di sotto di quello dell'Athlon XP più veloce. I 64 bit di AMD puntano al mercato mainstream

Sunnyvale (USA) - Con l'intento di spingere i suoi nuovi chip a 64 bit sui PC desktop di fascia economica, AMD ha introdotto sul mercato un modello "budget" di Athlon 64, il 3000+, il cui prezzo è comparabile a quello dell'equivalente modello di Athlon XP.

L'Athlon 64 3000+ gira a 2 GHz, la stessa frequenza di clock del modello 3200+ rilasciato lo scorso settembre, ma a differenza di questo adotta una quantità di cache dimezzata, pari a 512 KB.

AMD offre il nuovo chip ad un prezzo di 218 dollari per ordini di 1.000 unità, una somma che è quasi la metà rispetto ai 417 dollari del modello 3200+, e questo nonostante la differenza in prestazioni, soprattutto per quel che riguarda le applicazioni desktop, non dovrebbe essere particolarmente marcata.
Alcuni osservatori sostengono che i costi di produzione dei due chip siano sostanzialmente gli stessi e che, come sembra confermare anche il fatto che entrambi i modelli condividono la stessa frequenza di clock, l'Athlon 64 3000+ non è altro che un 3200+ rimarchiato in cui sia stata disabilitata metà memoria cache: questa strategia, già adottata da Intel per i Celeron, permetterebbe ad AMD di recuperare quei chip in cui una parte della cache risulti inutilizzabile a causa di difetti di fabbricazione.

Un portavoce di AMD ha affermato che il chipmaker vuole inaugurare una linea economica di Athlon 64 maggiormente adatta al mercato mainstream, lo stesso in cui oggi sono ancora protagonisti gli Athlon XP.

Rispetto all'Athlon XP 3000+, basato su di una tecnologia di settima generazione (K7), l'Athlon 64 3200+ si basa sulla nuova tecnologia AMD64 di ottava generazione (K8), integra un controller di memoria e supporta la tecnologia d'interconnessione HyperTransport: nonostante l'XP 3000+ giri ad una frequenza lievemente superiore, pari a 2,1 GHz, AMD sostiene che nelle applicazioni a 32 bit il nuovo Athlon 64 è in grado di fornire fra il 10% e il 15% in più di prestazioni.
TAG: mercato
23 Commenti alla Notizia Athlon 64 sì, ma in versione budget
Ordina
  • Domanda che cavolo di Sistema Operativo ci fate girare qua sopra, Windows XP per 64bit per quel che ne so è ancora in beta, Linux funziona, ma ha pure lui dei seri problemi nelle applicazioni che girano in userspace (tipo XFree) www.osnews.com, ci sono un paio di prove.
    Non parliamo poi delle applicazioni che ancora sono inesistenti, dunque che ci si fa con questo bolide? si tiene come soprammobile?
  • io sapevo fosse in commercio windows xp a 64.
    cmq come c'è scritto in altri post è troppo presto .. passare a questo gioiellino!Sorride

    :D
    non+autenticato
  • io sapevo fosse in commercio windows xp a 64.
    cmq come c'è scritto in altri post è troppo presto .. passare a questo gioiellino!Sorride

    :D
    non+autenticato
  • Win64 da mo che esiste
    e la versione per x86-64 è gia in commercio, solo che costicchia un po'Sorride
    linux su x86-64 funziona tranquillamente, non so per x, non ho potuto provare
    un altro os che funziona su x86-64 è netbsd, in caso interessasse a qualcuno
    non+autenticato

  • - Scritto da: pikappa
    > Domanda che cavolo di Sistema Operativo ci
    > fate girare qua sopra, Windows XP per 64bit
    > per quel che ne so è ancora in beta, Linux
    > funziona, ma ha pure lui dei seri problemi
    > nelle applicazioni che girano in userspace
    > (tipo XFree) www.osnews.com, ci sono un paio
    > di prove.
    > Non parliamo poi delle applicazioni che
    > ancora sono inesistenti, dunque che ci si fa
    > con questo bolide? si tiene come
    > soprammobile?

    si va ancora in 32bit, nel quale l'amd64 è comunque decisamente competitivo (a differenza degli Itanium).
  • beh grazie al cavolo, l'amd64 è un x86*2, hanno preso l'x86 e hanno moltiplicato per 2 tutti i registri e ne hanno aggiunti 8, se questa è innovazione....
    l'itanium è un architettura totalmente nuova, riprogettata da 0, e ha subito quasi 10 anni di lavoro, non è una cosa alla amd tanto per tirare avanti ancora qualche anno, e poi passare ad un'architettura compatibile con itanium, quando prenderà il sopravvento (e lo farà, intel l'ha solo tirata fuori troppo presto)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > beh grazie al cavolo, l'amd64 è un x86*2,
    > hanno preso l'x86 e hanno moltiplicato per 2
    > tutti i registri e ne hanno aggiunti 8, se
    > questa è innovazione....
    > l'itanium è un architettura totalmente
    > nuova, riprogettata da 0, e ha subito quasi
    > 10 anni di lavoro, non è una cosa alla amd
    > tanto per tirare avanti ancora qualche anno,
    > e poi passare ad un'architettura compatibile
    > con itanium, quando prenderà il sopravvento
    > (e lo farà, intel l'ha solo tirata fuori
    > troppo presto)

    l'itanium è una mezza cazzata, nel senso che l'intel ha voluto tracimare dal suo campo d'azione principale (il segmento desktop) per andare a fare moine a chi si mangia le ultrasparc a colazione.

    detto questo, non è certo un brutto procio, anzi, una figata, però io che voglio giocare a quack 3 cosa me ne faccio?

    ecco la soluzione intel: ti compri giochi nuovi programmati a 64bit (o aspetti che i vecchi giochi vengano ricompilati per l'itanium, ovviamente ottimizzando in assembly a mano le parti critiche.).

    oppure emuli il 32bit ad una velocità che neanche il 486


    è una cosa COSTOSA. ergo: non è per il desktop. (ma neanche per la piccola media impresa.)

    la scelta di amd è stata l'unica possibile, e comunque altamente efficiente (a cosa può servire un procio a 64bits ad un utente prosumer -target ideale della cpu AMD-? mah, la prima cosa che mi viene in mente è per avere più di 4 giga di memoria, e penso che a qualcuno possano anche servire sul serio.)

    avvelenato che con 448mb di sdram non si trova malaccio

  • - Scritto da: avvelenato
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > beh grazie al cavolo, l'amd64 è un x86*2,
    > > hanno preso l'x86 e hanno moltiplicato
    > per 2
    > > tutti i registri e ne hanno aggiunti 8, se
    > > questa è innovazione....
    > > l'itanium è un architettura totalmente
    > > nuova, riprogettata da 0, e ha subito
    > quasi
    > > 10 anni di lavoro, non è una cosa alla amd
    > > tanto per tirare avanti ancora qualche
    > anno,
    > > e poi passare ad un'architettura
    > compatibile
    > > con itanium, quando prenderà il
    > sopravvento
    > > (e lo farà, intel l'ha solo tirata fuori
    > > troppo presto)
    >
    > l'itanium è una mezza cazzata, nel senso che
    > l'intel ha voluto tracimare dal suo campo
    > d'azione principale (il segmento desktop)
    > per andare a fare moine a chi si mangia le
    > ultrasparc a colazione.

    Peggio! Con l'Itanium, Intel ha ripetuto per la terza
    volta una enorme cazzata.

    Negli anni '80 ci aveva provato con
    lo iAPX432 (che doveva essere il "vero"
    processore a 32bit di Intel e doveva andare
    a coprire la fascia dei 32bit che poi invece
    e' stata presa dai 386 e dai suoi successori).

    Poi negli anni '90 ci aveva provato con l' i80860
    (da non confondere con il chipset 860) che
    doveva essere un "RISC per workstation".

    Infine ora ci ha provato con Itanium.

    Il problema e' stato che o ha fatto
    cpu "nuove" con troppe feature (che si intralciavano
    tra loro) oppure ha pensato di entrare in un settore
    dove c'erano gia cpu "abbastanza buone"
    da non giustificare un cambio brutale di architettura.

    Infine con Itanium, Intel e' riuscita a fare simultaneamente
    gli stessi errori che aveva fatto (separatamente)
    con iAPX432 e i80860.
    Buona (in teoria) la cpu, ma per tutto il resto
    errori a non finire ...

    Mi chiedo se la quarta volta dimostreranno
    di aver imparato qualcosa.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Peggio! Con l'Itanium, Intel ha ripetuto per
    > la terza
    > volta una enorme cazzata.
    >
    > Negli anni '80 ci aveva provato con
    > lo iAPX432 (che doveva essere il "vero"
    > processore a 32bit di Intel e doveva andare
    > a coprire la fascia dei 32bit che poi invece
    > e' stata presa dai 386 e dai suoi
    > successori).
    >
    > Poi negli anni '90 ci aveva provato con l'
    > i80860
    > (da non confondere con il chipset 860) che
    > doveva essere un "RISC per workstation".
    >
    > Infine ora ci ha provato con Itanium.
    >
    > Il problema e' stato che o ha fatto
    > cpu "nuove" con troppe feature (che si
    > intralciavano
    > tra loro) oppure ha pensato di entrare in un
    > settore
    > dove c'erano gia cpu "abbastanza buone"
    > da non giustificare un cambio brutale di
    > architettura.
    >
    > Infine con Itanium, Intel e' riuscita a
    > fare simultaneamente
    > gli stessi errori che aveva fatto
    > (separatamente)
    > con iAPX432 e i80860.
    > Buona (in teoria) la cpu, ma per tutto il
    > resto
    > errori a non finire ...
    >
    > Mi chiedo se la quarta volta dimostreranno
    > di aver imparato qualcosa.
    >

    lol! queste mi mancavano! vabbé che sono giovane...

    comunque.. se hanno soldi da buttare.. finquando non vanno a rifilare sole ai poveri cristi (come ad esempio le motherboard che supportavano solo rimm...)... buon per loro.

    Prima o poi Amd raggiungerà in grandezza, e poi le cazzate le faranno in compagniaSorride

    avvelenato che pensa la concorrenza sia sempre una buona cosa per l'utente finale
  • I prezzi ancora elevati, la scarsa maturià dei chipset e soprattutto l'incertezza sul tipo di socket che verrà adottato (pare che ci siano all'orizzonte dei cambiamenti) mi fanno consigliare di aspettare almeno luglio 2004 prima di prendere un Athlon 64.

    Se dovete fare un upgrade adesso vi consiglio di acquistare un XP 2600+ da overclocckare e una mobo economica nforce2 o KT400.
    non+autenticato
  • > I prezzi ancora elevati, la scarsa maturià
    > dei chipset e soprattutto l'incertezza sul
    > tipo di socket che verrà adottato (pare che
    > ci siano all'orizzonte dei cambiamenti) mi
    > fanno consigliare di aspettare almeno luglio
    > 2004 prima di prendere un Athlon 64.

    Sono d'accordo! Senza contare che software adatto a questo processore a livello di utenza domestica non se ne vedrà se non a fine 2004, credo, e per quel tempo pagheremo (tanto per cambiare) la metà di quello che pagheremmo adesso!

    Tanto la AMD non adrà a fondo. I sistemi a 64 bit saranno testati e sistemati a fondo tramite l'esperienza dei grossi investors come HP, Sun e tutti quei signori che hanno manifestato interesse per quest'architettura!

    > Se dovete fare un upgrade adesso vi
    > consiglio di acquistare un XP 2600+ da
    > overclocckare e una mobo economica nforce2
    > o KT400.

    D'accordissimo anche qui! E' inutile correre alla novità in questo nuovo "mondo informatico" dove ormai il software è sistematicamente indietro due anni rispetto all'hardware!

    Saluti a tutti quanti e buon Natale!

    .oO Kermit Oo.
  • già... il software è indietro di due anni... mmm a parte che non è sempre vero, spesso le risorse necessarie per far girare le nuove versioni dei programmi aumentano in maniera vertiginosa, comunque, pensi che per qualcuno non abbia valore comprarsi un computer capace anche di far girare tutto il software fra due o più anni?
    Come al solito è questione di scelte e di esigenze. Paradossalmente sarebbero proprio gli utenti più "utonti", che non hanno il tempo la voglia e le competenze di aggiornarsi continuamente il pc, quelli che avrebbero maggiore utilità a comprarsi l'ultima novità in fatto di computer.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I prezzi ancora elevati, la scarsa maturià
    > dei chipset e soprattutto l'incertezza sul
    > tipo di socket che verrà adottato (pare che
    > ci siano all'orizzonte dei cambiamenti) mi
    > fanno consigliare di aspettare almeno luglio
    > 2004 prima di prendere un Athlon 64.

    Almeno fino a quando non avrò bisogno di >4 gigabyte di memoria. Altrimenti, i 64 bit per me sarebbero del tutto inutili,

    > Se dovete fare un upgrade adesso vi
    > consiglio di acquistare un XP 2600+ da
    > overclocckare e una mobo economica nforce2
    > o KT400.

    No grazie. Comprerei un AMD solo se Intel facesse dei chipset che lo supportano.
    non+autenticato

  • > No grazie. Comprerei un AMD solo se Intel
    > facesse dei chipset che lo supportano.

    Azz, da questa dichiarazione traspare la tua scarsa conoscenza di questa meravigliosa piattaforma, sopratutto meno costosa di quella Intel.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Almeno fino a quando non avrò bisogno di >4
    > gigabyte di memoria. Altrimenti, i 64 bit
    > per me sarebbero del tutto inutili,

    Il punto non è nei 64 bit che effettivamente ora non servono, ma nel fatto che anche nelle applicazioni a 32 bit gli Athlon64 sono già ora più veloci degli AthlonXP.

    >
    > > Se dovete fare un upgrade adesso vi
    > > consiglio di acquistare un XP 2600+ da
    > > overclocckare e una mobo economica
    > nforce2
    > > o KT400.
    >
    > No grazie. Comprerei un AMD solo se Intel
    > facesse dei chipset che lo supportano.

    Sia AMD sia Intel fanno CPU che vanno bene. I migliori Pentium sono un po' più veloci dei migliori Athlon, ma costano molto di più. La scelta per me si riduce a una mera questione economica.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sia AMD sia Intel fanno CPU che vanno bene.
    > I migliori Pentium sono un po' più veloci
    > dei migliori Athlon, ma costano molto di
    > più. La scelta per me si riduce a una mera
    > questione economica.

    Non sto parlando di CPU, sto parlando chipset.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > I prezzi ancora elevati, la scarsa maturià
    > > dei chipset e soprattutto l'incertezza sul
    > > tipo di socket che verrà adottato (pare
    > che
    > > ci siano all'orizzonte dei cambiamenti) mi
    > > fanno consigliare di aspettare almeno
    > luglio
    > > 2004 prima di prendere un Athlon 64.
    >
    > Almeno fino a quando non avrò bisogno di >4
    > gigabyte di memoria. Altrimenti, i 64 bit
    > per me sarebbero del tutto inutili,
    >
    > > Se dovete fare un upgrade adesso vi
    > > consiglio di acquistare un XP 2600+ da
    > > overclocckare e una mobo economica
    > nforce2
    > > o KT400.
    >
    > No grazie. Comprerei un AMD solo se Intel
    > facesse dei chipset che lo supportano.

    perché ti fanno così schifo gli altri chipset?
    è vero la nforce1 non è stato un granché... e via spesso ha fatto qualche cappellata anch'ella.. però, pur condividendo l'apprezzamento per la qualità dei chipset intel, non trovo ragioni per questa schizzinosità.


    (anche perché un chipset intel con cpu AMD dubito ti possa dare le medesime garanzie di un chipset intel con cpu intel.. semmai, dovresti sperare che AMD si premurasse di progettare un suo chipset da abbinare alle sue cpu. Ma AMD è piccolinaaaaaaah!)


    avvelenato che pensa AMD faccia risparmiare bei soldini, e non tiri gabole "a la celeron"

  • - Scritto da: avvelenato

    > perché ti fanno così schifo gli altri
    > chipset?
    > è vero la nforce1 non è stato un granché...
    > e via spesso ha fatto qualche cappellata
    > anch'ella.. però, pur condividendo
    > l'apprezzamento per la qualità dei chipset
    > intel, non trovo ragioni per questa
    > schizzinosità.

    Bah. Un giro sui forum e si leggono cose turche sui VIA. Usb che non funzionano, schede da far ballare sugli slot per farle funzionare. Per i SIS, ho qui un esempio sulla scrivania. E' roba di 4-5 anni fa, ma una casa che fa uscire una roba del genere non merita i miei soldi.

    E, se non usi il PC per giocare, un chipset veloce è più importante di un processore velocissimo.

    >
    >
    > (anche perché un chipset intel con cpu AMD
    > dubito ti possa dare le medesime garanzie di
    > un chipset intel con cpu intel.. semmai,
    > dovresti sperare che AMD si premurasse di
    > progettare un suo chipset da abbinare alle
    > sue cpu. Ma AMD è piccolinaaaaaaah!)
    >
    >
    > avvelenato che pensa AMD faccia
    > risparmiare bei soldini, e non tiri gabole
    > "a la celeron"
    non+autenticato
  • ho una scheda madre con chipset VIA (asus p3v4x) non mi ha MAI dato un problema, che fosse uno, è addirittura migliore dei chipset intel per pentium 3, stabilità incredibile, driver aggiornati, l'unico difetto è che su win98 tocca installare il 4in1 della via altrimenti non funziona un cacchio come dovrebbe, ma non è una cosa che mi da troppo fastidio, la prossima scheda madre che prenderò, avrà al 70% un chipset via, se la controparte intel non costa troppo avrà un chipset intel
    non+autenticato
  • Il mio prossimo acquisto

  • - Scritto da: php_inside
    > Il mio prossimo acquisto

    Idem probabilmente,
    mi piacerebbe però sapere se i sistemi athlon supporteranno il PCI express o questo resterà limitato ai sistemi Intel..
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > mi piacerebbe però sapere se i sistemi athlon
    > supporteranno il PCI express o questo resterà limitato ai
    > sistemi Intel..

    Una cosa del genere non dipende dalla CPU ma dal chipset, e mi pare ke chippettini del genere siano gia' stati annunciati anke da produttori differenti rispetto ad Intel (Via, ...).
    Com' e' ovvio.Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mi piacerebbe però sapere se i sistemi
    > athlon supporteranno il PCI express o questo
    > resterà limitato ai sistemi Intel..

    PCIX e' gia' uno standard e il suo funzionamento non dipende dall'architettura del processore, se e' questo che temi.
    Nel mercato dei pc desktop, in qualche anno sostituira' PCI, come ha gia' fatto quest'ultimo con il bus ISA.

    non+autenticato